Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

barbagelata

Cittadino
  • Content Count

    159
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutra

About barbagelata

  • Rank
    Quasi scrittore

Profile Information

  • Gender
    Not Telling

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. salve a tutti non riesco più a leggere né la storia di orer né tex e pecorella belante. qualcuno che le possiede potrebbe gentilmente postarle di nuovo??
  2. io mi sento di dissentire dalla posizione di maurix21. in primo luogo perchè quante volte nella vita ti sarà capitato di incontrare una persona che non si è rivelata ciò che credevi che fosse, bh? è la vita ed essendo tex un fumetto di vita abbastanza verosimile( tolto che schiva iproiettili ecc) è normale che capitino questo tipo di situazioni, si chiama vita non vetust?! in secondo luogo io personalmente non ricordo di una situazione analoga in albi recenti, senza contare che la tua interpretazione non mi convince in quanto sarah mantiene le stesse caratteristiche per tutta la storia, non si smentisce mai, al massimo aggiunge nuove sfaccetature della sua esistenza. mi spiego meglio. la sua "amicizia" con kit willer rimane fino alla fine, cerca sempre di salvarlo. Si dimostra fin dall'inizio una donna disponibile, aiuto agli indiani e anche allla fine si capisce che lei era stata fregata e sperava in una vita tranquilla che curtiss non le avrebbe mai dato. questi sono solo pochi spunti però permettono di capire come mauro boselli abbia tratteggiato la donna in modo molto più prfondo che un personaggio " pseudopositivo in realtà negativo". detto questo rispetto la tua idea:)
  3. secondo me su certi argomenti si potrebbe discutere all'infinito. ognuno ha le sue idee e probabilmente la ragione non sta mai da nessuna parte. resta il fatto che mauro boselli è uno sceneggiatore di tex che si impegna, studia cerca pensa e tira fuori nuove storie. non è un essere perfetto e ovviamente ha il suo stile e modo di scrivere; ogni tanto farà storie più belle ogni tanto storie meno belle( non mi riferisco a questa che ancora non ho finito di leggere). fatto sta che il suo impegno si nota, la sua dedizione nel lavoro e infatti i risultati ci sono ( non mi dite che il passato di carson gli invicibili o altre non vi sono piaciute), poi se a uno non piace il suo stile dice che scrive male e vorrebbe qualcun altro non so perchè compra ancora tex. e se invece quela di alcuni di voi è solo una critica su alcune storie b? io penso che tutti sappiamo che la vita in generale non è sempre perfetta, che tutto non scorre sempre liscio, che dietro la nostra porta non ci sonon sempre belle donne e cavalli bianchi ad aspettarci e che quindi è logico che qualche storia ci piaccia meno. non vedo dov'? il problema. credo lo sappia anche mauro boselli che non scriver? sempre storie una migliore dell'altra, è umanamente impossibile e forse non esiste manco "la migliore". invece ciò che conta è che lui ci metta la passione, la voglia, lo studio e il piacere nelle sue storie e questo forse sarà un'opinione personale ma mi sembra proprio che le abbia. quindi il mio consiglio personale è lascia stare insomma queste critiche spesso contradditorie l'una con l'altra, scrivi come sai scrivere. un saluto da un fan di tex e degli scrittori innovativi nel solco della tradizione:)
  4. wow! sono contentissimo! penso che nessuno più di lui meritasse quel posto!
  5. ma fino a che periodo le ha disegnate sergio bonelli!? i titoli non li faceva galep!?
  6. buona sera ragazzi, ridando uno sguardo ai miei vecchi tex ho notato che una volta si usavano moto di più i punti esclamativi nei titoli... cosa che oggi è scomparsa.. secondo voi come mai?mi riferisco per esempio a trapper! linciaggio! dakotas! tucson! frecce nere! yuma! ecc... e in secondo luogo mi sorge sempre una domanda sulla componente grafica dei titoli... una volta trovo fossero molto più liberi cioè erano più diversificati e costutuivano una cosa in parte propria di ogni copertina mentre oggi sono molto più simili, più asettiche, più simili una con l'altra. e mi chiedevo come mai visto che al max la tecnologia dovrebbe favorire la diversit? e non l'ugualianza... con i computer si può fare di tutto!
