• Avvisi

    • TexFanatico

      BUON NATALE   24/12/2017

      BUON NATALE e felici Festività a voi!

Classifica


Contenuto popolare

Mostrando i contenuti con la più alta reputazione dal 17/01/2018 in tutte le sezioni

  1. 2 points
    ymalpas

    Tabellone Uscite Previste Per Il 2018 E 2019

    NB. Questa discussione viene aperta in sostituzione della precedente che riguardava le storie del periodo 2016 e 2017. Nel primo messaggio della discussione sono aggiornati i dati relativi alle uscite dei prossimi due anni. Per il 2018 687 GLI STRANIERI di Faraci e Venturi (gennaio) 688 IL MESSAGGERO CINESE di Ruju e Cossu (febbraio) 689 IL MESSAGGERO CINESE di Ruju e Cossu (marzo) 690 STORIA DI UN ALBO di Ruju e Prisco (aprile) 691 CUORE APACHE di Ruju e Ginosatis (maggio) 692 CUORE APACHE di Ruju e Ginosatis (giugno) 693 PROTEUS di Ruju e Ramella (luglio) 694 PROTEUS di Ruju e Ramella (agosto) 695 TEX CONTRO MALLORY di Boselli e Ticci (settembre) *** A COLORI *** 696 MANHATTAN di Boselli e Dotti (ottobre) 697 MANHATTAN di Boselli e Dotti (novembre) 698 MANHATTAN di Boselli e Dotti (dicembre) Per il 2019 699 MANHATTAN di Boselli e Dotti (gennaio) 700 TEX 700 di Boselli e Civitelli (febbraio) *** A COLORI *** 701 MOJAVE DESERT di Manfredi e Nespolino (marzo) 702 MOJAVE DESERT di Manfredi e Nespolino (aprile) 703 INDIANI E GIACCHE BLU di Boselli e Seijas (maggio) 704 INDIANI E GIACCHE BLU di Boselli e Seijas (giugno) 705 SULL'ORLO DELL' ABISSO di Ruju e Rossi (luglio) 706 SULL'ORLO DELL' ABISSO di Ruju e Rossi (agosto) 707 EREBUS di Boselli e Bruzzo (settembre) 708 EREBUS di Boselli e Bruzzo (ottobre) 709 EREBUS di Boselli e Bruzzo (novembre) 710 L'ASSEDIO DI MEZCALI di Nizzi e Filippucci (dicembre) ***
  2. 1 point
    Ragazzi/e, mi piacerebbe confrontarci serenamente sul perché la casa editrice continua a moltiplicare l'offerta di albi di Tex. In genere queste iniziative sono spiegate da una strategia di marketing abbastanza scontata, cioè cercare di essere più aggressivi su fasce di mercato poco sfruttate. In altre parole, si crea un Tex a colori per chi li ha sempre sognati, un Tex a figurine per i bambini da 6 a 100 anni, un mazzo di carte per i vecchi dell'ospizio e la ristampa della ristampa della ristampa per i drogati di completezza. In questo modo si vende di più e si incassano più dollarucci. In teoria più che in pratica, perché ogni iniziativa ha i suoi costi e spesso sottrae "clienti" alle altre, non è che se la ford lancia 200 utilitarie diverse, da nere e austere a stelline e cuoricini avrà 200 volte il mercato di una sola, chiaramente alla fine chi vuole una ford di quella fascia opterà e chi vuole una opel si comprerà una opel. L'idea che mi sono fatto è che, dopo il grande signore che è stato Sergio Bonelli, la nuova gestione stia cercando la soluzione in prospettiva della fine dei fumetti in generale e dei bonelli in particolare, cercando di accaparrarsi un uovo oggi piuttosto che una gallina domani. Personalmente sono sopraffatto dall'offerta, non so cosa comprare e non trovo quello che voglio, nella mia edicola c'è uno scaffale dedicato a Tex dove si trova solo il mensile e mancano spesso gli speciali che desidero. Vorrei raccogliere le vostre idee su prospettive e problemi di quest'epoca dell'offerta texiana.
  3. 1 point
    JohnnyColt

