Vai al contenuto
il 17° Numero del TWF è online! Leggi di più... ×
TWF - Tex Willer Forum

ymalpas

Rangers
  • Contatore Interventi Texiani

    8815
  • Iscritto

  • Ultima attività

  • Giorni con riconoscenze

    10

ymalpas ha ottenuto l'ultima riconoscenza il 30 Luglio

ymalpas ha pubblicato il contenuto maggiormente apprezzato!

Reputazione nella comunità

175 Incredibile

Info su ymalpas

  • Rango
    Utente emerito del TWF

Informazioni sul profilo

  • Sesso
    Maschile
  • Nome reale
    Sandro

Visitatori recenti sul profilo

L'opzione per mostrare i visitatori recenti del profilo attualmente è disabilitata.

  1. ymalpas

    [Color Tex N. 13] Piombo e oro

    Una storia anche per me sufficiente. Ma il tedesco, personaggio filmico, si sgonfia come un palloncino. Il solito compitino adatto a uno speciale fuori serie regolare. Buoni i disegni di Scascitelli.
  2. ymalpas

    [693-694] Il ritorno di Proteus

    Resta il fatto che gli autori non dovrebbero abusare di questi stratagemmi. Se si vuole in vita il nemico, trovi il modo di farlo scappare. Con la Tigre Nera Nizzi decide per due volte la via della fuga, poi nella terza storia che debba schiantarsi. Per Jack Thunder Boselli ripete per anni e anni che è morto e sepolto nella miniera, poi lo riesuma e lo fa morire crivellato di colpi. Pensa anche una nuova storia con la Tigre Nera e trova un modo per rimetterlo in campo, dice che ha una buona idea in testa per la storia e sono sicuro che sarà così. Però se mi dite che anche Proteus potrebbe essere scampato dopo che già era sfuggito alle unghie delle belve nella precedente storia, qui tu autore mi stai tirando la manica. Proteus è morto e la cosa non si discute. Altrimenti avresti pure sborbiciato quella decina di pagine di puro riempitivo presenti nel primo albo per fare un finale degno di questo nome e non affrettato come appare. Detto per inciso, questa è la quarta storia con Proteus, una bella storia, ma anche una tipologia di personaggio che, come ha scritto qualcuno prima di me, sembra datato in un fumetto dei giorni nostri.
  3. ymalpas

    [693-694] Il ritorno di Proteus

    E' chiaro che Tex solo poco alla volta riesce, malgrado le doti eccellenti del trasformista, ad individuare il suo punto debole: gli occhi. Conosce il volto del vero Perry ma poco gli serve quando l'uomo che si trova di fronte si trucca assumendo le sembianze di un'altra persona. Alla fine però capisce che l'unica cosa che Proteus non può assolutamente cambiare sono i suoi occhi. Nelle pagine finali, quando i due Kit sono indistinguibili, solo gli occhi possono permettergli di dire quale è il figlio e quale il bandito. L'unico modo possibile è quello di usare la barba (lunga) del compagno che ha ucciso. Questo è un evidente errore, sfuggito persino al revisore. Ci vuole poco a farla saltare dal treno in corsa con un coltello piantato nella schiena. Evidentemente il piano contemplava il fatto che lui la eliminasse per prenderne l'identità e la sceneggiatura, per ovvie ragioni, non doveva mostrarcelo. Ma Tex era dietro l'angolo e Kit la figura del beccacccione è solito farla. Beh, sotto il treno forse è finito il vero Kit Willer. Non è che Tex si è sbagliato e ha salvato invece Perry? E se Proteus comparirà in una quinta storia, l'ultima questa volta, non sarà lui a volersi vendicare di Tex, bensì il contrario, sarà Tex a corrergli dietro in dieci stati diversi prima di acchiapparlo (malgrado i travestimenti) e fargliela pagare.
  4. ymalpas

    Curiosità e aneddoti vari su Tex e i suoi autori

    Neanche io vedo commenti al vetriolo, per giunta condivido l'idea che Ticci vada gustato in b/n, siano i colori suoi o altrui. Non condivido l'uscità di Francob a cui chiedo moderazione nei prossimi commenti. Il forum è aperto alle opinioni di tutti e nessun utente deve essere etichettato specialmente quando scrive qualcosa che non si condivide. Il messaggio può essere criticato, contestato, con un altro messaggio BENE argomentato, ma gli attacchi ad personam non sono in nessuna maniera accettabili. Ricordiamoci che Tex è una passione in comune che dovrebbe unirci e non dividerci.
  5. ymalpas

