Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum

virgin

Sceriffi
  • Contatore Interventi Texiani

    1334
  • Iscritto

  • Ultima attività

Reputazione nella comunità

35 Buona

Info su virgin

  • Rango
    Rex sacrorum
  • Compleanno 22/11/1991

Io e Tex

  • N° 1° Tex che ho letto
    124
  • Pard preferito
    Tex
  • Personaggio favorito
    Montales

Visitatori recenti sul profilo

L'opzione per mostrare i visitatori recenti del profilo attualmente è disabilitata.

  1. virgin

    ① La storia più bella della fascia 600 - 699

    Santo cielo, l'ultima parola del tuo messaggio, pecos, mi fa pensare che ho detto una castroneria su Manfredi: non mi ha mai convinto su Tex, vero, ma quel texone... che bello. Un capolavoro.
  2. virgin

    ① La storia più bella della fascia 600 - 699

    Sondaggio che mi permette di ricordare una fascia, quella 600-624, a mio parere non particolarmente fortunata, ma al tempo stesso positivamente significativa: se da un lato in effetti questo è un periodo di storie non sempre memorabili, dall'altro è proprio con "I sabotatori" che si apre un nuovo, straordinario periodo di ispirazione per Boselli, che si riprende alla grande dalla crisi che a mio avviso l'aveva colto dopo "I lupi rossi"; un periodo di crisi che se non ha offerto storie orrende o impubblicabili e ha comunque concesso avventure piacevoli, l'ha certo visto su livelli inferiori a quelli, notevoli, ai quali ci aveva abituato prima e ai quali tornerà ad abituarci dopo. Sintomatiche del periodo di calo di Boselli ritengo proprio due avventure di questa fascia, "Caccia infernale" e "I trappers di Yellowstone", storie pesanti, senza guizzi, verbose e poco coinvolgenti. Per questo do il mio voto a "I sabotatori", avventura che mi ha fatto provare le emozioni del primo centinaio di Boselli e, soprattutto, mi ha dato l'impressione di un autore più sereno, che si sia divertito un mondo a scrivere quanto ha scritto. Voto anche "Faccia di cuoio", avventura non certo epocale, ma molto gradevole e, soprattutto, con un comparto grafico commendevolmente nostalgico del bravissimo Torricelli (che tuffo al cuore il volto del suo Tex ). Il mio terzo voto va a "Mezzosangue", forse non la più riuscita di Ruju, ma comunque meritevole. Fuori per un soffio la bella "Gli schiavisti": bei disegni di Seijas e trama messicana fresca e divagante di un Boselli non al suo massimo, ma ariostesco quanto mai. A dir poco raccapricciante "Attacco alla diligenza" di Nizzi a dispetto dei bei disegni di Rossi; "Braccato!" di Faraci inaugura il suo periodo di crollo verticale, mentre Manfredi su Tex non mi ha mai convinto.
  3. virgin

    [Texone N. 10] L'uomo Di Atlanta

    Uhm, allora mi sa che proverò a dargli una seconda possibilità. Il problema più grande per me era il personaggio della donnina che mi indisponeva assai.
  4. virgin

    [Texone N. 10] L'uomo Di Atlanta

    Non ho più riletto il Texone dall'epoca della sua ristampa nella serie "Stella d'oro", proprio a causa dei disegni già di base indigesti e per giunta, almeno a mio parere, davvero tirati via. Da quello che ricordo nemmeno la sceneggiatura era memorabile.
  5. virgin

    [Tex Willer N.001] Vivo o morto!

    Credo che sia abbastanza facile che i volumi cartonati di "Tex Willer" verranno ristampati in cartonati da libreria. Non vedo perché arrabbiarsi per l'uscita, però, Dix: da persona di gusto giustamente comprerai solo quelli in bianco e nero!
  6. virgin

    [603] Faccia Di Cuoio

    Recupera "Alaska" (io ci metto anche "Patagonia", ma praticamente tutti mi considerano un eretico) e poi dimmi, Grande Tex.
  7. virgin

    Perchè?

