Vai al contenuto
il 17° Numero del TWF è online! Leggi di più... ×
TWF - Tex Willer Forum
Pedro Galindez

[316/317] L'inafferrabile Proteus

Voto alla storia  

23 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

zcVYnplgPUzAoWHZYFN1J3wR14bzBGzgPT+alxCm

 



Soggetto e sceneggiatura : Claudio Nizzi
Disegni: Guglielmo Letteri
Periodicità mensile: Febbraio 1987 è Marzo 1987
Inizia nel numero 316 a pag. 65 e finisce nel numero 317 a pag. 96.




A Gallup, Carson rapina una banca e pugnala a morte il direttore. Poi fugge sotto gli occhi di un esterrefatto Kit Willer e, quando cade da cavallo, viene acciuffato e sbattuto al fresco senza tanti complimenti! Il vecchio pard è forse impazzito? L'unica traccia per risolvere il mistero è un biglietto, firmato con un enigmatico ?più greco. Kit Carson condannato a morte, con Proteus nel ruolo di giudice! Tex e suo figlio liberano Capelli d'Argento dal carcere di Gallup, cadendo così nel tranello del criminale che vuol trasformarli per vendetta in fuorilegge. Soltanto l'abilità di Aquila della Notte riesce, in un crescendo di drammaticit?, a risolvere la situazione.



© Sergio Bonelli Editore

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
Guest Wasted Years

Immagine postata

A proposito di questa storia, mi sono sempre domandato come mai la pagina tre (almeno della prima edizione che possiedo) porti il titolo al contrario.
La redazione ha mai dato una spiegazione?
Negli arretrati appare il nome com'? scritto sulla copertina...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Sergio Bonelli si era scusato per l'errore a pag. 2 del numero 318 intitolato "Imboscata al Black Canyon":

Cari, amici, il multiforme e ingannevole Proteus ci ha giocato, nel numero scorso, un brutto tiro: in copertina è apparso il titolo "L'inafferrabile Proteus", mentre sul frontespizio e in prima pagina il titolo era "Proteus l'inafferrabile". Si è trattato di un errore, del quale ci scusiamo con tutti voi e con Tex. In ogni caso il titolo che dovete tenere per buono è quello di copertina, cioè "L'inafferrabile Proteus". Nelle prossime ristampe provvederemo a rimediare al malfatto.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
Guest Wasted Years

Muchisimas Gracias, Ym!!!! Non possiedo il numero 318 originale, ho da tanti anni il tre stelle. Credo che la prossima volta che farà un salto in fumetteria, andr? a ricercare il numero 318 originale e il 317 tre stelle. Giusto per dare un'occhiata al chiarimento di SB e alla pagina tre corretta. Secondo me questa storia di Proteus ha lo stesso difetto delle altre (a parte la prima), vale a dire che è una semplice variazione su un tema piuttosto scontato. Alla fine la soluzione è praticamente sempre la stessa. Devo dire di non amare molto le storie di questo personaggio, e questa l'ho letta sempre malvolentieri. Non mi piace il trattamento comminato al vecchio cammello, in questa storia, mi fa stare male, in realtà. Qustione di gusti...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Effettivamente, a giudicare dalle storie che lo hanno visto protagonista, il personaggio di Proteus non è di quelli che possano reggere una trama ampia e articolata. Non posseggo il numero 316, sicch? il mio giudizio è giocoforza parziale; comunque mi pare di poter dire che Nizzi abbia commesso l'errore di ripetere ( con minime variazioni ) l'impianto della precedente storia dell'"uomo dai cento volti", sia pure gonfiandolo con l'inserimento di particolari destinati, nell'intenzione, a darle più sapore

come il momento in cui il pacato e benevolo giudice che ha controvoglia condannato Carson si rivela Proteus, in una scena che rappresenta una derivazione un po'sbiadita dell'analogo momento di "Un ranger del Texas"; o come l'idea di far travestire Tex da messicano, certo spiritosa, ma non sapida come il travestimento da frate usato da Tex e Carson ne "I cospiratori" ( oltretutto cercare di battere Proteus in questa maniera è come usare la magia nera contro Mefisto :rolleyes: e pare fatto apposta per convalidare l'asserzione del trasformista di aver fatto cadere in trappola Tex "come l'ultimo dei gonzi"
ma che di fatto raggiungono solo molto limitatamente lo scopo. Proteus stesso, del resto, non ha la levit? ironica della sua prima comparsa e in qualche caso ricorre poco felicemente a ghigni ed imprecazioni isteriche "alla Mefisto" ( cui Tex, del resto, lo paragona a fine storia ).

