Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum

ymalpas

Collaboratori
  • Contatore Interventi Texiani

    8981
  • Iscritto

  • Ultima attività

  • Giorni con riconoscenze

    16

Tutto il contenuto pubblicato da ymalpas

  1. ymalpas

    [Tex Willer N.001] Vivo o morto!

    Soggetto e Sceneggiatura: Mauro Boselli Disegni: Roberto De Angelis Copertina: Maurizio Dotti Periodicità: Mensile 16 novembre 2018 Le avventure di Tex quand’era ancora uno scatenato fuorilegge! A settant’anni di distanza dalla sua prima apparizione, ritroviamo Tex inseguito dagli sceriffi e dai cacciatori di taglie nel primo numero di una nuova serie, rapida e secca come un colpo di fucile, che narrerà gli episodi sconosciuti della giovinezza del nostro eroe! In questo episodio iniziale, di Boselli e De Angelis, scopriamo l’antefatto mai raccontato del primo, storico albo di Tex, “Il Totem Misterioso”, con la nascita dell’odio tra Tex e il losco Coffin e la tragica storia della bella indiana Tesah, tra sparatorie, agguati e galoppate a rompicollo sul giovane destriero Dinamite! © Sergio Bonelli Editore
  2. Soggetto e sceneggiatura : Claudio Nizzi Disegni: Claudio Villa Periodicità mensile: Febbraio 1988 è Aprile 1988 Inizia nel numero 328 a pag. 49 e finisce nel numero 330 a pag. 88 El Morisco chiede a Tex e a Carson di rintracciare l'archeologo Doberado, scomparso nella Baja California mentre era sulle tracce della leggendaria Nave nel Deserto. Giunti a Riito per incontrarsi con il dottor Quintana, un amico di El Morisco che doveva guidarli, i pards lo trovano già sepolto, ucciso dalla "morte silenziosa" che colpisce chiunque indaghi sulla nave perduta! Il lugubre Yakal colpisce con dardi avvelenati chiunque si interessi al vascello perduto e quando i pards lo agguantano preferisce suicidarsi. La sua tribù, schiava dell'oppio, protegge la Nave nel Deserto, la cui stiva cela l'imbocco per una vallata segreta, dove una comunità cinese coltiva i papaveri oppiacei. Il bieco archeologo Juan Velarde vi era capitato mentre cercava la nave fantasma ed è divenuto il capo degli orientali, impiantando un lucroso traffico di droga, e adesso il professor Doberado è suo prigioniero! Intanto, sconfitti i Pima, Tex e Carson arrivano alla Laguna Salada. Nel canyon della nave perduta, i pards si difendono dai dardi avvelenati dei Pima e dalla dinamite del losco Velarde, che muore per mano di uno dei suoi indios. I rangers e il professor Doberado affrontano i cinesi della valle segreta e le ruggenti acque di un fiume sotterraneo! © Sergio Bonelli Editore
  3. Striscia n. 01 LA BISCA DI HACKETT 8 dicembre 1949
  4. ymalpas

    [25] ALBI A STRISCIA DELLA VENTICINQUESIMA SERIE detta DRAGO NERO

    Striscia n. 03 INCIDENTE A MORELOS 8 giugno 1960
  5. Striscia n. 01 LA VALLE DELLA PAURA 25 maggio 1960
  6. ymalpas

