• Avvisi

    • TexFanatico

      BUON NATALE   24/12/2017

      BUON NATALE e felici Festività a voi!

Andrew liddel

Cowboy
  • Contatore Interventi Texiani

    96
  • Iscritto

  • Ultima attività

Info su Andrew liddel

  • Rango
    Timido pubblicatore

Informazioni sul profilo

  • Sesso
    Not Telling
  1. Il Tex di Manfredi

    Ah bene, grazie a Manfredi per la concessione Impressioni personali: Manfredi non è entusiasta di scrivere Tex. Aggiungo: tutto ciò va benissimo (niente quartetto e altre fisime autoriali del genere) se Tex lo scrivi saltuariamente, ma se poi diventi una "colonna" dello staff tipo Ruju, allora devi, con un po' di umiltà verso il personaggio che scrivi, adeguarti. Dico questo perché trovo inaccettabile che uno scrittore in pianta stabile di Tex decida di non scrivere storie coi quattro pards solo perché non può giocare al rivoluzionario. Senza dire, poi, che per ora Manfredi si è rivelato bravo (ma non sempre) solo col "Tex sbirro" in storie cittadine: ma le storie di Tex hanno anche altri canovacci. scusami ma questo è un tuo pregiudizio . Da cosa deduci che Manfredi non gradisca scrivere su tex ? francamente visto che boselli sta scrivendo quasi tutte le storie col quartetto al completo ben venga un autore che propone la coppia tex carson . Anche perché kit e Tiger non è che siano personaggi molto originali o diano chissà quali possibilità narrative
  2. [671/672] La banda dei serpenti

    anche io apprezzò moltissimo seijas soprattutto per aver disegnato un tex diverso dal culturista ultra cinquantenne che molti disegnatori propongono sulle orme di ticci e Fusco . ci sta anche quell interpretazione però è bello vedere tex con quel sorriso ironico che pesta tutti . Tra l altro seijas mi è sembrato più in forma qui che nell ultima storia di ruju dove non mi aveva fatto impazzire
  3. [671/672] La banda dei serpenti

    Non commento tutta la storia ma vorrei sottolineare la qualità della sceneggiatura di Manfredi . Quando scrive lui i dialoghi e gli scambi tra i Pards sono sempre eccezionali , freschi , moderni e non la riproposizione stanca di quelli di gb. Questa volta l ho trovato veramente in stato di grazia e sono impaziente di leggere il seguito
  4. Anteprima Copertine

    Di fatti, non metto in discussione Villa, per cui stravedo, ma dico solo ipoteticamente che, visto il numero di copertine già disegnate potrebbe essere giunto al punto di saturazione, per cui, si può ipotizzare un futuro sostituto, concedendo così a Villa di disegnare delle nuove storie di Tex, cosa che farebbe piacere a me e molti altri scommetto. E torno a ripetere che a me la copertina di ottobre piace molto, e quando ho preso l'albo attualmente in edicola, devo dire che ho rivalutato anche quella. ma villa non ritornerebbe comunque a produrre storie con il ritmo di un disegnatore normale ( secondo quanto ci dice boselli ) quindi ammiriamolo sulle copertine e smettiamo di farci ste pippe mentali
  5. Anteprima Copertine

    Scusate ma di cosa stiamo parlando ? Dovremmo solo ringraziare di avere un copertinista come villa che ci invidia tutto il mondo , e qui stiamo facendo discussioni su delle cavolate . Cioè il problema di villa sarebbero le copertine troppo piene di personaggi ? Io boh rimango senza parole ,villa in crisi( cone dite voi) è comunque meglio di tutti gli altri artisti in bonelli , con tutto il rispetto
  6. Anteprima Copertine

    vabbe non mi sembra il caso di essere così drastici . Anche a me l ultima storia non è piaciuta però Manfredi non ha mai scritto una storia brutta prima di questa ed é uno sceneggiatore con i controcoglioni
  7. Commenti Alle Anteprime

    È chiaro che nessuno ha la bacchetta magica però secondo me borden dovresti fare come in America .i compensi dei disegnatori sono buoni ma l editore esige un certo numero di tavole anzi il quesito fondamentale é proprio la velocità .non mi pare che i disegni della marvel siano brutti , i disegnatori sanno che devono fare ( per dire ) 40 pagine ogni due mesi e si adattano di conseguenza , sennò vanno altrove
  8. Commenti Alle Anteprime