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Va anche ricordato che il finale della storia presenta IMHO un'incongruenza abbastanza seria(anche se necessaria allo scopo di tenere la porta aperta ad un ritorno di Proteus): come mai Kit Carson dovrebbe finire sulla forca per l'uccisione del direttore della banca di Gallup, mentre Proteus, colpevole dello stesso reato ( e di altri ancora ) può cavarsela coi lavori forzati a vita a Yuma? Anche se colui che giudica il"vecchio cammello" è Proteus in persona, non pare che la sentenza sia ritenuta incongrua o eccessiva dalla popolazione locale:

come ci fa sapere Kit Willer all'inizio dell'albo 317, tutti coloro che parlano del processo vorrebbero vedere Carson impiccato al più presto; quando poi Tex e Kit lo fanno evadere, la "posse" per inseguirli si forma in meno di un'ora ed è composta da gente motivatissima, che sarebbe pronta ad inseguire i fuggiaschi fin nella riserva navajo, e c'è bisogno di tutto il buonsenso dello sceriffo per impedire ciò
.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ho finalmente trovato l'albo 316 e posso così farmi un'idea più precisa dell'insieme della storia. Non si può dire, comunque, che le mie idee precedenti ne siano rimaste sconvolte: anche nel primo albo troviamo infatti il riuso da parte di Nizzi di situazioni già viste nella saga texiana

Proteus fa cadere in trappola Carson esattamente come Myra Solano aveva fatto con Tex in "In nome della legge;vero però che un agente Pinkerton non ha lo stesso fascino di una bella donna ;);), sicch? l'effetto è assai più fiacco, tanto più in quanto Nizzi si è attenuto troppo strettamente al modello, mettendoci a parte dei pensieri di Proteus ( anche se per fortuna non della sua identit?)
, oltre al ripresentarsi della situazione del primo ritorno di Proteus ( il trasformista che commette delitti sotto le spoglie di un suo nemico ). Wasted ha lamentato la figura fatta dal "vecchio cammello" ( anche se IMHO non è che gli sia andata peggio che in altre vicende, come "Incubo!" o "A sud di Nogales" ); a mio giudizio però chi ha più da lamentarsi è Kit Willer ( come ancora Wasted aveva sottolineato in un'altra discussione ):
quando gli uomini dello sceriffo gli rifiutano il permesso di vedere Carson in guardina chiamandolo "ragazzino", lui prova a far valere le sue qualita di picchiatore, ma finisce per prenderle e per essere sbattuto fuori dall'ufficio dello sceriffo a calci nel sedere; la cosa sarà poi causa scatenante di una bella zuffa tra Tex e gli uomini dello sceriffo, in sè molto divertente nel suo voluto carattere di alleggerimento comico ( Carson, in cella, mander? nel mondo dei sogni con uno stivale un disgraziato vicesceriffo sbattuto contro le sbarre da Tex ), ma che non potr? non far pensare al lettore che Kit Willer si è comportato come un ragazzino picchiato che va a piangere sulla spalla di pap? ( con tanto di esibizione delle botte prese! :(:( )
Insomma, una storia non illeggibile, ma certo tutt'altro che trascendentale. I disegni di Letteri sono invece molto buoni e talora in grado di ricreare un'atmosfera anche da soli:
IMHO suscita non poca partecipazione emotiva la visione di Carson, svenuto e con un buco nella spalla, buttato già da cavallo dagli uomini di Proteus come un peso morto offerto su un piatto d'argento allo sceriffo e alla sua "posse", anche se forse quest'immagine è tra quelle che più hanno fatto star male Wasted
. In sintesi ( e IMHO):soggetto 6--sceneggiatura 6,5disegni 8,5.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
Guest Wasted Years

