Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum

james

Cittadino
  • Contatore Interventi Texiani

    256
  • Iscritto

  • Ultima attività

  • Giorni con riconoscenze

    1

james ha ottenuto l'ultima riconoscenza il 1 Luglio

james ha pubblicato il contenuto maggiormente apprezzato!

Reputazione nella comunità

12 Discreta

Info su james

  • Rango
    Scrittore
  • Compleanno 29/09/1960

Informazioni sul profilo

  • Sesso
    Male

Visitatori recenti sul profilo

L'opzione per mostrare i visitatori recenti del profilo attualmente è disabilitata.

  1. james

    I Soggetti di Tex da parte dei lettori del forum di Tex

    1) Pat ritorna in Irlanda per il funerale del padre e una volta là, scopre che il vecchio Mac Ryan è morto di crepacuore per le innumerevoli angherie subite da un locale signorotto. Pat cerca di fare giustizia, a modo suo, a suon di cazzotti e ... finisce in carcere. Condannato al carcere duro, in un penitenziario sperduto nella brughiera, ha una sola speranza, anzi ... quattro, in arrivo dall'Arizona. 2) Un amico fraterno di Jim Brandon, ufficiale dell'esercito canadese, lo convince ad accompagnarlo in una missione nella Colonia del Capo. Ufficialmente, la missione consiste nello scambio di esperienze militari, nel quadro delle operazioni della guerra anglo-zulù. Brandon ,a sua volta, convince Tex e Carson ad accompagnarlo. Tex, Carson e lo stesso Brandon, pur non nutrendo simpatia o ingenue illusioni sulla natura del regono (imperialista) degli Zulù, ne proveranno poca anche per la guerra imperiale britannica. Cercheranno di sganciarsi e, con varie peripezie, si troveranno a Isandlwana e si copriranno di gloria a Rorke's Drift. Conosceranno anche Paul Kruger e le avvisaglie della prima guerra anglo - boera. 3) Un vecchio compagno d'armi di Carson, ex ranger ed ex ufficiale dell'esercito statunitense, è a capo di una formazione di mercenari, provenienti da tutto il mondo, per portare a termine un colpo di mano che metta il mondo davanti al fatto compiuto de ... l'indipendenza dell'Alaska. Potenze straniere hanno già, ufficiosamente, anticipato che non mancherà il loro riconoscimento del nuovo stato. Ma le strade di John Cameron (questo, il suo nome) incroceranno di nuovo, e per l'ultima volta, quella del suo amcio d'un tempo, Kit Carson e di Tex Willer.
  2. james

    [Tex Willer N.0]

    Inutili polemiche sulle vere o presunte incongruenze cronologiche texiane. Io, invece, aspetto con gioia la nuova serie. Boselli ha ridotto al minimo le inesattezze storiche e le incongruenze. Ne restano? e chi se ne .... importa! Il risultato è una grande saga, un grande fumetto!! Boselli, nel riempire i vuoti dei primi anni (e forse non solo di quelli, dato che la sensazione di bruschi salti, la si percepiva anche dopo, per esempio nel pieno dell'epoca "matura", ai tempi de "Sangue Navajo", per intenderci....). rispetterà, manterrà, i PALETTI Bonelliani. Se Tex ha incontrato Carson in quel modo, in quel modo verrà ripresentato l'incontro. Solo, mi è parso di capire (e sinceramente lo spero), Boselli arricchirà il PALETTO, il punto fermo, di molti particolari, antefatti, seguiti, mai narrati prima. So che mi ripeto, ma ad esempio, Carson quando ha incontrato per la prima volta Montales? Rileggendo il Ritorno di Montales, qualche dubbio viene... E poi, è credibile che per 20 anni Tex e Montales non si siano più visti? Forse sì, però... Buffalo Bill è un po' problematico perché ha ben 8 anni meno di Tex. Di conseguenza, anticiparne le avventure, significa raffigurarlo adolescente. Il che non è impossibile, però, bisogna pur sempre rispettare un altro dei famosi VINCOLI bonelliani, ovvero il primo incontro con Tex ai tempi della costruzione della ferrovia. Probabilmente, o verrà inserita una storia di Cody in veste di protagonista indipendente, oppure un'avventura collocata dopo il primo incontro con Tex. E anche a questo riguardo: ma quando diavolo si sono conosciuti Buffalo Bill e Kit Carson? In Wild West Show è evidente che i due si erano già conosciuti. E non solo per la fama pluridecennale del Vecchio Cammello....
  3. james

