pino1980

Cowboy
  • Contatore Interventi Texiani

    130
  • Iscritto

  • Ultima attività

  • Giorni con riconoscenze

    2

pino1980 ha ottenuto l'ultima riconoscenza il 11 Settembre 2016

pino1980 ha pubblicato il contenuto maggiormente apprezzato!

Info su pino1980

  • Rango
    Quasi scrittore
  • Compleanno 10/02/1980

Informazioni sul profilo

  • Sesso
    Male
  • Interessi
    Adoro leggere romanzi, mi piace giocare a calcetto, fare sport, il mare, il cibo...e ovviamente Tex

Visitatori recenti sul profilo

931 visualizzazioni del profilo
  1. Naturalezza nello scrivere il TEX

    Se è riferito al mio intervento, ti dò ragione in parte...era solo per dire la mia riguardo a quello che si diceva nella discussione precendenti, riguardo ala discorso che erano "naturali" dei finali affrettati...
  2. Naturalezza nello scrivere il TEX

    Di questo argomento si è discusso tante, troppe volte.. Dico la mia: la scelta del numero di pagine - multipli di 110- e dettata principalmente dalle esigenze di programmazione e Boselli in qualità di curatore ha delle responsabilità e svolge il suo lavoro nel modo migliore, tenendo conto di questo. Quello che non capisco è perchè ogni volta che qualcuno mette in discussione questa cosa, dicendo che non avendo un numero prestabilito di pagine il risultato sarebbe migliore, vengono tirati in ballo i fumetti americani, francesi o altro. Io non credo che sia una regola, non faccio lo scrittore ma credo che qualsiasi lavoro di tipo artistico come la letteratura a fumetti possa non essere "costretto" ad allungamenti o finali affrettati.. che sia una scelta stilistica può darsi, ma io non ci credo tanto. Il risultato finale di questa discussione non ci sarà mai, ne nessuno pretende che ci sia. Si continuerà come si è sempre fatto. Ma per noi che la pensiamo così, che ci piacerebbe avere un Tex libero da questo vincolo, lasciatecelo dire tranquillamente, senza dirci che non capiamo certe cose perchè così non è...pensiamo alle storie che hanno fatto grande Tex, che ci hanno fatto affezionare...Il grande intrigo, la congiura e tante altre....siamo davvero sicuri che sarebbero state le stesse storie se avessero dovuto avere questo limite? Io non credo..E mi permetto di dire un mio pensiero: il mio Tex preferito è stato quello del primo Nizzi, almeno fino al 400...ma Boselli per me ha una fantasia che nessun autore di Tex ha mai avuto, ha dei limiti e delle potenzialità come tutti, io dico che scrivere una sua storia in totale libertà porterebbe a dei risultati superiori a quelli che raggiunge ora....Non si farà mai per i motivi sopraelencati, ma ci tenevo a dirlo...Buona serata a tutti e non litigate, perchè Tex è una nostra comune passione perchè in fondo ci sentiamo un pò come lui, io credo che come persona leggere Tex mi ha arricchito e non poco..
  3. Miglior Storia Con Protagonista Jim Brandon

    Voto a "Morte sul fiume", preferenza a "Athabasca Lake "
  4. Commenti Alle Anteprime

    Giusto...non l'avevo letto giuro! Facciamo così: per entrambi una partecipazione GRATUITA al progetto..che dici?
  5. [Maxi Tex N.21] Nueces Valley

    Questa domanda mi ha spiazzato un attimo.. Diciamo che non mi piace che gli si mettano regole perché qualcun altro usa fare in un cero modo.. per fare un esempio, mi piaceva la maggiore libertà che c'era prima riguardo la lunghezza delle storie, che non era di 110 o multipli...ma tanto per fare un esempio, già conosco la risposta a questo..
  6. [Maxi Tex N.21] Nueces Valley

    So che non è facile fare il vostro lavoro, e una volta sei stato così gentile da scrivermi in privato per spiegarmi una cosa, e potevi evitare di farlo, ma lo hai fatto ed io ho avuto piacere perché mi ha fatto comprendere la grandezza della tua persona oltre il professionista.. Credimi, comprendo tante cose, ma da affezionato lettore i cambiamenti un po spaventano, anche se ne capisco la necessità. Personalmente non capisco certi paragoni che a volte si fanno con altri fumetti o altro...per me Tex è qualcosa di più, che sfugge ad ogni regola.
  7. [Maxi Tex N.21] Nueces Valley

    A me risulta che ogni volta che si critica qualcosa tipo le storie che finiscono alla fine dell'albo, o tante altre cose, c"è sempre qualcuno che giustifica con risposte tipo "in America si fa così, " oppure "oggi si fa così" ..quindi secondo me in qualche modo la corrente si segue..
  8. [Maxi Tex N.21] Nueces Valley