    Giovanni Ticci

    Nasce a Siena il 20 aprile 1940. Debutta nel campo del fumetto collaborando con lo Studio Dami alla realizzazione di storie per Il Corriere dei Piccoli e Scuterino. Lascia lo Studio dopo un anno. Il primo contatto con la Bonelli avviene nel 1958, quando Ticci esegue i disegni, inchiostrati poi da Bignotti, per Un ragazzo nel Far West, su testi di Guido Nolitta. Dal 1960, inizia a lavorare per Alberto Giolitti a numerose storie destinate al mercato statunitense: Turok, Voyage to the Bottom of the Sea, e i westerns Wells Fargo, Paladi e Gunsmoke. Quest?esperienza lo assorbir? per sei anni. Nel 1965 per Bonelli disegna Judok. Nel 1968, Ticci firma la sua prima avventura texiana: Vendetta indiana, n. 91 della serie. Da subito, il suo stile essenziale e vigoroso gli guadagna il favore dei lettori, che vedono nel suo Tex l'espressione più compiuta del carattere determinato e vitalistico che costituisce la nota psicologica predominante del nostro Ranger. Inoltre, la sintesi grafica dello stile di Ticci, via via sempre più definita, si esprime al meglio sia nella caratterizzazione della fisionomia degli indiani, molto lontani dalle interpretazioni europeizzanti di tanti altri disegnatori, sia nella visualizzazione dei grandi spazi, dalle distese innevate del Nord ai deserti e ai canyons dell'arroventato Sud Ovest. Nel 1995, si svolge, a Roseto degli Abruzzi, "Un senese nel Far West", una mostra antologica dedicata alla lunga carriera di Giovanni Ticci, il cui catalogo è pubblicato dalla Glamour Int. Una tavola originale di Ticci tratta dall'albo "A sud di Nogales" ym
  7. Soggetto e sceneggiatura : Guido Nolitta Disegni: Fernando Fusco Periodicità mensile: Novembre 1984 è Febbraio 1985 Inizia nel numero 289 a pag. 71 e finisce nel numero 292 a pag. 39 Una contea del Wyoming è dominata dal Cheyenne Club, covo di ricchi allevatori capeggiato dal colonnello Watson. L'associazione foraggia una cricca di sedicenti giustizieri per montare false prove di furti di bestiame ai danni dei proprietari terrieri più deboli per poi sterminarli e arraffarne i ranch! Tex, in missione da quelle parti per arrestare il bandito Mills, prende le difese delle piccole fattorie... © Sergio Bonelli Editore
  8. ymalpas

    [25] ALBI A STRISCIA DELLA VENTICINQUESIMA SERIE detta DRAGO NERO

    Striscia n. 02 IL TAGLIATORE DI TESTE 1 giugno 1960 (immagine a bassa risoluzione da sostituire)
  9. ymalpas

    [696/699] L'ombra del Maestro

    Si, ma cerchiamo di essere seri. Il finale è uno dei motivi d'interesse maggiori di questa storia.
  10. ymalpas

    [696/699] L'ombra del Maestro

    Se 2 + 2 fa quattro, ovvero se la sceneggiatura non riserverà sorprese, ormai il modello Boselliano credo di averlo assimilato, tutto finirà come tutto ha avuto inizio, ovvero Castle da secondino rivestirà la camicia a strisce mentre il Maestro morirà dopo essere salito sulla forca. Questo commento non l'ho capito.
  11. Dopo 700 numeri scrivere nuove e originali storie di Tex diventa sempre più difficile. Vi propongo dunque questa discussione a mo' di gioco. Suggerite la vostra storia, ma attenti! 1 ) Deve essere rispettosa dei canoni della serie. 2 ) Deve al massimo contenere un'idea iniziale di partenzao suggerire un tema, ma non sviluppare la trama per intero. 3 ) Deve essere sviluppata in poche righe, fino a un massimo di cinque ! Ecco il mio primo contributo, un po truculento. E' texiano o zagoriano ? ALBA DI SANGUE Nei dintorni della riserva navajo e all'interno della stessa riserva Tex e Carson sono chiamati a indagare su una serie di strani omicidi che riguardano giovani donne indiane, suppliziate in maniera barbara. Poco alla volta riusciranno a scoprire il movente e le misteriosi relazioni che coinvolgono le ragazze uccise e quindi a dare un'identità al colpevole, togliendo dai guai alcuni indiziati del tutto innocenti, tra cui figura un amico di Kit Willer già apparso in altre storie. (4 righe)
  12. ymalpas

    Tavole, Strisce, Vignette... Inedite!

