Cerca all'interno del contenuto pubblicato dalla nostra comunità

Mostrando i risultati per l'identificativo 'galeppini'

  • Cerca per Parola Chiave

    Digita le parole chiavi separandole mediante virgola.
  • Cerca per autore

Tipologia del contenuto


Sezioni

  • TWF consiglia
    • Tex Willer Magazine
  • AMMINISTRAZIONE FORUM
    • Regolamento
  • TUTTO SU TEX
    • La Serie e i Personaggi
    • Le storie inedite
    • I Classici
    • "Fuori Serie"
    • Gli Autori
    • Galleria Texiana
    • Sondaggi Texiani
    • Anteprime ed Eventi
    • Mostre

Calendari

  • Community Calendar
  • Uscite Tex
  • Mostre/Eventi (aperto agli ospiti: sarà visibile dopo approvazione)

Categorie


1 risultato trovato

  1. Nel segno di Galep

    Nel segno di Galep Data: 18 Novembre 2017 ore 18.00 Spazio SEARCH - Largo Carlo Felice, 2 - Cagliari Nel centenario della sua nascita, avvenuta nel 1917 a Casale di Pari, il Festival Nues dedica una mostra alla figura di Aurelio Galleppini, disegnatore del mitico Tex Willer. In esposizione, i lavori delle Edizioni Nerbini, provenienti dalla Biblioteca Morcelliana di Chiari (prov. di Brescia), e le tavole realizzate per la Sergio Bonelli Editore, Tex e Occhio Cupo in particolare. La mostra intende inoltre approfondire gli anni cagliaritani dell’artista che, nel secondo dopoguerra, realizzò una serie di affreschi e dipinti nelle chiese di Santa Lucia in Castello e nella Cappella dell’Istituto San Vincenzo de Paoli, di cui sarà possibile ammirare delle riproduzioni fotografiche realizzate dalla fotografa Laura Farneti. Partecipano lo sceneggiatore Pasquale Ruju e Tiziana Enrico e Giorgio Sonzogni dell’Associazione Odysseus di Casale di Pari. In collaborazione con Associazione Archeologica Odysseus Onlus - Casale di Pari, Fondazione Istituti Riuniti di Ricovero Minorile - Cagliari, Fondazione Umberto e Margherita - Cagliari. Dal 18 Novembre 2017 al 14 Gennaio 2018 Si effettuano visite guidate gratuite. Per informazioni e prenotazioni: festivalnues@centrointernazionalefumetto.it cell. 377 411 20 33 L'inaugurazione è passata,ma la mostra resta aperta fino al 14 gennaio