Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum

JohnnyColt

Allevatore
  • Contatore Interventi Texiani

    546
  • Iscritto

  • Ultima attività

  • Giorni con riconoscenze

    6

Tutto il contenuto pubblicato da JohnnyColt

  1. JohnnyColt

    [696/699] L'ombra del Maestro

    Infatti mi sembrava parecchio irreale... All'interno della storia si odora carbone e puzzo in ogni vicolo, da buona metropoli vittoriana. Comunque ho colto l'accenno su Pat infettato che aveva fatto... Grazie Progetti per un ritorno del nostro Byrnes?
  2. JohnnyColt

    ④ La storia più bella della fascia 600 - 699

    E' possibile dare il mio voto per il Maestro?
  3. JohnnyColt

    [696/699] L'ombra del Maestro

    Ebbene, ho finito di leggere la storia. Come ben sapete tutti ho letto la saga del Maestro per intero e quest'ultima storia me la sono custodita per 4 lunghi mesi senza neppure sfogliare due pagine. L'attesa e la pochezza di "Wild West Show", a mio personalissimo giudizio, hanno reso questa "L'ombra del Maestro" memorabile e di gran lunga la migliore tra le tre. Parto subito in quarta analizzando la storia sottolineando le parti più belle, e sono tante, e le parti meno convincenti, e sono davvero davvero poche! Prima di passare all'eccelsa parte grafica volevo parlare della città in cui si svolge la vicenda: New York City. Non è una novità il fatto che verso la fine del diciannovesimo secolo l'east coast statunitense fosse totalmente differente dal sudovest, vero protagonista di tanti film o libri. Non è una novità ma personalemente, abituato a leggere su Tex di indiani, canyon, bifolchi e pionieri, sono rimasto molto stupito dall'immensa modernità di questa città. Non so se sia capitato anche a voi ma la scena in cui i due approdano a Manhattan è talmente ben scritta che mi sono sentito dentro al racconto, con le stesse impressioni di stupore e angoscia. Tanti sono i dettagli che a due "vaccari" come Tex e Carson sono risultati stranissimi: la stazione, i tram, la soprelevata, i palazzoni di 10 piani, il telefono, il fonografo, i cavi della luce. Ho apprezzato tantissimo la storicità della vicenda, la presenza dell'ascensore, la realtà della cocaina sconosciuta nel west, lo stupore nell'ascoltare la voce del Maestro attraverso il fonografo e la frase "Credete a me, il telefono è un giochetto divertente, anche utile a noi poliziotti...ma non capisco quelli che se lo mettono in casa! Non potrà mai soppiantare il telegrafo!". I disegni sono un qualcosa di fenomenale, amo Dotti per il suo sapiente chiaroscuro e la sua pulizia, qui molto a suo agio tra palazzoni e tram. Ogni personaggio è ben riconoscibile e la realizzazione grafica del Capo Ispettore è davvero ben fatta. Belle le ampie vignette su NY e ho apprezzato come sia stato capace di realizzare diversi ambienti cittadini molto diversi tra loro. I suoi disegni accompagnano poi degnamente i siparietti comici ideati da Boselli, ecco qui un dettaglio... Ottima prova, quindi, anche per Dotti. Purtroppo a disegni eccelsi si affacciano tre volti sgraditi: il Maestro, Pat McRyan e Annie Oakley. La realizzazione tecnica dei tre è valida, ho apprezzato la realizzazione dell'irlandese come il classico belloccio anni '30, ho apprezzato la somiglianza di Annie con la reale figura storica, non ho apprezzato i tre volti troppo differenti da Letteri. Sono tre personaggi semplicemente differenti dagli originali! Voto 8.5 Detto questo ho una curiosità sulla prima copertina di Villa. A Manhattan c'erano già i grattacieli che possiamo vedere su questa copertina? Che io sappia i primi grattacieli sono databili verso il 1890 e sono più che altro dei grandi palazzoni. Dagli anni '10 sono incominciati poi i lavori per i grandi edifici che ancora possiamo ammirare. Le 7 torri che abbiamo sulla copertina del numero 696 cosa sono? Gli unici edifici che potrei riconoscere sono il 2 e il 6. Il 2 ricorda il Manhattan Life Insurance Building, datato 1894 Il 6 ricorda il New York World Building, datato 1890 Oltre ad avere incongruenze cronologiche, non penso che le altezze o le ubicazioni siano fedeli agli originali. Qualcuno che conosca meglio di me la città?
  4. JohnnyColt