Il trattamento inflitto a Carson in questa storia è di una tristezza infinita, viene trattato letteralmente come uno straccio. Un eroe leggendario dell'west non riceve credito e non trova attenuanti da parte n° dello sceriffo n° della giuria. Sono andato a rivedere la scena del ragazzino, e quoto l'idea che sia una figura assolutamente indecorosa per il giovane rampollo. Storia che non riesco a rileggere. Dolorosissima. nonostante il prezzo pagato dalla figura di Kit Carson, ne è venuta anche una storia mediocre... Far? la muffa prima che decida di rileggerla!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

(Wasted Years@ oggi 21:51pm )

Il trattamento inflitto a Carson in questa storia è di una tristezza infinita, viene trattato letteralmente come uno straccio. Un eroe leggendario dell'west non riceve credito e non trova attenuanti da parte n° dello sceriffo n° della giuria.

Effettivamente Tex in "In nome della legge" se la cava un po' meglio ( anche se lo sceriffo che lo arresta non lo tratta poi tanto meglio di quanto sia trattato Carson, anzi
mentre lo sceriffo che cattura Carson ferito si preoccupa di chiamare il dottore per curarlo e farlo arrivare sano alla forca, il suo collega che arresta Tex lo trascina svenuto e in manette per le vie di Gallup offrendolo in pasto alla curiosità della folla
)Però va pure detto che Tex aveva ucciso, secondo l'accusa, nient'altro che un miserabile barman truffaldino e non
un rispettabile direttore di banca
( lascio stare l'accusa di tentato stupro perchè è del tutto inverosimile e comunque l'onore di una donna da saloon come Myra Solano non doveva essere valutato granch? nel West di quei tempi ); inoltre Carson aveva pure, secondo l'accusa
rapinato i sudati risparmi dei cittadini di Gallup; come potevano i giurati perdonarglielo, visto che magari erano stati colpiti nei loro interessi pure loro?
?Se poi lo sceriffo non crede a Tex, è pure perchè
il ranger gli ha pestato tutti gli aiutanti e gli si è rivolto in tono un po'troppo pieno di sicumera

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Una cosa curiosa: nell'ultima striscia di pag. 66 dell'albo 317

quando Proteus ( travestito da clown ) spinge repentinamente Tex nella gabbia in cui poi farà entrare i leoni e la tigre,
la fondina di Tex che si vede è vuota; la cosa potrebbe essere dovuta al fatto che il ranger
si è fatto fare strada da Proteus mettendogli la Colt dietro la schiena, per quanto nelle vignette immediatamente precedenti pareva l'avesse abbassata
. IMHO, però, potrebbe anche esserci stato un mutamento di sceneggiatura, che forse inizialmente prevedeva fosse Proteus a spingere Tex ( disarmato) in gabbia sotto la minaccia delle armi. Ciò parrebbe confermato dal fatto che Galep abbia disegnato una copertina per il n. 317 che rappresentava proprio questa situazione ( l'ho vista su TWO ), sostituita poi da quella più generica che conosciamo; la cosa tuttavia non è certa, visto il carattere consueto delle copertine di Galep, generalmente legate alla trama dell'albo che illustrano in maniera meno stretta di quelle di Villa. Se comunque c'è stato mutamento di sceneggiatura, verosimilmente ciò è avvenuto perchè Nizzi ha pensato che la soluzione scartata avrebbe reso un po' troppo "pollo" Tex e gli avrebbe reso difficile salvarsi poi.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Una curiosità: Nizzi fa un timido tentativo di variare lo schema narrativo delle storie di Proteus nel finale

quando Perry Drayton, conscio del fatto che Tex lo ha sempre messo ko in precedenza a causa dei complici ( evidentemente anche il "cattivo" in questione fa del "metafumetto" ;):rolleyes: ) decide di offrirglieli su di un piatto d'argento per attirarlo in trappola
; purtroppo la cosa rimane sostanzialmente nel limbo delle buone intenzioni e non innalza affatto il livello della sceneggiatura.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

questa storia l'ho letta per la prima volta negli albi originali, quindi addirittura neppure sapevo fosse di nizzi, credevo l'avesse scritta GLB... solo dopo mi sono ricordato che, inizialmente, si lasciava sempre il nome del pap? di tex sugli albi... e ho capito che questa storia è di nizzi... ma, nella lettura, la cosa non mi turb? affatto... tranne il particolare finale nella gabbia delle tigri:proteus poteva capire, da furbo qual era, che tex se la sarebbe cavata sparando alle belve... la sua sicurezza appare poco probabile, come se di colpo avesse sottovalutato il ranger dopo averlo sempre sopravvalutato...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

