Jump to content
TWF MAGAZINE N°19 è online! Read more... ×
Segnalazioni bloccate per gli ospiti Read more... ×
TWF - Tex Willer Forum

ymalpas

Collaboratori
  • Content Count

    9,249
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    44

ymalpas last won the day on November 20

ymalpas had the most liked content!

Community Reputation

275 Incredible

About ymalpas

  • Rank
    Utente emerito del TWF

Profile Information

  • Gender
    Maschile
  • Real Name
    Sandro

Me and Tex

  • Number of the first Tex I've read
    250
  • Favorite Pard
    Tex
  • Favorite character
    El Morisco

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. ymalpas

    [Speciale Tex Willer N. 1] Fantasmi di Natale

    Non discuto sul prezzo, forse un tantino alto, per una storia molto speciale e per l'appunto da speciale. La sceneggiatura è impeccabile, come al solito, è solo il tema centrale , i fantasmi di natale, tipico della (ottocentesca) tradizione anglosassone, che mi pare estraneo al mondo di Tex che pure ha conosciuto dinosauri, zombi e extraterrestri. Meglio che me ne faccia una ragione anche solo a voler opinare sul fatto che il prossimo anno avremo "Un uomo tranquillo" di Recchioni e Andreucci, una storia, se non ricordo male, così particolare che lo sceneggiatore non avrebbe scommesso un penny sulla sua accettazione ( incentrata sulla figura di Sam Willer, e per questo cronologicamente antecedente alle nuove storie della collana, tanto che mi chiedo se assisteremo a un flashback in una serie che è già una sorta di flashback), per non parlare del dicembre 2021 con il terzo volumetto che sicuramente risulterà il più speciale di tutti se è vero che Piccinelli si appresta davvero a disegnare lo storico incontro tra Tex e lo Spirito con la scure. Riitornando a questo numero i disegni di Ghion sono molto belli e ne sono felice per la nuova serie Tex Willer che può puntare su un parco disegnatori fatto di volti nuovi e davvero molto promettenti (mentre sulla serie regolare dobbiamo ingurgitare, di quando in quando, tratti così grotteschi e irrealistici da rovinare la lettura a chi legge ( e non li gradisce). L'esperimento in bicromia mi ha lasciato freddo, tanto valeva lasciare il b/n. Continueranno su questa strada anche per gli speciali successivi ?
  2. ymalpas

    Tex Willer n°16

    Il rischio ci sarebbe se fossero due serie simili tra di loro. Ma sono abbastanza distinte come le patatine arrosto lo sono dalla puré. Da quanto scrive Frediani nell'ultimo numero della serie regolare e dalle voci che si sentono (cioè che la nuova collana venda quasi quanto la storica), c'è da pensare che la serie Tex Willer durerà anni e anni. Per quanto riguarda la serie regolare, i numeri delle storie in lavorazione ci portano ben oltre il numero 750 e l'anno 2023.
  3. ymalpas

    [710/711] L'assedio di Mezcali

    Letto anche io. Storia senza pretese, per riprendere le parole di Marco (Havasu), ma albo comunque solido e privo dei difetti che avevano caratterizzato il Nizzi dei primi anni duemila (e con un curatore alla regia come Borden non credo che vedremo più cinturoni slacciati). Tutto il succo della storia, vuoi perché la stazione di Mezcali è ben fortificata, vuoi perché non mancano al suo interno dei buoni tiratori, vuoi perché gli yaquis non mi sembrano particolarmente agguerriti, è contenuto nel titolo del secondo albo che per me non è stato scelto a caso. Se Nizzi, comunque buon creatore di figure umane (basta leggere i suoi ultimi romanzi), non fa cavolate scivolando nella banalità, la storia si lascerà ben ricordare. Non spoilero altro.
  4. ymalpas

