Vai al contenuto
TWF MAGAZINE N°18 è online! Leggi di più... ×
TWF - Tex Willer Forum

Dix Leroy

Allevatore
  • Contatore Interventi Texiani

    635
  • Iscritto

  • Ultima attività

  • Giorni con riconoscenze

    18

Dix Leroy ha ottenuto l'ultima riconoscenza il 9 Marzo

Dix Leroy ha pubblicato il contenuto maggiormente apprezzato!

Reputazione nella comunità

61 Eccellente

1 seguace

Info su Dix Leroy

  • Rango
    Scrittore affezionato
  • Compleanno 25 Ottobre

Io e Tex

  • N° 1° Tex che ho letto
    702
  • Pard preferito
    Tex
  • Personaggio favorito
    Dinamite

Visitatori recenti sul profilo

1764 visualizzazioni del profilo
  1. Dix Leroy

    I Nuovi Libri Sbe

    Ogni tanto succede anche a me. E puoi chiamarmi Dix!
  2. Dix Leroy

    I Nuovi Libri Sbe

    Rischi due cose: 1) che non tutte le storie vengano proposte in volume 2) che l'iniziativa si interrompa (succederebbe sia se pochi comprassero questi libri e soprattutto se pochi seguissero il mensile) Tutti i mesi il tuo bell'inedito in bianco e nero, ed è conveniente anche per il costo complessivo e lo spazio in libreria. Se una storia ti ha appassionato particolarmente, la versione completa a colori è una occasione per farti o farti fare un regalo gradito.
  3. Dix Leroy

    [Tex Willer N. 5 / 6 / 7 / 8 / 9] I due disertori

    Non ci penso neanche a scherzare su cose così serie!
  4. Dix Leroy

    [Tex Willer N. 5 / 6 / 7 / 8 / 9] I due disertori

    Devi pensare che il pane non era poi così "quotidiano" e spesso si pranzava a polenta. Adesso che sono più aristocratico ci metto prima un velo sottile sottile di burro e al posto dello zucchero il miele, che fa anche più bene. C'è la necessità di albi più snelli da scrivere, da disegnare e da leggere. Una esigenza per i pochi che sanno inventare storie, per quelli che sempre più lentamente realizzano i disegni e i sopravvissuti del popolo dei lettori di fumetti. Per le ristampe (Storia del West a parte mi sembra di capire) invece è vero il contrario: rientrano delle spese i volumoni con più di duecento pagine, ma questi sono rivolti a inguaribili nostalgici.
  5. Dix Leroy

    [Tex Willer N. 5 / 6 / 7 / 8 / 9] I due disertori

    Da noi come dolce c'erano le carrube o i giorni di festa il castagnaccio. Ma alla fine era sempre meglio una fetta di pane con lo zucchero. Così mi avanzava sempre qualche spicciolo per i giornaletti.
  6. Dix Leroy

    [Tex Willer N. 5 / 6 / 7 / 8 / 9] I due disertori

    Eppure ti invito a pensare "differente": Devo chiedere una piccola licenza "poetica": ovvero non pensiamo all'effettivo tempo libero e alla disponibilità economica, che nel periodo in questione era per tutti un problema. Andiamo in edicola un lunedì del 1948/49 e comperiamoci un albo Audace. Dopo venti minuti di lettura, a farla grande, abbiamo assistito a tre puntate di serie diverse e per conoscere il seguito dovremo attendere altre due settimane. Allora il giorno dopo proviamo a prendere una striscia del Tex (altri dieci minuti di lettura). Il giorno seguente non andremo in edicola e rileggiamo quanto preso lunedì e martedì. Giovedì abbiamo aspettato anche troppo così prendiamo un albo della "Pattuglia dei senza Paura" (che ha 32 pagine ed è praticamente sempre autoconclusivo (sfido chiunque oggi a farlo!) Venerdì rileggeremo tutto un'altra volta, si sa è meglio non sfoggiare troppo la nostra ricchezza! E arriviamo a Sabato, quando in crisi di astinenza ci prendiamo anche la striscia di Plutos. Alla domenica, afinita messa, tutti all'oratorio per scambiare gli albi con quelli dei nostri amici e ci scopriremo alla fine della settimana lettori di almeno dieci serie contemporaneamente. Quante serie a fumetti riesci a comprare ed effettivamente leggere nel 2019, prima che escano i successivi?
  7. Dix Leroy

    [Tex Willer N. 5 / 6 / 7 / 8 / 9] I due disertori

    Nella mia esperienza personale una volta le storie erano costruite in maniera completamente diversa e gli episodi "fiume" dei miei personaggi preferiti ora a stento riempirebbero un albo intero (UNO!) Si potevano seguire tranquillamente gli episodi anche se il più delle volte era per mero intrattenimento: Io riesco ancora a leggere gli episodi a striscia di vari personaggi e lo sforzo mentale di ricordare personaggi e intrecci è minimo e rimane impresso. E per i vecchi telefilm era ancora meglio, raramente c'erano episodi legati tra di loro e tutto quello che occorreva ricordare era chi erano i protagonisti (generalmente i "buoni"). Poi ci sarà anche il fatto che mentre seguivo quei fumetti e quegli sceneggiati avevo un cervello più giovane e oltre a finire i compiti e i giochi in cortile non è che avevo molte altre preoccupazioni!
  8. Dix Leroy

