Jump to content
TWF - Tex Willer Forum

Carlo Monni

Collaboratori
  • Content Count

    4,393
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    35

Everything posted by Carlo Monni

  1. Deve esserlo per forza , perché ha !09 pagine e perché.. E fanno giusto le tre pagine "mancanti".
  2. Ma dopo 26 anni o quelli che sono qualcosa potrebbe meritare un aggiornamento non credi?
  3. Ricordo di aver chiesto, un paio di anni fa o giù di lì, a Giorgio Giusfredi, perché non pubblicassero la storia di Mangiarano e la sua risposta fu: perché non è ancora finita.
  4. E con ragione, infatti mi è stato confermato che sono state tagliate tre pagine giudicate superflue, cosa che si poteva fare essendo le storie destinate ad un Maxi . Complimenti. Presumo, quindi, che il taglio sia avvenuto già in sede di revisione della sceneggiatura. Non dimentichiamo che Felmang non ha terminato da molto.
  5. Se è intervenutao, per me lo ha fatto nelle pagine 269/274, 299/300, 304/318 dove vedo più netta una differenza di stile. Non è stata tolta nessuna tavol, a mio parere . Le sceneggiature erano già così dall'inizio. Non dimenticare che, fermo restando che debbono riempire almeno 284 pagine, le sceneggiature per Maxi con due storie non hanno ferrei limiti di pagine. Di sicuro nelle due storie in questione non sembra mancare niente. Per quella di Felmang non saprei dire il perché di una lunghezza così insolita, per quella di Cossu posso solo ipotizzare che Ruju non ce l'abbia fatta a chiudere prima della 218 pagin o anche ad aggiungerne dopo. Poiché gli albi debbono avere necessariamente le pagine in multipli di 16 (eccezionalmente di 8, ancor più eccezionalmente di 4), per arrivare a 336 pagine si è ricorsi ad un redazionale di 6 pagine.
  6. Ho votato Sarah Curtiss e do u'ulteriore preferenza a Brooke
  7. Perche', cosa ha combinato? Davvero non lo sai? Ci ha messo più di quattro anni per realizzare il suo cartonato ed ha bucato non una ma due scadenze. Per colpa sua a settembre è stata pubblicata una ristampa e se a febbraio non ci fosse stato il Texone di Villa a prenderne il posto, che sarebbe successo? Ce l'avevano un'altra storia della lunghezza giusta da ristampare attirandosi le critiche dei lettori ignari dei retroscena?
  8. Mi sa che dopo quello che ha combinato puoi scordartelo.
  9. Scascitelli ha avuto la sfortuna di incappare in una serie di momenti particolari. Il Maxi con la storia sua e di De Luca doveva uscire nell'ottobre 2018 poi all'ultimo momento si decise per un Maxi con Manfredi & Nespolino e Faraci & Ginosatis. Perché? Io penso che in redazione volessero liberarsi di quest'ultima storia ed abbiano deciso di accoppiarla con una storia "forte". Stesso discorso l'anno scorso. Se non fosse morto Repetto il sommario del Maxi di ottobre sarebbe stato ben diverso. Quest'anno poi c'è il Maxi di Boselli & Piccinelli. In realtà né Altuna né De Luca sono mai stati davvero nello staff ma erano solo ospiti anche se a De Luca un cartonato lo farei fare. Quanto a Breccia, Boselli ha detto che il suo destino è in sospeso. Pare, nel senso che non sappiamo se lo ha iniziato o che, visti i precedenti, lo porterà a termine? Scherzi a parte, a me ha giurato che andrà fino in fondo e credo fosse sincer, dopo chissà ? Ah e il mezzo servizio sarebbe con Zagor non con Dylan Dog. Non lo escluderei. Mangiarano ha 79 anni e dubito che si impegni a tempo pieno Piere lavora anche come grafico alla Bonelli e disegna dopo l'orario di lavoro. Ci ha messo dieci anni a finire una storia di circa 240 pagine. Per gli altri non so che dirti .