    Curiosità e aneddoti vari su Tex e i suoi autori

    Per promuoverle ed aumentare il volume delle vendite.
  6. ymalpas

    Copertine originali di Galep per Tex

    La copertina del quinto numero della Seconda Serie Gigante "Satania!" Non il solito ritaglio, ma il disegno originale ripreso quasi integralmente e originariamente pensato per il ventesimo numero dell'Albo d'Oro della Prima Serie. Notevoli ritocchi operati da Bignotti che riguardano la parte in basso a sinistra (ridisegna la gamba e parte del cinturone). Una curiosità, la firma di Galep sparisce nel Tex gigante!
  7. ymalpas

    [Texone N.33] I Rangers Di Finnegan

    Vorrei chiedere all'autore se in qualche misura avevea preventivato delle critiche riguardo a certe parti di sceneggiatura e in particolare a episodi, secondo me clamorosi, che pure qui sul forum non sembrano aver suscitato particolari echi. a ) lite Kit - Carson con pugni e parole grosse; b ) Kit che si intrattiene con delle (giovani) donnacce; c ) Tex che perdona un comanchero, che seppure involontariamente innesca una spirale di sangue innocente; d ) altri particolari sequenze che ritiene innovative. Sempre all'autore chiedo come valuta il fatto che queste componenti siano passate tutto sommato in secondo piano e se ritiene che, sulla base di questa constatazione, in futuro possa spingersi sceneggiando altre avventure in cui affronta, come dire, .... territori ancora inesplorati e un tempo impensabili. In ultimo chiedo all'autore se scrivendo quelle sequenze abbia pensato a Sergio Bonelli e alla sua ipotetica reazione al riguardo. Solo curiosità e nessun intento polemico, ovviamente.
  8. ymalpas

    [186/188] Il Mistero Della Miniera

    La storia di cui parlammo alcuni anni fa e di cui non ricordavi il titolo (stavo scrivendo allora l'articolo sui ghost writers per il il magazine). Lo spunto, se non ricordo male, dovrebbe riguardare i galeotti.
  9. ymalpas

    Copertine originali di Galep per Tex

    Questa è invece la copertina del n. 1 della Prima Serie Gigante. L'originale, in cui si notano delle cancellature col bianchetto, in particolare in alto e sulla destra, dove in origine figuravano il titolo e il marchio Tex, sono dovute al fatto che in quegli anni gli originali venivano spediti all'editore francese per la stampa dell'edizione transalpina. La copertina, piuttosto accurata, è del 1954 e risulta essere stata realizzata appositamente per questa nuova serie. Non vi figura, ma al tempo non è una cosa rara, il protagonista Tex.
  10. ymalpas

    [Texone N.33] I Rangers Di Finnegan

    Si chiamano citazioni e figurano in tutte le opere letterarie. Il problema che poni è se gli autori di Tex debbano servirsene oppure no, evidentemente dichiarandoti contrario. Il metro di paragone è o dovrebbe essere la lezione glbonelliana. Le espressioni colte, le ricercatezze lessicali fanno parte della cifra espressiva bonelliana ? GLB che mette frasi del tipo "scarto di umanoide" in bocca a Tex in un contesto ottocentesco certo ben lontano dalla robotica quanto è distante da un Boselli che si serve di espressioni come "utile idiota" che passano inosservati a tre lettori su quattro e che vengono colti, invece, con tutta la loro valenza, in questo caso politica, da una ristretta cerchia? Sono in linea di massima d'accordo con te nel dire che il linguaggio su Tex dovrebbe essere semplice e immediato, in una parola popolare, e che certe fioriture linguistiche, specie se tirano in ballo la politica, bisognerebbe pensarci bene prima di farne uso. Ma la citazione in quel contesto andrebbe letta priva ovviamente della sua valenza politica (che ci starebbe come i cavoli a merenda) e il dubbio semmai rimane, e sarebbe più fastidioso, se Boselli non abbia voluto farsi in qualche misura portavoce di lontani echi forumistici che, specie nel forum di TWO, dipingevano il vecchio cammello dui Nizzi appunto come un rimbambito (idiota) e tutto sommato ironicamente utile alla causa (a lui le missioni meno rischiose e le piccole faccende da sbrigare). Ma è un'ipotesi a cui non voglio nemmeno pensare. E il Carson boselliano è talmente lontano da quello che un'espressione come - utile idiota - suggerisce e non è forse questo quello che veramente ci interessa ?
  11. ymalpas