    [309/310] La Minaccia Invisibile

    Non spoileri. Ho appena iniziato L'ombra del Maestro! Primo albo fenomenale comunque, davvero bello. A proposito de La minaccia invisibile posso dire che è un elemento che neppure si nota. Grazie per l'appunto, abbasso il mio voto a 8.5
  5. JohnnyColt

    [Tex Willer N. 1 / 2 / 3 / 4] Vivo o morto!

    Su questo non posso ribattere... E' vero! Con il mensile classico mischierei le due storie e non riuscirei a godermi né una né l'altra. Ero partito con l'idea di aspettare il termine fin dall'inizio ma i tizzoni d'inferno, sadici, che ci sono su questo forum mi hanno incuriosito e stuzzicato a tal punto che ho dovuto leggere i primi due albi. Ora sono sicuro che attendere il termine delle storie sia la scelta migliore per gustarmi gli albi della Tex Willer. Con la mensile classica leggerò come sempre l'albo ogni mese, con la Tex Willer attenderò la conclusione della storia.
  6. JohnnyColt

    [309/310] La Minaccia Invisibile

    Sapevo che è una storia nata a più mani, lessi tempo fa un intervista sul Tex Willer Blog mi sembra e c'è scritto anche qui sopra ma questo non c'entra col fatto che non mi sarebbe piaciuto Pat infetto. Comunque non ho intenzione di proseguire oltre 1 perche non ho voglia e 2 perchè è palese la reciproca incomprensione.
  7. JohnnyColt

    [Tex Willer N. 1 / 2 / 3 / 4] Vivo o morto!

    Ho letto i primi due albi e mi sono piaciuti moltissimo ma da questo ho deciso di non leggere la storia mensilmente...
  8. JohnnyColt

    [Tex Willer N. 1 / 2 / 3 / 4] Vivo o morto!

    Sono curiosissimo di leggerlo ma preferisco aspettare il mese prossimo e leggera la storia per intero, insieme al 700...
  9. JohnnyColt

    [Tex Willer N. 1 / 2 / 3 / 4] Vivo o morto!

    Comunque volevo chiedervi: questo albo differisce di tanto rispetto al Totem Misterioso?
  10. JohnnyColt

    [309/310] La Minaccia Invisibile

    Presto detto. Dai piccoli dettagli che sono scritti qui sopra non mi è apparsa una storia che potesse intrigarmi, a differenza di quella che è stata poi mandata alle stampe. Indipendentemente da come fosse il soggetto originario la storia pubblicata mi piace molto, le indiscrezioni sul precedente suo scritto possono incuriosire qualcuno e non incuriosire qualcun'altro. Personalmente, conoscendo poi la bontà della storia che abbiamo potuto leggere, queste indiscrezioni non mi incuriosicono affatto e mi portano a dire che non sarebbero state una grande idea dal mio punto di vista. Per Ymalpas "Terribilmente interessante sarebbe stato questo sviluppo della storia", a me invece non mi avrebbe affatto interessato. Non è né un parere negativo nè un affronto nei suoi confronti, semplicemente una piccola opinione riguardo delle indiscrezioni.
  11. JohnnyColt

    [Tex Willer N. 1 / 2 / 3 / 4] Vivo o morto!

