Jump to content
TWF MAGAZINE N°18 è online! Read more... ×
TWF - Tex Willer Forum

ciro

Cittadino
  • Content Count

    173
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

7 Neutra

About ciro

  • Rank
    Quasi scrittore
  • Birthday 03/21/1966

Profile Information

  • Gender
    Maschile
  • Interests
    fumetti, fumetti,...
  • Real Name
    Pasquale

Me and Tex

  • Number of the first Tex I've read
    191
  • Favorite Pard
    Kit Carson
  • Favorite character
    Jim Brandon

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. ciro

    Galleria Di Tex Di Disegnatori In Generale

    Poster E' un peccato non farci avere questa bella idea di Biglia !
  2. ciro

    [700] L'oro dei Pawnee

    Anche io quando ero un giovane studente di architettura utilizzavo i retini, moooolti anni fa! tuttavia il puntinato di Civitelli si legge chiaramente che è il risultato di un lavoro manuale
  3. ciro

    [700] L'oro dei Pawnee

    Infatti ,io non me la prendo con De Angelis , cui ho riconosciuto il pregevole lavoro svolto e nemmeno con l'uso del pantalone negli stivali . Variante che ci può stare e che arricchisce la figura di Tex , che come hai detto non deve sempre avere la camicia gialla , a tal proposito colorare di giallo anche la Camicia a frange che indossa , che nella realtà dovrebbe essere di pelle e certamente non gialla, ma di un colore tendente al marroncino mi è sembrata poco veritiera. Colorata in quel modo solo per rendere riconoscibile il personaggio. Tornando agli stivali ed al pantalone le tue precisazioni sono state puntuali e sicuramente il buon Galep fu chiamato nei tempi morti a seguire Occhio Cupo ed a realizzare un personaggio di cui probabilmente GLB non aveva dato precise indicazioni sull'abbigliamento . A Galep venne naturale di conseguenza ispirarsi al personaggio che avrebbe dovuto aver miglior sorte! Tuttavia la Redazione ed il buon curatore , poiché ormai si è consolidata quella immagine del primo Tex delle prime strisce e comunque è stato preso a modello per queste prime storie sulla giovineza di Tex, chiedere a De Angelis di rivedere almeno le tavole che riprendono le prime strisce per rispettare la iconografia fissata. Come del resto ha fatto Dotti con le Copertine , anche se come tu dici il risvolto è da imputarsi agli stivali e non al pantalone, rifacendosi ad Occhio Cupo . Ma alla fine condivido il tuo pensiero che su Tex un minimo di coerenza e tradizione risulta veramente difficile .
  4. ciro

    [700] L'oro dei Pawnee

    Dopo qualche giorno a lettura sedimentata aggiungo anche io qualche considerazione. La storia è un chiaro "prequel " come del resto lo era stato il n. 685 (festeggiamento del Settentesimo ) con il quale condivide la impostazione strutturale : parte introduttiva - episodio inedito del passato - aggancio nel presente (di Tex). In questo caso c'è l'evidente aggancio con la nuova serie Tex Willer al fine di creare sinergia e cercare di coinvolgere i lettori della serie inedita nonché completare il puzzle sugli anni giovanili di Tex che abbiamo visto narrare sulle varie testate (maxi, Texone , cartonati alla francese, storie brevi a colori,...) . La storia si sviluppa in modo armonico e la si legge con piacere. Ho preferito la parte nel passato dove la presenza degli amici evidenzia la possibilità di altre potenziali storie giovanili ed anche per il suo svolgersi semplice e lineare. La seconda parte avrebbe avuto bisogno di più pagine per dare la possibilità ad una trama più articolata di estrinsecarsi. Tuttavia sono pienamente soddisfatto di questo albo celebrativo. Capitolo Disegni : Civitelli è ormai una delle colonne portanti di Tex e non delude mai. Il suo tex mi è sempre piaciuto ( forse i suoi disegni sono poco "sporchi") ma la caratterizzazione dei personaggi ed anche i paesaggi al contorno sono sempre molto evocativi e la sua continua ricerca e minuziosa e fedele ricostruzione dei luoghi sono una gioia per i mie occhi. Non mi sono nemmeno dispiaciuti i colori di Celestini. Sembra di vedere un film Western degli anni 60 a colori. Nota di merito va data alla copertina di Villa , una sola parola : MAGNIFICA! Da lettore ultra quarantennale ho da fare una sola critica , ma non rivolta a questo volume , ma a De angelis che sta disegnando il Tex giovane ed al curatore che di solito apprezzo tanto per la cura maniacale che ci mette . vengo alla critica. In questo numero Civitelli disegna FEDELMENTE la prima striscia de " il totem misterioso" con il giovane Tex che scorge dall'alto del Rainbow canyon Tesah inseguita e nel pieno rispetto della vignetta di Galep , vediamo Tex con il pantalone fuori dagli stivali con il risvolto, come del resto fece anche Villa sulla prima copertina della CSAC , ( o Andreucci ne " il magnifico fuorilegge, e come ha fatto Brindisi ( vedi preview) Leggendo la riproposizione di De Angelis , invece , ha i pantaloni negli stivali. Mi va bene , per tutte le altre pagine della nuova serie inedite , ma in quelle in cui si riproponevano le prime vignette doveva avere maggior rispetto di chi lo ha preceduto. in rete un altro caro lettore ha postato una vignetta del n. 700 che Civitelli gli ha regalato che la redazione ha fatto rifare per pochi dettagli. ma è sfuggito che De Angelis , che per il resto ha fatto un magnifico lavoro , abbia , a mio avviso forse involontariamente dato una rappresentazione non rispettosa di chi lo ha preceduto. Ribadisco mi sta bene che ogni Disegnatore ci dia una sua interpretazione, ma quelle poche pagine andavano corrette! Scusatemi ., ma è lo sfogo di un lettore (forse) troppo appassionato.
  5. Magazie 2019 Partiamo dalle due storie : La prima ha un ottimo soggetto , ma necessitava di uno sviluppo con un numero di pagine maggiori. I disegni di Poli non mi hanno convinto ( diverse sproporzioni ed il volto di Tex sembra che al posto degli zigomi abbia due lividi) la seconda storia seppur breve è ben sceneggiata e Font ai disegni è una garanzia . Gli articoli , anche io li ho trovati ripetitivi. Seppur varato da pochi anni il Magazine e reso più agile rispetto al vecchio Almanacco resta l'anello debole tra le pubblicazioni di Tex!
  6. i miei voti: 1. il ritorno del Maestro 2. Jethro 3. il ritorno di Proteus
  7. ciro

