Jump to content
TWF MAGAZINE N°19 è online! Read more... ×
Segnalazioni bloccate per gli ospiti Read more... ×
TWF - Tex Willer Forum

JohnnyColt

Allevatore
  • Content Count

    702
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    10

JohnnyColt last won the day on September 7

JohnnyColt had the most liked content!

Community Reputation

30 Good

2 Followers

About JohnnyColt

  • Rank
    Scrittore affezionato
  • Birthday 01/23/1998

Profile Information

  • Gender
    Maschile
  • Interests
    Sono un grande appassionato di Tex Willer che, da quando lo ha scoperto e ha iniziato ad acquistarlo, nel 2011, non è più riuscito a fermarsi.
    Adoro inoltre la storia italiana del '900, la politica, il cantautorato italiano, la letteratura di '800/'900, la fotografia e da qualche anno ho scoperto di essere un incallito ed irriducibile Alfista...
  • Real Name
    Lorenzo

Me and Tex

  • Number of the first Tex I've read
    412
  • Favorite Pard
    Kit Carson
  • Favorite character
    Lilyth

Recent Profile Visitors

2,427 profile views
  1. JohnnyColt

    Tex Ranger

    Io lo prenderò di certo! Arriverà in fumetteria secondo voi o sarà un'esclusiva Lucca? Se dovesse essere solo per Lucca, lo pagherei però la cosa mi infastidirebbe alquanto... Se dovesse a breve arrivare in fumetteria invece lo pagherei con il Bonus Docenti e tanti saluti ai suonatori...
  2. JohnnyColt

    [705/707] La maschera di Cera

    Nessun problema, ho già rimarcato la buona qualità di testi e disegni. Ho fatto l'appunto perchè a me è stato molto evidente... Non è certo questo passaggio che rovina la bella storia... @bordenLa villa dei 13 l'hai immaginata proprio sulla Bunker Hill o sbaglio?
  3. JohnnyColt

    [705/707] La maschera di Cera

    Se la sequenza non è stata rimontata purtroppo l'errore di Benevento è stato abbastanza grossolano. Può capitare... Aneddoto molto interessante che non conoscevo affatto!
  4. JohnnyColt

    [705/707] La maschera di Cera

    Mi aspettavo il classico personaggio che aiuta i pards e basta. Approfondire ulteriormente mi è sembrato superfluo. Vero vero, certo è che la Santa Monica odierna è comunque molto conosciuta e piena di vita. E' stato bello vedere una Santa Monica a me sconosciuta... Il mio dubbio sta nel come... Con i piedi appoggiati agli spuntoni? Dubito, la fossa è più profonda. Con il braccio? Con la mano sinistra? Non si capisce dai disegni della sequenza... Curiosità: vi è una vignetta raffigurante nuestra señora reina de Los Angeles che riprende fedelmente una vecchia foto della stessa. Sia una sia l'altra hanno alle spalle colline che oggi non vi sono più. Sono state spianate? E se sì quando? Anche io ho fatto così nell'11!
  5. JohnnyColt