    [696/699] L'ombra del Maestro

    Chissà che tra i personaggi della lunga storia, non si incontri anche un giovane Joe Petrosino!
  4. james

    [696/699] L'ombra del Maestro

    Ottimo inizio!!!! Trama coinvolgente, ampio respiro che, si spera, consentirà di gustare molte situazioni e personaggi. Insuperabile l'impatto tra Tex e Carson (soprattutto di Carson, perchè più loquace al riguardo) con la metropoli per eccellenza. Per il momento, poi, buono anche il ruolo svolto da Carson nella storia. Mi meraviglia che qualcuno storca il naso per le espressioni di Tex: evidentemente il morbo della "correttezza politica" dilaga. Chi è l'ottuso che crede che un uomo di fine ottocento, pronto a combattere le ingiustizie, lo schiavismo, le prepotenze, , per ciò stesso non potrebbe aver avuto l'abitudine di pronunciare coloriti epiteti sui gialli, rossi o neri? mai snetito parlare di senso storico? Va bene che, considerato che oggi molti vorrebbero epurare il dizionario, sull'altare della politically correctness, non c'è di che stupirsi. Comunque, ripeto, davvero ottimo inizio. Ho trovato intrigante anche il prologo, seppure non abbia alcuna simpatia per Nick Castle.
  5. james

    [171/175] Il Laccio Nero

    Ricordo perfettamente la storia e, soprattutto, rammento l'emozione che provai quando uscì, intorno alla metà degli anni '70. Inoltre, fateci caso: Carson viene valorizzato come raramente, molto raramente, è stato fatto, prima dell'era di Boselli. Piccola notazione personale: alcuni mesi prima avevo scritto alla casa editrice, lamentando il fatto che a Kit Carson venisse troppo spesso riservato un ruolo da Frankie Bellevan o, comunque, da spalla comica, decisamente surclassato da Tex. Feci l'esempio delle scazzottate, quasi sempre riservate a Tex. Ebbene, forse sarà stato un caso, però .... quando uscì questa storia, a me parve un regalo personale!
  6. james

    Grandi cambiamenti nella trama: a chi spettano?

    Il romanzo scritto da Boselli inizia con un Tex dai capelli brizzolati e con Carson morto (da molto? non si sa) ed è collocato nel 1899. Ora, oramai - grazie a Boselli (e alle acute ricostruzioni di Monni) - sappiamo che Tex è nato nel 1838. Nel 1899 ha solo 61 anni. Carson è nato circa 10 anni prima. Dunque, nel romanzo non raggiunge i 71 anni. Direi, perciò, che è più probabile una morte violenta.... Ma speriamo di non vederla mai, sulla serie regolare. A meno che non si tratti chi chiuderla.
  7. james

    [Texone N.33] I Rangers Di Finnegan

    Trovo ridicolo, se non grottesco, l'eccesso di "filologismo" con cui si vorrebbe giudicare le storie di Tex. Un conto è far notare errori marchiani, evidenti, che saltano all'occhio e, pertanto, sono immediatamente fastidiosi, altro è spaccare il capello in quattro e magari andare a verificare se una data espressione era in uso a quel tempo e in quei luoghi.
  8. james

    [435/437 ] Wild West Show

    E' una storia che ho molto amato, per la sua originalità. Prima di tutto, da' molto spazio a Carson. E questo nonostante la schiacciante sconfitta del Vecchio Cammello tiro a segno con le anatre! Anche la simpatia/attrazione che c'è tra lui e Annie, è tutt'altro che fuori luogo.
  9. james

