• Avvisi

    • TexFanatico

      BUON NATALE   24/12/2017

      BUON NATALE e felici Festività a voi!

ymalpas

Rangers
  • Contatore Interventi Texiani

    8596
  • Iscritto

  • Ultima attività

  • Giorni con riconoscenze

    86

Tutto il contenuto pubblicato da ymalpas

  1. Migliore storia del 2017

    Il sondaggio per eleggere la migliore storia del 2017 è unico e raccoglie dunque storie della serie regolare e degli speciali. Come si vota ? 1 ) Si esprime un VOTO nel sondaggio. 2 ) Si esprimono fino a due preferenze nel messaggio che postate nella discussione. NB. Qualora la vostra storia preferita fosse una breve, votate la copertina dell'albo (Magazine o Color autunnale) che l'ha contenuta ed esplicitate la vostra preferenza nel sondagggio scrivendo oltre al titolo anche il nome degli autori (sceneggiatore e disegnatore). Il sondaggio resta aperto per due settimane. Buon voto! L'albo d'oro: 2007: Morte nella nebbia (Boselli/Font) 2008: Omicidio in Bourbon Street (Boselli/Bianchini e Santucci) 2009: Patagonia (Boselli/Frisenda) 2010: La prova del fuoco (Ruju/Seijas) 2011: Sei divise nella polvere (Manfredi/Ticci) 2012: La cavalcata del morto (Boselli/Civitelli) 2013: El Supremo (Boselli/Dotti) 2014: La stirpe dell'abisso (Boselli/Piccinelli) 2015: Luna insanguinata (Boselli/Mastantuono) 2016: Il segno di Yama (Boselli/Civitelli)
  2. NB. Questa discussione viene aperta in sostituzione della precedente che riguardava le storie del periodo 2016 e 2017. Nel primo messaggio della discussione sono aggiornati i dati relativi alle uscite dei prossimi due anni. Per il 2018 687 GLI STRANIERI di Faraci e Venturi (gennaio) 688 IL MESSAGGERO CINESE di Ruju e Cossu (febbraio) 689 IL MESSAGGERO CINESE di Ruju e Cossu (marzo) 690 CUORE APACHE di Ruju e Ginosatis (aprile) 691 CUORE APACHE di Ruju e Ginosatis (maggio) 692 STORIA DI UN ALBO di Ruju e Prisco (giugno) 693 PROTEUS di Ruju e Ramella (luglio) 694 PROTEUS di Ruju e Ramella (agosto) 695 TEX CONTRO MALLORY di Boselli e Ticci (settembre) *** A COLORI *** 696 MANHATTAN di Boselli e Dotti (ottobre) 697 MANHATTAN di Boselli e Dotti (novembre) 698 MANHATTAN di Boselli e Dotti (dicembre) Per il 2019 699 MANHATTAN di Boselli e Dotti (gennaio) 700 TEX 700 di Boselli e Civitelli (febbraio) *** A COLORI *** 701 MOJAVE DESERT di Manfredi e Nespolino (marzo) 702 MOJAVE DESERT di Manfredi e Nespolino (aprile) 703 INDIANI E GIACCHE BLU di Boselli e Seijas (maggio) 704 INDIANI E GIACCHE BLU di Boselli e Seijas (giugno) 705 SULL'ORLO DELL' ABISSO di Ruju e Rossi (luglio) 706 SULL'ORLO DELL' ABISSO di Ruju e Rossi (agosto) 707 EREBUS di Boselli e Bruzzo (settembre) 708 EREBUS di Boselli e Bruzzo (ottobre) 709 EREBUS di Boselli e Bruzzo (novembre) 710 MEFISTO di Boselli e Cestaro (dicembre) ***
  3. Dopo Il 700

    Carlo, il mo era un messaggio scherzoso. La Blondie della prossima copertina di Piccinelli sembra fatta apposta per accalappiare nuovi lettori, io non me la lascio sfuggire. Quanto alla prima avventura in cui figura, la ricordo male, la ricordo bruttina, e ricordo che in un sondaggio dei primi anni ottanta si classificò tra le peggiori. In ogni caso complimenti a Piccinelli per come sta disegnando le nuove copertine di Zagor. E spero che almeno su questo noi siamo d'accordo
  4. Profilerazione di "tipi" di albi di Tex: scelta acuta o spogliare la salma?

    Il Maxi di quest'anno è stata una bella eccezione. Vedremo quest'anno con Diso quanti voti raccoglierà.
  5. Commenti Alle Anteprime

    Io di Galep mi fermo a guardare le copertine, non c'è bisogno di andare oltre, e nessuno ha fatto meglio di lui.
  6. Dopo Il 700

    Io invece proporrei il ritorno di janet Brent dopo averla opportunamente resuscitata solo per fare concorrenza a Zagor che ripropone a febbraio dopo trent'anni e più la bionda della storia più brutta di Zagor a memoria d'uomo. E il mio tono è ultimativo, bada bene, Borden.
  7. Profilerazione di "tipi" di albi di Tex: scelta acuta o spogliare la salma?