  13. In uno dei suoi articoli contenuti nella "Posta di Tutto Tex", Sergio Bonelli risponde col suo noto stile colloquiale a una lettera scritta da un lettore, che gli chiedeva di far luce sulle tante rarità, che secondo una leggenda metropolitana, sarebbero custodite in un cassetto della sua scrivania... Si tratta di scarti di copertine, tavole, strisce oppure semplici vignette di cui l'Editore non ha mai voluto promuovere la pubblicazione. Secondo Sergio Bonelli l'archivio si compone di poche cartelle. Ne ha aperta una per gli appassionati lettori, quella che riporta la copertina e la striscia dell'ormai famoso pugno "censurato" di Tex a Carson, che sarebbe dovuto figurare nell'albo intitolato "Ore disperate". Se escludiamo qualche copertina inedita, che abbiamo avuto modo di ammirare negli ultimi mesi per gentile concessione di Aurelio Galleppini e non dell'Editore, nient'altro è trapelato sui tesori che sospettiamo con buona ragione debbano essere custoditi in via Buonarroti, 38 a Milano. Aprendo questa discussione voglio dare un piccolo contributo alla causa dei tanti lettori che vorrebbero che quel materiale fosse reso pubblico. EDIT Elenco delle tavole inedite aggiornato ad Aprile 2015. 1) Negli anni Sessanta, Sergio Bonelli si rivolse a Enzo Magni, l'allora celebre disegnatore di Pantera Bionda, uno dei grossi successi degli anni '50, affidandogli una bella storia su uno splendido stallone nero: "Silver Star". I risultati furono incoraggianti, ma poi, inaspettatamente, Magni abbandonò l'impresa e la storia fu affidata a Erio Nicolò. Probabilmente nel cassetto di Bonelli non figurano più di cinque pagine. 2) Conosciamo tutti la grande amicizia che legava Sergio Bonelli al grandissimo e Hugo Pratt. In un' intervista televisiva, l'editore di Tex avrebbe dichiarato che l'illustre disegnatore avrebbe realizzato delle tavole per Tex, specificando anche la natura della storia, che l'avrebbe visto opporsi a un Drago(ne) Nero! 3) Nel 1980 Galleppini ridisegna due o tre tavole nella storia "Il segno di Cruzado" in cui Tex colpisce un febbricitante Carson con un pugno, Kit Willer gli rovescia invece addosso una secchiata d'acqua per calmarlo mentre il vecchio Kit è a bagno in una tinozza, sequenza che la redazione boccia 4) Nel 1986 Guglielmo Letteri ridisegna la parte finale della storia "La minaccia invisibile". Il numero delle tavole inedite, più o meno 18, erano ambientate nella villa del Maestro dove l'antagonista di Tex trovava la morte. 5) Negli anni ottanta Marcello Toninelli scrive la breve storia di 16 pagine "Plano Quemado" destinata agli aspiranti nuovi disegnatori che si volevano cimentare su Tex. 6) All'argentino Victor Hugo Arias, nella seconda metà degli anni ottanta, venne consegnata parte di una sceneggiatura di Claudio Nizzi. Le prime tavole furono bocciate dall'editore forse per insufficienza artistica o forse perchè, graficamente, si discostavano troppo dai canoni texiani. 7 ) Sono 38 le tavole inedite di Letteri della storia nolittiana "Gli uomini giaguaro" del 1993, pubblicate di recente nel primo volume degli Archivi Bonelli dell'editore Lizard. 8) Il texone di Nadir Quinto “I lupi del Colorado”, da lui iniziato nel 1992, è finito sulla serie regolare ridisegnato da Fusco nel 1995. Secondo la figlia del disegnatore che detiene tutte le tavole, la storia è completa. Il texone è stato quindi riposto nel cassetto della scrivania per insufficienza artistica. 9) L’ultimissima storia di Galleppini è “Golden pass”, di cui realizza nel 1993 circa sessanta tavole. La storia e poi ripresa dall’inizio da Ticci anni dopo. 10) Nelle pagine conclusive della storia "Il ritorno della Tigre Nera" di Claudio Nizzi, la giovane Lohana moriva intercettando una pallottola di Tex diretta alla Tigre. Fabio Civitelli disegnò da par suo la commovente scena ma Sergio Bonelli non accettò questo finale, contrario al canone. L'artista aretino ha ridisegnato dunque un nuovo finale, che vede la fuga di entrambi gli antagonisti. 11) La quarta storia di Aldo Capitanio doveva essere, come è risaputo, "Colorado Belle". Il maestro ne aveva tracciato nel 2000 gli schizzi delle prime dieci pagine iniziali, poi rifatte ex-novo da Font. 12) Nel novembre del 2001 Carlo Raffaele Marcello inizia a disegnare "Morte nella Nebbia". Le 220 tavole, una volta consegnate, non sono considerate all'altezza, l'artista era infatti già da tempo malato. La storia rimane nel famigerato cassetto e viene ridisegnata due anni dopo da Font. 13) Nelle tavole del texone “Le iene di Lamont” dell''argentino Ernesto Garcia Seijas ci sono troppi personaggi femminili. Nel 2004 L'editore fa ridisegnare 11 tavole all'artista. 14) Almeno due tavole del texone di De Angelis sono parzialmente ridisegnate dall'artista nel 2004 perchè contengono una sequenza ritenuta particolarmente violenta dalla redazione. 15) Freghieri aveva iniziato a disegnare il maxi del 2008 "Lo squadrone infernale" realizzando una trentina di tavole. L’albo fu poi ripreso da capo e finito da Cossu. Nel 2011 gli è affidata invece la storia fluviale “Delta Queen”, poi finita sul Color Tex disegnata da Civitelli. 16) Carnevale aveva iniziato nel 2011 a disegnare la storia “Luna insanguinata” destinata originariamente a un Texone per abbandonare poi le tavole circa un anno dopo. Ora è al lavoro su un altro Texone.
  14. ymalpas