    [Texone N.33] I Rangers Di Finnegan

    A me la storia è piaciuta parecchio. Mi è piaciuta la trama e l'intreccio delle vicende, la rievocazione della passata tragedia. Sempre interessante vedere aspetti dei ranger che, in genere, nella storie ordinarie, non emergono spesso. Mi è piaciuta la scazzottata: simulata ma vera nella dinamica! Non trovo che il citare nomi o luoghi che poi non vengono mostrati sia un difetto, anzi. In caso contrario, bisognerebbe che ogni storia fosse una sorta di mondo a parte, avulsa da tutto. Mi piace sempre, poi, vedere Carson agire in autonomia. Anche i disegni mi sono piaciuti, a parte qualche vignetta in cui, effettivamente, i lineamenti vengono deturpati. Le scene notturne sono magistrali. In conclusione, per me è un'ottima storia e ... scordavo: nello scontro di Kit con Carson, il primo pronuncia offese che, sotto sotto, i "carsoniani" come me paventano spesso, forse memori di quando, in effetti, Carson rischiava davvero di apparire "un utile idiota", "cameriere di Tex", "schiavo di Tex". Ecco, in quelle offese, ho percepito una specie di liberazione, come se Boselli urlasse ai lettori, ciò che, invece, il suo Carson non sarà mai.
  10. james

    Le storie del Tex giovane

    Verissomo!
  11. james

    Le storie del Tex giovane

    E aggiungo che sarebbe bello, nelle prossime storie con il giovanissimo Tex, leggere riferimenti alla fama dell'astro nascente, Kit Carson, come eroe del west e anche ranger.
  12. james

    Le storie del Tex giovane

    Penso che i due "salti temporali" vadano entrambi esplorati: sono miniere praticamente inesauribili! E io non tralascerei neppure, ogni tanto, qualche ritorno in flash back, di Ken Willer.
  13. james

    Il remake di Tex si può fare?

    Premetto che apprezzo moltissimo la linea di Boselli: nuove storie che gettano luce (e arricchiscono) il passato, approfittando dei molti salti temporali e delle innumerevoli "sintesi estreme" (fatti che oggi verrebbero, giustamente, sviluppati in un albo, bruciati in poche pagine o vignette). Bravo Boselli, avanti così! Ciò detto, però, ammetto che il suggerimento di Bob Rock (che avevo avanzato anche io), lo trovo estremamente stimolante. Pericoloso, certo, ma anche affascinante e promettente (nelle giuste mani: Boselli). Se non sbaglio, sarebbe il cosidetto reboot. Confesso che avere una nuova versione, arricchita sia in dimensione sia in stile narrativo, di episodi cruciali, quasi buttati lì per caso. Ad esempio, l'incontro di Tex con Carson fa il paio dell'omicidio dei genitori di Bruce Wayne...
  14. james

    Che cosa può offrire Tex ai giovani?

    Il difficile rapporto dei giovani coi fumetti, e in particolare con Tex, può dipendere da diverse ragioni: 1) disinteresse per il genere western, a meno che non sia "geneticamente modificato o ibridato" con horror o grandguignol (oggi, splatter) 2) disinteresse per gli eroi positivi, cioè i personaggi che hanno valori e combattono per essi, specialmente se si tratta di valori "tradizionali" (pur se declinati con lo spirito del tempo) come la giustizia, la lealtà, la difesa dei deboli 3) predilezione per le modalità di visione/lettura da device, fulminea, frammentaria 4) assuefazione a ben altri livelli di violenza e verosimiglianza, grazie (o per colpa) dei video giochi.
  15. james

    [Texone N.33] I Rangers Di Finnegan

    Io ho molte aspettative, perchè le anticipazioni mostrano diversi aspetti inconsueti. Lo scontro fisico, anche se simulato, tra i due Kit. L'entrata in scena di un amico di Ken Willer, dalla cui grinta si deduce non sia pronto per le pantofole, l'azione in autonomia di Carson rispetto a Tex. Tutti elementi che mi spingono già ad anticipare un giudizio positivo!
×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.