    Di tutti i Tex che vanno in edicola, compro tutto. Di Zagor compro solo l'inedito. Questo basta a rendere l'idea. Se non fossi un collezionista, quali Tex lascerei in edicola ? - Il Tex Magazine a gennaio - Il color estivo e storie brevi - il maxi Tex Mi sembrano degni dell'edicola, invece, oltre alla serie regolare, anche: - il texone - il cartonato Per quanto riguarda le ristampe bonelliane (oppure no), in tutte le loro salse: - lascio tutto in edicola Per quanto riguarda il materiale collzionistico non cartaceo: - lascio tutto in edicola Concludendo, sono legato alla vecchia politica aziendale: questa nuova improntata al marketing ossessivo ereditata dalla Panini, di cui Airoldi è l'artefice, non so quanto potrà durare, per me ha i giorni contati, è suicida già nelle sue intenzioni.Ma finché la gente compra....
  8. [001] La Mano Rossa

    .. www.texwiller. forumfree. org...legge per voi... <div align="center"> LA MANO ROSSA Seconda Serie Gigante N° 1: "La Mano Rossa" Ottobre 1958 Serie a Striscia Prima serie - N°4:"La Mano Rossa" 21 Ottobre 1948 Prima serie - N°5:"La freccia della morte" 28 Ottobre 1948 prima serie - N°6:"Pista insanguinata" 4 Novembre 1948 Prima serie - N°7:"La mano fantasma" 11 Novembre 1948 Prima serie - N°8:"El Diablo" 18 Novembre 1948 <div align="justify"> La Mano Rossa La storia si estende su cinque albetti per un totale di 157 strisce, pari a circa 52 pagine dell'albo mensile bonelliano. A differenza dell'avventura precedente, intitolata "Il totem Misterioso" la conclusione di questa storia non coincide con la fine del quinto albetto, le ultime tre strisce fanno parte infatti della storia successiva, intitotala "El Diablo". A partire da questo episodio si innesca una "continuity" che verr? abbandonata solo in seguito. <div align="center"> <div align="justify"> La didascalia della prima vignetta comincia con queste parole ormai famose: "Nel pomeriggio infuocato di un giorno di luglio 1898..." Stando a questa frase le successive avventure di quel Tex ancora giovanissimo, ricorda Sergio Bonelli, avrebbero dovuto svolgersi nel '900, magari con i quattro pards impegnati nella Prima Guerra Mondiale. Questo è sicuramente il più famoso degli errori compiuti da quel calligrafo improvvisato che rispondeva al nome di Gino Rognoni, che avrebbe sbagliato nel trascrivere la data giusta, ovvero un più ragionevole 1858. Erano tempi eroici, si scusa l'editore, e nessuno immaginava che la saga di Tex sarebbe stata così lunga, e che il personaggio sarebbe diventato così "importante" da essere chiamato un giorno a discolparsi per gli errori di giovent?. Come già la prima, anche questa storia inizia praticamente con un uomo in fuga. In sella al cavallo Blackster ( ovvero Blackstar ) lo scout Joe Scott cerca di portare in salvo i ventimila dollari custoditi nella sua sella ma nulla può contro gli uomini della "Mano Rossa", un'associazione malavitosa, che gli hanno teso un agguato. Tex Willer, che si trova nei dintorni della Roccia Nera dove l'uomo è stato colpito a morte, può solo ascoltare le sue ultime rivelazioni: - Joe Scott... chi è stato ? - La mano... rossa... mi hanno preso le paghe del forte... Ma la sfortuna perseguita Tex! Sulla pista per Calumet City, si profila improvvisamente all'orizzonte una colonna di soldati e e poco basta al fuorilegge per vedersi accusato anche dell'omicidio dell'esploratore. Inseguito dai soldati, l'eroe si segnala al lettore per il grande sprezzo del pericolo e l'audace spregiudicatezza, lanciandosi con il suo cavallo Dinamite dall'alto di un dirupo, nelle fredde acque del Blue River, per sfuggire ai militari. <div align="center"> <div align="justify"> La pesante accusa dell' assassinio di Joe Scott incombe però sulla testa del fuorilegge. Dopo averne messo a dura prova il suo coraggio, Gianluigi Bonelli prosegue nell' incessante opera di riabilitazione del suo eroe. - Sapete che non sono un bandito di quella risma dice Tex allo scout, - S? Tex! avete avuto sfortuna.... E a Forte Two Miles dove si è recato per tentare di scagionarsi, esibendo con la sua barba posticcia il primo dei travestimenti di questa storia, l'eroe ha ancora modo di proclamare la sua innocenza: - Colonnello, sono un fuorilegge ma voi dovete ben sapere come fui costretto a lasciare la mia città e come io non mi sia mai macchiato di furti e rapine. - Uh! La vostra strada è seminata di morti, Tex! - Ma erano tutti ladri, bari e assassini, colonnello, non dimenticatelo! Tex è un fuorilegge, ma molti altri sanno che non è colpevole. A pagina 58, sono due sconosciuti, in un dialogo che sarà poi oggetto di censura, a ribadire ancora una volta l'innocensa dell'eroe giustiziere: - Povero Tex! Sempre in fuga davanti agli sceriffi... - Bah.. Prima o poi riuscir? a dimostrare la sua innocenza, e quel giorno, parola mia, offriro' da bere a tutto il paese. Per scagionarsi dall'infamante accusa di un vile omicidio, Tex dovr? vestire i panni dell'eroe solitario e trovare i veri responsabili. <div align="center"> Non è un giallo però quello che sembra prefigurarsi. <div align="justify"> I nomi dei componenti della Mano Rossa sono subito noti al lettore e sono tutti riportati in un foglio che fa la sua minacciosa apparizione al Paradise Saloon, noto ritrovo di Calumet City, dove si riunisce l'associazione. Il nome di Bannion, vicedirettore della Overland Bank e informatore della banda, il primo dei complici a morire, è stato cancellato dalla mano del "misterioso giustiziere". Seguono gli altri... Stone, Burke, Welles, Topler e Randall! Vale la pena soffermarci su questa pergamena cosi appariscente, con quell'aria un po' alla "dead man walking", dove sono vergati i nomi degli assassini. Si pone infatti, in un ideale rovesciamento di valori, sulla scia di quello usato dalla banda, lasciato come ricordo delle loro scorribande, un foglio che reca il marchio dell'associazione: una mano rossa insanguinata! Ma, dopottutto, è anche un riflesso dell'avviso di taglia che pende sulla testa dello stesso Willer a causa del sinistro sestetto! Nelle pagine successive, l'avventura guadagna rapidamente terreno. Incastrando uno dei componenti della Mano Rossa, Stone, l'eroe riesce a dimostare la sua innocenza davanti allo sceriffo della città. Quindi, nella foresta nei dintorni della città, Tex riesce a recuperare i ventimila dollari frutto della rapina, uccidendo anche Burke! Per i tre banditi sopravvissuti, le ore sembrano contate, ma a sorpresa scoprono casualmente la misteriosa identit? del giustiziere. Segue un agguato fallitto al "barber shop" di un cinese, nel quale perisce anche Randall. Tex non molla la presa e i giochi sembrano fatti nella miniera abbandonata, dove Topler e Welles si sono precipitosamente rifugiati. Solo l'intervento di Alce Nero, un indiano ( ancora un cattivo, complice della banda ), riesce a capovolgere la situazione. Fatto prigioniero, Tex viene fatto precipitare in una cavit? situata all'interno della stessa miniera, dove al buio, l'eroe ( creduto morto dagli avversari ) finir? per trovarsi con una poco rassicurante compagnia!
  9. Migliore storia del 2017

