Jump to content
TWF MAGAZINE N°19 è online! Read more... ×
Segnalazioni bloccate per gli ospiti Read more... ×
TWF - Tex Willer Forum
  • Buona cena!

Forums

  1. TWF consiglia

    1. 814
      posts
  2. AMMINISTRAZIONE FORUM

    1. Regolamento

      Da rispettarsi!

      1
      post
  3. TUTTO SU TEX

    1. 22,794
      posts
    2. Le storie inedite

      Sino alla comparsa della nuova storia, poi spostati in "Storie Recenti"

      724
      posts
    3. 20,311
      posts
    4. 10,336
      posts
    5. Gli Autori

      Per discutere sui vari autori di Tex

      2,838
      posts
    6. 108
      posts
    7. Galleria Texiana

      Spazio dedicato esclusivamente alle immagini su Tex

      3,210
      posts
    8. 172
      posts
  • Upcoming Events

    No upcoming events found
  • Topics

  • Posts

    • Terzo albo di assoluto livello, se possibile - anzi, certamente! - ancor più frizzante ed avvincente dei due che lo hanno preceduto. Ritmi serratissimi, continui colpi di scena, azione in quantità: in altre parole, dopo che nei primi due albi è stato sapientemente introdotto il contesto della vicenda, nel terzo quest'ultima è finalmente entrata nel vivo, esplodendo in tutta l'irruenza tipica del giovane Tex. E' valsa davvero la pena dover attendere quattro giorni per leggerlo, e se tanto mi dà tanto penso sia lecito aspettarsi che il quarto ed ultimo albo in uscita a novembre sarà ancor più avvincente. Per come è stata sinora sviluppata la storia, gli elementi in tal senso ci sono tutti, e contestualmente sono sempre più curioso di vedere come Tex riuscirà a salvare Lincoln dalle grinfie di Mefisto senza incontrarlo faccia a faccia... Confido in mirabolanti effetti speciali!
    • Avendo letto tutti gli albi di questa nuova serie (ad eccezione dell'ultimo uscito) non posso che concordare con i tanti giudizi positivi letti nei vari topic, incluso questo. Le storie sono appassionanti e i disegni a mio parere sono di ottima fattura. L'unica pecca per quello che posso dire è relativa al numero di pagine. Davvero troppo troppo ridotto, l'albo si legge in un amen, ragion per cui dopo l'acquisto di solito faccio passare qualche giorno, così, come per "decantarlo". Spero che la serie duri a lungo e che un giorno si decida di renderla più consistente, a livello di pagine. Anche ovviamente allineando il prezzo a quello della serie regolare.
    • Premetto che non ho ancora capito con quale criterio vengano scelte le storie da pubblicare sul Maxi Tex.   Mentre i Color, i cartonati (tranne che quando si tratta di ristampe), ma anche il Texone hanno una loro identità ben definita, il Maxi reca con sé sempre sorprese. A volte, contiene capolavori (Oklahoma!, Nueces Valley); altre volte storie di livello inferiore alla media (Deserto Mohave, L'ultimo giorno); altre altre volte ancora storie caratterizzate da disegni discutibili (Il cavallo di ferro, La carovana dei Cherokee) o addirittura brutti (Alaska).   In questo caso, abbiamo due avventure che si sarebbero potute benissimo leggere sulla serie regolare.   Il re di Chicago ha un soggetto interessante e una sceneggiatura dignitosa, che però avrebbe avuto bisogno almeno del doppio delle pagine per uno sviluppo meno frettoloso. La città corrotta nasce da un'idea che mi sembra abbastanza originale e che viene sviluppata adeguatamente, per quanto vi sia qualche colpo di fortuna di troppo (la scoperta dei corpi).   Notevole, considerate le circostanze, la prova di Repetto. Il suo tratto non ha sofferto, nell'ultima parte della sua vita, del vistoso calo che ha colpito altri gloriosi disegnatori. Rispettoso, per quanto personale, lo stile di Bruzzo.   Anche i disegni di Rossi mi sono piaciuti molto. Dirò forse un'eresia, dovuta alla mia ignoranza in materia di disegno, ma mi ricorda un po' Civitelli.   In conclusione, il Maxi autunnale è, per quanto mi riguarda, promosso.  
    • Con l'uscita del numero 12, si completa un anno di pubblicazioni della collana Tex Willer.   Non conosco i dati delle vendite, anche se il mio edicolante di fiducia sostiene che venda quasi quanto la serie regolare.   Posso però esprimere una valutazione da lettore: la scommessa che la Sergio Bonelli Editore ha fatto dando vita a questa nuovo collana è, al momento, pienamente riuscita. Abbiamo avuto la fortuna di leggere dodici albi frizzanti e ricchissimi di azione, con personaggi, vecchi e nuovi, di grande spessore e un Tex veramente scatenato, come lo era quello di Gian Luigi Bonelli.   Quanto ai disegni, difficile fare meglio.   Il nuovo episodio è stato, a mio giudizio, all'altezza degli altri.   Non sono d'accordo con l'opinione per cui il nostro fuorilegge abbia trovato sulla sua strada     A mio avviso, la verità è che Tex è, in questa serie, troppo in gamba, capace perfino di battersi Uno contro venti     Ho trovato molto azzeccato questo divertissement. Non so se Boselli ami le bionde, ma tra Kate e Lily anche io faccio il tifo per la prima!
    • Non l'ho preso, ma l'ho letto, a me non è piaciuto. Opinioni.
×

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.