  7. villa fusco ticci mastantuonocivitellimentre in un ipotetico sesto posto metterei galeppini che a me non è mai piaciuto troppo:) lo so dico eresieXD
  8. dunque secondo me è una bella copertina... nulla di trascendentale ma neanche così negativa... capirei le critiche di ymalpas e anthony steffen se tex non comparisse... ma anche se in una copertina ogni 70 non è sempre in primo piano non è così grave secondo me... poi ognuno ha le sue idee e io rispetto le vostre. però , se posso dire un'ultima cosa a me copertine come questa non disturbano affatto; mentre se ci sono copertine che mi disturbano sono alcune dove, sè compare tex, ma disegnato malissimo; mi riferisco in particolare alle ultime copertine di Galep. voi mi direte:" ok ma non disegnava tanto bene perchè era vecchiotto" e io vi dico:" benissimo è giusto avere comprensione e non lamentarsi! ma allora si può anche capire che ogni tanto tex sia un po' più in lontananza, perchè bisogna anche cercare nuove soluzioni grafiche e anche magari sbagliare o non accontentare tutti. ma sono convinto che se villa non avesse cercato di innovare sempre un pochettino non sarebbe arrivato manco a disegnare il tex che ora disegna." Per cui, e concludo, accontentiamoci e non brontoliamo sempre( io sono il primo che brontola n°, sia ben chiaro), godiamoci gli aspetti positivi di questa copertina sapendo che comunque non è la norma e non lo sarà mai, perchè alla fine l'importante è questo.
  9. bella storia.... e anche molto interessante l'intervista di nizzi a riguardo:)
  10. ciao broden, ho usato male quel termine... ciò a cui mi riferisco è qualche tranello della vita... cioè inciampa in problemi... del tipo per fare un esempio stupido arriva 5 minuti dopo da un potenziale testimone/aiutante quando ormai gli è stata chiusa la bocca.. cmq ammetto si di aver imparte confuso alcune tue storie con altre non di nolitta bensì di nizzi, dove questi esempi si sprecano( non pensare ad agguati, lasciarsi sfuggire prigionieri o non pensare che una spia possa stare origliando dalla finestra ecc..)
  11. joker davvero le trovi simili? io le troo comletamente diverse se non che i "cattivoni" sono comunque dei cowboy che fanno il buono e cattivo tempo nella zona. altri punti di contatto io non li ho trovati e poi non so ma mi pare un po'riduttivo dire che tex fa il suo comptino: basti pensare a quando più volte riesce a far capire chi comanda al prigioniero senza mezze misure e quel mezzo secondo prima che il prigioniero la stia per fare:) per cui proprio non capisco le tue critiche... :pellorso:
  12. una storia molto promettente. La sceneggiatura è studiata molto bene . il principale punto interessante di questa storia ?, secondo me, la caratterizzazione di tex. molti rimproverano a boselli di fare un tex un po' mollaccione rispetto a quello di gianluigi bonelli per esempio; tuttavia non posso essere d'accordo con quelle persone in quanto tex è comunque un uomo ed è giusto che ogni tanto cada in qualche tranello se no le storie di tex assomiglierebbero dannatamente alle puntate di walker texas ranger. tuttavia in questa c'è un ottimo compromesso tra il tex di gianluigi bonelli e quello di boselli. in questa storia, infatti, appare un tex "vero duro" pur non picchiando a destra e a manca e schivando 10mila proiettili a pagina( che era ciò che più non mi piaceva dele storie di bonelli). quindi che dire.... ottimo albo disegnato da ottimi disegnatori che secondo me hanno solo un po' da migliorarsi nei primissimi piani:indianovestito:
  13. storia breve ma intensa... tutto ciò che è inutile è sciacquato via e rimane solo l'essenziale incorniciato dai buoni disegni di monti!
  14. e c'è anche da dire che in 5 copertine si tratta di una comparsa più che di una presenza...
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.