    Il mio voto al maxi Tex. Per le preferenze, direi Texone e Jethro!
  10. Riepilogo Dei Tornei Sulla Migliore Copertina Di Tex Per Anno

    Per il 2017 la copertina vincente è risultata IL RITORNO DI LUPE:
  11. Questo riepilogo dei sondaggi sulla copertina migliore realizzata da Villa o dagli altri autori (per gli speciali di Tex) mancava e si sentiva da tempo l'esigenza di fare un po' di chiarezza in merito, con una carrellata di immagini, quelle delle copertine vincitrici dei vari sondaggi promossi anno per anno in questo forum! : VINCITRICE DEL TORNEO INDETTO PER L'ANNO 2007 : VINCITRICE DEL TORNEO INDETTO PER L'ANNO 2008 : VINCITRICE DEL TORNEO INDETTO PER L'ANNO 2009 : VINCITRICE DEL TORNEO INDETTO PER L'ANNO 2011 : VINCITRICE DEL TORNEO INDETTO PER L'ANNO 2012 : VINCITRICE DEL TORNEO INDETTO PER L'ANNO 2013 : VINCITRICE DEL TORNEO INDETTO PER L'ANNO 2014
  12. Migliore copertina del 2017

    Questa la copertina vincente per la serie regolare. Per gli speciali, invece, abbiamo due ex aequo: e Il terzo sondaggio in cui veniva richiesto di esprimere un parere incrociato da copertine della regolare e degli speciali, ha visto chiaramente dominare la serie regolare!
  13. Annuale sondaggio per votare la migliore copertina di Tex! Si possono esprimere tre preferenze, nell'ordine: 1 ) migliore copertina di Villa per la serie regolare mensile; 2 ) migliore copertina dell'albo speciale (disegnatori vari); 3 ) migliore copertina di Tex per il 2017, con scelta finale tra la copertina che avete votato al punto 1 ) e quella che avete votato al punto 2 ). Buon Voto a Tutti! I miei voti: a ) Il ritorno di Lupe b ) Il vendicatore (cartonato) c ) copertina della serie regolare
  14. [686/687] La città nascosta

    La vecchia storia di GLB in una carrellata di immagini (le copertine delle strisce). Tanto per capire quello che avrebbe potuto essere e ciò che non è stato.
  15. Commenti Alle Anteprime

    Su facebook una foto con un sorridente Bruzzo e una (bellissima) tavola (la 202) della storia Erebus (che doveva essere pubbblicata nel 2016 e lo sarà solo nel 2019, sempre che il disegnatore, che sembra aver completato quasi due albi, ce la faccia in un anno a finire il terzo albo.
  16. [Romanzi A Fumetti 07] Giustizia a Corpus Christi

    Bravo Mastantuono e bravo chi queste tavole le ha colorate magistralmente. Questo un albo da settantennale e lo dico anche prima di leggerlo.
  17. [686/687] La città nascosta

    Claro, chi decide è il Bos. Quindi non sei neanche tu che decidi. Sono le mie opinioni che sono contestate: sbaglio o è Andrea67 che si meraviglia ? Entra nel merito, caro Carlo, e contesta il mio messaggio, ti sto aspettando: ti ho messo nero su bianco tutte le ragioni per cui Ginosatis non riscuote la mia stima. Tra lui e Biglia, per fare un azzardo di paragone, ci sono miglia e miglia di distanza, in Biglia non riscontro i difetti che trovo nelle tavole di Ginosatis. Aspetto la tua contestazione. Cosa vuol dire tono ultimativo ? Se dico Ginosatis non è da serie regolare è un tono ultimativo ? O dovrei dire "Ginosatis non mi piace, ma siccome ci sono dei lettori e degli amici suoi personali (come Carlo Monni ) cui Ginosatis piace, allora devo essere cauto e dire che l'albo può andare in edicola, perche si c'è chi a cui quel disegnatore piace per cui sono io che devo mettermi l'anima in pace". Scusami, anche no. E non dimentico i tuoi di toni, quando parlavi di Nizzi.
  18. [686/687] La città nascosta

    Infatti puoi farti piacere chi vuoi. E puoi meravigliarti quante volte ti pare. Per me Ginosatis non è un disegnatore da Tex. Ha dei limiti nella gestualità e nelle pose dei personaggi, che hanno espressioni facciali tra le più strane, alcuni paiono afflitti da mal di denti, altri dal volto perennemente contrito, personaggi a lutto, tra l'altro gli riesce difficile differenziare da un punto di vista fisiognomico i vari personaggi e la rappresentazione dei paesaggi non è certo quella dei migliori disegnatori di Tex. Pecca anche nell'uso del bianco e del nero, ha un tratto grossolano, non sono le pennellate di Ticci o di Nicolò che vedo nelle sue tavole. Ma se a te piace sono problemi tuoi, non venire però a dire a me che sbaglio io a volerlo fuori dalla serie regolare.
  19. Anteprime (Niente Commenti)

