ymalpas

Le "incongruenze" Negli Albi Di Tex!

Messaggi consigliati/raccomandati

Caro Borden, in merito ai gradi militari dei personaggi di Tex, nell'avventura con El Supremo Kit Carson viene presentato ad alcuni soldati come maggiore dei rangers. Cosè venne del resto introdotto da G. L. Bonelli nei primi numeri della serie. Nell'avventura "Grido di guerra" di Nizzi e Galep (numeri 287/289), Carson venne invece individuato come colonnello, o per lo meno così venne chiamato da alcuni soldati della guarnigione di Fort Smith. Ciò dipende dal fatto che le avventure di Tex non hanno una continuit? temporale precisa, e alcune avventure possono essere ambientate in un periodo successivo a quello di storie successive?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Caro Borden, in merito ai gradi militari dei personaggi di Tex, nell'avventura con El Supremo Kit Carson viene presentato ad alcuni soldati come maggiore dei rangers.
Cosè venne del resto introdotto da G. L. Bonelli nei primi numeri della serie.
Nell'avventura "Grido di guerra" di Nizzi e Galep (numeri 287/289), Carson venne invece individuato come colonnello, o per lo meno così venne chiamato da alcuni soldati della guarnigione di Fort Smith.
Ciò dipende dal fatto che le avventure di Tex non hanno una continuit? temporale precisa, e alcune avventure possono essere ambientate in un periodo successivo a quello di storie successive?

Per me vuol dire solo che il nostro Borden si era dimenticato quel particolare. :lol2:

Intendiamoci: lo capisco: dopo il numero 28 il grado di Carson non viene praticamente più menzionato ed in "Grido di Guerra" lui viene chiamato colonnello una volta sola in una singola vignetta, capisco che non se lo ricordasse.

Comunque, visto che oltre a segnalare le incongruenze sarebbe carino trovare una spiegazione valida nella logica della serie, io ne ho proposta una.

Secondo le regole del tempo, essendo in quel caso Carson aiutante di campo di un generale, gli è stato conferito il "brevetto" (così si chiamava questo tipo di incarico nell'esercito USA all'epoca) temporaneo di colonnello per tutta la durata dell'incarico, dopodich? è tornato ad essere un semplice maggiore,

Questa pratica era diffusa nelle forze armate americane almeno sino alla seconda guerra mondiale. lo Stesso Eisenhower raggiunse il grado di colonnello nel corpo di spedizione americano in Europa nella Prima Guerra Mondiale e fu retrocesso a capitano, ovvero il grado che aveva nel 1917 prima dell'entrata in guerra degli USA, quando il corpo in questione fu sciolto perchè quelle promozioni erano valide solo in quel contesto. :trapper:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti




Se uno ha poker di re, come fa l'altro ad avere una scala massima ?? (10 J Q K A )


Non possono esserci 5 King nel mazzo.

Azzarderei due ipotesi:

1. Berardi non sa giocare a poker.... ma perchè allora imbarcarsi in una sequenza del genere?
2. Errore di lettering sfuggito ai controlli della redazione

C'è anche una terza ipotesi: nessuna incongruenza

Non ricordo i nomi dei protagonisti ma quei tre avevano barato per perdere, con il fine subdolo di invogliare il ragazzo a giocare ancora per poi spingerlo a giocarsi la terra di cui era proprietario insieme alla madre.
Il quinto King è la prova dell'imbroglio.

Ma non regge come ipotesi.


Nella scena prima si vede che si scambiano un asso ( e già sarebbe da domandarsi perchè si scambiano un asso per ottenere una scala massima), ma soprattutto se sei un baro cerchi di non farlo vedere, nel momento in cui mi cali 5 King sul tavolo è palese che sei un baro e di sicuro non torner? mai più a giocare con te; mentre nella scena è tutto normale, nessuno si accorge della cosa.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Le uniche possibilità, oltre all'imbroglio, è che abbiano giocato con due mazzi oppure abbiano giocato con una variante del poker, stabilendo regole diverse tra loro. Il poker tradizionale europeo, poi, è leggermente diverso da quello americano. Li usano mazzi da 52 carte completi, senza togliere le più basse di valore, il full vale più del colore, ecc

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Probabilmente l'intento di Berardi è stato quello di enfatizzare la trappola dei bari ai danni del "pollo", che nell'euforia della vittoria non si rende neanche conto della presenza del quinto re, facendo così apparire ancora di più l'ingenuità del ragazzo e rafforzandone la figura di vittima predestinata al raggiro. Un po' come Pinocchio con il gatto e la volpe....

