Vai al contenuto
il 17° Numero del TWF è online! Leggi di più... ×
TWF - Tex Willer Forum

Dix Leroy

Allevatore
  • Contatore Interventi Texiani

    325
  • Iscritto

  • Ultima attività

  • Giorni con riconoscenze

    4

Dix Leroy ha ottenuto l'ultima riconoscenza il 9 Maggio

Dix Leroy ha pubblicato il contenuto maggiormente apprezzato!

Reputazione nella comunità

19 Discreta

2 seguaci

Info su Dix Leroy

  • Rango
    Scrittore
  • Compleanno 25 Ottobre

Informazioni sul profilo

  • Sesso
    Male

Visitatori recenti sul profilo

1254 visualizzazioni del profilo
  1. Dix Leroy

    [Texone N.33] I Rangers Di Finnegan

    Non saprei dove metterlo perché il formato è troppo grande per la libreria e con il numero 30 non posso più affiancarlo ai precedenti. Lo compro, lo leggo e lo butto? O comincio a imparare a lasciarlo dove lo vendono? Meglio: aspetterò la versione a colori di Repubblica.
  2. Dix Leroy

    [250/252] Giungla Crudele

    Dicono faccia bene ogni tanto cambiare aria: visto che non tutti lo possono fare (io per la fattispecie), seguiamo pure Tex in avventure fuori dal "solito e noioso" West!
  3. Dix Leroy

    [250/252] Giungla Crudele

    nulla...
  4. Dix Leroy

    [691/692] Cuore Apache

    Il Monni, giusto lei. Non trova che il tratto di Ginosatis sia molto simile a quello di Barry Kitson? A me lo ricorda molto anche se ho rovistato un po' le mie raccolte prima di trovare gli albi e ricordarne il nome. D'altra parte non compro più "americanate" da parecchio tempo.
  5. Dix Leroy

    [691/692] Cuore Apache

    Mi piace frequentare questo sito perché una volta leggevo i fumetti e mi accontentavo. Ora si possono scambiare pareri, mostrare punti di vista (spesso inconciliabili) e riflettere con punti di vista diversi dal nostro. Allora mi viene da pensare. Tex deve rimanere fedele a se stesso, ai suoi canoni e alle caratteristiche che sono immutabili. Il Tex spavaldo, senza regole, fiducioso della buona sorte e quasi uno strumento di giustizia divina degli esordi? Il Tex spalleggiato da pards e amici, nel sistema e nello stesso tempo fuori, con la sua personale idea della legge del periodo di mezzo? Il Tex poliziotto e investigatore che brancola nel buio facendo finta di sapere dove andare a parare, che risolve i casi grazie alla fortuna? Il Tex che entra nella Storia del West, ne segue da spettatore un avvenimento reale, non potendo far nulla per cambiare gli eventi? Il Tex senza meta che per caso incappa nell'avventura finendo in luoghi perduti o trovandosi in mezzo a scenari inverosimili? Tex ormai dura da troppi anni e non può piacere per forza tutto, perché egli è mutato a seconda di cosa piaceva a chi lo realizzava. Possiamo escludere dalla discussione chi ha cominciato a leggere Tex solo negli anni ottanta? O venti anni dopo? Io ho letto solo una manciata di storie di Superman anni quaranta/cinquanta e continuo a ritenerle orrende, eppure adoro Superman! Questa storia a me sembra di Tex perché non si può prendere un altro protagonista e fargli vivere la stessa storia: non finirebbe allo stesso modo, quindi egli è stato necessario. Ma quelle volte che Tex arriva, fa e briga, ma chiunque (eroe ovviamente) al suo posto avrebbe fatto lo stesso, avendo ugualmente una bella storia da leggere, la buttiamo?
  6. Dix Leroy

    [691/692] Cuore Apache

    Non lo so. Ho letto con interesse tutto e tutti. Cuore Apache non sarà la miglior storia che ho letto, sia chiaro, e tanti accadimenti sembrano troppo costruiti a tavolino: ogni volta che Johnny si trova impelagato e non riesce a venirne fuori o Tex o gli inviati di Cochise o i giovani ribelli sono praticamente già sul posto pronti ad aiutarlo. Deve succedere, altrimenti la storia non evolve, ma il tutto dovrebbe sembrare meno opera dello sceneggiatore o comunque meno sincronizzato. Non ho capito bene l'espediente di Red Wind che teneva nascosta la relazione con la madre di Johnny (se non a mostrarci che anche gli Apaches avevano famiglie "allargate"), e ricordavo che tra gli indiani chi aveva problemi mentali non veniva emarginato, poiché più in contatto degli altri con il "Grande Spirito". Siamo sicuri che le provviste dispensate alle riserve fossero marchiate come quelle destinate all'esercito? A chiunque verrebbe la tentazione di non darle in beneficenza, oppure ai soldati verrebbe il pensiero che vengano sottratte ingiustamente alle loro scorte! I disegni di Yanni Ginosatis: Io lo vedo molto migliorato rispetto alla prova precedente, e noto (ma forse dipende solo dalla stampa) una diversa resa delle tavole tra il primo e il secondo albo, ossia tratteggi più elaborati e sottili nella seconda parte. Continua a fare i bordi delle vignette troppo grossi e come già evidenziato alla sua maniera di disegnare gli occhi ci si abitua con fatica, ma è quello che lo contraddistingue. Gli "intoccabili" Bonelli, Nolitta e Galep ne hanno fatte anche loro ai tempi: per la fretta, per la poca documentazione, per distrazione oppure semplicemente per fare qualcosa di nuovo.
  7. Dix Leroy

