Il Giullare

Membri
  • Contatore Interventi Texiani

    9
  • Iscritto

  • Ultima attività

1 seguace

Info su Il Giullare

  • Rango
    Visitatore

Informazioni sul profilo

  • Sesso
    Maschile
  • Interessi
    Collezionismo, fumetti, musica
  • Nome reale
    Davide
  1. [666/667] L'onore di un guerriero

    Non so se sia un paragone o un'analogia attinente, ma a me pare che la querelle "gli" Cheyennes versus "i" Cheyennes è un po' come la querelle tra "i pneumatici" versus "gli" pneumatici. Al tal ultimo proposito, l'Accademia della Crusca:
  2. [666/667] L'onore di un guerriero

    La fascia di Wampum Tex la utilizza ogni qual volta intende far "pesare" la propria dignità di Capo dei Navajos in visita per così dire "ufficiale" e "diplomatica". Non so fino a che punto sarebbe stato necessario (e persino opportuno) mostrarla nella storia odierna. Teniamo presente infatti che Tex è molto amico di Lunga Lancia, e forse non aveva la necessità di ostentare il proprio status, anche perché in realtà egli si trova presso i Crow in veste di ranger che sta facendo un'indagine. Piuttosto, mi pare che, normalmente, ogni qual volta Tex si inoltra in territorio indiano egli comunque si premuri sempre di preavvisare con segnali di fumo il proprio arrivo. Nel caso in questione, Tex arriva addirittura ai confini del villaggio senza alcun preavviso, salvo poi scusarsi con Lunga Lancia. Ciò mostrando il rapporto confidenziale e di profonda amicizia fra i due. Quanto alla storia nel suo complesso, mi pare una buona storia, che si incardina nel classico Tex post G.L. Bonelli, e che affronta il più classico dei temi western: la vendita di armi agli indiani, seppure nella storia di Ruju il soggetto viene focalizzato sul sofferto rapporto di sangue fra Lunga Lancia e il fratello.
  3. [37] La Regina Di Picche

    Questa storia breve è particolare, perché sembra si inserisca a gamba tesa nella continuity (piuttosto confusa) del primo Tex. In realtà credo trattasi di una storia scritta da G.L. Bonelli in un periodo precedente, e magari scartata per chissà quali ragioni e riproposta quasi come un "riempitivo". Si vede infatti un Tex, relativamente più giovane, con i polsini neri (tipico del primissimo Tex) e con la stella di Ranger, dopo che egli in realtà si era dimesso con Carson nelle storie precedenti. Dunque parliamo - a mia opinione - di un Tex presumibilmente piuttosto antecedente, appartenente alle primissime storie.
  4. [35/36] Attentato A Montezuma

    Una storia avvincente, ma piuttosto leggera. Verticale e dinamica. Tipica di G.L. Bonelli.