    Tavole, Strisce, Vignette... Inedite!

    Studio per copertina (scartato) del texone di Breccia:
  15. ymalpas

    [618/620] Gli Schiavisti

    Soggetto e sceneggiatura: Mauro Boselli Disegni: Ernesto Garcia Seijas Periodicità mensile: Aprile / Giugno 2012 Sulle tracce dei cacciatori di schiavi di Riago, Tex e i suoi pards penetrano in Messico, per sgominare l'organizzazione che fa capo al colonnello Ramos, spietato proprietario delle miniere di rame di Canaan. Lungo il percorso si imbattono nelle guardie messicane di frontiera guidate dall'onesto tenente Castillo. Anche lui odia Ramos, ma non può permettere che rangers e Navajos entrino illegalmente nel Pese. E scoppia la battaglia... © Sergio Bonelli Editore
  16. Soggetto e sceneggiatura: Claudio Nizzi Disegni: Fernando Fusco Periodicità mensile: Gennaio 1984 - Marzo 1984 Inizia nel numero 279 a pag. 87 e finisce nel numero 281 A Gallup riappare un vecchio nemico di Tex dato per morto, Paul Balder detto El Carnicero! Era stato sul punto di tirare le cuoia, ma neppure Satanasso voleva avere a che fare con lui, e ora cova vendetta! El Carnicero, con l'aiuto della sua nuova amichetta Zelda, del bieco passacarte Strasberg e dello sgherro Sheldon, recluta una cricca di desperados e fa rapire Kit Willer e Tiger Jack! Seguendo le chiare tracce del sequestro, furbescamente disseminate dai tirapiedi del Carnicero, anche Tex e Carson cadono in trappola e soltanto Aquila della Notte riesce a scamparla! E mentre i pards marciscono in umide celle nei sotterranei del ranch di Balder, le indagini di Willer ripartono da Gallup, dove finge di cadere nel tranello di Zelda, che avvicina il Ranger e gli versa del sonnifero nel whisky. Willer era stato però avvertito da Decker del Gardenia Hotel, un occhiuto ometto che aveva già notato la maliarda, con un diverso abbigliamento ma con un identico anello. Aquila della Notte penetra così nel ranch del Carnicero, sforacchia un bel po' di tirapiedi e libera i pards... © Sergio Bonelli Editore
  17. ymalpas

