Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum

Dix Leroy

Allevatore
  • Contatore Interventi Texiani

    557
  • Iscritto

  • Ultima attività

  • Giorni con riconoscenze

    13

Tutto il contenuto pubblicato da Dix Leroy

  1. Dix Leroy

    [Tex Willer N.001] Vivo o morto!

    Beh, bisogna fidarsi degli amici. Se il bianco e nero è meglio allora comprerò la prima edizione dimenticandomi di aver sentito che poi uscirà a colori.
  2. Dix Leroy

    [Tex Willer N.001] Vivo o morto!

    Tutto bene o quasi: salutai l'alba della Collezione storica a colori perché era il sogno di una vita e se non lo avessi fatto allora mi sarei fiondato sul Classic, nato troppo tempo dopo. Tolti gli anni d'oro una storia già letta è vecchia, colorata, ricopertinata o stampata su carta sopraffina che sia. Preferisco comprarmi una anastatica Audace o se ho fortuna originale: se non ce l'avevo è una storia nuova!
  3. Dix Leroy

    [Tex Willer N.001] Vivo o morto!

    Sono contento per te e per gli altri. Invece a me continuano a girare perché anche io preferivo la versione a colori, da edicola e inedita. Come ce l'hai "Watchmen", Carlo? O "Crisis on Infinite Earth"? O meglio "Kingdom Come"? (i quattro volumetti originali sono una meraviglia, anche senza tanti "Making Of")
  4. Dix Leroy

    [Tex Willer N.001] Vivo o morto!

    E' proprio quello che dice Monni, è un problema mio (io sono spesso fuori dal coro, quindi è normale) Faccio il proverbiale esempio: Voglio vedere una serie tv di cui ho sentito parlare bene. La voglio vedere in 4K, volendo in lingua originale, in perfetto dolby surrond, senza gli odiosi spot commerciali ma soprattutto in assoluta anteprima. Pago e salato! Non nomino le numerose piattaforme di paytv, le conoscete meglio di me che ho solo l'antenna RF sul tetto. Oppure voglio vedere subito il nuovo film della Marvel: prenoto online le poltronissime al multisala per il giorno di uscita, (una volta avrei potuto dire di volare negli States per l'anteprima ma ormai escono quasi tutti prima qui in Italia!) Lascio stare le partite o i concerti, perché potrebbero essere fuorvianti. Il concetto è: per vedere prima, pago di più ma ottengo anche la miglior fruizione di questo prodotto! Poi potrò prendermi il cofanetto bluray, ma per allora tutti lo avranno visto e non sarà la stessa cosa. Con "Tex Willer" sono "costretto" a prendere l'edizione economica in bianco e nero, perché solo se vende poi potranno fare la ristampa a colori, cosa che ardentemente speravo quando venne annunciata (a me andava benissimo la coloritura e la carta del Tex Classic, di cui ho visto solo un paio dei primi albi) Se poi ci saranno i volumi da edicola settimanali in allegato ai giornali oppure lussuosi volumi cartonati da libreria ci darò una sfogliata e niente di più, forse scenderà una lacrimuccia, ma di nascosto. Non ho posto per fumetti che ho già e che molto difficilmente rileggerò per pura mancanza di tempo. E resto del parere che se questi fumetti uscissero già a colori venderebbero di più.
  5. Dix Leroy

    [Tex Willer N.001] Vivo o morto!

    Mi pare di capire che tra qualche mese usciranno a colori le storie che stiamo comprando in bianco e nero. Potranno essere balenotteri brossurati allegati a quotidiani dal prezzo popolare e dalla carta sottile oppure volumi cartonati da libreria contenenti storie complete per cui occorre aprire un mutuo. Ma non bisogna mollare la serie regolare in bianco e nero, altrimenti chiuderà! Io mi sento leggermente preso in giro. Se le pagine vengono colorate solo per l'uscita del fumetto fuori dai confini nazionali forse sarebbe anche peggio. Fatemi cambiare idea voi.
  6. Dix Leroy

    [Tex Willer N.001] Vivo o morto!

    Posso dire che mi girano?
  7. Dix Leroy

    I Nuovi Libri Sbe

    Eppure c'è ancora qualcosa che non va. E non se ne è accorto nessuno.
  8. Dix Leroy

    Tex - 70 anni di un Mito

    Grazie mille, molto esaustivo. Ah, lo so bene che il lavoro ha mille volti. Un mercenario o un sicario difficilmente lavorano per un padrone solo. Anche Tex a suo modo è un libero professionista. Carson è un ex militare, Tiger è uno spirito libero, Piccolo Falco un bamboccione che vive ancora in famiglia, Pat è quello che lo assumono ma poi combina guai e viene puntualmente messo alla porta. Come si può vedere nessun "operaio fedele nei secoli" (almeno finché non avvista la pensione) nella lunga saga di Tex
  9. Dix Leroy