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ma colonnello è una sorta di trattamento di onore dato anche a chi non ha mai portato i gradi in qualche corpo armato (vedi il colonnello Ramos)?
Il colonnello della storia con Ravekti era stato un militare; del colonnello Watson invece non si sa se fosse stato un ufficiale come pure il colonnello Woodlord del texone dello scorso anno.
La mia è una semplice curiosità, il sapere o no questa cosa non toglie valore alle storie. Forse mi faccio queste domande visto che son nell'esercito e nella scuola reclute guai a sbagliare grado.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

a proposito di incongruenze in un post sopra si scrive che Grido di Guerra è di Nizzi, quando invece la storia è di Nolitta. Anche per i forumisti l'incongruenza è dietro l'angolo, e mi meraviglio che Monni e gli altri, attenti come sono, se la sono lasciata scappare... :P

Modificato da Ulzana

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ma colonnello è una sorta di trattamento di onore dato anche a chi non ha mai portato i gradi in qualche corpo armato (vedi il colonnello Ramos)?
Il colonnello della storia con Ravekti era stato un militare; del colonnello Watson invece non si sa se fosse stato un ufficiale come pure il colonnello Woodlord del texone dello scorso anno.
La mia è una semplice curiosità, il sapere o no questa cosa non toglie valore alle storie. Forse mi faccio queste domande visto che son nell'esercito e nella scuola reclute guai a sbagliare grado.

Non so come funziona nelle nostre forze armate ma in quelle americane all'epoca di Tex le cose funzionavano più o meno così: a fianco dell'Esercito Regolare c'erano le milizie statali e territoriali che in tempo di guerra erano integrate o si affiancavano alle truppe regolari. Sempre in tempo di guerra si formavano reggimenti di volontari sempre su base statale. Nell'Esercito Regolare gli ufficiali uscivano dall'Accademia Militare col grado di sottotenente e progredivano sino ai gradi più alti. Nelle milizie statali gli ufficiali sino a colonnello erano nominati dal Governatore. Nelle milizie volontarie spesso il comandante (spesso col grado di colonnello) era chi le aveva formate e/o finanziate con tanto di nomina formale da parte del Governatore. A complicare le cose capitava che alcuni ufficiali distintisi per meriti di guerra o politici ricevessero un "brevetto"  temporaneo" ad un grado superiore. Terminata l'efficacia del brevetto tornavano al grado effettivo anche se spesso avevano una via preferenziale per le promozioni. Fu il caso di Custer che durante la Guerra Civile ottenne un brevetto da generale ed alla fine della guerra fu reintegrato nel grado effettivo di Tenente Colonnello.
A complicare le cose c'era anche il fatto che un ufficiale poteva ritrovarsi contemporaneamente con più più di un grado in diversi servizi. Il già nominato Custer era, come già detto, Tenente Colonnello dell'Esercito Regolare, Brigadiere Generale per brevetto sempre dell'Esercito Regolare e Maggior Generale per brevetto di un una divisione di Volontari, gli ultimi due cessarono di avere validità  il primo con la fine della guerra ed il secondo con lo scioglimento dell'unità di volontari
Nell'Esercito della Confederazione le cose funzionavano allo stesso modo.
C'era comunque l'uso di cortesia di rivolgersi ad un ufficiale col grado più alto raggiunto. Per questo Custer era chiamato Generale anche se era solo Tenente Colonnello. Inoltre sempre per cortesia ci si rivolge ad un ufficiale col suo grado anche dopo che è andato in congedo.
Quindi, per rispondere finalmente alla tua domanda, sia Watson che Woodlord erano chiamati Colonnello perché sicuramente avevano avuto quel grado nel loro passato. Per Woodlord è facile ipotizzare che fosse al comando di un reggimento di volontari della Confederazione.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ma colonnello è una sorta di trattamento di onore dato anche a chi non ha mai portato i gradi in qualche corpo armato (vedi il colonnello Ramos)?
Il colonnello della storia con Ravekti era stato un militare; del colonnello Watson invece non si sa se fosse stato un ufficiale come pure il colonnello Woodlord del texone dello scorso anno.
La mia è una semplice curiosità, il sapere o no questa cosa non toglie valore alle storie. Forse mi faccio queste domande visto che son nell'esercito e nella scuola reclute guai a sbagliare grado.