    [696/699] L'ombra del Maestro

    Non si tratta di una anomalia: purtroppo decine di albi con storie dell'ultimo Nizzi sono in condizioni perfette, letti con grande fatica e archiviati con cura forse per non essere più tolti dalle buste protettive. Non è mia intenzione paragonare "Il ritorno del Maestro" ad altre cose del periodo 500/600 e devo anche ammettere che con il proliferare di testate, doppie uscite, cartonati e storie brevi sono anni che non ho il tempo e la voglia di rileggere una vecchia storia!
  9. Dix Leroy

    [696/699] L'ombra del Maestro

    So di essere fuori dal coro, ma sono contento che a voi sia piaciuta, non ho l'ambizione di essere un recensore imparziale e vi faccio solo partecipi della sensazione che ho provato alla fine della storia, che se non era per Borden stesso (che mi ha spronato a terminarla) probabilmente avrei lasciato a metà. Può succedere: si tratta di un fumetto seriale!
  10. Dix Leroy

    [696/699] L'ombra del Maestro

    C'è un vasto pubblico di lettori di Tex che preferisce storie che si sviluppano o come dico io "si perdono" in più albi. Buon per loro che riescono a ricordare tutti gli intrecci e che si appassionano alle sottotrame. Io preferisco di gran lunga dedicare a Tex giusto quell'ora e mezza di relax in cui ambisco assistere all'inizio, allo svolgimento e alla conclusione della vicenda. Questa vicenda doveva seguire la rilettura delle precedenti imprese dell'antagonista. (ma non ne ho sentito il bisogno) e durante questo inedito sono successe tante cose, di cui parecchie erano solo lì ad aumentare le pagine e alla fine tutto si risolve in quattro facciate con l'eliminazione definitiva dell'avversario e un personaggio scampato alla morte ma non alla giustizia, inevitabilmente destinato a diventare un nuovo "Maestro". Non credo la rileggerò.
  11. Dix Leroy

    [696/699] L'ombra del Maestro

    Io dopo una lunga "agonia" sono riuscito a finire di leggere la storia domenica scorsa. Conserverò quegli albi con la precisa consegna di non toglierli più dalle buste! Confermo le prime impressioni, in più non riesco a quadrare la presenza di Pat (se non per il fatto che mi sembra sia stata recuperata una sottotrama scartata a suo tempo). Il Maestro fa una fine davvero ingloriosa e difficilmente tornerà, almeno nella persona di Andrew Liddel. Se ancora una volta verrà fatta eseguire "The Girl I left behind me" al vecchio cammello darò di matto. Non è possibile che a Carson piaccia solo una canzone!
  12. Dix Leroy

    [Texone N. 14] L'ultimo Ribelle

    Io i Texoni edizione originale li trovo alle fiere e a un prezzo accessibile, tranne forse i primi, ma se hai fretta di avere e leggere la storia quattro euro sono in ogni caso ben spesi.
  13. Dix Leroy

    Esplorando il "nuovo mondo" di Tex

    Forse in questa discussione si fa confusione tra Tex personaggio nel fumetto e Tex personaggio del fumetto. Se andiamo a vedere le prime storie la fama di Tex lo precede. La taglia che farebbe gola, ma la certezza che il giovane è ricercato per un "errore" giudiziario o i delinquenti, che conoscono la sua mira infallibile. C'è chi lo sfida per stupidità e chi se ne sta alla larga. Poi i rangers, che in teoria lo dovrebbero acciuffare, ma che lo assecondano o lo aiutano apertamente. Poi la gente comune, specie i ragazzini. Stupenda la scena del bambino che gli stringe la mano e poi si immedesima e affronta il gatto! Diverso è Tex come testata. Piccolo, stretto e che deve fare a gomiti tra testate più gloriose e vendute, puntando su colori accesi nelle copertine e annunci roboanti e pieni di promesse nelle pagine pubblicitarie delle altre testate Audace. Solo col tempo (e varie ristampe) la popolarità del Tex nel fumetto e del fumetto diventeranno pari. Tanto che in alcune storie dell'ultimo Bonelli mi arrabbiavo davvero quando sentivo nei dialoghi tra tagliagole: "Tex Willer? e chi diavolo sarebbe?" e un altro: "E' un figlio di centomila diavoli, un mastino che si metterà alle nostre costole e ci inseguirà in capo al mondo!". E meno male che almeno uno lo conosce!
  14. Dix Leroy

    La migliore (impossibile) donna per Kit Willer

    Kit Willer: "Cara, parto con Pa', Zio Kit e Tiger per la sfida finale con Mefisto" La megera: "Eh no, caro il mio signor 'Vado dove mi pare e quando mi pare'! Devi scegliere: o me o la caccia ai delinquenti!" Kit Willer: "Certo, come vuoi tu, cara, vado a stendere i panni dietro l'hogan"
  15. Dix Leroy

    [700] L'oro dei Pawnee

    Se Tex fosse stato pubblicato da un'altra casa editrice Galleppini sarebbe stato allontanato almeno cinque anni prima del numero 400, perché non era più in grado di eseguire buoni lavori. Ma per fortuna non è così e i lettori affezionati capirono e incoraggiarono l'editore e il disegnatore. Un segno di umanità condiviso, un esempio da tener conto. Oggettivamente il numero 400 non va dalla prima all'ultima pagina, ma è pieno di significato.
×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.