Jump to content
TWF MAGAZINE N°19 è online! Read more... ×
Segnalazioni bloccate per gli ospiti Read more... ×
TWF - Tex Willer Forum

Ulzana

Ranchero
  • Content Count

    1,308
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    2

Ulzana last won the day on December 21 2018

Ulzana had the most liked content!

Community Reputation

42 Good

4 Followers

About Ulzana

  • Rank
    Utente emerito del TWF

Profile Information

  • Gender
    Maschile

Me and Tex

  • Number of the first Tex I've read
    21
  • Favorite Pard
    Kit Carson
  • Favorite character
    Mefisto

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Ulzana

    Pagare per i propri peccati?

    Ok, non sei un troll... Ma cose sgradevoli quali? I poliziotti sparano erano riferito al fatto che Tex è comunque un ranger, anche se non in servizio attivo, quindi sotto un certo punto di vista agisce nei limiti (e spesso li sorpassa) delle leggi costituite. E' normale che LUI spari ai criminali, in un contesto storico in cui si faceva (vatti a leggere le cronache western di quel periodo). Ti ripeto, sei tu che fai domande assurde e arzigogolate... Tex spara e ammazza, che dobbiamo fare? Crearci pipponi mentali? Certo, facciamolo, ma gli autori, cioè chi scrive le storie, questi problemi non può proprio crearseli. In un contesto di fantasia (e te lo ripeto ancora: FANTASIA) ci sta che i cattivi muoiono, vengono ammazzati eccetera. Non per sadismo o crudeltà fine a se stessa, ma per ESIGENZA narrativa. Se non capisci questo non so più che altro aggiungere. Stan Lee ha fatto quello cui tu auspichi. Ma i supereroi sono una cosa, Tex è un'altra. Questo è tutto, per me discorso chiuso. Rimani pure nelle tue personali considerazioni, per carità.
  2. Ulzana

    Pagare per i propri peccati?

    Stai applicando valori etici e morali a un fumetto. Cioè, a storie di FANTASIA. Sei partito dalle troppe sparatorie, ai villain poco caratterizzati, per passare a altro, al Tex che dovrebbe essere conscio dei suoi difetti... Tex non è un esempio, non deve esserlo, non vuole esserlo, qui sta il grande equivoco in cui cadi. Poi, che a noi lettori, piaccia che lui faccia volare dalla finestra un cattivo, o che riempia di botte un farabutto o il politico arrogante... concedicelo. Dici una grossa sciocchezza, perdonami, sul fatto che uccidere persone è da fuorilegge... quindi se un poliziotto durante una rapina spara a un criminale, il poliziotto è un fuorilegge? Dai, per favore, fai confusione o stai trollando (ne sono sempre più che convinto). Che poi Tex non è nemmeno un ranger in servizio attivo, se proprio dobbiamo fare i pignoli... Tex è già MATURO. I dubbi esistenziali non può averli e non gioverebbero alle storie, vatti a leggere i fumetti Marvel se cerchi questo. Non può dire "oddio, ho fatto bene a riempire di botte quell'energumeno?" oppure "mmm, forse non dovevo uccidere quei criminali, avranno pur sempre una famiglia". Sono cose che nelle storie e nel contesto texiano non hanno senso. Nessuno insiste a dire che Tex sia puro e perfetto... insomma, ti abbiamo risposto. Io termino qui i miei interventi perché sento puzza di trollaggio.
  3. Ulzana

    Pagare per i propri peccati?

    Ma cosa dici... Tex non gli mente. NON SA che sua moglie è morta. Gli consente di andar via, certo, ma poi cambia tutto quando apprende che Lilyth è morta. E si vendica, diventa giustiziere assoluto. Ed è pertinente. Sugli interrogatori... stai prendendo una cantonata: Tex utilizza certi sistemi per carpire informazioni, ma dove sta scritto che deve ammazzare tutti per sfogare la rabbia? Ma stai psicanalizzando un eroe di fumetti per caso? Poi se ci stai trollando tutti... ok, ma io mi tiro fuori dal gioco. Perché esistono settant'anni di storie, vattele a leggere e poi torni qui e ci confrontiamo...
  4. Ulzana

    Pagare per i propri peccati?

