Jump to content
TWF MAGAZINE N°19 è online! Read more... ×
Segnalazioni bloccate per gli ospiti Read more... ×
TWF - Tex Willer Forum

JohnnyColt

Allevatore
  • Content Count

    710
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    11

JohnnyColt last won the day on January 4

JohnnyColt had the most liked content!

Community Reputation

31 Good

2 Followers

About JohnnyColt

  • Rank
    Scrittore affezionato
  • Birthday 01/23/1998

Profile Information

  • Gender
    Maschile
  • Interests
    Sono un grande appassionato di Tex Willer che, da quando lo ha scoperto e ha iniziato ad acquistarlo, nel 2011, non è più riuscito a fermarsi.
    Adoro inoltre la storia italiana del '900, la politica, il cantautorato italiano, la letteratura di '800/'900, la fotografia e da qualche anno ho scoperto di essere un incallito ed irriducibile Alfista...
  • Real Name
    Lorenzo

Me and Tex

  • Number of the first Tex I've read
    412
  • Favorite Pard
    Kit Carson
  • Favorite character
    Lilyth

Recent Profile Visitors

2,512 profile views
  1. JohnnyColt

    [Tex Willer N. 10 / 11 / 12 / 13] Pinkerton Lady

    Gran bella storia! Letta solo ieri per varie ragioni ma penso sia la migliore finora uscita e una delle migliori sceneggiature di Boselli in assoluto! Ho troppo in mente la Lily degli albi 501-504 per vederla positivamente... Durante l'andamento della storia gli eventi e la figura del diabolico fratello hanno fatto crescere in lei una nuova personalità più risoluta e più cinica. Questa evoluzione (o involuzione?) è ben rappresentata nella storia e penso sia un elemento molto importante per comprendere al meglio la figura di una sorella che di fatto è sempre stata mistrattata da GLB.
  2. JohnnyColt

    [Speciale Tex Willer N. 1] Fantasmi di Natale

    Io ho preferito Cawboys & Aliens piuttosto che The Hateful Eight! Il primo è immensamente più western del secondo Ahahaha Se una storia è costruita con il personaggio principale protagonista per me può pure comparire soltanto due volte in tutta la storia. In questo albo Tex non è il fulcro della vicenda e, se proprio lo si vuole vedere come ago della bilancia, lo è nell'epilogo finale. Basta per renderlo protagonista delle vicende narrate? Per alcuni sì, per me non basta perchè l'elemento su cui funziona e si basa tutta la vicenda, il vero protagonista della storia in questione, è il vecchio spirito della capanna. Mai detto e mai lo dirò! Stai generalizzando, io mi sono limitato ad analizzare il primo albo della serie Speciale Tex Willer. Sono dell'idea che ogni storia vada presa in esame singolarmente, con i suoi pro ed i suoi contro... Ti do assolutamente ragione. Ho notato anche io questa sfiducia negli autori, in molti casi ingiustificata. Io ho iniziato a seguire Tex nel 2011 con "Le iene di Lamont" e con "Caccia infernale", la sfiducia negli autori non l'ho mai avuta perchè semplicemente dovevo ancora costruirmi le basi per conoscere Tex. Se avessi avuto sfiducia nel 2011 in Boselli e nella Bonelli tutta non avrei neanche iniziato a ricercare le storie e gli albi e, ovviamente, ad appassionarmi a Tex. Il mio apprezzamento verso Boselli è risaputo e ben riscontrabile in tantissimi miei messaggi... Purtroppo gli autori non sono perfetti e sbagliano, hanno storie più riuscite e storie molto poco convincenti. Capita, è sbagliato partire prevenuti aspettandosi un capolavoro o una zozzeria immonda, secondo me. Non parto dall'assioma da te evidenziato per la semplice ragione che non sta in piedi. Se dovessi costantemente leggere storie simili non avrei stimoli a continuare la lettura, una storia scontata non mi piace e mi annoia, preferisco una storia brutta ma con qualche guizzo rispetto ad una storia lineare senza alcun fronzolo e che è stata realizzata solo per fare un favore alla Bonelli! Anche io come te NON VOGLIO UN AUTORE CHE SCRIVE QUELLO CHE GLI DICO IO! Ho già sottolineato che il problema non è tanto il numero di pagine in cui compare Tex quanto l'effettiva valenza di Tex nella vicenda. Purtroppo in questa storia il Nostro ha un ruolo marginale, agisce su personaggi marginali e trova il proprio climax in un finale in cui lui fa da diversivo. Battute a parte, ciò che hai evidenziato tu è ciò che non reputo molto comprensibile. Fa tutto parte delle opinioni personali, se tanti lettori reputano comprensibili questi avvenimenti io rimarrò convinto del contrario perchè nella lettura non ho evidenziato questa plausibilità... Capita... Non voglio che si crei rancore per una stupidata simile! Ecco! Hai azzeccato il punto: Tex è di troppo! Mai deto che sia la peggiore, bada bene. Anche a me le tue, puo capitare...
  3. JohnnyColt