    <div align="center"> ANTEPRIMA DEI SOGGETTI <div align="center"> ultimo aggiornamento il 21 LUGLIO 2009 Mauro Boselli --------------------------------------------------------- Torricelli "L'uomo senza volto" Almanacco del West 110 pagine Pubblicazione probabile: gennaio 2010 Status: sceneggiatura terminata; disegni terminati. La storia, molto movimentata, è ambientata nella prateria e in un paese piovoso, nel quale si svolge una specie di giallo. Infatti fra scazzottate nel saloon, arresti di cowboys e di scagnozzi e l'arrivo di indiani Modoc, un personaggio misterioso appare e scompare nella notte, commettendo una serie di omicidi che hanno come bersaglio un gruppo di cowboys... Perchè? Toccher? a Tex e Carson scoprirlo e ristabilire la giustizia. Suarez "Cuba Libre" Texone n° 24 224 pagine Pubblicazione probabile: giugno 2010 Status: sceneggiatura terminata; disegni terminati. Il texone sarà ambientato a Cuba. Boselli in una vecchia intervista ha raccontato la nascita del soggetto: "Quando Sergio mi ha detto che Suarez si liberava per Tex e voleva fargli disegnare un Texone, è stato lui a dire: "Sarebbe bello ambientare una storia a Cuba!" e io ho risposto che sarebbe possibile, perchè c'è stata la guerra d'indipendenza cubana. Sergio, che ovviamente conosce bene la guerra tra Stati Uniti e Spagna, ha ribattuto che questa era a fine XIX secolo, mentre Tex vive 10 / 20 anni prima. Ma a me è venuta in mente una precedente guerra d'indipendenza, la "Guerra dei 10 anni", cominciata nel 1876, a cui Tex avrebbe potuto partecipare. A questo punto, mettendosi al lavoro con un po' di materiale, Sergio Bonelli stesso ha partorito un soggetto. Devo dire che ne avevo scritto uno mio in cui mi ero molto autocensurato, volevo fare una cosa semplice. Invece lui ha inserito un personaggio amico di Tex ( Montales è ). Ed è stata un'idea geniale. E soprattutto ha messo dentro la "santer?a", che è la famosa religione cubana del genere di vudu e macumba. Io non ci avevo pensato, pensavo solo di fare una storia di guerriglieri, spionaggio e tradimenti. Il soggetto attuale, di Sergio Bonelli, è molto avvincente e spero di fare un buon lavoro, anche se mi tremano un po' i polsi. La scelta di Cuba, naturalmente, è legata alla possibilità di usare Suarez, che Bonelli apprezza molto. Tex viaggia poco, però Cuba è vicina e questa è un'idea geniale, come quella, che ebbe lui a suo tempo, di fare una storia a Panama". Font "No Title" Serie regolare 330 pagine Pubblicazione probabile: luglio 2010 Status: sceneggiatura in corso; disegni intorno a pagina 180. La nuova avventura ha qualcosa a che vedere con degli intrighi... Un celebre assassinio avvenuto qualche anno prima sembra tornare d'attualit? quando uno sconosciuto tenta di sventare un antico complotto in cui molti sono gli implicati ed una misteriosa vendetta comincia a prendere forma attraverso fatti all'apparenza slegati fra di loro. Ticci "I guerrieri del fuoco" Serie regolare 110 pagine Pubblicazione: ottobre 2010 Status: sceneggiatura terminata; disegni terminati. Albo n°600. Una storia a carattere misterioso, ambientata in Canada, con tutti e quattro i pards e la partecipazione di Jim Brandon. Gli avversari saranno una misteriosissima tribù di indiani antropofagi... Disegnatore misterioso "No Title" Serie regolare 330 pagine Pubblicazione probabile: nel 2011 Status: sceneggiatura in corso; disegni intorno a pag. 190. Questa storia vede il ritorno del comprimario Laredo e sicuramente degli apaches,. Leomacs "No Title" Serie regolare 275 pagine Pubblicazione probabile: nel 2010 o nel 2011 Status: sceneggiatura in corso; disegni intorno a pagina 90. Una classica avventura western. Danubio "La città del diavolo" Almanacco del West 110 pagine Pubblicazione probabile: gennaio 2011 o gennaio 2012 Status: sceneggiatura terminata; disegni terminati. Una sceneggiatura che vede presenti tutti e quattro i pards, nonchè il coivilgimento degli indiani. Seijas "No Title" Serie regolare 220 pagine Pubblicazione probabile: nel 2011 Status: sceneggiatura in corso; disegni intorno a pagina 75. Una classica avventura western. Civitelli "La cavalcata del morto" Serie regolare 220 pagine Pubblicazione probabile: nel 2011 Status: sceneggiatura in corso; disegni intorno a pagina 30. Una maledizione... Un misterioso spettro senza testa sta compiendo un'orribile vendetta contro coloro che l'uccisero circa vent'anni prima. Tex ed i suoi pards, aiutati da El Morisco tenteranno di fermarlo a tutti i costi. Piccinelli "No Title" Serie regolare 275 pagine Pubblicazione probabile: nel 2011 Status: sceneggiatura in corso; disegni intorno a pagina 80. Una classica storia western. Fernandez "Alaska" Maxi Tex 332 pagine Pubblicazione probabile: ottobre 2011 o ottobre 2012 Status: sceneggiatura in corso; disegni in corso. Un ispiratissimo sequel della storica avventura intitolata "Nei territori del Nord Ovest". Probabile il ritorno di alcuni amici come Jim Brandon e Gros Jean, e quello ( quasi certo ) di Kathy Dawn. Mastantuono "No Title" Serie regolare 220 oppure 330 pagine Pubblicazione probabile: nel 2011 Status: sceneggiatura in corso; disegni intorno a pagina 100. Un western classico. Protagonista una banda di giustizieri del Sudovest, in un'avventura glbonelliana di città corrotte da ripulire! Villa "Eagle Pass" Texone 224 pagine Pubblicazione incerta: nel 2011 o nel 2012 Status: sceneggiatura in sospeso; disegni fermi a pagina 94 e da riprendere presumibilmente a settembre. Un'evasione dal carcere di Tucson e un lungo inseguimento caratterizzato da un susseguirsi di agguati e sparatorie... Frisenda "No Title" Serie regolare 220 pagine Pubblicazione probabile: nel 2012 Status: sceneggiatura in corso; disegni intorno a pagina 15. Un western più o meno classico. Venturi "No Title" Serie regolare 220 pagine Pubblicazione probabile: nel 2012 Status: sceneggiatura in corso; disegni intorno a pagina 5. Un'epica storia di carovane e pionieri, in viaggio verso l'ovest! Claudio Nizzi --------------------------------------------------------- Venturi "L'artiglio della Tigre" Serie regolare 220 