    Me ne rondo conto assolutamente! Ho parlato esclusivamente a titolo personale, non sono nella posizione di parlare per altri. Sono d'accordo di mettere un po' d'ordine ma l'indiano è visivamente tutt'altra persona. Comunque ho già spiegato la mia posizione e della storia non parlerò fino al mese prossimo.
  12. JohnnyColt

    [435/437 ] Wild West Show

    Ho letto oggi la storia per la prima volta. Era parecchio tempo che me la rigiravo indeciso se leggerla o lasciarla ben riposta sullo scaffale, pur essendo il ritorno di un nemico eccezionale come il Maestro non mi attirava affatto ma alla fine mi sono detto "Devo leggerla!". Beh, l'ho letta... Secondo me non è prettamente una brutta storia, si fa leggere molto bene, è scorrevole, non si perde in troppi giri che spesso i racconti polizieschi hanno e soprattutto fino all'ultimo mantiene un'attenzione altissima. Mi è piaciuta la prima parte in cui i Nostri ancora non sanno che il misterioso bombarolo è in realta il Maestro, molto intrigante. Bello il personaggio anche se vagamente sottotono in questa storia, come sempre adoro il personaggio di Buffalo Bill e ho trovato molto gradevole anche il buon Nat. Bella la caratterizzazione di Ladykiller e del suo essere sia pazzo assassino sia ingenuo coccolone. Ora, fatte le dovute premesse, non posso che partire con le critiche alla storia. Arriviamo dall'ottima La minaccia invisibile, molto ben congegnata e sotto diversi aspetti "innovativa". Qui, purtroppo non ho avuto la stessa sensazione della storia precedente, anzi, mi è sembrato di vedere lo stesso identico copione rimescolato in maniera leggermente diversa per renderlo intrigante. Ci sono tanti elementi ripresi dalla prima storia che un po' mi hanno fatto storcere il naso... Ve li riassumo in questo breve elenco: l'ambientazione in una grande città con un capo della polizia che tutti noi conosciamo (Tom Devlin prima, Nat McKennet ora); la presenza di comprimari già conosciuti (Lefty Potrero e Pat prima, il Wild West Show ora); la fondamentale importanza dei coltelli; l'immancabile viaggio nelle fogne; l'immancabile rivolta a discapito dei cinesi; la minaccia del Maestro di far prima cadere nel panico la città e poi di massacrarne barbaramente i cittadini; la richiesta da 1 milione di dollari; un grande incendio. Certi elementi forse erano essenziali per giustificare il modus operandi del Maestro, e penso agli ultimi tre punti, ma gli altri hanno un forte sentore di già visto. Alcuni guizzi originali inoltre mi sono risultati piuttosto forzati o irreali: l'evasione dal carcere con lanciagranate; Squeezy che si cala con al piede i due pesi di ferro; il silenziatore inventato dal Maestro e che Squeezy usa durante il Wild West Show. E' stranissimo come il Maestro in questa storia conosca tutti i movimenti dei pards avendo, a differenza dalla precedente apparizione, a disposizione ben pochi informatori o collaboratori. Non riesco poi a farmi piacere il personaggio di Annie: spocchiosa all'inizio e melensa alla fine. Carson, poi, che pende dalle sue labbra come se fosse un ragazzetto alle prime armi proprio mi infastidisce. Ok, il nostro cammello è solito fare il cascamorto con le madamigelle ma con la bella Annie sembrerebbe proprio innamorato pazzo. Anche il finale convince poco, non perchè sia brutto ma perchè risulta forzato. Il Maestro infilzato per entrambe le mani non può non che far sorridere mentre mi pare strano che il fucile di Tex funzioni ancora dopo tutto quel tempo sott'acqua. Comunque ho gradito tantissimo la battuta di Tex sulla sigaretta, questo vale molto di più rispetto ad un finale forse troppo rattoppato qui e là. Per me, una storia trascurabile e da dimenticare. I disegni di Letteri sono sempre gradevoli ma con qualità inferiore rispetto alle precedenti prestazioni. Buoni comunque i chiaroscuri e le caratterizzazioni etniche. Per la storia è un magro 6 dato soltanto perchè la tensione è sempre alta e rappresenta il ritorno di un personaggio che gradisco molto. P.S. Ho bisogno di chiarimenti sulle finalità del Maestro in questa storia. L'intento primario era vendicarsi di Tex, e fin qui tutti d'accordo. Oltre ciò, però, il Maestro aveva escogitato tutto un piano per avere nelle sue tasche un bel po' di dollari fumanti in più. Riassumo brevemente ciò che ho capito: Piano A: ricevere direttamente da Tex e compagnia il milione; Piano B: sfondare la parete del caveau della banca e arrafarsi quanto più possibile; Piano C: farsi saltare in aria. Non ho capito bene le intenzioni del Bos e del Maestro... Il milione dato al Maestro viene direttamente "prelevato" dalla banca, lasciando intendere che la banca abbia un deposito maggiore rispetto alla somma pattuita precedentemente. Stando a questo ragionamento, il piano B frutterebbe di più rispetto al piano A. Spiegatemi questo passaggio perchè mi sembra troppo strano per essere corretto! Passiamo al Piano C: dopo tutte le pippe mentali che il Maestro si fa per avere almeno un milione di dollari come ultima alternativa si farebbe esplodere? Mi sembra una cosa alquanto irreale, forse più un bluff che altro...
  13. JohnnyColt

