Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

All Activity

This stream auto-updates     

  1. Today
  2. non credo sembra che non fara' piu' Tex
  3. Scrivo questo post in merito ad un disegnatore, Roberto Diso, che appare più nelle storie fuori collana piuttosto che nella serie regolare. Essendo, a quanto ho letto, molto veloce rispetto ad altri, non viene posto sulla regolare. La mia domanda è: riusciremo a vedere i suoi disegni sulla serie mensile di Tex?
  4. Yesterday
  5. Lasciate per favore che sia Claude a chiarire.
  6. O beh, ma se si tratta di uno Speciale della collana Tex Willer mi pare scontato che sia ambientato nello stesso periodo.... Se parliamo in questo topic di Tex e Zagor l'unica miniserie attualmente in edicola che li riguardi è Darkwood Novels o mi è sfuggito qualcosa?
  7. Ma no, penso si riferisse alla collana Tex Willer, che non é una mini serie. E la risposta credo sia affermativa. Se ti riferisci al fatto che, ultimamente, ci siano troppe storie di genere horror/fantastico, ciò non toglie che in quelle di stampo realistico (che mi auguro che, per il futuro, siano la maggioranza) non si possa riprendere un capolavoro come Huron. Credo che Boselli, oltre che tempo (come da lui dichiarato) non abbia neanche tanta voglia.
  8. Darkwood Novels Non mi dire che non la stai leggendo...
  9. Ma quindi la storia con Tex sarebbe ambientata nello stesso periodo in cui si svolge la mini serie ora in edicola?
  10. Sul primo punto non apro bocca, ma sul secondo: Huron è una tua storia, il seguito sarebbe il tuo, non capisco che problema potrebbero darti i cambiamenti, che comunque non vedo.
  11. Preferisco farmelo raccontare da qualche anima pia (se la trovo, se no, amen). P.S.: Ma la mamma di Zagor era una brava persona?
  12. Una volta persi un pomeriggio intero a convincere un amico a dare una chance a Odissea nello spazio. Non era il suo genere, non gli piaceva la fantascienza, soprattutto non amava i film complessi. Non sto paragonando il film capolavoro di Kubrick a Zagor racconta. Torno a dire che è un esercizio inutile cercare di convincere. Però questa storia è fondamentale per capire il personaggio. Dopo puoi leggere, se vuoi, L'esploratore scomparso e Huron, di Boselli, o L'uomo col fucile, di Burattini. Ma prima dovevi leggere questa storia. Allargo un attimo il discorso. Anni fa mi confrontavo con i miei amici che non leggevano Tex ma solo Dylan Dog. Cercavo, impuntandomi, e credendo bene di "fargli cambiare idea" ma senza riuscirci, di "convertirli". Figuriamoci. Però per me era inamissibile che non apprezzassero Il figlio di Mefisto o Il Giuramento. Ma nulla da fare, proprio non ci riuscivano a farselo piacere. Ma devo dire che era un approccio, il mio, sbagliato, nel senso che ci sono opere e autori che non ci piaceranno mai. Ora, essendo Letizia una scettica di Zagor, anzi, trovandosi agli antipodi totalmente da questo tipo di fumetto, credo che sia giusto che abbia letto Zagor racconta. Perché ora sa per quale motivo questo eroe è diventato quello che è, sa del suo tragico passato legato a suo padre e il rancore e l'odio che ha covati per anni. Soprattutto la sua ricerca della vendetta che, non sempre, è la strada ideale per ottenere giustizia. Sono chiavi di lettura per delineare questo personaggio. Ciò non significa che tu, Letizia, debba cambiare idea o "convincerti" per i motivi citati sopra, però sei consapevole che Zagor non è soltanto l'uomo dei boschi rude che salta di liana in liana tipo Tarzan e che quei fessacchiotti di pellirosse credono una divinità. C'è dall'altro. E vedo tutto questo come un arricchimento. Indipendentemente dal tuo giudizio sulla serie. P.s. Mo però devi per forza leggere L'esploratore scomparso!
  13. Entrambe le cose, certo, la seconda soprattutto,, ma altri due motivi. 1 - non ho tempo 2 - La serie è cambiata, da allora, ha un altro indirizzo, ho smesso dii leggerla da un po' e non saprei orientarmi.
  14. Come mai? Hanno programmato tutto per un periodo lungo o ci sono gia' troppi sceneggiatori?
  15. Se tu riesci a dormire sonni tranquilli, io no purtroppo. E allora mi sono decisa, ho aumentato la mia visione piuttosto ridotta leggendo "Zagor racconta" al duplice scopo di vedere il vero livello di questo fumetto e di rendermi conto di cosa avrei perso se non l'avessi letto.
  16. Credo sia il debutto su Tex di Ruju questo. Un debutto che denota potenzialità, indubbiamente, ma non certo un lavoro indimenticabile. Storia classica, c'è l'esercito, ci sono gli indiani, ci sono Tex e Carson impegnati a sventare una guerra, c'è il potente cattivo, c'è un dottore innamoratod egli indiani. Insomma tutti gli ingredienti sono al loro posto. Tuttavia manca il guizzo e a volte mi sono leggermente annoiato. Nota di colore: non capisco perchè tutti i personaggi della storia balbettino e tartaglino impauriti dall'inizio alla fine. Diso insomma...c'è di meglio. Tex pare un pupazzo del Muppeth Show. Ruju 6+ Diso 5.50