pagine Pubblicazione probabile: settembre 2009 Status: sceneggiatura terminata; disegni terminati. La città di San Francisco fa da sfondo alla nuova avventura con la Tigre Nera. Affiancato da Tom Devlin, Tex chiuder? il conto col temibile avversario. Il terzo ciclo della Tigre Nera potrebbe concludersi con la morte del principe malese Sumankan. Del Vecchio "No Title" Serie regolare 220 pagine Pubblicazione probabile: novembre 2010 Status: sceneggiatura terminata; disegni terminati. Nella regione del Great Basin, Tex sarà impegnato nella lotta tra indiani Cheyennes e speculatori terrieri! Ortiz "No Title" Serie regolare 220 pagine Pubblicazione probabile: nel 2010 o nel 2011 Status: sceneggiatura terminata; disegni terminati. Storia incentrata sul ritorno del personaggio di Cane Giallo, l'antagonista de "Gli eroi di Devil Pass". Fusco "No Title" Almanacco del West o serie regolare 110 pagine Pubblicazione probabile: gennaio 2011 o gennaio 2012 Status: sceneggiatura terminata; disegni terminati. Nessuna informazione disponibile sul soggetto e la sceneggiatura di questa storia. Rossi "Intrigo militare" Serie regolare 220 pagine Pubblicazione probabile: nel 2011 Status: sceneggiatura terminata; disegni intorno a pagina 105. Nel New Mexico, un traffico d'armi coinvolge militari corrotti e aspiranti rivoluzionari messicani! I due rangers sono chiamati dal generale Davis per aiutarlo a risolvere l'intricata situazione, ma ad Albuquerque, luogo del loro appuntamento segreto, Davis non si presenta: è letteralmente scomparso, rapito per impedirgli di scoprire un complotto tra due corrotti ufficiali, uno americano e l'altro messicano! Tex e Carson si mettono ovviamente sulle sue tracce... Filippucci "Inferno bianco" Serie regolare 220 pagine Pubblicazione probabile: nel 2011 Status: sceneggiatura terminata; disegni intorno a pagina 155. Un'avventura ambientata negli splendidi scenari delle Montagne Rocciose, nelle nevi dei monti San Juan, in Colorado. Tra i comprimari, gli indiani Utes. Seijas "No Title" Texone n° 26 224 pagine Pubblicazione probabile: giugno 2012 Status: sceneggiatura terminata; disegni terminati. Nessuna informazione disponibile sul soggetto e la sceneggiatura di questa storia. Tito Faraci --------------------------------------------------------- Bruzzo "In corsa con la morte" Serie regolare 220 pagine Pubblicazione probabile: nel 2010 Status: sceneggiatura terminata; disegni terminati. Un storia che vede protagonisti Tex, suo figlio Kit Willer ed anche uno scrittore di Dime Novel in cerca di ispirazione. Cestaro "Diluvio di piombo" Serie regolare 220 pagine Pubblicazione probabile: nel 2010 Status: sceneggiatura in corso; disegni intorno a pagina 140. L'ambientazione sarà tipicamente western e vedrà gli antagonisti, dei brutti ceffi, rifugiati una delle location tra le più classiche, un vecchio pueblo abbandonato, come tanti se ne sono visti finora su Tex! Diso "No Title" Maxi Tex 332 pagine Pubblicazione probabile: ottobre 2010 Status: sceneggiatura terminata; disegni terminati. Storia ricca di flashback che non riguardano il passato di Tex e ambientata in buona parte nei Carabi. Bianchini "Tiro incrociato" Serie regolare 220 pagine Pubblicazione probabile: nel 2011 Status: sceneggiatura in corso; disegni intorno a pagina 60. Storia ambientata nelle foreste dell'ovest del Colorado, con una sorta di caccia all'uomo che coinvolger? Tex, Carson, la cavalleria e gli indiani Utes. Del Vecchio "No Title" Serie regolare 220 pagine Pubblicazione probabile: nel 2011 Status: sceneggiatura in corso; disegni intorno a pagina 20. Nessuna informazione disponibile sul soggetto e la sceneggiatura di questa storia. Repetto "La legge di Starkey" Maxi Tex 332 pagine Pubblicazione probabile: ottobre 2010 Status: sceneggiatura terminata; disegni intorno a pagina 290. Uno sceriffo dai metodi duri, Starkey, spadroneggia su una cittadina! Danubio "Medicine Show" Almanacco del West 110 pagine Pubblicazione probabile: nel 2012 Status: sceneggiatura in corso; disegni intorno a pagina 50. Questa storia dovrebbe essere incentrata su un venditore ambulante di medicamenti miracolosi. Suarez "No Title" Almanacco del West 110 pagine Pubblicazione probabile: nel 2013 Status: sceneggiatura in corso; disegni intorno a pagina 25. Nessuna informazione disponibile sul soggetto e la sceneggiatura di questa storia. Gianfranco Manfredi --------------------------------------------------------- Gomez "No Title" Texone n° 25 224 pagine Pubblicazione probabile: giugno 2011 Status: sceneggiatura terminata; disegni terminati. Storia di ambientazione western. Tra gli avversari di Tex dei suoi tre pards, uno pseudo reverendo ed un fuorilegge solitario alla Billy The Kid, al quale il ranger dar? la caccia. Ticci "No Title" Serie regolare 220 pagine Pubblicazione probabile: nel 2012 Status: sceneggiatura in corso: disegni intorno a pagina 40. Tex e Carson saranno coinvolti in una storia che vedrà la presenza di militari e indiani. Gomez "No Title" Serie regolare 220 pagine Pubblicazione probabile: nel 2012 Status: sceneggiatura in corso: disegni in corso. Nessuna informazione disponibile sul soggetto e la sceneggiatura di questa storia. Antonio Segura --------------------------------------------------------- Ortiz "Oro rosso sangue" Maxi Tex 332 pagine Pubblicazione probabile: ottobre 2009 Status: sceneggiatura terminata; disegni terminati Nessuna informazione disponibile sul soggetto e la sceneggiatura di questa storia. Ortiz "No Title" Maxi Tex 332 pagine Pubblicazione probabile: nel 2012 Status: sceneggiatura in corso; disegni intorno a pagina 120. Nessuna informazione disponibile sul soggetto e la sceneggiatura di questa storia. Pasquale Ruju --------------------------------------------------------- Seijas "Il ranger del Texas" Serie regolare 220 pagine Pubblicazione probabile: nel 2010 Status: sceneggiatura terminata; disegni terminati. Storia di ambientazione western. I dati sullo status delle sceneggiature sono aggiornati al 27 giugno 2009 e sono frutto di mere ipotesi. ? Tex Willer Forum
  20. [686/687] La città nascosta

