Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

JohnnyColt

Allevatore
  • Content Count

    759
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    14

JohnnyColt last won the day on May 8

JohnnyColt had the most liked content!

Community Reputation

46 Good

4 Followers

About JohnnyColt

  • Rank
    Appassionato di fumetti, fotografia, musica e film
  • Birthday 01/23/1998

Profile Information

  • Gender
    Maschile
  • Interests
    Sono un grande appassionato di Tex Willer che, da quando lo ha scoperto e ha iniziato ad acquistarlo, nel 2011, non è più riuscito a fermarsi.
    Adoro inoltre la storia italiana del '900, la politica, il cantautorato italiano, la letteratura di '800/'900, la fotografia e da qualche anno ho scoperto di essere un incallito ed irriducibile Alfista...
  • Real Name
    Lorenzo

Me and Tex

  • Number of the first Tex I've read
    412
  • Favorite Pard
    Kit Carson
  • Favorite character
    Lilyth

Recent Profile Visitors

2,831 profile views
  1. Anche perchè, cosa cambia al lettore se lo stacco è a pagina 15 o a pagina 60? Il lettore che legge Tex già sa che deve acquistare almeno due albi, anche volendo Tex non è il classico fumetto da acquistare all'edicola della stazione per poi leggerlo in treno. Si può fare, l'ho fatto tante volte anche io, ma bisogna aver fortuna per trovarsi il mensile autoconclusivo! Non penso che questa tua frase verso un nuovo utente possa fare bene al forum. La discussione in attivo è una discussione pacifica come tante altre, è un pur parler bello e buono che non fa male a nessuno. Tutti noi abbiamo aperto discussioni poco interessanti per altri utenti, capita ma non vedo il motivo per denigrare così un nuovo utente o una discussione come tante altre. Comunque sia ciò che hai scritto in seguito potrebbe essere interessante per diversi utenti... La Bonelli ha tutte le ragioni per cambiare metodo produttivo però questa sistematicità esasperata a lungo andare secondo me logora le storie. In passato abbiamo avuto capolavori anche molto lunghi...
  2. Voto le storie libere da vincoli di pagine... Spesso noi lettori ci lamentiamo di storie tronche o eccessivamente allungate, con il vecchio metodo le storie secondo me acquisirebbero un quid in più! Secondo me le vicende di Tex non sono paragonabili ad un DyD o una Julia... Le vicende di Tex tendenzialmente o sono più lente nella narrazione o hanno tanti avvenimenti che occupano spazio, secondo me è giusto dare il giusto spazio e non condensare il tutto in 110 pagine solo per il gusto di terminare la storia con l'albo. Oggi il reperire materiale è molto più facile rispetto ad un tempo. Se si è un lettore saltuario la parte mancante della storia la si recupera facilmente tramite lo store Bonelli, le fumetterie o il mondo degli usati. Internet poi ha dato la possibilità di recuperare anche i fumetti digitali, illegali, da poter leggere su qualsiasi kindle quando si vuole. Se si è un collezionista, poi, l'albo mancante in qualche modo lo si trova molto facilmente...
  3. Allora mi scuso di aver frainteso. Secondo me il rispetto verso una persona è essere sinceri, certo nel tuo case c'erano in ballo giochi di potere perciò il discorso vira su altri orizzonti. L'anziano è fonte di saggezza ma essendo un uomo non è infallibile! Le critiche perdono di valore se vengono condizionate da fattori quai il sesso o l'età!
  4. In linea di massima la penso anche io così. Come espresso diverso tempo fa non reputo impubblicabile questa storia solo per il nome alle spalle e il significato che qeusta ha sulla saga. Stop, per il resto ho già espresso le mie considerazioni... Recentemente ho criticato aspramente il primo Speciale Tex Willer ma è palese a tutti la mia ammirazione e il mio apprezzamento verso Boselli. Secondo me, per non diventare un ottuso fanboy, il fan deve rimanere oggettivo e critico verso chi apprezza molto. Se una storia è brutta è brutta! Spesso Faraci è stato criticato in Tex ma qualche storia decente l'ha fatta. Andava criticata come porcheria? No! Il fatto che Nizzi qualche anno fa facesse molte storie piatte ha oggettive giustificazioni. Un lettore che acquista un albo però si aspetta da Tex una qualità più che elevata ed è giusto che critichi nel caso non dovesse trovarla. L'ultima storia di GLB è importante perchè è l'ultima storia ma è fatta male, sincopata e terribilmente noiosa. Tutte le scelte prese attorno questa storia secondo me sono risultate sbagliate e ancora oggi, come dimostrano alcuni messaggi precedenti, ci sono lettori che faticano ad avvicinarsi alla lettura per evitare di rimanerne delusi. Dopo la lettura ho cambiato la mia opinione verso l'iimenso GLB? No di certo! Non esistono musicisti che imbroccano tutte le canzoni, trovo sensato criticare la canzone ma generalizzare m sembra fuori luogo! Riguardo alla tua ultima frase mi trovi completamente contrario! Che senso ha muovere critiche e apprezzamenti a seconda che l'autore sia giovane o anziano? Se è anziano bisogna per forza di cose elogiarlo e se è l'ultimo acquisto criticarlo a priori? Quanti disegnatori e autori alle loro prime storie hanno fatto una lavoro migliore rispetto al "Il medaglione spagnolo". La dignità di un giovane è la stessa che ha anche un anziano, muovere critiche al giovane solo perchè giovane è terribilmente offensivo e per nulla costruttivo!