    [Speciale Tex Willer N. 1] Fantasmi di Natale

    Mi spiace dirlo riguardo un film di un regista che amo: pellicola spazzatura!
  4. JohnnyColt

    Nuova collana con il Corriere della Sera

    Tutti Monopoly che non si vendono...
  5. JohnnyColt

    [Speciale Tex Willer N. 1] Fantasmi di Natale

    Borden, chi controbatte con motivazioni e/o spiegazioni ha sempre il mio supporto. Che non si spieghino i personaggi come tante tue altre storie siamo assolutamente d'accordo, penso però che, anche involontariamente, tu abbia dato troppo peso nella prima parte a quel manipolo di personaggi a svantaggio puro di Tex. A questo proposito trovo molto inverosimile che un fuorilegge come Tex, convinto di essere braccato, rimanga nella sua posizione per così tanto tempo... Ho riguardato la vicenda ed effettivamente ho commesso un errore riguardo la tempesta. Continuo a non supportare la scelta di teletrasportare i personaggi.... Appellarmi al "E' inverosimile" giustificando la mia affermarmazione con la presenza dei fantasmi non avrebbe molto senso. Ahahah La trovo inverosimile principalmente perchè non mi sembra normale che ci siano così tante persone in un posto tanto schifato da tutti, trovo inverosimile che una topaia come quella che hai inserito possa comunque, durante una tempesta di neve, offrire confort paragonabili ad una qualsiasi casa a fondo valle. Le caratteristiche che mi fanno storcere il naso sono tante e di conseguenza, anche a seguito delle tue spiegazioni, mi sento di dirti che secondo me questa è una delle tue peggiori storie di Tex.
  6. JohnnyColt

    [Speciale Tex Willer N. 1] Fantasmi di Natale

    Solo io ho trovato inverosimile questa storia? Accantonando le storie horror e il fantasma del vecchietto barbuto, ma non vi pare una storia sempliciotta e tirata per i capelli? Per far spazio ai tre racconti ci sono evidenti buchi di trama (Tex, l'indiano e il Pinkerton sono prima in una grotta e poi si teletrasportano davanti alla baracca mentre imperversa una bufera di neve), personaggi senza ne capo ne coda (vengono dedicate abbastanza pagine per "descrivere" il gruppo di Pinkerton a fondo valle per poi non mensionarli minimamente), il banchiere padre della ragazza insipido e le cui reali intenzioni non sono molto comprensibili. E poi, non dovrebbe essere una storia di Tex? L'importanza di Tex nelle vicende di questo albo è fin dall'inizio relativa e va scemando sempre di più verso la fine. Anche se i tre raccontini li ho trovati un riempitivo bello e buono, si presentano come sconclusionati ma tutto sommato gradevoli. Questa storia nel suo insieme l'ho trovata brutta, inverosimile, non trasmette alcuna emozione e, di conseguenza, decisamente sotto lo standard Boselli. I disegni invece li ho graditi: bello lo stile e il dettaglio della neve, orso fatto molto bene, volto di Tex che a volte non fa riconoscere il protagonista Gradita la bicromia, molto ben realizzata e da utilizzare più spesso. Ultima nota, già evidenziata: prezzo alto per l'albo che viene offerto. Comprendo che sia una nuova serie ma un prezzo da speciale per un albo sostanzialmente in b/n (apparte 1/3 di pagine), di poco più alto del mensile storico mi sembra eccessivo.
  7. JohnnyColt

    Pagare per i propri peccati?

    Il buon Tito spesso ha fatto fare sparatorie assurde!
  8. JohnnyColt

    Tex Ranger

    Io lo prenderò di certo! Arriverà in fumetteria secondo voi o sarà un'esclusiva Lucca? Se dovesse essere solo per Lucca, lo pagherei però la cosa mi infastidirebbe alquanto... Se dovesse a breve arrivare in fumetteria invece lo pagherei con il Bonus Docenti e tanti saluti ai suonatori...
  9. JohnnyColt

    [705/707] La maschera di Cera

    Nessun problema, ho già rimarcato la buona qualità di testi e disegni. Ho fatto l'appunto perchè a me è stato molto evidente... Non è certo questo passaggio che rovina la bella storia... @bordenLa villa dei 13 l'hai immaginata proprio sulla Bunker Hill o sbaglio?
  10. JohnnyColt