    Sono sicuro che l'approssimarsi al 700° numero di Tex, più che al tanto pompato settantennale ( e che è ?) regalerà a un lettore quarantenne come me delle storie all'altezza di quelle del passato e scelgo non a caso la bella immagine del superbo Dotti con un vero protagonista, il Maestro, che per la prima volta vediamo disegnato da una mano che non è quella ormai stanca di Letteri (quando nell'ombra ahimé si trama di un ritorno di un Wolfman qualsiasi, dal precipizio in cui non lo si è voluto lasciar perire, personaggio iconico del trash Tex che ci siamo dovuti sorbire negli ultimi quattro mesi). Sul Tex bang bang faraciano che tanto piace ai leechers facebookiani e che induce teste spellacchiate e ingrigite come il sottoscritto a manifestare il proprio malessere con messaggi al vetriolo, come li si è voluti fin troppo gentilmente tacciare, devo ammettere che la domanda me la sono posta, se il problema non dipenda proprio dalle mie aspettative troppo alte che, trattandosi di un fumetto popolare (nel senso che è indirizzato a 200000 lettori che chiedono solo una mezz'ora di relax senza troppe domande) assolve la sua funzione primaria di puro intrattenimento. E mi ricordo le parole dello zio, che non c'è più, che al Tex ci aveva iniziato tanti e tanti anni fa e alle sue parole che lamentavano il Tex che non lo scrivono più come una volta, un lettore di Tex lo zio che aveva riletto la serie non sono quante volte, che la conosceva e mi correggeva tutte le volte che non l''azzeccavo, un lettore qualunque che al Tex chiedeva, per l'appunto, solo puro intrattenimento, ma che fosse scritto come il Tex a cui si era affezionato e a cui mai aveva rinunciato del tutto nella sua tempestosa vita. Ecco, questo è, sul piano delle insipide sceneggiature e mettiamoci anche quello dei disegni di un mensile a cui autrefois potevano accedere solo i imigliori e a cui oggi accedono addirittura i Cossu o i Ginosatis, un Tex in cui incomincio a non riconoscermi più. Certo l'emozione di tenere in mano il mensile da leggere e assaporare ce l'ho ancora (anche se questa volta sono passati tre giorni prima che lo prendessi in mano dopo averlo comprato con tre o quattro giorni di ritardo sulla data di uscita) tanta almeno quanta è la delusione nel leggere delle pagine che demoliscono il mito. Ogni storiella che si somma alle precedenti, e quante ne abbiamo lette negli ultimi duecento numeri, il compitino ligiamente portato a termine che se vi va bene se no lasciatelo in edicola, sono una mancanza di ripetto per un personaggio la cui storia, lunga settant'anni, merita e merita e merita tanto di più. Il significato dei settant'anni è questo, non certo i bang bang o i disegni che faresti meglio a trovarti un'altra occupazione, no cara SBE, non sono io a dovermi vergognare dei messaggi al vetriolo ma voi delle storie che mandate in edicola, sulla serie regolare, sui color, sul magazine, storie che passeranno alla Storia come il trash Tex.
  21. [686/687] La città nascosta