    Io (inteso come ognuno) stabilisco cosa è bene o male (per me) e mi comporto di conseguenza, scusami non capisco precisamente cosa intendi... Ovvio che le decisioni le prendono gli addetti ai lavori, ma è giusto su un forum discutere e scambiarci pareri...io su tante cose non sono d'accordo, e quando lo scrivo c'è sempre qualcuno che replica con motivazioni secondo me inutili. Che tra l'altro non mi interessano nemmeno. Se un lettore esprime un parere che si discosta da quello che fanno alla Sbe, è giusto accettarlo e rispettarlo, punto. Inutile tirare in ballo i promessi sposi, i fumetti americani, i tempi moderni e quant'altro. Tutto questo con Tex non c'entra niente, nei momenti in cui si vendeva di più Tex non seguiva per niente la corrente, a volte la anticipava, o andava per fatti suoi..e questa unicità era uno dei suoi punti di forza, secondo me.
  9. Commenti Alle Anteprime

    Fossi in Sbe contatterei la Rockstar per fare un videogioco tipo Red Redemption con i personaggi di Tex....secondo me sarebbe un buon modo per avvicinare le nuove generazioni, magari se lo fate datemi una percentuale per l'idea...o anche una partecipazione lavorativa al progetto
  10. [Maxi Tex N.21] Nueces Valley

    Letizia mi sà che hai capito male....io ho capito che il nostro amico intendeva dire che se a lui piace, lo legge, altrimenti no. Semplice. Ognuno decide per se.Il senso era questo. Poi...perchè ripetere all'inverosimile che se a uno non piace non comprare Tex?
  11. [684/685] Wolfman

    Io credo che non ci sia una regola, ma è ovvio che avendo più pagine disponibili si può creare una storia più ricca...sotto tutti i punti di vista. Ho comprato tutti gli album di tex usciti finora, ma credo che non li comprerò più, perchè storie così brevi a me non piacciono proprio... Credo che uno dei punti di forza di Tex sia proprio quello di avere storie libere da vincoli per quanto riguarda il numero di pagine, storie ad ampio respiro alternate anche a storie meno lunghe..per me, le imposizioni dei due-tre albi e le storie brevi hanno fatto male a Tex, però sò che è necessario perchè i disegnatori sono lenti,sò già che in altri paesi è così, che oggi si fà cosi e via discorrendo.....
  12. [680/681] La pista dei Forrester

    Guarda..è un mio pensiero..ma che in tutto il mondo vada in un certo modo a me importa poco..Tu dici "se un autore è bravo", i nostri sono bravissimi e proprio per questo io non porrei limiti..ovviamente è un mio pensiero, giusto per discutere, rispetto le opinioni di tutti e soprattutto di chi ci permette di passare momenti di svago con i nostri fumetti. A me non dava affatto fastidio che una storia finiva a metà albo e iniziava un altra, personalmente trovo tante "novità" sbagliate, dal mio punto di vista di lettore...preferivo la sorpresa di rivedere "il maestro", per esempio, al fatto di saperlo 3-4 anni prima...oppure di vedere le tre vignette del prossimo albo e basta..e da parte mia non è volontà di non evolvere, semplicemente alcune cose preferivo il modo in cui si facevano prima..ma mi rendo conto che tante cose sono cambiate. L'ho detto tante volte, il mio Tex preferito è quello del primo Nizzi, per come sceneggiava....ma di Boselli apprezzo tanto la fantasia che ci mette nei soggetti delle storie, mai banali, una fantasia incredibile..e mi riesce difficile credere che non ha mai avvertito il bisogno di avere pagine in più per scrivere qualcos'altro, ma forse mi sbaglio..
  13. [680/681] La pista dei Forrester

    Tutti capiscono che all'editore conviene così perchè nell'evenienza una storia si può sostituire...mi sembra che qualcuno invece non capisce perchè si vogliano storie libere dal vincolo dei 110-220 e 330 pagine...si evitano finali affrettati e storie allungate più del necessario.. Ora, io non sono uno scrittore, ma credo che avere un imposizione per il numero degli albi "strozzi" un pò la fantasia di chi le scrive, nel senso che magari se Mauro,Ruju o chiunque altri ha un idea che magari ha bisogno di qualche pagina in più deve rispettare il vincolo. Credo che si intenda questo. Personalmente io vorrei meno pubblicazioni, e magari storie più "libere", ma questa è una mia idea.
  14. Curiosità e aneddoti vari su Tex e i suoi autori

    La storia di Nadir Quinto a me risulta essere quella che poi disegnò Fusco, "Morte di un amico"...almeno così dice Nizzi nel libro
  15. Uno sguardo verso il futuro: la fascia 700 di Tex

    Mi sa che non si vede e non si dice che il corpo è stato recuperato dallo scoglio...ma magari la Tigre Nera potrebbe essere interpretata da Lohana, la donna di colore che stava con lui..perchè anche se non si vede e non si dice che il corpo è stato recuperato si vede chiaramente che va a finire proprio sullo scoglio...sarebbe un pò inverosimile