    Davvero non ti era piaciuto Rotundo fino a questo punto? Io avevo trovato i suoi disegni buoni, non eccezionali soprattutto nei paesaggi, che mi sembravano un po' troppo schizzati e tirati via, impressione forse accentuata dal grande formato del texone. Però il suo tratto mi sembra adatto a Tex, molto più di quello di Cossu (che però ha estimatori anche su Tex, quindi stiamo attenti a non fare del nostro personale gradimento una valutazione oggettiva e universale). Come ben spiega Monni, visti i ritmi attuali dei disegnatori è necessario avere un parco disegnatori sufficientemente ampio; non potranno essere tutti cavalli di razza, ci vorrà anche qualche buon artigiano che garantisca una produzione di tavole affidabile. A questo proposito, mi viene da chiedermi: ma come mai tanta differenza nei ritmi di produzione oggi rispetto al passato? Gianbart si chiede la stessa cosa in un post su Baci&Spari. Tanto più che non vedo una reale e importante differenza qualitativa con, ad esempio, il Ticci di "Sulle piste del Nord" o il Galep de "Il figlio di Mefisto". O sono io ingenuo e le tavole dei disegnatori attuali hanno davvero qualcosa in più? Altrimenti davvero bisognerebbe imporre delle scadenze da rispettare ai disegnatori, mentre mi sembra che da questo punto di vista oggi ci sia un po' troppo lassismo... ecco, da qui il mio "teorema" (ovviamente inventato, denigratorio, inaccettabile, soggettivo ecc) sull'allontanamento dal "rinnovato" Dylan Dog recchioniano, con conseguente pensione sicura sul vecchio Tex (ah, viva la velocità) che tanto i lettori lo comprano pure se lo disegnasse mio nonno. Be', è un criterio che può funzionare, ma non è detto che funzioni sempre. Ricordo, ad esempio, che Ruju era criticatissimo su Dylan Dog e, prima ancora che passasse in pianta stabile su Tex, all'annuncio sui forum (per grazia di Dio non sul nostro) ci furono addirittura minacce di morte nei suoi confronti. Poi abbiamo visto tutti che cosa è in grado di fare Ruju! Però uno sceneggiatore può non essere adatto a una serie ed essere comunque un autore eccezionale in un altra , il tratto di un disegnatore rimane sempre quello Invece a maggior ragione il tratto di un disegnatore può essere più adatto a una serie piuttosto che a un'altra. Ad esempio Roi è un disegnatore incredibile e su Dylan Dog è tra i più apprezzati, anche dal sottoscritto, ma a me non è piaciuto per niente nella sua prova su Tex e non lo reputo adatto a questa testata. Guarda i disegni di rotun di li ho trovati come dici tu molto approssimati .certo può fare di meglio ma se non curi il dettaglio in una collana prestigiosa come il texone credo non lo farai sulla regolare . Per quanto riguarda roi stiamo attenti a non confonderci, quello di qualche anno fa era un signor disegnatore , oggi anche su dylan è l ombra di se stesso. È ritornato alla grande su ut perché era motivato ed era una sua idea
  9. Commenti Alle Anteprime

    ognuno ha i suoi gusti ma è chiaro che si tratta di uno dei disegnatori meno dotati . Meno dotati rispetto ad altri indubbiamente- Meno dotati in assoluto è tutt'altro che chiaro per diversa gente che conosco e ce ne sono tanti meno dotati di lui almeno per me. Questo perché non comprendi le esigenze editoriali e ragioni elevando i tuoi gusti personali a valori assoluti. In ogni caso diamo meriti e demeriti a chi appartengono: non sono i criteri di assegnazione della SBE ma i criteri di assegnazione di Boselli. Frisenda ci ha messo tre anni per fare un albo de Le Storie e prima ancora ce ne ha messi quasi cinque per realizzare una storia in due albi. Un curatore coscienzioso deve poter confare sull'affidabilità dei suoi collaboratori. La qualità non è l'unico criterio, conta anche la capacità di rispettare le scadenze perché è imperativo che gli albi escano puntualmente in edicola Se vuoi il mio parere, e sarò lieto di essere smentito e di scusarmi in tal caso, Frisenda sulla serie regolare non lo vedremo mai più: farà solo storie brevi o medie, al massimo da 78 pagine per il Magazine, le sole che coi suoi ritmi attuali potrebbe garantire in tempi ragionevoli. spero davvero che ciò non accada ecco, da qui il mio "teorema" (ovviamente inventato, denigratorio, inaccettabile, soggettivo ecc) sull'allontanamento dal "rinnovato" Dylan Dog recchioniano, con conseguente pensione sicura sul vecchio Tex (ah, viva la velocità) che tanto i lettori lo comprano pure se lo disegnasse mio nonno. Be', è un criterio che può funzionare, ma non è detto che funzioni sempre. Ricordo, ad esempio, che Ruju era criticatissimo su Dylan Dog e, prima ancora che passasse in pianta stabile su Tex, all'annuncio sui forum (per grazia di Dio non sul nostro) ci furono addirittura minacce di morte nei suoi confronti. Poi abbiamo visto tutti che cosa è in grado di fare Ruju! Però uno sceneggiatore può non essere adatto a una serie ed essere comunque un autore eccezionale in un altra , il tratto di un disegnatore rimane sempre quello
  10. Commenti Alle Anteprime