    Un altra picconata al nostro inossidabile Tex, nell'anno del suo settantennale, con quel logo in copertina che a questo punto sa di presa in giro. Questa va nel repertorio di scene alla stregua del "Tex consegna pistola e cinturone". Infatti, della serie "come ti rovino un'ambientazione". In effetti Faraci conosce due trame: la prima è quella del tizo in fuga inseguito da altri tizi; la seconda è quella dei nevequaglia e Stroke, con bande corpose, che terrorizza paese e cittadinanza. Da qui non si esce. L'ambientazione sarebbe servita magari a qualche altro autore con un pizzico in più di fantasia, per alcuni anni non ne potremo leggere. Questo locus amoenus, violato due volte nel giro di un paio d'ore, peraltro necessita di una sospensione dell'incredulità che mette a dura prova il lettore, con le armature e i manganelli per far rispettare l'ordine e il palazzo che c'è e non c'è. Questo è un altro modo di dire quanto è semplicione il nostro Faraci. Questo mister Stroke che neanche le bande dei Dalton o Jesse james! ma per favore! Tutti birilli da immolare in quel parco giochi che è diventata ormai la serie regolare. Altri 3,50 € gettati nel cesso. Spero che il Boselli curatore ci pensi due volte prima di approvare un nuovo soggetto simile. Il mese prossimo abbiamo Ruju e Cossu, comincio già a fare un po' di conti, ma poi leggo in altra sezione che si spera in un'inversione di tendenza per il settantennale. Sarà mai con questi autori, cui aggiungo anche Ginosatis, in agguato nei prossimi mesi ?
  22. Dopo Il 700