In effetti, la resa dei conti finale presenta diversi problemi:

Proteus contava forse di sorprendere Tex e di disarmarlo, ma, così come vanno le cose, il ranger non gliene d' l'occasione. Anche in questo caso, il bandito trasformista sperava forse che Tex si lasciasse vincere dall'emozione e dal terrore quando fossero comparse le belve, ma, data la pisicologia del nostro eroe, anche questo calcolo era come minimo presuntuoso. Per non avere problemi, Proteus avrebbe dovuto sgozzare Tex nel sonno, ma, una volta tanto, ciò era reso impossibile dalla sua forma mentis, dominata dall'esibizionismo, che gli impediva di ingannare o uccidere il suo avversario senza che questi se ne rendesse conto.
In ogni modo, lo scioglimento finale è comunque risultato un po' forzato.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Personaggi come Proteus non gli ho mai sopportati, sia che si trovassero nei libri sia che si trovassero nei film. Non mi va giu il loro modo di agire:cammuffarsi per prendere il posto di qualcuno. Preferisco "cattivi" che agiscono alla luce del sole, el muerto tanto per citare un esempio. Tutto ciò ha come risultato il fatto di non farmi godere a pieno la lettura:chi è questo nuovo personaggio?E' uno reale o Proteus travestito? Questo Tex si sta comportando in modo strano...? lui oppure ProteusèE cosi via... Non a caso, quindi, la parte più interessante risulta essere il faccia a faccia tra Tex e "l'inafferabile" all'interno del tendone del circo. Inoltre la storia è zeppa di controsensi, come fatto notare da Pedro Galindez e pippo. Kit Willer ai minimi storici(tenendo da parte il "pestaggio" sub?to, fa un paio di uscite che si sarebbero potute evitare), tanto è vero che Tex, prima della resa dei conti, preferisce farlo nascondere insieme a Carson. In conclusione la storia (mi) risulta insipida e scialba. Nota a parte per i disegni di Letteri che risultano ottimi come sempre. Voto:storia:5disegni:8

Modificato da carson00

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Secondo me invece questa è forse migliore rispetto alla precedente comparsa di Proteus (numeri 185 - 186 "L'uomo dai Cento Volti"). Certo lo schema è sempre quello e i trucchi di Proteus non cambiano. Questa volta per vendicarsi di Tex, decide di mettere nei guai il fedele Carson, naturalmente camuffandosi da lui e compiendo una rapina con omicidio nella banca. Kit Carson viene arrestato e condannato a morte, proprio come accadde a Tex ne "In Nome della Legge". Certo il tutto risulta più fiacco, anche perchè lo scopo di Nizzi non era quello di far ruotare la storia sulla condanna di Carson (che esce presto dai guai), ma anzi ha cercato di seguire lo stesso schema delle precendenti comparse di Proteus. La figura peggiore nella storia la fa sicuramente Kit Willer, che viene pestato e si comporta come un moccioso incapace di reagire... peccato davvero vederlo così! :snif: >:azz: Però la storia risulta comunque leggibile e senza parti eccessivamente noiose. Bello anche il finale all'interno del circo, forse risulta un p? forzato il salvataggio di Proteus che ha già assaggiato gli artigli di quelle stesse tigri che dovevano affettare Tex. Probabilmente Nizzi stava già pensando ad un suo ritorno ma non se n'? fatto più nulla. Forse è meglio così, perchè come personaggio secondo avrebbe ancora qualcosa da dire. Chissà che in futuro qualche autore non riesca a rivalorizzarlo un p?. Io spero in Faraci, mi sembra il più indicato! ::evvai:: Sul fronte disegni: come al solito nulla da dire, Letteri come sempre ottimo!! -ave_ Voto: 7 :trapper:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Il ritorno di personaggi come Proteus risentono fortemente della limitatezza del loro stesso orizzonte. Le armi di Proteus stanno tutte nel trasformismo, è ovvio che ogni nuova storia si risolva in un qualcosa di già visto. L'unico dubbio può stare dietro quali personaggi si cela di volta in volta ma è ben poca cosa. Incredibile, come ben detto da Pedro, il finale con Proteus che se la cava con i lavori forzati. Dunque Carson imputato di omicidio e rapina condannato all'impiccagione mentre Proteus con le stesse imputazioni più l'imputazione di tentato omicidio di Tex e l'imputazione di aver ordito il complotto ai danni di Carson, con relativo ferimento, e l'aggravante della recidivit? del delitto se la cava con il carcere. Come forzatura niente male. La storia si lascia leggere ma non passa sicuramente alla storia. Se non si trova qualche variante e qualche nuova arma nelle mani di Proteus spero che non lo facciano tornare, un'altra storia sulla stessa falsariga avrebbe poco senso. Voto 7 meno meno.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Non sono affatto d'accordo. Proteus può essere utilizzato in storie ben diverse da questa. Per tacere di Diabolik, su Zagor Moreno Burattini ha dimostrato più volte come si possa usare un criminale trasformista (nello specifico Mortimer) nelle situazioni più varie. Un autore in gamba è sicuramente capace di inventare trame ben congegnate su questo canovaccio. Basterebbe, per esempio, rifarsi al prototipo della prima storia di Proteus, con un colpo spettacolare e con un bel np di sana ironia. Faraci sarebbe adattissimo al compito. ::evvai::