    [Color Tex N. 16] Teton Pass e altre storie

    Rincaro la dose. La vignetta di Font in cui Carson e Madame Burdette si guardano nel bianco degli occhi, che noi vediamo attraverso i vetri di una finestra illuminata, che fa di noi osservatori voyeuristici (non sono sicuro che l'aggettivo esista nella lingua italiana per cui, andando forse un po' troppo agli estremi dico scopofiliaci), fa il verso alla celebre vignetta di Marcello che ritraeva Carson e Lena Parker. Adesso non mi dispiacerebbe se tra qualche albo dei prossimi in edicola spuntasse fuori di nuovo la vedova con un bel bimbo ( o una bella bimba). Certo tutta la storia è un inno al selvaggio lurkaggio: a) dalla vedova che osserva con il cannocchiale l'arrivo di Carson che discende gli irti monti Tettoni (nessun riferimento a discolpa si può fare con l'omonima pistola modello 1916 che pure sembra una colt sparata, ma bensi sono proprio le due protuberanze separate da una profonda gola che si possono vedere nell'immagine sottostante presa da Google e che Font non ha disegnato come avrebbe dovuto ), b) all'indiano sfigato che per ore cerca la presenza di Carson che gioca con lui a nascondino; c) per finire con la vignetta incriminata cui accennavo proprio sopra. Insomma Borden proclama la sua innocenza e celebri avvocati ne prendono la difesa, ma c'è tanto materiale per poterlo sottoporre alla procedura della "quaestio" inquisitoriale . Scherzo ovviamente!
  5. ymalpas

    [423/425] L'uomo Senza Passato

    Ma anche no. La storia va benissimo così com'è. Se dovessimo aggiungere o togliere, quante altre storie sarebbero da riscrivere ? Certo, ci sono casi come la prima versione della storia del Maestro, disegnata dalla prima all'ultima pagina (credo) da Letteri, e poi riscritta e ridisegnata. Ma penso che sia un caso unico nella storia di Tex. Altrimenti, per stessa ammissione di Nizzi, riscriviamo il finale della storia "Zhenda" con i lucertoloni (che inizialmente non erano contemplati), della seconda storia con la Tigre Nera ( i zombi, che per ammissione di Nizzi sono una trovata dell'ultima momento, pessima per non dire peggio) o il rivoltante finale de "I fucili di Shannon" che gli fu imposto dall'alto... e ci sarebbero tanti altri esempi da citare.
  6. ymalpas

    [Color Tex N. 16] Teton Pass e altre storie

    E se anche fosse cosa ci vedi di così tanto malvagio ? Finchè queste cose restano alllo stato di allusioni e possono prestarsi ad altre interpretazioni lo stesso plausibili, non dovrebbero accontentare tutti i lettori ? Per chi conosce il personaggio di Carson, già dai tempi dell'albo "La Caccia" di glbonelliana memoria è un "tombeur de femmes" e se a questo aggiungi che alla vedova Burdette piacciono gli uomini vissuti io non vedo cosa ci sia da scandalizzarsi. E che dire di Tex e Kate Warne che tanto fredda alla fine non mi è sembrata ?
  7. ymalpas

    [Color Tex N. 16] Teton Pass e altre storie

    Idem, con patate. Perchè non dire altrimenti che è tutto un'allusione sessuale a cominciare dal titolo (da leggersi in spagnolo o in francese o in italiano) ?
  8. ymalpas

    [Color Tex N. 16] Teton Pass e altre storie

    La vedova Burdette nell'interpretazione di Babini.
  9. ymalpas

    [Texone N. 35] Tex l'inesorabile

    Del texone se ne parla un po' ovunque , prova qui:
  10. ymalpas

    ....tutto è cambiato...