    Comincio precisando che, al pari di pecos, non mi sento affatto sminuito dall'intervento di Santana: è perfettamente normale che i moderatori abbiano opinioni diverse, così come è perfettamente normale che possano anche sbagliare (in generale, non esprimo giudizi sulla questione attuale); entrambi questi fattori sono dovuti in ultima istanza alla loro umanità. Del resto, non sono nemmeno incazzato come pecos (un democristiano non può usare certe parole, figuriamoci provare certe emozioni ), pur riconoscendo le ragioni del mio collega in merito; ragioni che anzi condivido. Io rimango convinto della buona fede di Malunacio in quanto è mia abitudine fare atto di carità interpretativa finché non ho più che evidenti prove della malafede altrui. Qui assai semplicemente non ritengo di avercele: credo che i suoi atteggiamenti siano stati fraintesi a causa della notevole frequenza, negli ultimi tempi, di atteggiamenti discutibili da parte di diversi utenti ora per fortuna lontani dal forum e a causa di errori comunicativi da parte sua, che però gli sono stati notificati e dei quali si è anche scusato, non solo in privato con pecos, ma anche pubblicamente. Non ritengo quindi potersi definire il nostro operato come "buonista". Che lo staff non sia buonista lo si è visto nel caso di ken51, il cui ban, deciso tempestivamente, è poi slittato solo per questioni logistiche. Non definirei nemmeno l'operato dello staff come "cattivista", essendo queste semplificazioni, per non dire questi neologismi, del tutto contrari al mio spirito. Siamo, come riconosciuto anche da borden, semplicemente giusti. Se poi qualcuno non concorda, ciò è perfettamente normale; del resto senza la divergenza di opinioni un forum di discussione nemmeno esisterebbe. Ciò che più conta è che tale divergenza sia civile, sicché ci auguriamo, e a tal fine ci adoperiamo, che tale rimanga sempre. "Non ce la faccio... troppi ricordi".
  8. virgin

    Perchè?

    Giustamente borden hai un lavoro e una vita e non puoi seguire tutto... ti dico soltanto che ho ricevuto più insulti moderando (tra l'altro con la ben nota equanimità e moderazione che mi contraddistinguono) ken51 per mezza giornata che in tutto il resto della mia vita.
  9. virgin

    Tex fa schifo?!

    Bravo, pecos. Equilibrato e impeccabile come al solito.
  10. virgin

    Tex fa schifo?!

    Giusto. Su questo punto borden ha perfettamente ragione.
  11. virgin

    [202-203] Quattro Sporche Canaglie

    Spinto dalle discussioni a tema Nolitta avvenute gli ultimi giorni su altri topic me la sono riletta e... dov'era il senso di fastidio che avevo provato sette, otto mesi fa? Continua a non piacermi il Tex nel primo incontro con gli indiani; una logorrea spesso tipicamente nolittiana; un Tex a volte sprovveduto, anche se qui men che in altre storie di Nolitta. Confermo invece la bontà della scena finale al "Bird Cage" (nome quanto mai evocativo a indicare il destino di miss Glenda, quasi da reclusa della propria bellezza), una delle cose più efficacemente malinconiche mai viste su Tex, con quegli incontri con miss Glenda sempre in bilico col non detto, il bacio sulla guancia. Nolitta gioca col limite e lo fa mantenendosi nella piena ortodossia, ciò che è ancora più bello. In fin dei conti una storia non epocale, elementare nel suo svolgersi, ma non da buttare. Devo tenere a mente che nel mio goliardicamente rimproverare Nolitta spesso ci prendo, ma non sempre ci azzecco. Questo è uno di quei casi. Come voto, direi che un bel 7 ci sta tutto. Sempre efficaci e belli da vedersi i disegni di Niccolò, probabilmente il mio disegnatore classico preferito insieme a Letteri.
  12. virgin

    Tex fa schifo?!

    Ho modificato il mio messaggio originale aggiungendo un "quasi invariabilmente" che risponde di più alla realtà, anche se l'originale rendeva meglio.
  13. virgin

    Tex fa schifo?!

    Facendomi gli altri quasi invariabilmente cacare, per me sono gli unici che hanno senso. Ad ogni modo, come giustamente osservato da altri, il titolo è in effetti poco azzeccato, fuorviante e inutilmente sensazionalistico.
  14. virgin

    Tex fa schifo?!

    Invece, non vorrei ripetermi, ma secondo me la domanda di Malunacio sottolinea una cosa che ho percepito spesso nelle discussioni a tema fumetto, ovvero il bollare Tex e Zagor come vecchiume quando in realtà sono semplicemente gli ultimi fumetti autenticamente epici rimasti in Italia. Poi si può obiettare su quanto la discussione possa essere centrata, dispersiva, peregrina etc., ma non mi sembra campata in aria.
  15. virgin

    Tex fa schifo?!

    Al di là del fatto che pecos ha ragione e il tono del messaggio di Malunacio è stato frainteso, in primis da borden e da Sandro (voleva introdurre una discussione, non esprimere un parere... anche se il titolo è molto, forse troppo, a effetto per i miei gusti ), voglio aggiungere un piccolo dato. Risale giusto a qualche giorno fa un post sulla pagina Facebook della Fondazione Elia Spallanzani che parlava del passaggio del fumetto, con Stan Lee e col cosiddetto fumetto d'autore, da una fase assimilabile all'epica a un'altra assimilabile al romanzo borghese, in cui giustamente un utente osservava "ci rimangono (i.e. come fumetti epici) soltanto Tex e Zagor". Forse può servire come contributo alla discussione.
×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.