    Copertine originali di Galep per Tex

    Questa è invece la copertina del secondo numero della seconda serie gigante "Uno contro venti". L'immagine è tratta da una vignetta contenuta nel secondo albo. Il ritaglio deriva ancora una volta dal terzo numero della prima serie degli Albi d'Oro, rispetto al quale perde qualche linea dello sfondo. Cambiano anche i colori, in particolare del personaggio colpito da Tex e del terreno; la camicia di Tex da arancione diventa rossa, mentre il personaggio barbuto li manitiene (eccettuato il cappello). Ritocchi minimi alla nuvoletta dello sparo e alla pistola che vola in earia, dovuti a Bignotti.
  12. Come da intestazione, in questa discussione saranno presentate le copertine della seconda serie gigante di Tex, iniziando dalla mitica numero 1. Per il primo numero "La Mano Rossa" si opta per un ritaglio di una vecchia copertina della prima serie degli Albi d'oro (quella del quarto numero) rispetto alla quale i due personaggi sono ruotati in senso orario verso l'alto di circa 45°. I colori sono rivisti per entrambi! Per Tex il pantalone cambia dal classico blu al verde e la cravatta da rossa a gialla. Il completo del messicano, giubba rossa e pantaloni verdi nell'Albo d'Oro, diventa giubba verde e pantaloni marroni nella Serie Gigante. L'immagine si riferisce alla storia di El Diablo, contenuta nello stesso numero, anche se il personaggio non figura nell'albo..
  13. ymalpas

    [Texone N.33] I Rangers Di Finnegan

    Noto che i toni continuano ad essere dell'uno contro venti o del due contro cento. Per quanto riguarda Boselli e tutti gli autori della SBE (e no) che frequentano questo forum, c'è un paragrafo del regolamento, che seppur abbastanza sofferto nella sua redazione , qui è legge. Sei tu che devi adeguarti, io continuo a predicare moderazione finché ciò è possibile. Se l'autore ti risponde per le rime è che è stato provocato e attaccato. Ma preferisco un dialogo aperto e aspro piuttosto che sbatterti fuori dal forum alla primissima infrazione, alla faccia della poca tolleranza di cui ci accusi. Penso che tu abbia molto da dire e anche molto da dare a questo forum, finora però il tuo contributo si è limitato alle sole critiche. Ti lamenti di discussioni come quella della 37 serie a striscia, senza considerare che il forum è fatto anche di utenti che sono interessati a questi aspetti. Pretendi che un autore ti risponda quando è evidente che è sua facoltà quella di risponderti oppure no e Boselli è presente sul forum dietro nostro invito e non è che sia bastato strofinare una vecchia lampada per farlo apparire. Date troppe cose per scontato.
  14. ymalpas

    [Texone N.33] I Rangers Di Finnegan

    In che senso le tue esternazioni sono mal tollerate ? Mi sembra tutto il contrario, egregio signor kershaw, sei tu che usi un linguaggio e un tono spesso troppo sfuori dalle righe, compreso il tuo ultimo "illuminati" che dovresti spiegarci bene cosa vuoi intendere, a scanso di equivoci. Se pensi che in questo forum il contradditorio costruttivo sia il dover rispondere alle tue saccenti provocazioni, campa cavallo. E sei anche pregato di mostrare più rispetto nei confronti di un autore che si presta volentieri a rispondere alle nostre domande e a puntualizzare il suo punto di vista di autore e curatore della testata, che è molto simpatico e aggiungo anche molto paziente, perché una cosa è discutere in maniera costruttiva (cosa che tu non stai facendo) e un' altra attaccarlo senza mezzi termini, spesse volte venendo smentito (vedi papagno), per come scrive e per quello che è come persona. Ribadisco il consiglio, leggiti il texone e rilassati, le bosellate da intendersi come demolizione del mito sono tutte nella tua mente poco aperta (alle novità) di vecchio lettore. A volte, aprendo il forum, mi sembra di assistere ai two minutes of hate di George Orwell, ecchecavolo!
  15. ymalpas

    [Texone N.33] I Rangers Di Finnegan

    La frase "utiole idiota" è in bocca a Kit Willer ( a meno che Boselli non l'abbia usata in diversi contesti ma non mi pare), che nel Texone anche nella scenetta con la ragazza si distingue per il suo modo di parlare più elevato. Il problema, a quanto pare, è di natura strettamente politica, essendo la medesima attrribuita a Lenin. Si abbia il coraggio di dirlo chiaramente invece di parlare di anacronismi che su Tex figurano in maniera copiosa. Però ci si appiglia veramente a poco. Questo modo di commentare le storie di Tex era tipico del forum di TWO un decennio fa. Ma leggetevi la storia e rilassatevi.
×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.