Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

Carlo Monni

Collaboratori
  • Content Count

    4,771
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    50

Carlo Monni last won the day on January 19

Carlo Monni had the most liked content!

Community Reputation

232 Incredible

About Carlo Monni

  • Rank
    Utente emerito del TWF
  • Birthday 05/28/1958

Profile Information

  • Gender
    Maschile
  • Interests
    Fumetti, storia

Me and Tex

  • Number of the first Tex I've read
    26
  • Favorite Pard
    Kit Willer
  • Favorite character
    Pat Max Ryan

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Attenzione, possibile SPOILER per chi non avesse ancora letto Darkwood Novels. Nell'ultimo pagina dell'ultimo numero Sheila Barrymore/Fiore della Notte riceve una lettera dal Texas firmata Patrick ovvero Patrick Wilding ovvero Zagor. Davvero non lo avevi capito?
  2. E chi lo sa? In una sua recente intervista dice che al momento sta lavorando ad altri progetti ma non ha mai detto che ha smesso con Tex. C'è un un passaggio in cui dice che oggi non è più scontato come una volta che appena hai finito una storia ne inizi subito un'altra e qualcuno ha equivocato mi sa.
  3. Come spiegato nella miniserie ""Zagor Darkwood Novels, nel 1860 Zagor si è ritirato da circa un decennio e quasi nessuno sa dove sia. In più Boselli ha detto categoricamente che per lui Zagor è nato nel 1810 e quindi nel 1860 ha circa cinquant'anni.
  4. Tu sai quanto detesti polemizzare con te ma stavolta sbagli. L'attuale Arizona si origina in parte dall'acquisizione dovuta alla guerra con il Messico del 1846/48 ed in parte dal Garsden Purchase del 1853, comprendente la porzione a sud del Gila River. Il nome Arizona era comunque utilizzato prima del 1848 per indicare una regione che comprendeva anche parte dello Stato Messicano di Sonora. Politicamente l'attuale Arizona era parte del Territorio del New Mexico istituito nel 1850 anche se già dal 1856 si parlava di farne un Territorio separato ma non se ne fece nulla fino alla Guerra Civile. Nel 1861 dopo l'invasione del Sud Ovest il governo confederato creò un Territorio dell'Arizona con capitale Mesilla, nell'attuale New Mexico, e che comprendeva la parte meridionale del New Mexico e dell'attuale Arizona. Il Territorio tornò in mani unioniste con la battaglia di Glorieta Pass (ti dice qualcosa?) nel marzo 1862. Un anno dopo, nel febbraio 1863 fu costituito il Territorio dell'Arizona con gli attuali confini e capitale prima Prescott, poi Tucson dal 1867 al 1878 poi di nuovo Prescott fino al 1889. Ti concedo che il nome Arizona era in uso ma sarebbe stato su una cartina con tanto di confini? Mah!
  5. Quello è un flashback, sempre che tu ti riferisca alla prima delle due tavole che si vedono nell'anteprima.
  6. Errore e grosso come una casa anche. Tex è a Durango proprio in veste di ranger per indagare sul traffico d'armi in quella zona ed è proprio mentre indaga che è catturato dai Navajos che lo metterebbero a morte se non intervenisse Lilyth. In seguito viene falsamente accusato di aver ucciso l'agente indiano, riesce a fuggire, si rifugia presso i Navajos che gli danno il nome di Aquila della Notte. Solo dopo aver dimostrato la sua innocenza grazie anche all'aiuto di Kit Carson si dimette da Ranger e va a vivere tra i Navajos stabilmente. Ahi Ahi, Diablero, da te non me lo aspettavo.
  7. Cartina che, tra l'altro contiene alcuni errori: vi sono indicati il Nevada che fino al marzo 1861 era parte dello Utah , e l'Arizona che fu separata dal New Mexico solo nel 1863, anche se di creare un Territorio dell'Arizona si parlava già nel 1856. Anche il Territorio del Montana non esisteva fino al 1864 come riconosce lo stesso Borden nel suo ultimo editoriale
  8. Io sono molto curioso, però c'è un po' di paura da parte mia. 128 Tavole sono poche, però la paura è relativamente poca, perchè questo cross-over non è stato deciso a Tavolino, ma la decisione è stata di Boselli, questo vuol dire che aveva un idea forte. Spero che le 128 pagine siano sufficienti. Spera ancora di più perché le pagine sono 128 sì, numerate come da tradizione da 3 a 130, ma compreso il frontespizio quindi di fumetti saranno 126. Io concordo con te.
  9. Ma proprio no. Ed è così, infatti.
  10. Intendo il flashback in "Sfida nel Montana " in cui al giovane e non ancora fuorilegge Tex viene offerto un lavoro come mandriano da un vicino.
  11. Per me c'è un errore di fondo ovvero state dando per scontato che in "L'agente federale" Tex stia raccontando qualcosa che è accaduto da poco ma non è così. La terza guerra Seminole termna nella primavera 1858 e tutte le storie di Tex Willer sono successive a tale data, tanto è vero che "Fantasmi di Natale" si svolge nel Natale 1858. Inoltre, se "L'agente federale" fosse contemporaneo, Boselli non avrebbe avuto bisogno di far ridisegnare le prime pagine facendo sostituire Kit e Tiger con Jimmy Jones e Cochise, le avrebbe semplicemente eliminate entrando subito nel vivo dell'azione. <Io la parte in flashback la collocherei subito prima de "Il magnifico fuorilegge" Inoltre io situerei "L'ultima vendetta" prima de "Il magnifico fuorilegge" semplicemente per gli abiyi di Tex, Quanto a "Sfida nel Montana", territorio che avrebbe ricevuto quel nome solo nel 1864, ma vabbeh, per la sua collocazione cronologica aspetto maggiori informazioni nella futura storia di Boselli <& Del Vecchio che riprende gli stessi personaggi. Il flashback lo collocherei subito prima della morte di Ken Willer.
  12. Si potrebbe facilmente ipotizzare che Cooper utilizzi i seguaci della setta per togliere di mezzo coloro che si oppongono ai suoi progetti ipercapitalisti... Ed il politico cui hai fatto riferimento potrebbe essere stato uno di questi... Corretto. Andate a cercare Repubblica delle banane e United Fruit Company e scoprirete che quella societChà, che oggi si chiama Ciquita Brands e scommetto che il nome non vi è nuovo, tra la fine del XiX secolo scorso ed i primi trenta /quarant'anni del XX non ha esitato a finanziare colpi di stato che mettessero al potere dei vari stati del Centro America veri e propri governi fantoccio che facessero i suoi unteressi a scapito anche di quelli della popolazione. Cooper e la sua società possono anche essere inventati ma non i loro metodi.
  13. Nizzi non ha bisogno di rivalutazioni perché non c'è niente da rivalutare. Nel suo primo periodo ha scritto storie molto belle che rileggo sempre con piacere, nel suo secondo periodo, immediatamente dopo la crisi ha dimostrato ancora padronanza del mestiere ma senza più guizzi, al massimo un'aurea mediocritas, il terzo periodo è quello delle peggiori storie che abbia mai letto . Quello attuale è ancora prematuro giudicarlo.
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.