Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

SaWi

Membri
  • Content Count

    12
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

2 Neutra

About SaWi

  • Rank
    Visitatore

Profile Information

  • Gender
    Maschile

Me and Tex

  • Number of the first Tex I've read
    389
  • Favorite Pard
    Tex
  • Favorite character
    Cochise

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Rapinare un treno è un soggetto molto classico per un racconto western che rischiava di avere una sviluppo piuttosto banale, ma in questo Texone Nizzi compie una lavoro di buona fattura, un racconto che scorre via veloce e pieno d'azione. Trama ben gestita con alcuni 'colpi di scena' degni di nota. un Tex in gran forma e un Carson discreto ma, lasciatemelo dire, troppo nizziano. Cattivi rappresentati bene, postiglione a parte, non ho visto altri personaggi macchiettistici. Ottima prova di Oritz, mi è piaciuta soprattutto l'ottima sequenza iniziale con i vari primi piani dei protagonisti, il treno ed in generale ottima rappresentazione polverosa del west, un po' meno colpito dai campi lunghi ma si mantiene sempre su livelli alti. Soggetto 6 Sceneggiatura 8 Disegni 9
  2. Una buona storia come esordio di Ranch. Si parla da un soggetto poco originale ma che si sviluppa bene specialmente nella seconda parte con l'inserimento dei Mohave e la diversa caratterizzazione degli evasori. Alcuni passaggi forzati, ma la cosa che non ho digerito è il troppo spiegaziomismo di Tex a Carson, che fa sembrare il primo un saccente poco simpatico e il secondo un po' tontolone. Ecco consiglio a Rauch di ridurre questa deriva nizziana
  3. Un saluto a tutti, ho un po' guardato i vari topic e ho visto che si è ampiamente discusso sulla cronologia di Tex, partendo da "Nueces Valley" (che non ho ancora letto) passando per "il Passato di Tex", "l'Oro dei Pawnee", "il Magnifico fuorilegge" alla serie regolare Tex Willer ecc...fino ad arrivare alle storie della serie regolare, ambientate negli anni '80 dell'ottocento. Mi domandavo se alcune storie della serie regolare possano essere considerate più recenti di altre o contrariamente svoltesi, scusate il modo di dire, più o meno contemporaneamente?
  4. Già letta😂! (Un amico mi ha prestato questi 4 albi, quindi ho letto la storia al contrario.) Senza spoilerare la storia del Maxi (che reputo superiore a questa), auspicavo per Netdahe una conclusione di questo genere.
  5. Ho trovato questa come una storia con ottime potenzialità ma un po' vanificate da un finale troppo veloce e con alcune sottotrame un po' superflue. L'albo che ho preferito è stato il primo dove vengono poste le ottime basi per le due storie che andranno poi ad intrecciarsi. Ho apprezzato molto lo sviluppo della storia di Ramona, mentre speravo in un qualcosa di più epico con Yavakay e Uday. Mediamente buoni i disegni di Sejias.
  6. Per quel poco che ho letto Il passato di Carson Assassini Fiamme sull'Arizona
  7. Appena finito l'albo. Giudizio più che positivo per i disegni di Giolitti, soprattutto per le atmosfere create, qualche perplessità sui 4 pards ma rimaniamo su buoni livelli. Trama classica per un Nizzi in palla, una bella commedia dove scappano molte risate, con un Tex bello in forma e dal pugno caldo, anche se rimane spiazzato nell'ultimo scontro salvandosi (insieme ai pard) in un modo un po grottesco, che poco mi è piaciuto insieme al fatto che i compiti di Kit e Tiger siano molto limitati, anche se l'intervento di Jack è decisivo un paio di volte. Tra gli altri personaggi IMHO la più riuscita è la bella Lola, bella, approfittratrice e scaltra e Ned il postiglione.
  8. No sono un principiante, grazie mille del consiglio!
  9. Ho letto ancora poco di Tex, ma ritengo "il passato di carson" un capolavoro assoluto in termini di soggetto e caratterizzazione dei personaggi con disegni all'altezza dell'opera. Era un po' che mi chiedevo come mai Carson fosse sempre rilegato a ruolo di riserva, alcune volte anche inutile. Mi chiedevo come mai non fosse mai Kit ad avere l'intuizione giusta o essere lui il protagonista di qualche azione decisiva e non sempre Tex. Eccomi accontentato! Il tutto in una sceneggiatura sublime, degna di un film Oscar, ottime figure femminili molto ben inserite nel contesto e una scenografia, specialmente quella relativa al Montana mozzafiato.
  10. Premesso che non sono nessuno, ritengo che il soggetto di Sam su uno speciale di Tex Willer vada più che bene e non credo affatto che si sia voluto sfruttare il nome di Tex. Si intuiva direi bene, grazie alla copertina e alla trama, che Tex non sarebbe stato il protagonista della storia (anche se la sua presenza aleggia spesso nell'albo). Di Aquile della Notte abbiamo storie dal 1948 in poi, 700 e rotti albi, decine di Texoni, Maxi e color ecc...Quindi io ho accolto con entusiasmo questo soggetto. Ora non leggo molti altri fumetti, ma quante volte nelle serie tv famose che durano anni è stato prodotto un episodio non centrato sui protagonisti principali ma di approfondimento su storie e personaggi secondari... A mio parere quindi ben vengano in futuro, a intervalli lunghi, altri soggetti di questo genere.
  11. 😂 Pensavo più avvenisse nella serie regolare di Tex Willer...scusate
  12. Un saluto a tutti per il mio primo messaggio sul forum. Appena finito di leggere "Un uomo tranquillo". Trovo l'episodio molto ben riuscito con un'ottima sceneggiatura (forse troppo frettolosa nel finale) e disegni fantastici di Andreucci. Essendo un albo speciale trovo molto appropriato il soggetto incentrato su Sam, il fratello di Tex che abbiamo conosciuto ben poco. Interessante la contrapposizione dei due fratelli che fa rendere protagonista il fratello più famoso anche se la capolino solo in un paio di tavole. La sensazione che mi ha dato la lettura dell'albo è stata quella di guardare un film. Una postilla sulla prefazione di Boselli, il quale promette faville per lo speciale n.3 della serie di Tex Willer. Sarà forse incentrato su Lilyth?
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.