Non so come funziona nelle nostre forze armate ma in quelle americane all'epoca di Tex le cose funzionavano più o meno così: a fianco dell'Esercito Regolare c'erano le milizie statali e territoriali che in tempo di guerra erano integrate o si affiancavano alle truppe regolari. Sempre in tempo di guerra si formavano reggimenti di volontari sempre su base statale. Nell'Esercito Regolare gli ufficiali uscivano dall'Accademia Militare col grado di sottotenente e progredivano sino ai gradi più alti. Nelle milizie statali gli ufficiali sino a colonnello erano nominati dal Governatore. Nelle milizie volontarie spesso il comandante (spesso col grado di colonnello) era chi le aveva formate e/o finanziate con tanto di nomina formale da parte del Governatore. A complicare le cose capitava che alcuni ufficiali distintisi per meriti di guerra o politici ricevessero un "brevetto"  temporaneo" ad un grado superiore. Terminata l'efficacia del brevetto tornavano al grado effettivo anche se spesso avevano una via preferenziale per le promozioni. Fu il caso di Custer che durante la Guerra Civile ottenne un brevetto da generale ed alla fine della guerra fu reintegrato nel grado effettivo di Tenente Colonnello.
A complicare le cose c'era anche il fatto che un ufficiale poteva ritrovarsi contemporaneamente con più più di un grado in diversi servizi. Il già nominato Custer era, come già detto, Tenente Colonnello dell'Esercito Regolare, Brigadiere Generale per brevetto sempre dell'Esercito Regolare e Maggior Generale per brevetto di un una divisione di Volontari, gli ultimi due cessarono di avere validità  il primo con la fine della guerra ed il secondo con lo scioglimento dell'unità di volontari
Nell'Esercito della Confederazione le cose funzionavano allo stesso modo.
C'era comunque l'uso di cortesia di rivolgersi ad un ufficiale col grado più alto raggiunto. Per questo Custer era chiamato Generale anche se era solo Tenente Colonnello. Inoltre sempre per cortesia ci si rivolge ad un ufficiale col suo grado anche dopo che è andato in congedo.
Quindi, per rispondere finalmente alla tua domanda, sia Watson che Woodlord erano chiamati Colonnello perché sicuramente avevano avuto quel grado nel loro passato. Per Woodlord è facile ipotizzare che fosse al comando di un reggimento di volontari della Confederazione.

Grazie mille Carlo :):) una risposta molto esauriente, come sempre.
Avevo trovato una lettera di un secolo fa fra una mia bisnonna e un colonnello germanico (a riposo) a cui aveva venduto una villa.
Oggigiorno non saprei se dopo il congedo ci si rivolge con il massimo grado raggiunto.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ma colonnello è una sorta di trattamento di onore dato anche a chi non ha mai portato i gradi in qualche corpo armato (vedi il colonnello Ramos)?
Il colonnello della storia con Ravekti era stato un militare; del colonnello Watson invece non si sa se fosse stato un ufficiale come pure il colonnello Woodlord del texone dello scorso anno.
La mia è una semplice curiosità, il sapere o no questa cosa non toglie valore alle storie. Forse mi faccio queste domande visto che son nell'esercito e nella scuola reclute guai a sbagliare grado.