    ognuno ha i suoi gusti ma è chiaro che si tratta di uno dei disegnatori meno dotati . in generale comunque non capisco il criterio di assegnazione della sbe . Frisenda torna e gli fai fare la storiella , Milano che è un fenomeno viene impegnato per anni con un color su storia di faraci che prevedo già sarà un capolavoro , rotundo che ha fatto un texone mediocre a dir poco torna con una storia sulla regolare , venturi tranne il texone ha disegnato solo storiacce di nizzi e adesso gli tocca faraci.boselli fa un grande lavoro e capisco ci siano esigenze di programmazione però per me le storie migliori dovrebbero andare ai migliori disegnatori
  11. Commenti Alle Anteprime

    Beh, io lo comprerò, peggio di Font o Ortiz non è, però sono d'accordo con te, non è un assolutamente disegnatore da serie regolare, hai voglia di parlare di opinioni soggettive, di degustibus... a uno potrà anche piacere ma da qui ad affermare che sia da serie mensile ce ne passa! Sinceramente anche io non lo trovo un disegnatore da serie regolare , anzi non da tex . Cosa costa portare su tex un qualunque disegnatore discreto al posto suo? Non voglio denigrare il suo lavoro ma era già criticatissimo su dylan
  12. Anteprima Copertine

    io personalmente non acquisto il maxi da parecchio trattandosi di una pubblicazione che non mi soddisfa soprattutto nella parte grafica .alcuni tra i primi usciti non erano male e a me segura è piaciuto su tex , ma in seguito sono diventati la piazza fissa dei vari diso cossu e Ortiz.comunque lieto di essere smentito, se come sembra questa collana sarà rilanciata sarò il primo ad acquistarla
  13. Commenti Alle Anteprime

    è vero che ha impiegato tre anni ma ha realizzato praticamente tutto l albo a mezzatinta , una mole di lavoro incredibile . Rimane un disegnatore molto lento però credo questo albo sia da prendere a parte come una soddisfazione che lui stesso voleva concedersi sperimentando tecniche non utilizzate spesso
  14. [Texone N. 31] Capitan Jack

    Straquoto quello che hai scritto . da come parlano molti sembra che loro lavorino gratis e schifino i soldi . poi posso anche condividere il giudizio sul maxi , ma almanacco e cartonato sono stati prodotti di qualità altissima da quando boselli ha preso in mano la gestione.per certi versi il cartonato è anche sperimentale per un pubblico come quello di tex , abbastanza tradizionale . Se avessero voluto lucrare avrebbero potuto creare collane meno rischiose , invece si sono messi in gioco e questo é da apprezzare
  15. [668/670] I rangers di Lost Valley

    questa storia continua a mantenersi su livelli molto alti . È particolare perché costruita su due piani temporali differenti e l avventura si disloca in diversi luoghi senza il classico schema chiamata di tex indagine risoluzione . In alcuni momenti tex é addirittura in secondi piano . Non per questo l avventura è meno affascinante , anzi mi ricorda un po' alcune storie di blueberry dove vaga per il west . Trovo questo modo di narrare molto affascinante . Di sicuro questo secondo albo é più verboso ma ugualmente intrigante , si nota la grande capacità di scrivere di boselli che prepara perfettamente episodi di instabilita mentale del colonnello che probabilmente culminerà nel prossimo albo in vera e propria pazzia . Chi va in netto crescendo é biglia , che nel primo albo non mi aveva convinto appieno . La mano c era ma il tratto sembrava troppo approssimato e sbrigativo . Qui invece butta giù molti più neri e il tratto diventa piu definito e interessante .