Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum

ciro

Cittadino
  • Contatore Interventi Texiani

    160
  • Iscritto

  • Ultima attività

Reputazione nella comunità

6 Neutra

Info su ciro

  • Rango
    Quasi scrittore
  • Compleanno 21/03/1966

Informazioni sul profilo

  • Sesso
    Maschile
  • Interessi
    fumetti, fumetti,...
  • Nome reale
    Pasquale

Visitatori recenti sul profilo

L'opzione per mostrare i visitatori recenti del profilo attualmente è disabilitata.

  1. ciro

    Gli ottanta ruggenti.Auguri a Claudio Nizzi

    Auguri di cuore ! Molte sue storie resteranno nella Storia di Tex indelebili: La Congiura , il passato di Tiger, La tigre nera , Fuga da Anderville, ... e tante altre .
  2. ciro

    Chi vorreste come copertinista della nuova serie dedicata al giovane Tex?

    Andreucci! ottimo il suo tex giovane.
  3. ciro

    [693-694] Il ritorno di Proteus

    Storia bella, avvincente, che ti coinvolge fino alle ultime pagine ! ti senti protagonista . Una delle migliori storie di Ruju . Il finale lascia aperta la possibilità di un ritorno. Ormai Proteus è un cattivissimo a tutto tondo . Crudele come pochi avversari di Tex ! la sceneggiatura è stata magistrale con continue sorprese ! Ramella è un veterano del fumetto Western e come prima storia è più che soddisfacente, tuttavia mi aspetto molto di più in futuro.
  4. ciro

    [Color Tex N. 13] Piombo e oro

    Storia gradevole e lineare . Soggetto e trama nella classicità . Ruju tuttavia qualche volta rasenta un "manierismo" Nizziano. Spero che non si lasci andare e che riesca a conservare una certa freschezza . Scascitelli ha realizzato un ottimo lavoro, il migliore fino ad adesso, tuttavia non ha ancora "centrato" i quattro Pards in modo efficace. Con Celestini i colori sono migliorati tantissimo . Penso che come lettura estiva possa farsi tranquillamente.
  5. ciro

    Vorreste voi la 37esima Serie a striscia di Tex?

    Io non ne sento il bisogno! Le storie di Tex in settant'anni hanno avuto una evoluzione che a partire dagli inediti della serie"gigante" con GLB, intorno al n. 100, sono state pensate e sviluppate nel formato a tre strisce per pagina ed in un numero congruo di pagine che ne hanno arricchito lo sviluppo ed hanno decretato il successo di Tex negli anni a seguire. Oggi abbiamo le storie brevi che potrebbero avvicinarsi alle strisce dei primi anni . Storie brevi ma disegnate e colorate nel migliore dei modi. Apprezzo maggiormente una offerta di "Cartonati" che per impostazione grafica e di testo e di colorazione "vattaniana" ci offrono un prodotto di altissima qualità. Le strisce sarebbero solo una riproduzione "vintage" che ormai starebbe stretta al ns. eroe.
  6. ciro

    [691/692] Cuore Apache

    Condivido tutto quanto detto da chi mi ha preceduto! Tuttavia da vecchio lettore mi è mancato tanto non vedere qualche vignetta dedicata alle vedette poste a sorvegliare il villaggio di Cochise , che avvertivano il Capo e davano il via libera per proseguire a Tex , che ricordo era un classico passaggio in ogni storia con Cochise e che evidenziavano l'astuzia e l'accortezza del grande capo Apache. ma è solo una "quisquilia "
  7. ciro

    Il volto di... Tex!

    La mia Personale classifica sulla rappresentazione di Tex : Villa Letteri Civitelli Ticci Venturi
  8. ciro

    [Maxi Tex N.22] La grande corsa

    Ottimo soggetto, ben sceneggiato da Ruju. Ho molto apprezzato la corretta utilizzazione di comprimari storici: Brennan e Devlin a Frisco, Tom Rupert a Tucson! La storia ti coinvolge nella ricerca dell'assassino e si lascia leggere con scioltezza. Ho trovato un po' pesante solo la solita lotta tra Tex e l'avversario di turno( in questo caso l'indiano apache) in duello corpo a corpo risolto con la solita lezioncina e successiva uccisione su reazione, Clichè trito e ritrito, dopo 70 anni andrebbero studiate varianti nuove! Per il resto sono pienamente soddisfatto. Gradevole l'inserimento della donna ben caratterizzata , si potrebbe dargli qualche altra chance con Tex Dolenti note! Pur apprezzando Diso per la sua "carriera" e per quanto ha dato al fumetto italiano, (Misterno, in primis). Notevole la sua capacità di inquadrare le vignette e rendere al meglio la sceneggiatura , ma Mi sembra che abbia quasi 86 primavere, e nel tratto si ritrovano tutti: primi piani , a volte, solo abbozzati e indefiniti, approssimazione negli sfondi che non rendono al meglio ed impoveriscono la sceneggiatura. Mi dispiace ma stiamo superando l'ultimo GALEP.
  9. ciro

    La serie regolare è alla canna del gas?

