Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum

Old Pawnee Bill

Cowboy
  • Contatore Interventi Texiani

    113
  • Iscritto

  • Ultima attività

Reputazione nella comunità

2 Neutra

Info su Old Pawnee Bill

  • Rango
    Quasi scrittore

Informazioni sul profilo

  • Sesso
    Maschile

Io e Tex

  • N° 1° Tex che ho letto
    1
  • Pard preferito
    Tex
  • Personaggio favorito
    Old Pawnee Bill

Visitatori recenti sul profilo

L'opzione per mostrare i visitatori recenti del profilo attualmente è disabilitata.

  1. Old Pawnee Bill

    Perchè?

    Solo un appunto. Siamo in un forum e pertanto giudichiamo e siamo giudicati da quanto scriviamo in pubblico e non da giustuficazioni private. Pubblicamente, per me, Malunacio è quello che ha creato un topic provocatorio che ha seminato scompiglio, senza alcun argomento di conversazione valido e, per questo motivo, l'ho attaccato e lo rifarei ancora. Piuttosto che giustificarsi con un moderatore avrebbe dovuto spiegarsi in pubblico.
  2. Old Pawnee Bill

    Tex fa schifo?!

    Ovviamente il parere è personale, ma non basta scusarsi per essersi espresso male. Per dimostrare la sua buonafede e, chissà, far nascere un dibattito costruttivo, deve postare queste critiche che l'utente afferma di averl letto un po' ovunque sul web. In linea di principio non piace neanche a me, e se ci hai fatto caso sono tra i pochi a non aver dato contro a ken51 e l'altro utente di cui non ricordo il nick (wasted?) proprio perché a mio parere gli utenti con personalità e, in qualche modo "diversi" dalla massa, fanno bene ai forum, ne sono, anzi, la linfa vitale. Ma l'utente in questione, che afferma di non conoscere Tex, che se esce con un titolo del genere, che pare sapere chi sia ken51, che rifiuta lo sforzo di riportare parte delle critiche che afferma di aver letto, e basterebbero un paio di link, è normale che faccia pensare più ad un provocatore che ad utente in buona fede. Il tutto rigorosamente imho.
  3. Old Pawnee Bill

    Tex fa schifo?!

    Un provocatore non può permettersi di essere permaloso, o l'uno o l'altro. O riporti le critiche che hai letto, così che si possa commentarle oppure io, fossi moderatore, chiuderei qui la discussione. Don't feed the troll si diceva una volta...Io ho provato a fare una ricerca con i termini "tex fa schifo" e gli altri slogan invocati dall'autore del trhead e se per il primo appare praticamente solo questo topic, con gli altri termini io vedo solo articoli e commenti vecchi di quasi 10 anni...A te l'onere delle prove riportando queste fantomatiche e numerose critiche che dici di aver letto. P.S. Leggo e partecipo nei forum da quasi 20 anni, come lettore, moderatore e/o amministratore e l'esperienza mi dice che quando un utente un po' sopra le righe viene bannato o si deregistra e poco dopo ne appare un altro che dopo pochi post è già sopra le righe e provocatorio i i moderatori farebbero bene a drizzare le antenne e gli amministratori a confrontare gli ip. La netiquette imporrebbe di lurkare un po' e capire lo spirito di un forum prima di intervenire a gamba tesa con topic provocatori. Io trovo il tutto molto sospetto, o sono maligno io o è ingenuo qualcun altro. Non l'autore di questo topic che ha pienamente raggiunto lo scopo che si era prefissato.
  4. Old Pawnee Bill

    Come tenete i vostri Tex?