    Galleria Di Luca Vannini

    Forse dipende da come è morto, insomma da cosa era impegnato nel momento del trapasso, con le squaws che non lo lasciano in pace neanche dopo che ha tirato le cuoia.
  18. ymalpas

    I Soggetti di Tex da parte dei lettori del forum di Tex

    Come specificato nel messaggio di apertura si tratta di un gioco. Se poi qualcuno ha la bravura e la fortuna di proporre qualcosa di interessante, come è già capitato, why not ? A me diverte, personalmente, ogni tanto mi viene un'idea, trovo stimolante verificare di volta in volta la fattibililità, l'indice d'interesse, il non riciclare sempre la stessa idea, la texianità. Un appunto al mio ultimo soggetto è che forse è più zagoriano che texiano!
  19. ymalpas

    I Soggetti di Tex da parte dei lettori del forum di Tex

    L' ORO DEI TOLTECHI Un'antica leggenda, un monile vecchio di trecento anni che indica la via dell' Indio Dorado, il leggendario luogo dove sarebbero ammassate ingenti quantità di oro e pietre preziose, nonché conoscenze perdute, è il punto di partenza di questo soggetto. El Morisco in trasferta nella capitale Città del Messico chiamato in tutta segretezza da un suo vecchio amico studioso che ha rinvenuto un antico monile tolteco, è scomparso da settimane. Eusebio che, preoccupato, si era messo sulle sue tracce, ha ricevuto una coltellata ed è su un letto, più morto che vivo. L'unica traccia è proprio il pugnale rituale che è stato usato per sopprimerlo. Tex e Carson, chiamati in causa, sono loro stessi oggetto delle cortesie di questi misteriosi nemici dietro cui si nasconde una associazione massonica segretissima, ultra centenaria, che tenta di mettere a tacere chiunque tenti di avvicinarsi alla verità. Ma saranno proprio i settari, dopo aver fallito il loro compito di morte, a mettere i pards sulle tracce del Morisco in una trasferta verso il sud attraverso le foreste dello Yucatan, di tempio in tempio, fino al tempio maledetto indicato dal monile, un luogo che non è quello che sembra e che riserverà, a protezione dell'oro, fatali sorprese a cominciare proprio dagli non iniziati ai suoi misteri. Tex e Carson affronteranno il misterioso nemico, il capo che fino alla fine ha celato il suo volto dietro la maschera inquietante di Quetzacoatl.
  20. Soggetto e sceneggiatura: Claudio Nizzi Disegni: Andrea Venturi Periodicità mensile: Luglio 2003 - Agosto 2003 Inizia nel numero 513 e finisce nel numero 514 Strane cose accadono al campo dei taglialegna che lavorano per monsieur Leroux. Furti, manomissioni, incidenti mortali? Ma il francese è amico di Gros-Jean e il gigantesco trapper conosce un paio di tizzoni d'inferno, laggià, nelle terre calde, poco disposti a tollerare un'ingiustizia. Tex e Carson perciò, nelle inedite vesti di boscaioli, si introducono nel campo per dare un volto e un nome ai sabotatori? © Sergio Bonelli Editore
  21. ymalpas