Non so come funziona nelle nostre forze armate ma in quelle americane all'epoca di Tex le cose funzionavano più o meno così: a fianco dell'Esercito Regolare c'erano le milizie statali e territoriali che in tempo di guerra erano integrate o si affiancavano alle truppe regolari. Sempre in tempo di guerra si formavano reggimenti di volontari sempre su base statale. Nell'Esercito Regolare gli ufficiali uscivano dall'Accademia Militare col grado di sottotenente e progredivano sino ai gradi più alti. Nelle milizie statali gli ufficiali sino a colonnello erano nominati dal Governatore. Nelle milizie volontarie spesso il comandante (spesso col grado di colonnello) era chi le aveva formate e/o finanziate con tanto di nomina formale da parte del Governatore. A complicare le cose capitava che alcuni ufficiali distintisi per meriti di guerra o politici ricevessero un "brevetto"  temporaneo" ad un grado superiore. Terminata l'efficacia del brevetto tornavano al grado effettivo anche se spesso avevano una via preferenziale per le promozioni. Fu il caso di Custer che durante la Guerra Civile ottenne un brevetto da generale ed alla fine della guerra fu reintegrato nel grado effettivo di Tenente Colonnello.
A complicare le cose c'era anche il fatto che un ufficiale poteva ritrovarsi contemporaneamente con più più di un grado in diversi servizi. Il già nominato Custer era, come già detto, Tenente Colonnello dell'Esercito Regolare, Brigadiere Generale per brevetto sempre dell'Esercito Regolare e Maggior Generale per brevetto di un una divisione di Volontari, gli ultimi due cessarono di avere validità  il primo con la fine della guerra ed il secondo con lo scioglimento dell'unità di volontari
Nell'Esercito della Confederazione le cose funzionavano allo stesso modo.
C'era comunque l'uso di cortesia di rivolgersi ad un ufficiale col grado più alto raggiunto. Per questo Custer era chiamato Generale anche se era solo Tenente Colonnello. Inoltre sempre per cortesia ci si rivolge ad un ufficiale col suo grado anche dopo che è andato in congedo.
Quindi, per rispondere finalmente alla tua domanda, sia Watson che Woodlord erano chiamati Colonnello perché sicuramente avevano avuto quel grado nel loro passato. Per Woodlord è facile ipotizzare che fosse al comando di un reggimento di volontari della Confederazione.

Grazie mille Carlo :):) una risposta molto esauriente, come sempre.
Avevo trovato una lettera di un secolo fa fra una mia bisnonna e un colonnello germanico (a riposo) a cui aveva venduto una villa.
Oggigiorno non saprei se dopo il congedo ci si rivolge con il massimo grado raggiunto.

Io ti posso dire che se mi capita di scrivere, che so, "ex generale", il correttore di Word me lo segnala come errore perché, dice, la qualifica non viene persa alla fine del servizio e bisogna comunque scrivere "generale" .:D

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Vorrei segnalare un'incongruenza testé riscontrata durante la lettura de "Il ponte della battagia"... Il comandante sudista per ben due volte incita i suoi uomini a combattere "per l'Unione": in verità per Unione durante la Guerra Civile americana si intendevano gli stati del Nord, mentre gli stati del Sud erano denominati Confederazione.

 

Insomma, temo siano stati confusi i due termini...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

La storia "I ribelli del Canada" è ambientata sul finire di AGOSTO, come evidenziato nella prima vignetta contenuta in "Missione a Great Falls", e credo che quasi tutti voi sappiate che, dopo essere stato ferito in uno scontro a fuoco, Jim Brandon si vede costretto a restare a letto per dieci giorni.

 

Nella vignetta a pagina 47 dell'albo omonimo, si può vedere illustrato un calendario atto a simboleggiare il trascorrere di quei fatidici giorni, ma c'è qualcosa che non torna: i fogli del calendario segnano il mese di OTTOBRE. Si tratta di un errore del comunque grandissimo Fusco o magari la prognosi di Brandon si è protratta ulterirmente, benché lui fosse per ovvi motivi impaziente di poter lasciare il letto?

Modificato da juanraza85

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Tre immagini dell'ultima storia riportate in rigoroso ordine di apparizione, la prima in "Jethro" e le altre due ne "Gli incappucciati del Klan"... Vi invito a notare una simpatica presunta incongruenza nella targa del negozio del medico (e non solo) del paese: nella prima immagine il cognome ha la "E" finale, nella seconda manca e nella terza ricompare :D...

20170506_131233.thumb.jpg.eef0f5319ec1d5ad3869d9d0225c075f.jpg20170506_131301.thumb.jpg.b31e90fd14d1287776cb5f7e04390114.jpg20170506_131324.thumb.jpg.9799ae7223bfc1c6542e87e4a8694e6f.jpg

Modificato da juanraza85

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.