    [691/692] Cuore Apache

    Finito adesso il secondo albo. Se a tutta prima pensavo sarebbe stato ideale concludere la "prima parte" della storia a pag. 38 del secondo albo e fare un seguito del resto, gli eventi in breve precipitano e mi sono accorto di leggere in fretta per vedere come andava a finire. Perché per Johnny non poteva finire bene: anche se le premesse c'erano, nel west piaccia o no comandano i bianchi. Cochise ha le mani legate da molto tempo, perché è diventato il capo del suo popolo e cerca di farlo sopravvivere, e tante volte proprio la sua gente non riesce a capirlo. Ma non difenderò un minuto di più questa storia, il ruolo decisivo di Tex nell'evitare che sia diventata uno sterminio (non dimenticate che c'era l'ersercito e una compagnia ferroviaria di mezzo) e ora aspettiamo il Texone.
  8. Dix Leroy

    [691/692] Cuore Apache

    Francamente. Quando vado al cinema a vedere un film nuovo si passa il resto della serata a massacrare soggetto, sceneggiatura, recitazione ed effetti speciali. Per un po' sto al gioco e poi mi rompo e comincio a fare l'avvocato difensore anche se all'inizio potevo essere d'accordo. Non ci riesco a vedere il lavoro degli altri e farci le pulci a tutti i costi. Per quello ci sono i critici. Lo stesso vale per dischi e fumetti. Dare il giusto sprono a far meglio è sacrosanto (i commenti da Facebook riportati non dicono nulla, sembra quasi pubblicità), ma i giudizi negativi che ho letto non fanno altro che invogliarmi a leggere la storia (e cosa aspetto, a proposito?). Questa sembra una storia con Tex e non di Tex, non è la prima volta e non sarà l'ultima. In questa storia Cochise non doveva esserci per questioni storiche (posso ridere?) Noi di Tex non capiamo nulla e sputiamo sentenze senza averne autorità: vale per tutti e per nessuno altrimenti qui potrebbero scrivere solo Borden, Monni e WY! OCCHEI, OCCHEI… comincio a leggerla questa dannata storiaccia!
  9. Dix Leroy

    [691/692] Cuore Apache

    La storia la devo ancora leggere, ma da quello che vedo nei vostri pareri è che sembra sia artificiosamente accorciata per farla stare in due albi. Alcuni propongono di tornare al vecchio sistema, per cui una storia finiva in un qualsiasi punto del volume, altri sperano sempre in romanzi fiume (trovandosi però con una manciata di storie durante l'anno). Io tante volte vedo all'interno delle vicende la didascalia "Qualche tempo dopo…" "Alcuni anni dopo…" e ogni volta penso: "Potevano farci una storia completa con quello che è successo prima e un seguito con quello che succede dopo". Così Johnny il selvaggio sarebbe stato in due storie: nella prima veniva presentato e aveva un suo sviluppo, nella seconda ci sarebbe stata la conclusione della sua parabola e noi avremmo avuto i nostri quattro albi in totale, solo ottimisticamente nello stesso anno.
  10. Dix Leroy

    Le storie del Tex giovane

    Me ne rendo conto, e se personalmente non mi importerebbe un fico secco, capisco che sarebbe solo aggiungere della confusione alla cronologia che ha storie mitiche ma che dobbiamo far finta di non aver letto.
  11. Dix Leroy

    Le storie del Tex giovane

    Ci sarebbe anche un altro periodo che sarebbe molto divertente sbirciare. Lo ricorda proprio Carson a Tex, quando sgrida il piccolo e disubbidiente Kit. Parlo di quando erano assieme al reparto dei rangers (presumo per l'addestramento) e il futuro Aquila della Notte era un disastro nell'obbedire agli ordini e portare una divisa!
  12. Dix Leroy

    Tex come le fiction televisive?

    Come la vedo io? Tex ora deve essere confezionato secondo certe regole: -imposte dall'editore per motivi di cassetta e di tradizione, -dal curatore, che giustamente vuole che le storie seguano una direzione precisa -dallo scrittore (che spesso è lo stesso curatore) per evitare che la sceneggiatura venga modificata -dai lettori che più o meno si aspettano dai nuovi albi le consuete emozioni -dalla lunga storia editoriale che ha pesantemente tracciato una pista molto definita. Si osa poco, perché osare è sempre pericoloso e quasi mai paga. Forse colui che ha creato il personaggio aveva meno remore, ma poi anche lui aveva cominciato a viaggiare sul sicuro, perché la testata era diventata troppo importante e determinante. Per nostra fortuna lo è ancora.
  13. Dix Leroy

    [Maxi Tex N.22] La grande corsa

    Perfetto! Diso messo dove si trova pienamente a suo agio e noi che in tre anni leggeremo tre maxi suoi e altri tre disegnati da altri.
  14. Dix Leroy

    [Maxi Tex N.22] La grande corsa

    Siccome Diso sforna a getto continuo, con due Maxi all'anno almeno ne abbiamo uno non disegnato da lui!
  15. Dix Leroy

    Il remake di Tex si può fare?

    I reboot sono fatti per due motivi: l'originale è diventato improponibile oppure perché si è perduto. Quindi nessuna delle opzioni è valida per il primo Tex, che anzi dovrebbe essere patrimonio della cultura italiana! Borden insiste fino alla nausea ma stavolta mi sento di appoggiarlo in pieno. La giovinezza di Tex invece di essere materiale per una sola serie è stato distribuito nel mensile, negli speciali e (credo) nella nuova proposta che ci attende in futuro. E appoggio anche questa decisione. Mi ha solo un po' stufato che ci sia sempre l'espediente del flashback. Basta mettere nella vignetta iniziale "Dal passato di Tex"!
×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.