  17. Ma figurati, non è che non dormiamo la notte se tu leggi o non leggi Zagor eh. Certo, con una sola storia all'attivo hai una visione piuttosto ridotta, e te l'ha detto pure Boselli. Le storie da leggere sono tante, ma se a te non ti va di approcciarti, oh va bene. Il mio discorso era pure generale. Se un utente che non conosce Zagor viene nel forum e legge la tua "recensione" alla Marcia della disperazione, gli viene un colpo e si scoraggia . Allora per questo ho consigliato Zagor racconta, dove si può vedere il vero livello di questo fumetto, e magari, sempre il presunto nuovo utente, se lo legge, gli piace... e male non fa. Ah, Pecos Bill, ad esempio, proprio non mi è mai piaciuto, pur avendo avuto un ottimo cast di disegnatori e una solida scrittura. Lui è troppo perbene, troppo damerino, ma il fatto che affronti i banditi armato di lazo a me che adoro le sparatorie e gli eroi tipo Tex che con la colt ci sanno fare... no, per favore. Ma sono gusti personali.
  18. Reputo il giovane Tex Willer il miglior fumetto che abbia mai letto, naturalmente (mi sia consentito) dopo il Pecos Bill di Guido Martina. Se non lo avessi mai letto e qualcuno mi avesse detto "non sai quello che ti perdi", avrei sicuramente provato a leggerlo e, naturalmente, mi sarebbe piaciuto molto. Ma da qui a dire "non sai quello che ti perdi" ce ne corre. Sono altre le cose che mi meravigliano a tal punto da giudicarle imperdibili. Figuriamoci Zagor. Me ne farò una ragione e continuerò a ignorare tale meraviglia. Questo non è vero. Se lo fosse, avrei sicuramente calcato la mano e di difetti ne avrei elencati molti di più. E, anche se non li ho enumerati tutti, una cosa è certa: li ho trovati proprio tutti. Sono stata molto imparziale e certamente non mi sono divertita, ma il mio approccio non è stato quello di fare le pulci. Io ho tantissimi difetti (come tutti i comuni mortali), ma quello di avere pregiudizi certamente no, perché penso che solo le persone poco intelligenti abbiano pregiudizi e io, come ormai tutti sanno, sono una persona con una "intelligenza superiore alla media".
  19. Questo lo capisco, e non sei la sola che non apprezza le buffonate di Cico e le volte in cui Zagor viene "piccionato", specialmente tra chi ha letto solo Tex che se ha cento avversari di fronte e non li può abbattere tutti a pistolettate usa la dinamite e li fà fuori comunque tutti. Intervengo perchè anch'io avevo consigliato "la marcia" e quando avevi detto che Zagor era un personaggio surreale pensavo tu non avessi mai letto nulla di lui. Rispetto i giudizi degli altri e non pretendo che una storia che a me è piaciuta tanto, debba per forza incontrare il favore di tutti. Però l'impressione che il tuo approccio alla storia non sia stato quello di divertirsi a leggere un'avventura, ma piuttosto quello di cercare tutti i difetti possibili immaginabili, quella l'ho avuta anch'io Se ti riferisci al fatto che nel numero 1 delle "origini" abbia proposto il padre di Zagor come personaggio "buono" fin dall'inizio e spinto dagli eventi a compiere la strage contro gli Abenaki, quello è il suo pensiero. Anche se su Zagor racconta e ancor più sul 400 di Boselli risulta esplicito che Mike Wilding (padre di Zagor) era stato accecato dall'odio e dall'ambizione, ma poi era cambiato... lui continua a dire che sulla miniserie non ha cambiato nulla.
  20. esatto peccato che Moreno non l'abbia capito
  21. Last week
  22. Di certo si devono leggere più storie per capire l'anima di un personaggio, una soltanto è troppo poca. Ma il diritto di critica è lecito, sia chiaro. Sono due aspetti da tenere in considerazione. Però le storie devono dare pure emozioni. C'è qualcosa che ce le rende care. A sto punto nemmeno un albo come "Zagor racconta" convincerebbe Letizia. Ma il punto è proprio questo: perché convincere? Zagor racconta è un capolavoro. Leggilo, Letizia, se vuoi. Dagli una possibilità ma non per entrare in sintonia col personaggio ma per ricrederti su alcune cose. Chi vuole apprezzare quella storia se la legga pure. Chi non la legge, non sa cosa si perde. Perché è proprio il manifesto della nolittianità. Quando al bene e al male, al nero e al bianco, vi si aggiunge il grigio. Perché nessuno è completamente cattivo o buono. Questo ci insegna Nolitta. E scusate se è poco!
  23. Nel commentare l'albo Vendetta indiana ho utilizzato l'esempio di della tecnica musicale della "variazione", in cui si ha la riproposizione di un'idea musicale con modifiche, più o meno significative, rispetto alla sua forma originaria. Messaggero di morte rientra, in effetti, tra quelle storie in cui un'idea base (Tex guida una popolazione nativa che ha subito un grave torto contro l'esercito del Stati Uniti, che viene sconfitto senza spargimento di sangue grazie alle abilità da stratega di Aquila della Notte) viene riproposta con accenti nuovi. In questo caso, gli elementi che distinguono la variazione sono le qualità intellettuali del'ufficiale che guida l'esercito (il colonnello Middelton è un comandante più in gamba tanto del colonnello Elbert, tanto del colonnello Arlington) e l'uso del costume dell'uomo della morte. Trovo di alto livello l'orchestrazione di Nizzi, mentre i disegni di Fusco sono superbi come sempre.
  1. Load more activity
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.