    [700] L'oro dei Pawnee

    Chiedo conferma ad una incongruenza che ho notato scorrendo le tavole in anteprima. Nella prima vignetta della prima Tavola Tex incita il cavallo e lo chiama DINAMITE! tuttavia da quel che mi è parso di capire nel n. 700 si racconta del 1° incontro di Tex con Tesah , ancora adolescente, avvenuto durante il ritorno dalla California raccontata nel maxi " Nueces Valley" ovvero quando Tex viveva ancora al Ranch paterno giovanissimo. Dinamite lo incontrerà qualche annetto dopo, ovvero dopo la morte del padre e del fratello, quando inizia a fare i rodei ! mi sbaglio ? raccontato ne "il Passato di Tex" . Chiedo conforto a chi ne sa più di me ! Allo stesso Boselli , che tanto sta facendo per dare un minimo di cronologia alla vita di Tex.
  8. ciro

    [Tex Willer N.0]

    Fatto ! ottima performance Se la Bonelli licenzia Boselli , ha un futura da anchorman
  9. ciro

    Il volto di... Tex!

    VILLA è la summa del Tex di Galep con quello di Ticci Ultimamente il Tex e soprattutto il Carson di Dotti mi piacciono tantissimo. Degli ultimi Disegnatori la versione che meno mi aggrada è quella di Danubio, poi Font ...
  10. ciro

    La biografia di Tex

    scusa Texan a suo tempo mi colpì la ballata di Zeke Colter. in questa avventura il vecchio Zeke dice di aver conosciuto Tex quando parteciparono alla caccia ai castori . In quale periodo della cronologia da te mirabilmente articolata inseriresti questo episodio ? Mi piacerebbe anche in una prossima storia del giovane Tex incontrare Zeke Colter !
  11. ciro

    Gli ottanta ruggenti.Auguri a Claudio Nizzi

    Auguri di cuore ! Molte sue storie resteranno nella Storia di Tex indelebili: La Congiura , il passato di Tiger, La tigre nera , Fuga da Anderville, ... e tante altre .
  12. Andreucci! ottimo il suo tex giovane.
  13. ciro

    [693-694] Il ritorno di Proteus

    Storia bella, avvincente, che ti coinvolge fino alle ultime pagine ! ti senti protagonista . Una delle migliori storie di Ruju . Il finale lascia aperta la possibilità di un ritorno. Ormai Proteus è un cattivissimo a tutto tondo . Crudele come pochi avversari di Tex ! la sceneggiatura è stata magistrale con continue sorprese ! Ramella è un veterano del fumetto Western e come prima storia è più che soddisfacente, tuttavia mi aspetto molto di più in futuro.
  14. ciro

    [Color Tex N. 13] Piombo e oro

    Storia gradevole e lineare . Soggetto e trama nella classicità . Ruju tuttavia qualche volta rasenta un "manierismo" Nizziano. Spero che non si lasci andare e che riesca a conservare una certa freschezza . Scascitelli ha realizzato un ottimo lavoro, il migliore fino ad adesso, tuttavia non ha ancora "centrato" i quattro Pards in modo efficace. Con Celestini i colori sono migliorati tantissimo . Penso che come lettura estiva possa farsi tranquillamente.
  15. Io non ne sento il bisogno! Le storie di Tex in settant'anni hanno avuto una evoluzione che a partire dagli inediti della serie"gigante" con GLB, intorno al n. 100, sono state pensate e sviluppate nel formato a tre strisce per pagina ed in un numero congruo di pagine che ne hanno arricchito lo sviluppo ed hanno decretato il successo di Tex negli anni a seguire. Oggi abbiamo le storie brevi che potrebbero avvicinarsi alle strisce dei primi anni . Storie brevi ma disegnate e colorate nel migliore dei modi. Apprezzo maggiormente una offerta di "Cartonati" che per impostazione grafica e di testo e di colorazione "vattaniana" ci offrono un prodotto di altissima qualità. Le strisce sarebbero solo una riproduzione "vintage" che ormai starebbe stretta al ns. eroe.
×

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.