  5. Non trovo ingeneroso dare un voto mediocre ad una storia mediocre. Io ho ben tenuto conto della particolarità della storia ma un albo è brutto è brutto... Per onestà intellettuale e rispetto verso GLB non mi sento di dare un 6 a questa storia e secondo me neppure i Bonelli, padre e figlio, lo avrebbero dato...
  6. Mi sento di condividere con voi un texianissimo e multicolore Giovanni Storti! Mi scuso per la scarsa qualitá degli screen ma da mesi oramai ho internet che va e non va...
  7. Lo so ma non ho molta voglia hahahahaha Ho la ristampa perchè non sono riuscito ad aggiudicarmi quello con la striscia rossa
  8. Allora, penso tu stia parlando dell'album di qualche anno fa... Ho la versione classica con qualche figurina ma non completato, la cartonata vergine e le figurite complete separate.
  9. A maggior ragione!!! Tex sarebbe diverso senza un linguaggio colorito e lo hanno dimostrato le diverse autocensure degli anni '50 e '60. Secondo me i nuovi lettori che trovano una parola come "negro" non dovrebbero prenderla come razzismo per le sopracitate ragioni...
  10. E' proprio questo il punto! Il razzismo si annida nelle idee, non nelle parole. P.S. Bello il tuo nuovo avatar...
  11. Ciò che penso a riguardo l'ho già evidenziato in un messaggio di qualche pagina fa. Detto questo, visto che avete rispolverato il topic, mi ritengo sempre più convinto del fatto che le parole forti in Tex, che fanno riferimento ad un'etnia, siano fondamentali per descrivere il periodo ed educare la popolazione. Tex è un modo per far comprendere al lettore che parole come "Negro" non sono per forza di cose dispregiative, lo sono ovviamente se le intenzioni e le credenze alla radice sono di superiorità. Il perbenismo interessato che infesta oramai la socetà civile dovrebbe cedere il passo al ragionamento e all'intelletto. Secondo me, non vanno combattute le parole ma le idee alla base delle stesse.
  12. Condivido... A patto che migliori queste sue irregolarità potrebbe dare qualcosa di buono alla serie...
  13. Io sto seguendo la serie e secondo me la nota dolente sono le copertine. Non son realizzate male, anzi, ma l'estrema rigidità non traspette nulla... Alcune vignette riprendono il Tex classico di Galep, che comunque sarebbe ugualmente troppo maturo rispetto al Tex della serie, ma ci sono anche vignette che riprendono l'ultimo Tex di Galep! Il problema è che il volto di Tex risulta approssimativo e sempre costantemente incoerente a sè stesso. Se Valdambrini avesse optato per realizzare solo un Tex appesantito alla ultimo Galep lo avrei preferito di gran lunga perchè avremmo giudicato il volto solo secondo il nostro gusto estetico... Quale delle tante interpretazioni è il tuo preferito? Non ho capito rispetto a cosa lo preferisci... Ecco qui sotto una bella sfilza di Tex by Valdambrini: Non ne si trova uno uguale all'altro! Cambiano i tratti somatici, la struttura del volto, l'età, i dettagli della casacca si aggiungono o si tolgono o si spostano, la forma del cappello è molto differente tra una vignetta e l'altra. Questo succede a TUTTI i personaggi della storia ma su Tex è accettabile? No! Villa per il suo Texone è riuscito a fondere diversi suoi stili senza rovinare l'esperienza al lettore. Valdambrini dovrebbe buttare via molto più tempo per decidere una volta per tutte quale figura dare al suo Tex!
  14. Sottoscrivo ciò che affermi. Sono decenni che Valdambrini disegna bene tutto, con uno stile sia curato sia grezzo, ma non riesce ad imbroccare i volti. Io non riesco a comprenderlo! A te piacciono le copertine del nuovo Mister No? A me non dispiacciono ma mi sembrano terribilmente legnose... E' Molto semplice... Non esiste una vignetta con lo stesso volto della successiva! Posso pure comprendere questo per i volti dei comprimari ma per il protagonista è inaccettabile! Andando poi nel merito il volto di Tex by Valdambrini è una scopiazzatura di Galep, dell'ultimo Galep... Non ci siamo, il tratto di Valdambrini è troppo approssimativo per essere su Tex...
  15. Letto questa sera e posso dire di aver letto un'ottima storia, ben costruita e con ottimi intriganti personaggi. La trama fila via davvero molto bene e si rende interessante, secondo me, nei momenti adeguati. Ottimo lavoro di Ruju che firma una storia impeccabile. Personalmente avrei preferito un finale meno scontato però penso che sia davvero un microscopico particolare in una storia godibile e ben fatta. Voto un 8 pulito pulito perchè è una storia che fa il suo dovere senza sbavature e con guizzi apprezzati. Trovo buoni i disegni di Valdambrini, il tratto è certo piacevole ma ancora acerbo ed insicuro soprattutto nei volti dei personaggi più importanti. Il Tex di Valdambrini poi non riesce a piacermi: un volto troppo disomogeneo e scopiazzato qua e là da vari periodi di Galep. Davvero, il volto di Tex realizzato da Valdambrini secondo me è inguardabile. Comunque sia ho detto di aver, tutto sommato, apprezzato il tratto perchè ho molto gradito le diverse vignette stile noir anni '60 e l'uso del tratteggio simile alle vecchie incisioni ottocentesche. Voto un 6 1/2 ai disegni. Qui sotto una vignetta davvero molto bella recuperata da una delle primissime tavole della storia.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.