    Al momento in qualche cassetta di plastica in cantina. Quelli che non ho regalato o buttato, per il momento.
  5. Old Pawnee Bill

    Integralismo E Avanguardismo Dei Lettori Di Tex

    Io credo che alcune cose, e Tex è tra queste, devono rispettare alcuni canoni, vanno bene così come sono e meno le si tocca e meglio è. Al momento che dovesse più piacere ai lettori vorrà dire che un'epoca è finita e anche ill buon Tex troverà il suo spazio nelle verdi praterie.
  6. Old Pawnee Bill

    [Tex Willer N.0]

    Beh, in quel caso credo che da parte mia diventerei un ex lettore. Collezionista non lo sono mai stato. Non sono molto aggiornato, soltanto Boselli scrive la nuova collana? Paradossalmente, per me, sarebbe peggio.
  7. Old Pawnee Bill

    [Tex Willer N.0]

    Avrei preferitò, a costo di un prezzo maggiore, un maggior numero di pagine. Questo formato non mi attira, prenderò i primi volumi poi si vedrà.
  8. Old Pawnee Bill

    Il volto di... Tex!

    Quello di Galep, non quello degli inizi ovviamente.
  9. Old Pawnee Bill

    [695] L'ultima vendetta

    Io mi riferivo ai lettori che criticano questo aspetto che personalmente non ritengo degno di importanza. Non ci ho neanche fatto caso se sono effettivamente diminuite le scene in cui fuma oppura no, e neanche mi interessa onestamente. Io personalmente non saprei collocarlo, ne del resto sono un esperto di politica americana di fine 800. A me importa che Tex sia sempre dalla parte del giusto.
  10. Old Pawnee Bill

    [695] L'ultima vendetta

    Grazie. Oltre allo stile, come ovvio, io trovo che la maggiore differenza tra Bonelli padre e gli altri autori, Boselli sopratutto, sia in una maggiore accuratezza e ricerca nei dettagli storici, geografici etc... I tempi sono cambiati, la generazione di Bonelli sognava con il west, la generazione di oggi è molto più acculturata e pretenziosa. Se a Bonelli tutti perdoniamo i navajos o gli Apache con le penne o i navajos che si scontrano con i sioux a Boselli critichiamo anche se uno sharp fa Bang piuttosto di K-Pow. Quanto al personaggio Tex è Tex e deve rimanere tale, per questo mal sopportavo il Tex troppo emotivo, a volte persino quasi in lacrime, e umanamente più vicino all'uomo reale di Sergio Bonelli. Tex deve essere infallibile, sicuro, consapevole di sempre dalla parte del giusto, mai ambiguo e impossibile da collocare politicamente. E pazienza se fuma qualche sigaretta in meno o tira meno sganassoni rispetto al passato, non credo che siano dettagli che possano fare la differenza tra una buona o una pessima storia.
  11. Old Pawnee Bill

    [695] L'ultima vendetta

    Una buona storia, ritmata, western, classica. Personaggi ben caratterizzati pur nelle poche pagine a disposizione. Mallory è il classico villain codardo come ne abbiamo visti molti, mi trova d'accordo non farne l'antagonista principale, non ne ha la statura e spero non venga ripescato neanche nella nuova serie basata sul passato. Su coffin possiamo sorvolare, una comparsata e nulla più. Mi è piaciuta molto la caratterizzazione di Moss Keegan. Si vede tutta la trasformazione dell'uomo, un collega di Tex altrettanto bravo la cui sfortuna maggiore era nel non possedere un Cavallo come Dinamite, attrazione principale dei rodeo che si vede, in poco tempo, superare dall'astro nascente. Normale una sana invidia che, anche se non sopratutto, per via della deriva alcolista, trasformarsi in amaro rancore. Un rottame d'uomo, come lo sono spesso le stelle decadute, che ritrovatosi alcolizzato e bisognoso di danaro non esita, se pur manipolato, ad accettare di aiutare Mallory nel tentare di far cadere Tex in un tranello. Ripulito, smette di bere e inizia la sua ricerca ed è qui che, anche se condensato in poche tavole, si intuisce la trasfomazione dell'uomo che non più in preda ai fumi dell'alcol man mano si ravvede e si dissocia completamente da piani iniziali aiutando infine Tex in una situazione che la sfortuna aveva ormai reso disperata. Keegan non è un amico di Tex, ma neanche un nemico, non è un criminale. E' un uomo coraggioso la cui coscenza lo porta infine a fare la scelta giusta. Gustosi alcuni siparietti con Carson, quasi nizziani, trovo superficiale la presenza di Kit e Tiger ma che comprendo essenso un albun celebrativo. Curioso l'espediente dei Pima e dell'acqua, già utilizzato da Manfredi e Civitelli ne La grande sete. Molto belli i disegni di Ticci, che è il mio disegnatore preferito, non molto lontani dai tempi migliori (ma neanche molto vicini), forse lo avrei preferito in bianco e nero. P.S. Non capisco una cosa, una critica che ho letto in questa storia e anche in altre, ossia nel ricercare sempre un Tex Bonelliano (Bonelli avrebbe fatto questo, Bonelli avrebbe deciso quest'altro). Bonelli non c'è più e se io leggo una storia di Boselli mi aspetto Boselli. G.L.B. scriveva, molto bene a mio modo di vedere, in un'altra epoca, in contesti del tutto diversi e con uno stile proprio difficilmente imitabile. Trovo ovvio che ogni autore lo caratterizzi in maniera differente., l'importante è seguire una certa coerenza con il personaggio creato da Bonelli, coerenza che ho sempre trovato in Boselli e, ad esempio, mai trovata in Nolitta. Poi, ovviamente, esistono storie più o meno belle, più o meno epiche, e questo vale per tutti gli autori, G.L.B, compreso. Tex è un fumetto, non un vangelo.
  12. Old Pawnee Bill