    Sottoscrivo anche io . PAROLE SANTE !
  10. ciro

    [Romanzi A Fumetti 07] Giustizia a Corpus Christi

    Dan Bannion compare anche ne " il Vendicatore"! Ultime pagine tra i Rangers che soccorrono Tex e Calahan
  11. ciro

    Migliore storia del 2017

    1 Il Magnifico Fuorilegge 2 jethro 3 Nueces valley
  12. ciro

    [686/687] La città nascosta

    Storia che inizia rasentando la sufficienza , anche grazie ai disegni di Venturi, tuttavia la seconda parte e veramente disastrosa, la figura di Tex è completamente stravolta. la Città Spagnola non ha alcun senso anzi peggiora la trama. Ormai è chiaro che nonostante gli sforzi e qualche storia passabile Tex non è nelle corde di faraci, ergo... facciamolo fare altro ... ma non Tex !
  13. ciro

    [Color Tex N. 12] Sparate sul pianista e altre storie

    Piccola nota per Boselli ! Ma è mai possibile che dopo il magnifico lavoro fatto da Andreucci e Del Vecchio nel caratterizzare un giovane Tex, dinamico convincente , ... si faccia passare per giovane il personaggio di Bertozzi ? Non si poteva cambiare un po' il testo, dicendo che era nel presente di Tex. Tanto non cambiava niente! I riferimenti al Tex giovane erano blandi. Questo da vecchio lettore di Tex non la capisco e , scusate, non se ne scende proprio
  14. ciro

    [Color Tex N. 12] Sparate sul pianista e altre storie

    5 storie di buona fattura, quasi allo stesso livello , tuttavia riporto la mia modesta classifica:. SPARATE SUL PIANISTA. La storia di Ruju primeggia per testi e disegni ( a mio avviso il peggior primo piano di Frisenda è la seconda vignetta di pag. 25, forse accentuata dai colori), per il resto tutto fila una meraviglia, con continue sorprese. DAL TRAMONTO ALL'ALBA Gran ritorno di Nizzi , anche in questo caso in poche pagine la storia sta in piedi e si legge tutta di un fiato: Tex, il mito che cammina ! Belle le vignette di apertura e chiusura con il tramonto e l'alba che si avvicendano . Zaghi è stata la sorpresa ai disegni, ha centrato Tex nel fisico e nel volto, i miei complimenti! sperando di rivederlo presto impegnato con il ns. Ranger. GIUSTIZIA Cavaletto stende una buona sceneggiatura su un soggetto meno originale, esaltata dai disegni di Poli, altra grande sorpresa, seppur con qualche primo piano di tex, un po' "troppo" lavorato con zigomi alti e marcati, comunque è alla prima e glielo perdoniamo; per il resto è bravissimo nel dare dinamicità ai disegni( mi ricorda per questo il compianto Fusco) anche nel suo caso spero di rivederlo presto su Tex. ABILENE, KANSAS Boselli imbastisce un bel soggetto con uno sviluppo tipico del suo stile , si esalta nel descrivere personaggi "grigi" nel senso di "borderline" con un Tex votato a fare GIUSTIZIA e non a fare lo "sbirro", con la "suspense" giusta nel confermare e farti ricredere sul possibile ricercato. Tuttavia i disegni di Bertozzi seppur nel complesso coerenti con la sceneggiatura, e ben equilibrati "bucano" completamente Tex : Tozzo, per niente giovane ( come la sceneggiatura imponeva) e continuamente mutevole nel fisico e nel volto. Peccato! IO UCCIDERO' TEX WILLER Il soggetto non sembra tanto originale, comunque è ben sceneggiata e si capisce che Giusfredi potrà offrirci in futuro qualcosa di meglio. Soldi seppur ottimo nel complesso , non riesce in poche pagine ad offrirci una immagine di Tex e Carson completamente coerenti , si notano dei cali (vedi ultime pagine), anche in questo caso mi ricorda il Tex di un altro disegnatore : Muzzi.
  15. ciro

    [Maxi Tex N.21] Nueces Valley

    Ottima Storia! Finalmente si materializzano i genitori di Tex , curiosità nata con la lettura molti anni fa de " Il passato di Tex" . Perfetto l'utilizzo di una leggenda come Jim Bridger quale "Virgilio" di Tex alle prime armi . Bellissimi e classici i disegni di Del Vecchio, avrei preferito qualche vignettone in più , a rendere più epici alcuni passaggi, ma va bene anche così. Ho notato che Del Vecchio e Andreucci (ne il Vendicatore) hanno rappresentato il "ranch" dei Willer allo stesso modo, sia all'esterno che all'interno, penso che il curatore abbia avuto in questo un ruolo fondamentale, o mi sbaglio ? Da quando Boselli è il curatore noto una maggiore continuità ed omogeneità nella rappresentazione sia dei personaggi , sia degli ambienti in cui si muovono, da parte di tutti i Disegnatori, dando maggior coerenza e continuità al mondo "Texiano" , come del resto, mi sembra apprezzato da tutti, è stato il differenziare fisicamente e nell'abbigliamento il "Tex" giovane da quello attuale. Bella anche la "citazione" del gen.Davis manifestazione di una ritrovata continuità anche con il "Tex" di Nizzi. Continuate così.
×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.