  10. Il declino, se non il crollo di Nizzi comincia sostanzialmente intorno al n. 400. Posto che bisogna stare attenti a non confondere l'ordine di pubblicazione delle storie con quello di scrittura perché il primo dipende molto dalla velocità di realizzazione del disegnatore a cui ciascuna storia è stata affidata, io penso l'ultima bella storia interamente scritta da Nizzi prima della sua crisi siastata "La Tigre Nera" o forse "Intrigo a Santa Fe". Ripensandoci oggi , la decisione di far fare a Civitelli una storia di Mistter No per l'Almanacco dell'Avventura può essere stata motivata proprio dalla volontà di tenerlo impegnato in assenza di una sceneggiatura di Tex pronta per lui. Il n. 400 è una storia mediocre ma in questo caso può aver influito il dover lavorare con un pessimo Galep e si sa che Nizzi ha sempre dato il duo meglio se si trovava in sintonia con il disegatore, non a caso Boselli si vide rifilare tutti i disegnatori che a Nizzi non piacevano. Ma siamo OT.
  11. Parere strettamente personale: almeno per un certo periodo certi disegnatori che danno garanzia di qualità unita ad una discreta velocità, tipo Brindisi e De Angrlis per intenderci, saranno pressoché fissi su Tex Willer. Una volta che la produzione si sarà attestata su livelli rassicuranti cominceranno a ruotare.
  12. Quello interessa tutti.Ciò che a volte sembra sfuggire a te, a Ymalpas e a qualcun altro è che il vostro giudizio, che se una cosa non piace a voi non per questo non deve piacere a nessu altro. A me, per esempio, Danubio piace . Meno di altri, certo,, ma lo ritengo un onesto professionista. Ti ricordo che a volerlo su Tex è stato Sergio Bonelli in persona, quello per cui, secondo alcuni,, quando c'era lui certe cose non accadevano. A Ymalpas non piace Font che io reputo un maestro, che ci vogliamo fare?
  13. Mi aspettavo un'obiezione come la tua. Non ho mai detto che non puoi dire che Danubio o Torti non dovrebbero stare su Tex, ho solo invitato a riflettere su cosa può significare il licenziamento di qualcuno. Se poi a te di queste conseguenze non importa una mazza, ne prendo atto. E comunque sei davvero sicuro che ci siano altre serie SBE dove potrebbero andare a lavorare? Ti è venuto in mente che potrebbero non avere posto? Sì lo so: tu sei un lettore, ragioni da lettore e non ti interessa. Amen.
  14. Candita e Mario Rossi sembra proprio di sì e scommetto lo stesso per D'Agata.
  15. Semplicemente l'ho dimenticato. Mea culpa. Ero talmente convinto di averlo scritto che non ci ho fatto nemmeno caso. Come ho già detto in più occasioni, i disegnatori consegnano le ultime pagine delle loro storie con almeno tre mesi di anticipo sulla data di uscita dell'albo. Prisco è già al lavoro su una nuova che dovrebbe essere presumibilmente di due albi scritta da... indovina? Esistono delle serie chiamate Ugolino Cossu e Giacomo Danubio? Non me ne sono mai accorto e sì che bazzico le edicole da decenni. Facilissimo. Tanto per cominciare,a me Danubio non dispiace affatto e Cossu... beh, diciamo che lo tollero. Prima di dire certe cose a cuor leggero, inoltre vi invito a riflettere su una cosa: non conosco la situazione economica di Cossu e nemmeno mi interessa, ma so che togliere Danubio da Tex significa mettere sul lastrico un'intea famiglia che da lui dipende economicamente. Pensateci quando auspicate il licenziamento di qualcuno. Ai dimenticato Brindisi x Tex willer E tu hai dimenticato un'H Pare che ti sia sfuggito questo passaggio del mio post: Più chiaro di così. Ribadisco che per me sono tutti disegnatori dello staff, non guardo a dove sono pubblicati. Non esiste solo la serie regolare. Con questo bizzarro ragionamento non dovrei considerare Scascitelli parte dello staff anche se ha già tre storie pubblicate, due in attesa di pubblicazione ed una un lavorazione solo perché non è ancora apparso sulla seri principale. Ti pare logico? In più Andreucci e Piccinelli hanno realizzato o stanno per farlo storie per Tex Willer, sia pure per lo Speciale, segno che per Boselli la distinzione non è così netta come credi.