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Non sono affatto d'accordo. Proteus può essere utilizzato in storie ben diverse da questa. Per tacere di Diabolik, su Zagor Moreno Burattini ha dimostrato più volte come si possa usare un criminale trasformista (nello specifico Mortimer) nelle situazioni più varie. Un autore in gamba è sicuramente capace di inventare trame ben congegnate su questo canovaccio. Basterebbe, per esempio, rifarsi al prototipo della prima storia di Proteus, con un colpo spettacolare e con un bel np di sana ironia. Faraci sarebbe adattissimo al compito. ::evvai::

Leggendo solo Tex, non conosco Burattini n° Mortimer. Tuttavia, mi sento di condividere le parole di West. Anche nel primo episodio, forse il migliore se non altro per non essere già una ripetizione, dopo l'idea iniziale della rapina il tutto mi sembra consumarsi nello stesso schema poi riproposto in " L' Uomo Dai cento Volti" e nel terzo episodio di Nizzi. Storie che peraltro rileggo anche con piacere ma onestamente ripetitive. Quanto alla forzatura notata da West ( Carson condannato all'impiccagione, Proteus ai lavori forzati ), non si deve dimenticare che la prima sentenza era stata decretata dallo stesso Proteus (travestito da giudice onesto) !

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Io di Proteus non sento la mancanza!Lo considero come uno dei peggiori personaggi usciti dalla penna di Gl Bonelli, e dire che le storie in cui compare sono tutt'altro che memorabili è dir poco- tanto che, secondo me, la comparsata migliore Proteus la fa proprio in questa storia di Nizzi, che comunque condivide con le precedenti il fatto di non essere niente di eccezionale.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Non sono affatto d'accordo. Proteus può essere utilizzato in storie ben diverse da questa. Per tacere di Diabolik, su Zagor Moreno Burattini ha dimostrato più volte come si possa usare un criminale trasformista (nello specifico Mortimer) nelle situazioni più varie. Un autore in gamba è sicuramente capace di inventare trame ben congegnate su questo canovaccio. Basterebbe, per esempio, rifarsi al prototipo della prima storia di Proteus, con un colpo spettacolare e con un bel np di sana ironia.
Faraci sarebbe adattissimo al compito. ::evvai::

Beh Carlo ti faccio notare che stai dicendo proprio quel che ho detto io, infatti affermi:

Proteus può essere utilizzato in storie ben diverse da questa

quindi sei d'accordo che una variante al solito schemino trito e ritrito vada trovata come per l'appunto affermo io quando scrivo:

Se non si trova qualche variante e qualche nuova arma nelle mani di Proteus spero che non lo facciano tornare, un'altra storia sulla stessa falsariga avrebbe poco senso.

@Don Fabio: sulla forzatura è vero che la sentenza era stata emessa da Proteus travestito ma tutta la giuria si è espressa in tal senso e ben prima del processo tutta la cittadinanza reclamava il cappio per Carson.