    [705/707] La maschera di Cera

    Ho finito ora la lettura di questi tre albi e posso dire che nel complesso "La maschera di cera" mi ha soddisfatto. Il primo albo è molto valido con disegni davvero rifiniti e gradevoli. La storia parte nel migliore dei modi e ho subito apprezzato gli scontri tra i pards e lo sceriffo Rowland. Il secondo albo invece l'ho trovato decisamente più mediocre perchè, apparte una vicenda che scorre tranquilla come solo il buon Boselli sa fare, vi sono alcune cadute di stile che purtroppo si ritroveranno anche nel terzo ed ultimo albo. Inspiegabilmente Carson dal secondo albo diventa più fastidioso, è un lamento unico e insolitamente continua a manifestare il suo disappunto nello sparare ad una donna. Tex, non si capisce perchè, lo segue affermando di come non sia facile colpire una donna. Siamo sicuri che i due pards non abbiano davvero mai sparato ad una donna? Ne dubito seriamente... Come se non bastasse, guardando il foglietto all'interno di McParland si accorge di come il serpente sia simile ad una S ma riferisce il dettaglio a Tex soltanto verso la fine dell'albo, in tutt'altro contesto. Come ho già detto, non comprendo l'essenzialità di rivelare al lettore il fatto che Nick Cassidy fosse un fuorilegge conosciuto ai due rangers, di fatto questa simil-sottotrama va a finire in niente. Nel complesso L'intero intreccio è ben realizzato e "La figlia di Satania" è senz'altro la parte più riuscita grazie al suo finale frenetico ed incerto. Buono il ruolo della domestica malese e dei gestori del teatro, apprezzabile anche come sono state sviluppate le figure dei due medici Fischer. Le cadute di stile qui sono soltanto due... La sequenza tra le pagine 24 e 29 si mostra a noi molto confusa, non si capisce come Tex si regga al pavimento e l'unica sensazione che ho avuto è stata quella di aver davanti un collage redazionale fatto per ricostruire un ordine errato delle vignette. La seconda e ultima sequenza imporbabile la troviamo tra pagina 59 e pagina 67: possibile che 5 uomini di legge non si siano minimamente accorti che si stavano fiondando in una trappola fatta e finita? Possibile che Tex non abbia detto assolutamente nulla riguardo il suo sospetto verso quella situazione? Una sequenza verbosa e improbabile conoscendo il sesto senso di Tex e Carson. Apprezzabili i vari riferimenti alla storia di LA, piacevolissimo il fatto di vedere Santa Monica ben distante dal centro cittadino in contrapposizione a ciò che oggi è uno dei cuori pulsanti della città. Le copertine splendide e non ho nulla da dire se non BRAVO VILLA! Lo avrei preferito!
  6. JohnnyColt

    [705/707] La maschera di Cera

    Una domanda veloce: chi caspita è Nick Cassidy? Unica caduta di uno splendido secondo albo...
  7. JohnnyColt

    [Maxi Tex N. 25] Il boss di Chicago

    Anche a me è sempre piaciuto e da come si sta presentando la storia penso possa aver fatto un ottimo lavoro su questo maxi!
  8. JohnnyColt

    [Romanzi A Fumetti 10] A Sud di Nogales

    Non compro certo come te ma oltre gli inediti in edicola che leggo immediatamente, siano essi di Tex o meno, a volte mi capita di prendere 10/20 albi usati al mercato del mercoledì dai due venditori "di fiducia" (uno è lo stesso da cui ho preso Un uomo un'avventura a 5 euro l'uno). Solitamente li pulisco, li catalogo e li imbusto. Tempo di 1 mese li leggo solitamente oppure attendo di avere la storia completa e poi leggo... Comunque sia leggo anche io tutto ciò che prendo!
  9. JohnnyColt

    Quali edizioni e serie sono da seguire?

    Sarebbe interessante aprre una discussione apposita relativo al miglioramento dei disegni nell'era pre-Gigante II S...
  10. JohnnyColt

    La biografia di Tex

    Ah, caspita... Mi aspettavo di più!!! Trovo essenziale la razionalizzazione che sta attuando Boselli perchè permette finalmente ti ricollegare punti abbandonati a sé stessi per numerosi decenni. Mi piacerebbe molto che il Bos ci dia la SUA UFFICIALE CRONOLOGIA. Fino a quel momento noi possiamo soltanto ipotizzare più o meno fedelmente la tempistica delle vicende di Tex. Purtroppo il romanzo già è diventato datato sotto questo punto di vista...
  11. JohnnyColt

    La biografia di Tex

    Nel numero 10 invece Boselli ci dice che è passato un po' di tempo dagli eventi accaduti nel 9 perciò suppongo che sia passato al massimo un anno. Quanto tempo c'è tra la storia in edicola dedicata alla spia Steve e la storica sua prima apparizione?
  12. JohnnyColt

    [Color Tex N. 15] Un capestro per Kit Willer

    E' una cosa a cui ho subito pesato anche io leggendo la storia! Condivido in toto... Non è tanto il caldo ma l'midità che frega! A Pavia il prolema è similare... Meriteresti di essere bannato a vita per questa battuta! Ahahahaha Condivido appieno! Il bello del western è proprio la presenza di questi personaggi!!!
  13. JohnnyColt