    Tex e il razzismo

    Io commenterò "Il messaggero cinese" solo quando lo avrò letto ma per ora i disegni di Cossu mi sembrano più che ottimi e concordo sul fatto che Ruju a fatto bene a rispolverare i "Musi Gialli".
  4. 1 point
    pronti per l'incorniciamentooooo.
  5. 1 point
    pecos

    Tex e il razzismo

    Non travisare il significato delle mie parole, caro Virgin. Intendo dire che usare la parola "razza" può indurre qualcuno - soprattutto, ma non solo, chi ha meno strumenti di altri a disposizione - a credere che le razze esistano davvero all'interno della comunità umana. Qui sta il pericolo. Il compito della cultura è anche quello di evitare il pericolo; non di insuperbirsi diventando essa stessa pericolo.
  6. 1 point
    pecos

    Tex e il razzismo

    Anche se la discussione ha poco a che fare con Tex, credo che ci sia un punto importante da ribadire. Lo faccio con le parole di Luigi Luca Cavalli-Sforza, Paolo Menozzi e Alberto Piazza, nell'importante saggio "Storia e geografia dei geni umani": Il termine "razza" esprime un concetto privo di fondamento scientifico. Tuttavia non è un termine neutro. Usare il termine "razza" diffonde ignoranza. E l'ignoranza è pericolosa. Secoli di storia alle nostre spalle ne danno testimonianza.
  7. 1 point
    Wasted Years

    Tex e il razzismo

    Sono due cose che non ci azzeccano una con l'altra, ma mi sono venute in mente leggendovi.
  8. 1 point
    Carlo Monni

    Commenti Alle Anteprime

    La possibile puntatina in estremo oriente potrebbe essere collegata al ritorno della Tigre Nera che Andrea Venturi sta già disegnando. In più sappiamo che Chuck Dixon sta anche lavorando ad un cartonato,. chissà chi lo disegnerà?
  9. 1 point
    Sam Stone

    Anteprime (Niente Commenti)

    In un'intervista recente a Mauro Boselli dove si parla dei 70 anni di Tex, che si può leggere a questo link: http://www.abruzzoweb.it/contenuti/fumetti-i-settant’anni-di-tex-boselli-andra-in-oriente-ma-sara-sempre-lui-/647675-393/ C'è una risposta curiosa ad una domanda, la riporto: Tex è già uscito dai confini degli Stati Uniti, potrebbe mai vivere un’avventura nella vecchia Europa? Credo di no. Già siamo stati criticati per averlo mostrato giovane, e quella è una critica che non ha senso, perché siamo dentro i confini del canone: Tex era giovane nelle sue prime avventure. Ma se lo mostrassimo anziano o, appunto, in viaggio in Europa, sarebbe come il “salto dello squalo” di Fonzie in Happy Days (nella terminologia della critica televisiva, considerato il momento in cui una serie, raggiunto il picco, comincia a declinare, ndr). Starebbe a significare che uno non ha più idee. Un’avventura di Tex con Giuseppe Garibaldi sarebbe come ammettere che non ci sono più spunti nel classico western texiano. Tutte le richieste del passato, che lo hanno portato in Bolivia, o a Cuba, erano venute da Gianluigi o Sergio. Posso comunque anticipare che, molto probabilmente, il ranger farà una puntatina nell’estremo Oriente, ma non credo che si spingerà più di così. Farà anche una trasferta più “civile” a New York, a fine anno, alle prese con il teatro, i telefoni, le ferrovie, personaggi come Buffallo Bill e così via.
  10. 1 point
    pecos