    Tex - 70 anni di un Mito

    Io ammetto la mia ignoranza, in quanto non concepisco altro lavoro che quello dipendente (a tempo indeterminato possibilmente). Uno scrittore (di libri o di fumetti) deve essere per forza un free lance, o esistono casi di figure interne, che ovviamente lavorano in esclusiva per l'editore? Non che mi interessi personalmente, solo per mia curiosità. Da quello che so ci sono dei grafici e i famosi correttori alla SBE che lavorano regolarmente in redazione, gli altri sono tutti nei loro studi (ovvero un'umido e malconcio angolo di una stanza della casa adibita).
  10. Dix Leroy

    [Color Tex N. 14] L'apache bianco e altre storie

    E' giovane, si farà!
  11. Dix Leroy

    [Color Tex N. 14] L'apache bianco e altre storie

    Signora, tutto ciò che vuole. E se non c'è cambieremo osteria.
  12. Dix Leroy

    [Tex Willer N.001] Vivo o morto!

    In bocca al lupo, boss e cento di questi albi.
  13. Dix Leroy

    [Color Tex N. 14] L'apache bianco e altre storie

    Puoi dirlo forte, amigo.
  14. Dix Leroy

    [Color Tex N. 14] L'apache bianco e altre storie

    Assolutamente d'accordo.
  15. Dix Leroy

    Integralismo E Avanguardismo Dei Lettori Di Tex

    Queste illustrazioni sono di Galleppini, non ho bisogno del parere di un perito. Il suo stile è inconfondibile, come è noto che in effetti a lui pesava un po' non poter disegnare scene romantiche nelle avventure del Tex.
  16. Dix Leroy

    [Color Tex N. 14] L'apache bianco e altre storie

    Mi viene da scrivere una frase che tempo fa mi ripromisi di non riferire a te in specialmodo e anche agli altri. A me sta bene fare la figura (e non figuraccia) del bacchettone che non si adegua e non matura. Io vado benissimo così. Ma dovresti aver letto nei miei post che ho letto altri fumetti oltre a Tex, alcuni mi sono piaciuti e li tengo, altri mi hanno divertito ma non li comprerei più, altri mi hanno proprio schifato, provando vergogna al posto dell'autore probabilmente incapace di provare simili emozioni. E ritengo Tex un fumetto per tutti, che tutti possono leggere, da cui tutti possono imparare. Io ho imparato più da Tex che in quasi tutto quello che ho letto o visto nei miei duecento anni di solitudine! Più ripeto che dai fumetti voglio avventura pura più mi si risponde che devo lasciar stare i fumetti o accontentarmi di letture dedicate ai bambini (Geppo, Nonna Abelarda, Soldino erano uno spasso, ma non succedeva praticamente nulla di nulla!) Quando ero ragazzo io i fumetti neanche esistevano. Ho dovuto aspettare i cineromanzi a puntate sul "Topolino" per vedere un po' d'azione e il settimanale "IlCowboy" per vedere i primi western, ma ormai avevo poco tempo perché dovevo andare a lavorare… Pensa che Mae era così innamorata del Giustiziere del West che non sapeva il suo nome e non ebbe mai il coraggio di togliergli la maschera. Eppure convivevano (cosa inaudita!).
  17. Dix Leroy

    [Color Tex N. 14] L'apache bianco e altre storie

    Ahimè torno a discorsi già fatti e sembro più vecchio di quello che già sono! A ME, da fastidio vedere cose, che nella realtà accadono tranquillamente (che mi piaccia o meno), e che si fanno in privato. Quando incontri una coppietta che si sbaciucchia ti fermi e ammiri la scena? Quando vai a un bagno pubblico scegli quello senza la porta o quello in cui la serratura non funziona? A me che uno si metta le dita nel naso o che rimorchi una o uno semplicemente non mi interessa. Perché sono costretto invece a vedermele su ogni film, fiction o fumetto? Non-lo-sopporto-è-più-forte-di-me e sono affezionato a Tex proprio perché non è mai successo fino a ora. Basta prendere qualsiasi altra serie Bonelli (togliamo forse Zagor) per vedere pagine e pagine molto più inutili dei nostri "discorsi al bivacco". Una volta, i due protagonisti di un comune film cominciavano un casto ma appassionato bacio e subito cominciava la dissolvenza su quello che realmente conta: lo svolgersi della trama! Nei fumetti la piega stava diventando brutta prima del comic code (ammetto che fu una mazzata al genere ma fu proprio per questo motivo che in USA diventarono popolari i supereroi e non l'horror!). Autori che riempiono i loro lavori di deliri, atrocità, scene raccapriccianti e morbose ci sono e ovviamente li evito! Perché-dai-fumetti-voglio-solo-evasione-e-solo-ed-esclusivamente-avventura.
  18. Dix Leroy