    [Color Tex N. 15] Un capestro per Kit Willer

    Eccoci qui, siamo finalmente arrivati al fantomatico ritorno di colui che si è dimostrato la colonna portante della serie per tanti tanti anni. Claudio Nizzi ritorna con una storiella senza particolari guizzi, i personaggi sono del tutto anonimi, grandi pagine buttate per le cavalcate e solo una manciata per ciò che fin dal titolo si prefiggeva il climax della storia: il processo. Sottotrama legata ai commercianti di whiskey decisamente evitabile, tante pagine buttate via per far partire una storia in medias res, pagine che in realtà nella trama non servono a nulla. Ho apprezzato davvero tanto il ritorno alla narrazzione nizziana, con i suoi aspetti goliardici e scanzonati, con uno stile che era andato effettivamente a scemare nelle ultimissime storie pre-ritiro e che oggettivamente mi mancava tantissimo. Tra i suoi dialoghi anche io ho evidenziato la voglia di mettersi in gioco e proporre qualcosa di diverso, Nizzi è indubbiamente un Maestro e spero che le sue prossime storie possano rivelarsi capolavori. Mi accodo anche io con un bel Bentornaro Claudio! I disegni di Torti non riesco a comprenderli. Mi spiego: ho apprezzato tantissimo Torti su MM perchè il suo stile, solo ad una prima occhiata tipicamente alessandrineggiante, è molto personale e riconoscibile, fresco e apprezzabile. Su Tex è una crasi tra il peggior Alessandrini, Ticci e il primissimo Villa. Nessuna impostazione ben definita del quartetto, volti che cambiano tra vignette vicine, ambientazioni un po' buttate lì giusto per non lasciare il bianco. Insomma, Torti qui è davvero deludente perchè non ha saputo dare al lettore una propria idea di personaggio, si è limitato a copiare i tratti (che ammetto di gradire molto poco) del Texone di Alessandrini, ispirandosi nella finitura a Ticci. Torti non mi ha dato nessuna emozione e nessuna voglia di continuare la lettura della storia. Mi spiace davvero essere così duro con un disegnatore che ho sempre apprezzato abbastanza ma secondo me questa storia non ha alcuna nota positiva nei disegni. I colori non sono eccezionali, li trovo leggermente al di sotto della media e anche la copertina di Villa, come già espresso in separata sede, non mi fa impazzire. Non do voti perchè è ingiusto dare un voto mediocre alla storia che segna il grande ritorno di Nizzi, autore che ho sempre adorato e difeso. Finita la lettura degli inediti Bonelli rileggerò l'intera collana dei Texoni perchè mi sono accorto che alcuni albi non li ricordo benissimo...
  14. JohnnyColt

    Collezione Storica A Colori Di Tex

    In realtà è assolutamente semplice capire quali sono le ristampe e quali le storie originali. Tex Mensili (Tex Gigante II Serie), Tex Willer, Texoni (Tex Speciale), Maxi Tex, Almanacchi del West/Tex Magazine, Color Tex e Romanzi a fumetti (Cartonati alla francese) sono TUTTI inediti che contengono TUTTI storie inedite. I Maxi sono praticamente volumoni con 1/2 storie complete, in origine erano stati pensati come controparte dei Texoni ma ben presto sono diventati un contenitore di storie varie, a volte persino previste per altre serie. Gli almanacchi invece sono albi contenenti una storia completa e diversi scritti sul mondo del west, del cinema e della letteratura western. Oramai gli almanacchi sono stati sostituiti dai Magazine ma sostanzialmente l'impostazione non cambia se non per il numero di storie che ora passa a 2. Quindi, le serie sopracitate sono tutte inedite! - Le ristampe non sono poi molte se si considerano le sole serie antologiche: abbiamo la Tre Stelle, la Tutto Tex (in realtà è una riedizione curata e corretta), Tex Nuova Ristampa, Collezione storica a colori edita da Repubblica (ulteriore riedizione per la prima volta completamente a colori), Tex Classic (ristampa della CSAC). Tex Stella d'Oro ha ristampato inoltre i Texoni fino al numero 24. Oltre a ciò abbiamo i Cartonati a colori con la loro tipica costa rossa, i recenti Cartonati/brossurati Bonelli venduti in libreria, i Cartonati editi dalla Rizzoli Lizard con costa Bianca, "70 anni di un mito", "Le grandi storie di Tex", i "Supermiti" e gli "Oscar" di Mondadori, i tre volumi degli "Eroi del Fumetto di Panorama", due albi de "I classici del fumetto di Repubblica" e poco altro qui e la.
  15. JohnnyColt

    Galleria di Goran Parlov

    Un personale Tex di Parlov:
×

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.