    Tex e il razzismo

    Il concetto di "razza" non ha alcun fondamento scientifico. Non esiste scientificamente, perché dal punto di vista biologico non c'è nessuna distinzione tra individui di una stessa specie. Quindi il voler bandire la parola non è dettato dalle ipocrisie paranoidi moderne, ma dal voler diffondere una cultura scientifica, che possa bandire i pregiudizi e le discriminazioni che tanto male hanno fatto alla società umana. Il termine razza non va usato perché, semplicemente, si riferisce a qualcosa che non esiste.
  11. 1 point
    JohnnyColt

    Tabellone Uscite Previste Per Il 2018 E 2019

    Ottime anteprime, belle appetitose e non posso che essere contento nel vedere due prossimi albi a colori. Un'altra cosa che mi ha decisamte allietato è il fatto che avremo una storia da 4 albi ed una da 3, elemento che non si vedeva da un po' e di cui sinceramente ne sento la mancanza. + I disegnatori di grande levatura ci sono, Ruju e Boselli pure e mi sembra che siano abbondantemente sul pezzo, i personaggi e le ambientazioni credo siano tra le migliori che si potessero scegliere. Non posso che sperare in un ottimo biennio di anniversario, sono sempre più curioso di vedere questo 2018. Forza Ruju, Forza Borden!
  12. 1 point
    Dix Leroy

    Tex e il razzismo

    Ho visto cento volte Tex sbatacchiare gente di etnia varia che se lo meritava, nominandoli "muso di carbone", "limoncino", "scimmione", "giuggiola", "pellegrino", "faccia di rame" e similari, con l'intento di stemperare le scene violente e farci fare una sana risata. Ma molto più di cento volte ho visto Tex aiutare chi se lo meritava chiamandolo "uomo", senza star lì a vedere se il colore della pelle fosse simile al suo. A me è entrato dentro. Chi si comporta male merita il mio disprezzo, soprattutto se lo fa per sfregio al normale quieto vivere (non alla mia cultura o al mio modo di vivere), mentre chiunque abbia bisogno di un aiuto merita almeno la mia attenzione.
  13. 1 point
    Carlo Monni

    Anteprime (Niente Commenti)

    Un po' di novità apprese in una recente visita a Milano: 1) Il prossimo Maxi uscirà ad aprile e sarà di Ruju & Diso. Ad ottobre dovrebbe uscire quello di Nizzi & Alessandrini. 2) La storia di Dinamite scrita da Boselli che apparirà nel Magazine di settembre sarà disegnata da Maurizio Dotti 3) quella dedicata a Lilith, sempre sullo stesso Magazine e sempre di Boselli sarà disegnata da Fabio Civitelli. 4)il Color di agosto sarà di Ruju & Scascitelli. 5) Moreno Burattini sta scrivendo la sua quarta storia di Tex, disegnatore ancora da assegnare. 6) sono in preparazione altre storie brevi tra cui una di Diego Cajelli & Mario Jannì ed una dal titolo di lavorazione "Rotaie" di Ruju e di un tal Michelucci. 7) il titolo di lavorazione del Color di Rauch & Prisco è: "La fuga " A questo punto ci si potrebbe chiedere dove sarà pubblicata la storia di Boselli & De Angeliscon il giovane Tex di cui si è vista una tavola nelle anteprime di quest'anno. E chi lo sa? Io no .
  14. 1 point
    Preferisco una consegna di persona. Sono certo che di persona sei molto simpatico, mentre io sono timido e ritroso come una verginella. Vabbé, non la farei tanto grande, però sono certo che siamo entrambi meglio. Magari in cambio di una birra e con autografo, me lo incornicierei.
  15. 1 point
    pecos

    Tabellone Uscite Previste Per Il 2018 E 2019

    Qualche tavola delle prossime storie della serie regolare, tratte dall'abbondante anteprima sul sito della SBE. Cossu Ginosatis Prisco Ramella Ticci Dotti Civitelli (diverse altre tavole disponibili al link http://www.sergiobonelli.it/news/2018/01/12/gallery/tex-2018-1002335/)
  16. 0 points
    natural killer

    Tex e il razzismo