    [705/707] La maschera di Cera

    Se la sequenza non è stata rimontata purtroppo l'errore di Benevento è stato abbastanza grossolano. Può capitare... Aneddoto molto interessante che non conoscevo affatto!
  11. JohnnyColt

    [705/707] La maschera di Cera

    Mi aspettavo il classico personaggio che aiuta i pards e basta. Approfondire ulteriormente mi è sembrato superfluo. Vero vero, certo è che la Santa Monica odierna è comunque molto conosciuta e piena di vita. E' stato bello vedere una Santa Monica a me sconosciuta... Il mio dubbio sta nel come... Con i piedi appoggiati agli spuntoni? Dubito, la fossa è più profonda. Con il braccio? Con la mano sinistra? Non si capisce dai disegni della sequenza... Curiosità: vi è una vignetta raffigurante nuestra señora reina de Los Angeles che riprende fedelmente una vecchia foto della stessa. Sia una sia l'altra hanno alle spalle colline che oggi non vi sono più. Sono state spianate? E se sì quando? Anche io ho fatto così nell'11!
  12. JohnnyColt

    [705/707] La maschera di Cera

    Ho finito ora la lettura di questi tre albi e posso dire che nel complesso "La maschera di cera" mi ha soddisfatto. Il primo albo è molto valido con disegni davvero rifiniti e gradevoli. La storia parte nel migliore dei modi e ho subito apprezzato gli scontri tra i pards e lo sceriffo Rowland. Il secondo albo invece l'ho trovato decisamente più mediocre perchè, apparte una vicenda che scorre tranquilla come solo il buon Boselli sa fare, vi sono alcune cadute di stile che purtroppo si ritroveranno anche nel terzo ed ultimo albo. Inspiegabilmente Carson dal secondo albo diventa più fastidioso, è un lamento unico e insolitamente continua a manifestare il suo disappunto nello sparare ad una donna. Tex, non si capisce perchè, lo segue affermando di come non sia facile colpire una donna. Siamo sicuri che i due pards non abbiano davvero mai sparato ad una donna? Ne dubito seriamente... Come se non bastasse, guardando il foglietto all'interno di McParland si accorge di come il serpente sia simile ad una S ma riferisce il dettaglio a Tex soltanto verso la fine dell'albo, in tutt'altro contesto. Come ho già detto, non comprendo l'essenzialità di rivelare al lettore il fatto che Nick Cassidy fosse un fuorilegge conosciuto ai due rangers, di fatto questa simil-sottotrama va a finire in niente. Nel complesso L'intero intreccio è ben realizzato e "La figlia di Satania" è senz'altro la parte più riuscita grazie al suo finale frenetico ed incerto. Buono il ruolo della domestica malese e dei gestori del teatro, apprezzabile anche come sono state sviluppate le figure dei due medici Fischer. Le cadute di stile qui sono soltanto due... La sequenza tra le pagine 24 e 29 si mostra a noi molto confusa, non si capisce come Tex si regga al pavimento e l'unica sensazione che ho avuto è stata quella di aver davanti un collage redazionale fatto per ricostruire un ordine errato delle vignette. La seconda e ultima sequenza imporbabile la troviamo tra pagina 59 e pagina 67: possibile che 5 uomini di legge non si siano minimamente accorti che si stavano fiondando in una trappola fatta e finita? Possibile che Tex non abbia detto assolutamente nulla riguardo il suo sospetto verso quella situazione? Una sequenza verbosa e improbabile conoscendo il sesto senso di Tex e Carson. Apprezzabili i vari riferimenti alla storia di LA, piacevolissimo il fatto di vedere Santa Monica ben distante dal centro cittadino in contrapposizione a ciò che oggi è uno dei cuori pulsanti della città. Le copertine splendide e non ho nulla da dire se non BRAVO VILLA! Lo avrei preferito!
  13. JohnnyColt

    [705/707] La maschera di Cera

    Una domanda veloce: chi caspita è Nick Cassidy? Unica caduta di uno splendido secondo albo...
  14. JohnnyColt

    [Maxi Tex N. 25] Il boss di Chicago

    Anche a me è sempre piaciuto e da come si sta presentando la storia penso possa aver fatto un ottimo lavoro su questo maxi!
  15. JohnnyColt

    [Romanzi A Fumetti 10] A Sud di Nogales

    Non compro certo come te ma oltre gli inediti in edicola che leggo immediatamente, siano essi di Tex o meno, a volte mi capita di prendere 10/20 albi usati al mercato del mercoledì dai due venditori "di fiducia" (uno è lo stesso da cui ho preso Un uomo un'avventura a 5 euro l'uno). Solitamente li pulisco, li catalogo e li imbusto. Tempo di 1 mese li leggo solitamente oppure attendo di avere la storia completa e poi leggo... Comunque sia leggo anche io tutto ciò che prendo!
×

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.