@Paco: si forse alla fin fine questa terza storia potrebbe essere la meno peggio ma dato che arriva dopo altre due fotocopie risulta comunque insapore. Almeno la prima di GLB aveva il gusto della novit

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Non sono affatto d'accordo. Proteus può essere utilizzato in storie ben diverse da questa. Per tacere di Diabolik, su Zagor Moreno Burattini ha dimostrato più volte come si possa usare un criminale trasformista (nello specifico Mortimer) nelle situazioni più varie. Un autore in gamba è sicuramente capace di inventare trame ben congegnate su questo canovaccio. Basterebbe, per esempio, rifarsi al prototipo della prima storia di Proteus, con un colpo spettacolare e con un bel np di sana ironia.
Faraci sarebbe adattissimo al compito. ::evvai::

Beh Carlo ti faccio notare che stai dicendo proprio quel che ho detto io, infatti affermi:

Proteus può essere utilizzato in storie ben diverse da questa

quindi sei d'accordo che una variante al solito schemino trito e ritrito vada trovata come per l'appunto affermo io quando scrivo:

Se non si trova qualche variante e qualche nuova arma nelle mani di Proteus spero che non lo facciano tornare, un'altra storia sulla stessa falsariga avrebbe poco senso.

Ok, in effetti siamo d'accordo su questo.

Mi sembrava, però, di aver capito che tu implicitamente ritenessi che Proteus potesse tornare solo con un altro piano di vendetta e questo io contestsvo, lieto di aver capito male.
Inevitabilmente, per loro stessa natura, però, le storie con Proteus non possono che essere storie di caccia all'uomo dove l'astuzia prevale sulla forza. Personalmente in storie in cui c'è di mezzo un trasformista mi divertono sempre quelle scene in cui l'eroe è davanti al suo avversario e non riesce a riconoscerlo. Meglio anora quando io lettore non so chi potrebbe essere l'avversario perchè l'autore ha saputo mescolare bene le carte. Le storie con Proteus possono essere interessanti (come pure quelle col Maestro e sotto un punto di vista diverso quelle con Mefisto e affini) perchè mettono in risalto non le doti fisiche, ma l'intelligenza di Tex e dei suoi pards contro un avversario che non pu essere vinto solo spianando una colt.

@Don Fabio: sulla forzatura è vero che la sentenza era stata emessa da Proteus travestito ma tutta la giuria si è espressa in tal senso e ben prima del processo tutta la cittadinanza reclamava il cappio per Carson.

Uhm, non ricordo bene questo punto ed ora non posso andare a rivedere la storia, ma nel sistema giudiziario americano in genere il giudice ha un certo margine di discrezionalit? nell'emettere la sentenza e comunque quel che pensa la folla non dovrebbe interessare le aule di giustizia.

In ogni caso, perchè sorprendersi se Proteus ha avuto una condanna più mite? Giuria diversa, giudice divertso e magari anche un avvocato in gamba possono fare la differenza. _ahsisi
Senza contare il fatto che mentre Carson, che si proclamava innocente, ha subito un regolare ed ordinario processo , Proteus potrebbe essersi dichiarato colpevole ed aver patteggiato una pena più mite in cambio di nuna piena confessioen che scagionasse completamente Carson da ogni accusa. Nei paesi anglosassoni oltre il 95% dei processi si risolve proprio col patteggiamento sia della pena che del reato(aver sostenuto un esame di diritto processuale comparato anni fa ed aver visto decine o centinaia di puntate di serial processuali serve a qualcosa finalmente :lol2: ).

@Paco: si forse alla fin fine questa terza storia potrebbe essere la meno peggio ma dato che arriva dopo altre due fotocopie risulta comunque insapore. Almeno la prima di GLB aveva il gusto della novità

Se permetti, qui sbagli davvero senza fraintendimenti. Per me, se c'è una storia fotocopia è proprio questa di Nizzi, basata esattamente sullo stesso canovaccio de "L'uomo dai cento volti", ovvero: Proteus che commette una rapina travestito come uno dei pards (l' Tex, qui Carson) ed infatti non l'avevo apprezzata particolarmente,.