    Su zagor, certo non su Tex, di "Patagonia" ne basta una !
  23. [Romanzi A Fumetti 07] Giustizia a Corpus Christi

    Se vuoi perderti questo Tex....
  24. Notizie flash & aneddoti vari su Tex e i suoi autori... Da un po' di tempo stavo pensando a una discussione di questo tipo, uno spazio cioè dove far confluire le piccole notizie che non troverebbero spazio in altre discussioni... Ognuno di voi può partecipare, per tenere pulita la discussione però limitiamoci a riportare lo stretto necessario e evitiamo i commenti a quanto postato dagli altri! Via, si parte...!
  25. [Romanzi A Fumetti 07] Giustizia a Corpus Christi

    E invece sono una delle cose migliori che Mauro Boselli, curatore di Tex, potesse immaginare di proporre ai lettori. A tutti coloro che non comprano questi cartonati posso dire che sbagliano, le storie finora si sono dimostrate tutte interessanti, mauro boselli non ha tradito mai la sua firma se non nell'unica volta in cui pure l'ha ammesso pubblicamente, il famigerato maxi di Fernandez, per cui comprate se ne avete la possibilità, magari non leggetele adesso queste storie, ma fra qualche anno, quando forse avrete cambiato idea. Posso capire le critiche per una storia non all'altezza, ma le critiche come nel forum di TWO rivolte al Tex giovane, queste sanno solo di partito preso. Le storie con il Tex giovane, sono, infatti, tra le migliori cose scritte negli ultimi anni (e penso anche al superbo cartonato di Manfredi & De Vita).