    [696/699] L'ombra del Maestro

    Un secondo albo molto ricco ma al contempo meno riuscito del primo (che beneficiava delle novità e dei colpi di scena), in cui Boselli secondo il suo consueto modo di sceneggiare spiega e aggiunge altri elementi all'intreccio narrativo, per concentrare tutta l'azione (che pure qui non è mancata) nella parte finale della storia (terzo e quarto albo ? più probabilmente quarto).Motivi d'interesse non ne mancano: a) Il Maestro non sembra alla ricerca di una vedetta personale o comunque non è animato ossessivamente da questa; b ) Mr Castle è sempre più ambiguo, a tratti sembra dominare anche il Maestro (che si lamenta del suo ruolo nella "pagliacciata" come la chiama dell'Eden Theatre), difficile interpretare anche il suo ruolo con Pat (costretto a nascondersi per un motivo plausibile ma scommettiamo che le ragioni saranno poi altre ? ). Un personaggio, Castle, me lo sento, che rimpiazzerà il Maestro: uno scappa, l'altro muore. c ) Muggs è un altro personaggio interessante; il Maestro ha in questa terza storia dei "pard" finalmente all'altezza del suo genio. d ) Irlandesi e cinesi. Questo secondo albo ha portato alla ribalta entrambe le comunità. Forse la presenza di Pat si spiega anche con questo: spingere i primi ad allearsi con Tex contro i cinesi e il Maestro. d ) ultima sequenza del secondo albo: Tex fatto prigioniero dai cinesi con il loro capo che pare voler parlamentare con lui. Se a questo sommiamo il fatto che Tex è libero di muoversi nel terzo albo, parteciperà infatti alla rappresentazione teatrale nello spettacolo di Cody, uno dei problemi maggiori per il Maestro potrebbe essere data proprio dalla presenza di "spie" e "traditori" nella setta che sta riunendo. e ) Spoiler della copertina e del titolo "Panico a teatro". Il piano di Cody è quello di attirare l'attenzione del Maestro presentandogli sul piatto i nomi dei due suoi accerrimi nemici. Tex scherza sul fatto che metterà così a rischio l'incolumità degli spettatori. Detto fatto, insomma. Messa così sembra anche banale, magari il terzo albo riserverà delle sorprese. Però con Tex a New York qualche copertina "generica" invece di una che ti spoilera l'evento principale della terza parte ? Apro qui un off-topic: davvero le copertine mi sembrano mal studiate. Si poteva prendere spunto da qualche illustrazione dello stesso Dotti: oppure questa sotto il ponte: Anche per la collana Tex Willer, disegni per le copertine ineccepibili, ma mettici Tesah in primo piano se vuoi vendere qualche copia in più!
  22. ymalpas

    PRIMA SERIE GIGANTE

    Prima Serie Gigante n. 02 L' AGGUATO 1954
  23. ymalpas

    PRIMA SERIE GIGANTE

    Prima Serie Gigante n. 01 LA TRAGICA NOTTE Gennaio 1954
  24. ymalpas

    Galleria Di Luca Vannini

    VANNINI MACABRO!!!!! Il funerale di Tex: e il funerale di ken:
  25. Soggetto e sceneggiatura: Giovanni Luigi Bonelli Disegni: Aurelio Galeppini Periodicità mensile: Gennaio 1978 - Marzo 1978 Inizia nel numero 207 a pagina 28 e finisce nel numero 209 a pag. 71 Nel Colorado, una banda di assassini compie sanguinarie rapine ai danni di John Walcott, onesto proprietario delle miniere Golden Well. Un paio di agenti di Pinkerton sono stati freddati durante le indagini e da uno dei due cadaveri è stato sfilato un anello decorato con un'aquila e una folgore. Da Silverton a Durango, Tex e i suoi pards indagano e trovano alcuni alleati, come Pop, un anziano stalliere che funge da informatore, ma altrettanti sono i brutti ceffi che tentano di far loro la pelle, primo fra tutti Horan, il gaglioffo che aveva rubato l'anello con l'aquila e la folgore dal corpo dell'agente ucciso. I predoni sono tutti sul libro paga del banchiere Paul Brady: questi con una mano finanzia la compagnia e con l'altra la rapina, ricattando per debiti di gioco l'imbelle Sam Walcott, fratello di John, comproprietario delle miniere e spia! A Paul Brady, ormai sconfitto da Tex, il destino riserva una fine orribile: quella del topo! © Sergio Bonelli Editore
×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.