    [Color Tex N. 14] L'apache bianco e altre storie

    Non voleva essere assolutamente una critica al tuo intervento, amico!
  19. Dix Leroy

    [Color Tex N. 14] L'apache bianco e altre storie

    Tex ragiona con la propria testa, non con la tua, la mia e neanche con quella di colui che gli scrive le storie! Molti uomini del west fecero famiglia (a volte più di una!) con indiane, in quanto la scelta di ragazze bianche decenti era molto meno di quello che si può pensare. E le meglio, allora come oggi, sono sempre già occupate. Termino il lungo (excursus? sproloquio è più appropriato), con il rimarcare che Tex ha perso la moglie in modo tragico. All'inizio il suo matrimonio era d'interesse (l'unica maniera per vivere!) ma poi divenne vero amore. E il vero amore quando è perso per sempre e in quella maniera ti segna. Non riesci più a vedere le donne allo stesso modo. Immancabilmente un volto caro ne prende il posto e il groppo in gola ti blocca il respiro. Per fortuna a nessuno di voi è successo.
  20. Dix Leroy

    [Color Tex N. 14] L'apache bianco e altre storie

    Stavolta l'hai detta giusta Ken (e non ti capita spesso). Tex, Kit e compagnia non devono rapportarsi a questi tempi assurdi. E devono comportarsi come persone dell'ottocento, come faccio io. Cresciuto a pane e Tex. (ho letto anche altro, ma alla fine sono ritornato sconsolato all'ovile, comunque mai abbandonato del tutto)
  21. Dix Leroy

    [Color Tex N. 14] L'apache bianco e altre storie

    Allora stanotte tutti nel bagno di Ken51, durante le sue numerose visite al wc, e domani posteremo qui foto e video, perché tanto a lui non dà fastidio. E adesso vado a rimorchiare un trans alto due metri e glielo presento.
  22. Dix Leroy

    [Color Tex N. 14] L'apache bianco e altre storie

    Se lo dice Letizia tutti zitti a rimuginare. Se lo dice il vecchio Dix meniamolo a sangue! Questo è sessismo! Donna Letizia: i miei rispetti, naturalmente.
  23. Dix Leroy

    [Color Tex N. 14] L'apache bianco e altre storie

    Allora Carlo, via le maschere e parliamo da uomini. Sullo "scritto" a me hanno insegnato che non si devono attribuire intonazioni che possono far intendere il discorso verso l'offesa o la presa in giro. A volte le risse sui blog si scatenano perché non si ha ben chiaro quello che si legge e la pressione sanguigna aumenta e si legge male. Io vedo che dico la mia e mi ritorna indietro che appartengo a una brutta razza, che per fortuna è in via di estinzione. Non credo di aver mai scritto che chi non è d'accordo su che cosa non mi piace vedere in Tex sia un debosciato o altri termini che neanche mi vengono in mente e non vado a cercare, visto che non ho l'abitudine di usarli. La gente che di sera frequenta prostitute a me spaventa. E sono preoccupato che abbiano malattie veneree o peggio, in più forniscono risorse alla malavita, consentendo a povere disgraziate di essere schiave nelle nostre progredite città. Quando mi capita di incontrare per strada le "donnine" a me danno solo una grande tristezza. Io credo che quando tutti voi vi fate la doccia, o anche la barba, non permettiate a nessuno di entrare in bagno e quando con la vostra compagna di una vita oppure appena incontrata in birreria sbrigate i vostri bisogni, volete farlo senza che nessuno venga ad infastidirvi. Quando in un telefilm la cosa finisce a vestiti all'aria e lingue di fuori io cambio canale, c'è già la pubblicità a fermare la storia. Io dopo una giornata di lavoro voglio avventura, solo avventura. Altrimenti apro il baule e mi prendo una striscia di Roy D'Amy (lì le donne ci sono, sono emancipate e partecipano alla storia senza mostrare il loro corpo o sedurre il protagonista).
  24. Dix Leroy

    [Color Tex N. 14] L'apache bianco e altre storie

    infatti ho provveduto a evidenziare INGIUSTAMENTE. Nel complesso è un ottimo albo, ma vedrai che questo fatto verrà messo in risalto nei tempi futuri. Come quando ti mostrano l'albo dove in ultima di copertina il prezzo è sbagliato o dove Tex ha sei dita o il cappello che nelle ristampe poi verrà ridisegnato, o i quattro albi dove alla fine ci sono storie non di Tex.
  25. Dix Leroy

    [Color Tex N. 14] L'apache bianco e altre storie

    Beh, avv. Monni, non sono tantissimi quelli che si sono espressi contrariati a riguardo. D'accordissimo sul fatto che io ho la mia opinione che è diversa dalla tua, ma non credo sia corretto nei miei confronti che la mia opinione venga denigrata perché non corrisponde a quella comune. Era tutto qui, per il resto la mia considerazione per la tua persona e competenza resta immutata.
×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.