    [309/310] La Minaccia Invisibile

    Non ne so nulla e sinceramente, non mi interessa conoscerlo nei dettagli. Ho riletto la storia e l'ho trovata davvero molto bella. Se sia nata con un altro soggetto poco mi importa o cambia perchè la storia pubblicata questa è e va valutata per quallo che abbiamo letto. Il termine "originale" non è mio, l'ho preso a piene mani dai precedenti messaggi ma come le ho detto non mi interessa sapere se fosse differente dalla storia poi pubblicata.
  14. JohnnyColt

    [Tex Willer N. 1 / 2 / 3 / 4] Vivo o morto!

    Non ho ancora letto l'albo e aspetterò l'uscita del quarto numero ma spero che il remake di Boselli non sia fastidioso come l'operazone attuata ai danni del padre di Tesah... L'intreccio mi incuriosirebbe tantissimo ma snaturare e storpiare il duo GLB/Galep non mi andrebbe molto a genio.
  15. JohnnyColt

    [309/310] La Minaccia Invisibile

    Eccellente storia, il mio voto è 9. Il Maestro ecellente sotto tanti punti di vista: ottima la creazione del personaggio e la sua psicologia. Mi è piaciuto che la sua persona sia nascosta fino all'ultimo ed il finale è una delle parti migliori dell'intera storia. Sono contento che il soggetto originale non sia stato intrapreso perchè non mi sembrava una grande idea, differente invece la trama di GLB che, pur essendo anziano, ha saputo dare tutto sé stesso! L'intreccio e l'atmosfera cittadina di Frisco fanno il resto, belli i personagi è l'idea dello scimmione. Ho gradito tantissimo i dialoghi dei due pards e la presenza degli uomini di Lefty Potrero. Disegni di Letteri Molto validi anche se non a livello del Letteri che tutti amiamo... Storia riletta dopo alcuni anni e devo dire che mi è piaciuta maggiormente rispetto alla prima volta! VOTO 9, un 10 non se lo merita perchè piccolissime cadute di trama ci sono (messaggi sulla scrivania di Tom comparsi dal nulla e un agguato iperscontato) ma sono tanto microscopiche da non avermi affatto infastidito.
  16. JohnnyColt

    [696/699] L'ombra del Maestro

    La storia non l'ho ancora letta perciò sono molto impaziente nel leggerla. Sono contento che il titolo e il logo Tex siano stati modificati rispetto la copertina digitale: stesso font e stessa scelta cromatica.
  17. JohnnyColt