    Ma non è logica, è conseguenza: in duecento pagine il povero sceneggiatore che deve mettere? Se gli levi la possibilità di far crivellare qualcuno, si perde tutto! E il lettore si annoia! Non è che uno auspica alle scene tipo Rambo però... poi non è nemmeno vero che ci sono sempre carneficine... me ne ricordo un paio di epiche: Tragico Assedio, di GLB e Galep, e il finale de Gli Invincibili, di Boselli e Marcello. Poi nelle altre decine e decine di avventure non è che avvengano queste carneficine... Tu scrivi: hai citato proprio la storia in cui Tex eroe e giustiziere proprio non è xD. Tex non ha nessuno da salvare lì, dato che sua moglie e molti altri indiani sono già stati decimati dal vaiolo. Ciò che Tex e gli altri Navajo vogliono è vendetta. Tex in quella storia è un'anti-eroe per eccellenza, lui agisce perchè vuole il sangue dei colpevoli. ..e perchè Tex no? Cioè c'è forse scritto da aulche parte che Tex non può avere storie così. Io penso invece che avendo più storie del genere, Tex diventerebbe un fumetto più maturo, d'autore, invece che puro divertimento buono per spegnere il cervello. Non che ci sia male in quello, ma ho l'impressione che Tex sia rimasto fermo in quella fase per fin troppo tempo. Hai un concetto TUO dell'essere eroe. Intanto ne Il Giuramento ci sono altri indiani da salvare, per evitare che i Navajos vengano non solo sterminati ma anche DEPREDATI delle loro terre. Quindi è un eroe a prescindere perché si erge difensore di una classe in minoranza e va contro perfino all'esercito che vorrebbe impedirgli di entrare nella sua tribù, ma quale anti-eroe... e che voglia il sangue dei suoi nemici? Ci sta. E' un giustiziere, non un prete, ma nemmeno un sanguinario fine a se stesso e che si compiace dello spargere dolore... Ma allora leggiti Apache Kid... e poi parliamo del "Tex d'autore". Tex è Tex, ed è già maturo di per sé. E' perfetto per come deve essere. Quelli che vogliono cambiare Tex, devono prima levarsi dalla testa sta definizione "d'autore". Che poi uno sceneggiatore voglia crearsi (vedi El Muerto) un villain che non funga solo da avversario ma che abbia dietro una MOTIVAZIONE, ci sta. Pure Mefisto ha le sue, la Tigre Nera... mi sa che devi rileggere molti albi. Esiste Tex Willer, non Tex Parker
  5. Ulzana

    Pagare per i propri peccati?

    Ma ti ho risposto sopra... non è compito di Tex fare profili psicologici (leggiti Julia, ne resterai soddisfatto). Allora, che lato umano avrebbero quelli che portarono le coperte infettate di vaiolo alla tribù Navajos? Se vedi Tex in quel caso si erge a giustiziere e ne ha ben ragione. Risparmia la vita a un criminale che l'ha informato, salvo farlo uccidere dai suoi indiani dopo aver appurato l'entità del disastro che i Navajos hanno subito. Tex schizofrenico? No. Eroe e giustiziere. Ci sono molte storie in cui il nemico principale si pente e si redime, cui Tex risparmia la vita. Rileggiti (o leggi mi sembra di capire che tu non conosca bene la saga) i primi duecento albi e ne avrai testimonianza evidente. Per dubbi esistenziali e il "bene nascosto" (per usare le tue parole) anche nei cattivi... c'è il Dylan di Tiziano Sclavi. Ma anche molte storie di Mister No Se ti piace il western di questo tipo vai su Ken Parker, E aggiungo, visto che parli di serie televisive che mostrano i cattivi solo come cattivi... Dexter l'hai mai visto? E' un cattivo, un serial killer, dai risvolti umani e che ammazza altri serial killer eppure uno prova molta empatia per lui... The Shield ci mostra poliziotti corrotti... ma umani e perfino cazzuti e simpatici pure loro. Breaking Bad esalta le gesta di un malato di cancro che spaccia anfetamine ma che ispira tanta pietà... che dire di Gomorra, in cui i cattivi diventano addirittura eroi, ma che pure hanno i loro pregi e le loro "simpatie"... penso che la televisione sia ormai lontana dallo stereotipo che indichi tu.
  6. Ulzana

    Pagare per i propri peccati?