La prima aveva invece una trama ed uno sviluppo completamente diversi ed era pervasa da una certa ironia di fondo che rendeva Proteus un antagonista quasi simpatico. La sola cosa in comune con tutte le altre storie era il fatto che l'antagonista era un trasformista, un p? poco direi.

Rimane il fatto che Proteus è un antagonista che rivedrei volentieri. Del resto, rivedrei volentieri anche il Maestro, Mefisto e Yama, altri tipici avversari ricorrenti che sono il sale di un buon serial. ::evvai::

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti



Se permetti, qui sbagli davvero senza fraintendimenti. Per me, se c'è una storia fotocopia è proprio questa di Nizzi, basata esattamente sullo stesso canovaccio de "L'uomo dai cento volti", ovvero: Proteus che commette una rapina travestito come uno dei pards (l' Tex, qui Carson) ed infatti non l'avevo apprezzata particolarmente,.
La prima aveva invece una trama ed uno sviluppo completamente diversi ed era pervasa da una certa ironia di fondo che rendeva Proteus un antagonista quasi simpatico. La sola cosa in comune con tutte le altre storie era il fatto che l'antagonista era un trasformista, un p? poco direi.

Rimane il fatto che Proteus è un antagonista che rivedrei volentieri. Del resto, rivedrei volentieri anche il Maestro, Mefisto e Yama, altri tipici avversari ricorrenti che sono il sale di un buon serial. ::evvai::

Caro Carlo mi sa che non riusciamo a capirci, sarà colpa di Proteus che maschera le nostre frasi :P

A parte la battuta penso che la pensiamo allo stesso modo e questa volta credo che sono stato io a spiegarmi male
quando dico:
questa terza storia potrebbe essere la meno peggio ma dato che arriva dopo altre due fotocopie risulta comunque insapore. Almeno la prima di GLB aveva il gusto della novità
Intendo dire che se per ipotesi potremmo considerare le tre storie prese singolarmente senza considerare che ci siano le altre due allora quella di Nizzi potrebbe essere considerata la più interessante.
Ma dato che questa ipotesi vale poco perchè bisogna pur considerare che Nizzi quando ha scritto la sua storia aveva ben in mente le altre due di GLB è chiaro che è la sua a dover essere considerata una fototcopia di quella di GLB.
In effetti il ragionamento è un p? complicato e non so se sono riuscito a spiegarmi meglio. Spero di si

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Letta proprio ieri sera (notte... zzzz ) e non mi ha particolarmente affascinato, ma nemmeno deluso. Confesso che era la prima volta in cui leggevo una storia con protagonista Proteus, visto che le precedenti non ho ancora avuto modo di leggerle, e quindi era una sorta di novità. Anche il sottoscritto preferisce di gran lunga i grandi inseguimenti a banditi pericolosi o la caccia a indiani "svenduti" al nemico, perchè avversari di questo tipo sembrano più dei vigliacchi. Nel complesso, comunque, voto 7 perchè anche se il soggetto non è avvincente, lo sviluppo è decisamente buono. Bene Letteri, i cui disegni apprezzo ogni volta di più. Voto: 7

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ho riletto questa storia ieri sera dopo tanti anni (curiosamente, non ricordavo Tex con i baffi!). L'ho riletta anche perchè in un altro topic il nostro impareggiabile Carlo (Monni) palesava la sua speranza di un ritorno di Proteus. Dopo questa lettura, io, francamente, mi sento di concordare con quanti dicono che questo personaggio avrebbe ormai pochissimo di nuovo da dire. Io poi, come carson00, non amo granch? le figure alla Proteus (a mio parere non troppo verosimili e comunque non "western") ed in effetti storco un po' il naso di fronte a storie del genere. Questa, nonostante tutto, non era poi così male (se escludiamo l'ignobile trattamento inflitto a Carson :malediz... ), ma il finale nella gabbia dei leoni è a mio parere una scena inguardabile. Nell'acme della vicenda, quando ti chiedi come farà quell'inedito Tex terrorizzato (si veda la sua faccia, ottimamente resa da Letteri) a cavarsela, ecco che tutto si sgonfia con una velocit? sconcertante. E così, un inaccettabile finale chiude una storia che, seppur divertente in alcuni punti, in definitiva non posso non definire fiacca.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.