    [700] L'oro dei Pawnee

    Quindi siamo sicuri che sia un refuso? Visto la meticolosità del Bos con le date e gli eventi mi sembra assurda questa cosa hahah
  18. JohnnyColt

    Galleria di Giuseppe Candita

    Qui di seguito la galleria personale di Giuseppe Candita.
  19. JohnnyColt

    Galleria di Giuseppe Candita

    I gusti sono gusti...
  20. JohnnyColt

    Galleria di Giuseppe Candita

    Penso anche io ma amen, non è una storia ma un semplice disegno...
  21. JohnnyColt

    I Nuovi Libri Sbe

    Non condivido l'idea di ristampare così tante storie ravvicinate tra loro ma lo acquisterò sicuramente grazie al colore!
  22. JohnnyColt

    Galleria di Giuseppe Candita

    Un bel disegno di Tex e Marie Gold Tex e la sua sposa
  23. JohnnyColt

    La Striscia Comica Del Tex Willer Forum

    Ore 10 p.m. Tiger Jack: Dove sarà finito? Le tracce che ho trovato sono vecchie e non possono appartenere a lui. Eppure, il mio istinto mi dice di seguire questo sentiero. Lo sto seguendo solo perché me lo ha chiesto Tex ma se fosse stato per me lo avrei lasciato libero, quel furfante. Ecco! Le sto cercando da mezz’ora, ecco le sue tracce! Seguiamole senza far particolare rumore, fratello (riferito al cavallo). Dopo qualche miglio… Tiger Jack: Le tracce portano proprio dentro a questa miniera abbandonata. Perché si sia cacciato in questo luogo buio non lo so ma di certo mi semplifica il lavoro! Comunque, meglio tenere pronto il fucile, nello stato confusionale in cui si trova anche con la più piccola mossa falsa rischio di rimetterci la pelle. Tiger: ESCI FUORI! NON SCAPPERAI ANCORA! CI SONO SOLO IO, NESSUNO E’ VENUTO A PRENDERTI OLTRE A ME! Voce nel buio: PERCHE’ MI VUOI RIPORTARE INDIETRO? Tiger: STAI VAGANDO DA UN’ORA! QUESTA MINIERA NON E’ IL LUOGO MIGLIORE PER SMALTIRE LA TUA SBORNIA! Voce nel buio: SBORNIA? TU E QUELL’ALTRO NON MI DIRETE PIU’ QUELLO CHE POSSO O NON POSSO FARE! CORNA DI BISONTE! Tiger: ESCI FUORI SENNO’ TI VENGO A PRENDERE IO, SAI BENE QUANTO RIESCA A VEDERCI AL BUIO! Voce nel buio: VA BENE, TIGER… HAI VINTO, TI SEGUO! Dal buio, reggendosi alla parete, esce una figura con baffi e pizzetto Carson: Vamonos! A New Orleans, nella stanza d’albergo Tex: Accidenti a te, Vecchio Cammello! Possibile che tutte le volte vada a finire così? Carson: Bada a come parli, giovanotto! Anche da ubriaco posso sparare quanto te! Vuoi una dimostra… Carson cade sul letto della stanza Tex: Sta iniziando a reggerne sempre meno. Tiger: Lasciamolo dormire, domattina si sentirà più forte di un bisonte! Kit: Vi va di farci una bella birra ghiacciata al saloon? Tex: Tiger se la merita! Dopo la caccia all’uomo che gli abbiamo fatto fare, un bel boccale è il minimo! Al saloon Kit: Un brindisi allo Zio Kit! Tex: Alla salute! Tiger: Tex, sappi che domani sera è il tuo turno!
  24. JohnnyColt

    La Striscia Comica Del Tex Willer Forum

    Aaaaah, OK! Grazie Natural... Sono alle prese con un piccolo raccontino divertente, vediamo se va in porto o se lo cancellerò!
  25. JohnnyColt

    La Striscia Comica Del Tex Willer Forum

    Samuele quale nick usa su questo forum?
×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.