    Perdonami, ma tu vuoi levarci il divertimento di lettori!!! Scusami, ma è un falso problema quello che ti poni. Cioè, i dubbi esistenziali vanno bene per Nathan Never, magari Dylan Dog... ma Tex esclude questa cosa. Poi non si possono scrivere storie senza morti ammazzati, un po' come fare una frittata senza rompere le uova.
  7. Ulzana

    Pagare per i propri peccati?

    Ma Tex non si è mai e poi mai lavato le mani. Uccide criminali, esseri immondi che non meritano pietà, ma quanti ne ha risparmiati? Rileggiti le storie, vedi che Tex molto spesso dà una seconda chance ai criminali... il che dimostra che quando può evita di ammazzare tutti. Tex poi è un GIUSTIZIERE e non un uomo di legge. Insomma, fa quello che cavolo gli pare, e con giustizia. L'unica certa e sacrosanta: la sua.
  8. E invece sì. La tua sicurezza è uguale alla mia, Carlo, quindi non discutiamo
  9. Ce ne sono molte altre
  10. Beh, in effetti è proprio esagerata come cosa...
  11. Giochiamo un po'... (non è un soggetto, ma una traccia) “LA SUA PRIMA MISSIONE” (traccia - storia breve) Matthew è un giovane venticinquenne arruolatosi nei rangers. Vuole seguire le orme paterne di suo padre “Arkansas” Joe, ammazzato anni prima da una banda di rinnegati quando lui era soltanto un bambino. Matthew sa tutto di quella storia ed è cresciuto ammirando Tex Willer. Per questo motivo il comando dei rangers affida a Tex e a Carson il compito di aiutare il ragazzo in quella che è la sua prima missione: sgominare una banda di trafficanti di armi che infesta l’Arizona. Nel corso della vicenda, il giovane ha modo di appurare i metodi investigativi dei due satanassi e di conoscere la loro abilità. Matthew e i due pards riescono, dopo alcune indagini, sparatorie e scazzottate, a sgominare la banda di rinnegati, ma il giovane (dopo aver visto i resti di una famiglia massacrata in precedenza dagli indiani a causa delle armi vendute loro dai trafficanti) capisce che quella vita di morte, pericoli e sofferenza non fa proprio per lui. A malincuore, decide di congedarsi dai rangers, anche se così si sente in qualche modo di disonorare la memoria del padre. Ma è Tex a convincerlo che la sua è una scelta molto coraggiosa, perché riconoscere i propri limiti è importante. Matthew giunge quindi alla stazione di Topeka, da qui partirà per raggiungere una città dell’Est dove intende completare gli studi di giurisprudenza e diventare avvocato. Con la benedizione di una coppia di eroi del calibro di Tex e Carson.
  12. Ulzana

    [695] L'ultima vendetta

    Bella storia! Complimenti a Borden! Capitolo disegni: ma davvero non capisco chi parla di invecchiamento precoce o di decadenza... per ME Ticci è stato MAESTOSO.
  13. Ulzana

    [696/699] L'ombra del Maestro

    Il Tex di Bonelli USAVA questo tipo di espressioni, anzi... fa bene Boselli a riportarle in auge. Fa parte del mito.
  14. Questa cosa è esagerata... mica li disegnava sempre strabici.
  15. Ulzana

    Galep 100

    Brava! Sono tre numeri. Galaor, un fumetto di GLB!
×

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.