    Qualcosa è cambiato. Non so se ci seguivi da lurker circa sette o otto anni fa quando fu affidata a Boselli la gestione del personaggio (Boselli nuovo curatore della testata) e dicevamo allora che sarebbero serviti comunque degli anni prima di iniziare a vederne i frutti ( le storie in lavorazione o prossime alla pubblicazione nel 2011 erano infatti sotto la curatela editoriale dello stesso Editore Sergio Bonelli). Quando l'incarico è stato conferito a Boselli qualcosa è cambiato, nel senso che lui ha le sue idee e che queste sono un po' diverse da quelle che aveva Sergio Bonelli. Così a caso, ti faccio qualche esempio come mi viene in mente. a ) Lunghezza delle storie. Con Sergio successione infinita di storie in due albi, fatta salva qualche rarissima eccezione. Boselli ha ripreso la consuetudine delle storie di tre, quattro albi che hanno abbondato nella fascia 601/700. b ) personaggi storici della serie. Con Sergio c'era una sorta di divieto per gli sceneggiatori di riappropriarsi di vecchi personaggi della serie. Con Boselli da quando inizia a sceneggiare da curatore ritornano Roy Bean, Yama, Jack Thunder e il Maestro... c ) personaggi femminili e storie che Sergio non avrebbe mai approvato. Con Sergio le presenze fenmminili erano ridotte al lumicino. Il texone di Nizzi e Seijas parcheggiato per sette anni per una questione di gonnelle. Boselli che gli suggeriva una storia sulla figlia di Satania e lui che la bocciava solo a sentire il titolo. L'abbiamo letta e abbiamo letto anche un'altra storia che fa luce sul passato di Lupe Velasco per cui Sergio non avrebbe mai probabilmente dato l'assenso. Le storie ci sono, molto bella la prima, meno riuscita quella di Lupe, però siamo contenti di averle lette. d ) Proliferare di nuove iniziative editoriali dal color Tex storie brevi, ai cartonati, alla nuova serie Tex Willer. Se è vero che non tutte queste iniziative nascono per impulso del curatore non possiamo fare a meno di dire che a lui spetta tutto il merito della loro cura e gestione. In particolare, da queste collane, maturano due idee: che i lettori sono favorevoli a storie brevi e quindi anche ad albi di 62 pagine; che ai lettori piace il giovane Tex e le avventure della sua giovinezza, che maturano rispettivamente sul maxi Tex Nueces Valley, sui cartonati ( che inizialmente dovevano riproporre solo storie ambientate nel passato di Tex) e quindi sulla collana Tex Willer che riprende dal Totem misterioso le avventure di Tex calandolo in mille nuovi episodi che stiamo leggendo in questi giorni. Inutile dire che se per Sergio le storie in flashback potevano farsi, è merito della nuova gestione l'aver proposto la nuova collana su cui l'editore forse non avrebbe dato il suo consenso. e) Boom di volumi, gadget e merchandising legato al nome di Tex Di quella che è la gestione della Casa editrice sotto Airoldi e che ha investito anche Tex ( sua è la proposta a Boselli della nuova collana Tex Willer come abbiamo letto nell'ultimo numero del nostro magazine), molto si può discutere, specie sul proliferare di iniziative extrafumettistiche (abbigliamento figurine, statuine e altri gadget) o di volumi che ripropongono ristampe per l'ennesima volta, per finire col fattaccio del Texone di Villa che non fa che confermare come la via della speculazione sul marchio sia tutt'altro che secondaria nella testa del Direttore. Certo ci sono lettori che mugugnano e lasciano le edizioni di lusso sugli scaffali (alla fine degli anni 70 lo stesso Sergio aveva tentato molto timidamente questa via salvo abbandonarla in capo a qualche anno), è innegabile peraltro che tutto fa brodo e il clamore non può passare inavvertito ai lettori e contribuire a suggerire loro che qualcosa nel baraccone è davvero cambiato.
  11. ymalpas

    [Texone N. 12] Gli Assassini

    Allora il materiale di questo tipo deve essere particolarmente abbondante, ma niente o quasi trapela. Sono sempre alla ricerca della tavole perdute di Letteri della prima storia (la tua) del Maestro. Si trovano tavole di tutte le sue storie dagli anni '60 all'ultima che realizzò per il Maxi Tex, ma sembrano scomparse invece proprio quelle di questa storia.
  12. ymalpas

    [Texone N. 12] Gli Assassini

    Tipetto distratto Font. Nella tavola precedente a quella postata sopra, cioè la 191 corrispondente alla pagina 207, sbaglia il personaggio di Tony in primo piano che perde i baffi. Anche in questo caso deve rifare l'intera striscia! Di un' altra tua storia ("Colorado belle" ? ), accanto a questa vignetta (scartata?) c'è una dedica per te che "matematicamente" non gliene lasci passare una
  13. ymalpas

    [Texone N. 12] Gli Assassini

    In realtà sono (tuttora) in vendita solo le tre vignette ritagliate e scartate. La pagina intera che vedi è un ricostruzione mia a partire dalla tavola pubblicata con una semplice sovrapposizione delle vignette "inedite", per mostare agli utenti del forum la tavola nella sua intierezza prima e dopo, cio' che permette di valutare al meglio l'entità della correzione (nelle prime due vignette della tavola prima della correzione, non a caso, c'è il lettering). Lavoro oscuro reso al forum . Pensa un po' tu! Sono interessato all'aspetto storico, eppoi il Font di allora era tutt'altra cosa. Ho nel mio piccolo archivio qualche striscia SCARTATA anche della storia "I lupi rossi" che a guardarle dico: "non male".
  14. ymalpas

    [Texone N. 12] Gli Assassini

    Si, grande ficcanaso che si diverte, di quando in quando, a curiosare tra gli annunci della baia. Niente di eccezionale.
  15. ymalpas

    [Texone N. 12] Gli Assassini

    Su Ebay.
×

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.