  16. Riepilogando, questo è l'elenco dei disegnatori che attualmente sono nello staff di Tex senza distinzioni tra serie regolare , Tex Willer e serie collaterali varie. L'ordine che ho scelto è quello cronologico partendo dalla prima storia che è stata pubblicata senza badare al dove. Lo dico a beneficio di quelli per cui esiste solo la serie regolare. Giovanni Ticci Fabio Civitelli Claudio Villa Andrea Venturi Alfonso Font. Bruno Brindisi Stefano Andreucci Gianluca & Raul Cestaro Roberto De Angelis Rossano Rossi Ernesto Rudesinho Garcia Seijas Corrado Mastantuono Pasquale Del Vecchio Lucio Filippucci Ugulino Cossu Alessandro Piccinelli Giovanni Bruzzo Giacomo Danubio Yannis Ginosatis Maurizio Dotti Sandro Scascitelli Stefano Biglia Michele Benevento Massimo Rotundo Alessandro Bocci Mauro Laurenti Michele Rubini Roberto Zaghi Majo° Bruno Ramella Mario Atzori Laura Zuccheri Rodolfo Torti Marco Ghion Fabrizio Russo* Fabio Valdambrini Massimo Carnevale I nomi segnati con asterisco stanno al momento disegnando altro. Non sono ancora apparsi: Giuseppe Candita Giampiero Casertano Fabio D'Agata Sergio Giardo Mario Rossi Frederic Volante. Spero di non aver dimenticato nessuno.
  17. Vero. Sto perdendo colpi. Sarà l'età?
  18. Poli è fuori. Majo sta facendo altro. Breccia è un po' sospeso, diciamo, non vedo nuove tavole da due anni. Se non sbaglio Ci sarebbe anche l'altro Mario Rossi (non Majo) che era al lavoro su una storia di 78 pagine per il Magazine su testi di Ruju. Ci puoi confermare se eè rimasto nello staff e cosa eventualmente sta facendo adesso? Majo ha disegnato la storia del ventennale di Dampyr che sarà in edicola tra cinque giorn. Ora cosa sta facendo: Tex o sempre Dampyr?
  19. Quella che si può chiamare una normale e sacrosanta revisione redazionale (tu e Giusfredi immagino). Io parlavo di cinturoni slacciati, origliatori, colpi in testa, miracolosi colpi di fortuna, metodi sbirreschi con i deboli e arrendevolezza con le mezzeseghe, soluzione spiattellata senza che il nostro debba muovere un dito o spoilerata in copertina per far felici i lettori amanti del giallo, amenità del genere Se anche ci fossero state queste cose, di sicuro il nostro Borden le ha spietatamente cassate e non credo che ce lo verrebbe a dire per cortesia verso l'autore... o magari lo farebbe ?
  20. Il caso Ghion è ancora più eccezionale, di esordienti pressoché assoluti che hanno esordito direttamente su Tex ricordo solo Ginosatis. .
  21. Il soggetto è effettivamente del 2008. Canzio non glielo respinse tout court ma gli chiese di fare delle modifiche ma Nizzi, che comunque meditava già di farlo, decise, invece, di mollare tutto. Quando Boselli gli ha chiesto di mandargli nuovi soggetti, ha ripresentato anche questo e Boselli glielo ha approvato. la sceneggiatura risale ai primi del 2017.
  22. Avviso ai naviganti; quando ad uno sceneggiatore o disegnatore viene affidata una seconda storia specie se all'interno della stessa collana (in questo caso Tex Willer) allora è parte dello staff. Con alcune eccezioni , Boselli ha stabilito per aspiranti sceneggiatori e disegnatoriun percorso che prevede: una storia breve per il Color o il Magazine o entrambi , poi una più lunga (Color o Maxi ed infone la serie regolare Valdambrini, che ha circa trent'anni di carriera alle spalle e non è estraneo al western avendo disegnato il Romanzo a Fumetti "Cheyenne", ha saltato tutti i passaggi i passaggi ed è stato selezionato direttamente per Tex Willer, che della serie regolare è l'equivalente più giovane.
  23. Non so se e quanto sei serio, ma Valdambrini è già in pianta stabile nello staff, uno staff che peraltro vanta al suo interno ben tre copertinisti attivi su seri Bonelli e due che lo sono stati in passato, credo sia un record.
  24. Non è per polemizzare ma per reale curiosità: cosa intendi? Io, da umile soggettista avventizio, metto nelle mie trame quello che ritengo necessario metterci, nulla di più, nulla di meno, almeno a mio giudizio, poi il giudizio del curatore può essere diverso e si fa come vuole lui. Scusa se lo chiedo solo ora ma... mostro? Non ricordo storie di Rauch con mostri. Ne ricordo con vampiri e anche con esseri umani mutati ma non mostrei in senso classico. Eri metaforico?
×
×
  • Create New...

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.