Classifica


Contenuto popolare

Mostrando i contenuti con la più alta reputazione il 26/03/2018 in tutte le sezioni

  1. 1 point
    Mah...un po' mi spiace per questo puzecchiamento continuo verso Borden da parte di wasted years, perché Boselli non merita questo, anche se in gran parte la penso come wasted sulla scrittura di Borden. Tuttavia Borden è, in linea generale, un ottimo sceneggiatore e sta facendo un gran lavoro. In questi giorni ha anche una pazienza che in altre situazioni non ha mostrato Io credo che Borden meriti tutto il nostro appoggio per due buoni motivi. 1) Non ci sono all'orizzonte sceneggiatori validi di Tex, in attesa che Ruju metta la quinta marcia, e secondo me ha anche le doti per farlo. Dipende da lui. (resta il mitico Nizzi, ovviamente, a cui auguro una vita lunghissima e di darci ancora qualche grande storia). 2) Ha un compito gravosissimo e lo porta avanti con dignità e con poco aiuto. Poi chiaro, se devo essere sincero anche io trovo indigeste molte storie di Borden, altre invece, pur non essendo il mio ideale sono da considerarsi comunque dei capolavori, anche se forse capolavori sui generis rispetto alle storie classiche di Tex, ma è logico che qualcosa vada anche rinnovato (non troppo per favore). A Borden sceneggiatore rimprovero la troppa dispersività (a me la minestrina, purchè buona, starebbe più che bene, magari non sempre...ma la maggior parte delle volte una bella semplicità la preferirei), i tanti personaggi, il poco spazio che a volte da a Tex, ma SOPRATTUTTO, e questo per il mio personale gusto è il vizio capitale, non mi piacciono i dialoghi. Sono duri, giusti eccetera...ma mancano totalmente di brio. L'ironia, così importante in Tex e Carson soprattutto, è posticcia e del tutto innaturale. E' quello che faceva grande GLB e che ha fatto grande il miglior Nizzi, in questo insuperabile. Ruju nei dialoghi è più giusto ma resta ancora lontano da quello che per me è l'ideale. Quindi, devo purtroppo dire che la maggior parte delle volte trovo difficile leggere con leggerezza le storie di Borden. Però va rispettato e sostenuto per i motivi che ho detto prima. E poi devo ringraziarlo per avermi fatto reinnamorare di Tex dopo la storia di Yama. Ormai compravo Tex mensile leggendolo stancamente da alcuni anni (dopo che lo avevo mollato per 10 anni abbondanti). La storia di Yama mi ha riacceso la passione e mi sono letto tutto quello che non avevo letto prima, diciamo il periodo 400-500, e ho riletto tutto dal numero 1 al numero 400 circa. Ora però, spero che Borden dopo avermi fatto reinnamorare di Tex non me ne faccia disamorare. Un po' di semplicità ogni tanto...qualche storia classica sarebbe benvenuta...dialoghi un po' più ironici, ma questo non so se sia nelle sue corde, temo di no. Chiaro che se poi tira fuori cose come Patagonia o gli invincibili c'è poco da dire, anche se sono capolavori molto sui generis trattandosi di Tex, restano pur sempre capolavori.