    L'integrale De "gli Uomini Giaguaro"

    Ho votato si, ma non so quanto successo potrebbe avere.
  13. Old Pawnee Bill

    [Romanzi A Fumetti 01] L'eroe E La Leggenda

    Mi accodo a pallino, chapeau.
  14. Old Pawnee Bill

    [Romanzi A Fumetti 01] L'eroe E La Leggenda

    L'espediente narativo mi fa venire in mente il film di Penn "Piccolo grande uomo" interpretato magistralmente da Dustin Hoffman. Ovviamente il film non racconta la vera storia di Piccolo grande uomo, Custe e Cavallo Pazzo ma solo il romanzato ricordo di un vecchio che, con ogni probabilità, non è colui che sostiene di essere. Questo io rivedo in questo albo (che ammetto aver letto dal barbiere e che non comprerò), un Tex inventato di sana pianta da un vecchio che non è Carson e da cui l'intervistatore trae poi ispirazione per il Tex che tutti conosciamo. La storia è troppo corta e troppo diversa dal tex che sono abituato a leggere per potermi piacere, e non ne faccio una questione cronologica, non mi interessa e del resto anche G.L. Bonelli ha ambientato il suo Tex in quegli anni (la guerra tra USA e Messico in cui conosciamo Mefisto si è combattuta nel 46), ha fatto crescere Kit Willer durante la guerra civile salvo poi ripensarci etc..Mi ha dato fastidio il cinismo con cui scalpa il suo avversario, il vero Tex avrebbe trovato un altro espediente, poco ma sicuro. Poco importa del fatto di come conosce Carson dato che, per me, il vecchio che racconta non è Carson che sappiamo morto prima di Tex (dal romanzo di Boselli). I disegni sono ottimi ma è la cosa che in Tex mi interessa di meno ma cmq, imho, distanti dai mie tre disegnatori preferiti (Ticci, Letteri, Civitelli). Voto 6,5 ad un albo che non mi interessa avere sui miei scaffali. P.S. Proverò a rileggerlo (se ne avrò la possibilità) tra qualche tempo quando il clamore sarà passato e non ci sarà possibilità di essere influenzato da critica e lettori.
  15. Old Pawnee Bill

    [Texone N. 03] Il Segno Del Serpente

    Non memorabile ma...che spettacolo i disegni di Galep nel texone a colori. Si, d'accordo, era in fase calante, ha creato tavole migliori, tutto quello che volete ma se io chiudo gli occhi e penso a Tex vedo il Tex di Galep.
×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.