Vai al contenuto
il 17° Numero del TWF è online! Leggi di più... ×
TWF - Tex Willer Forum
ymalpas

La Biografia Di Tex Willer

Messaggi consigliati/raccomandati

Nota preliminare: esitono due versioni contrastanti che hanno cercato di definire quella che è la biografia "UFFICIALE" di Tex ed entrambe hanno avuto degli accesi sostenitori. Una di queste sembra essere stata accettata e promossa direttamente dalla casa editrice, ed è quella splendidamente compilata da Carlo Monni. L'altra, quella che per comodit? chiameremo "bonelliana", si fonda invece su una serie di storie tratte dagli episodi a striscia, che nella seconda serie gigante si collocano tra il numero 17 intitolato "Gli sciacalli del Kansas" e il numero 23 intitolato "Piutes!".

Noi del Tex Willer Forum cercheremo di illustrarle entrambe. Ognuno di voi può contribuire postando del materiale o delle immagini ( cercate sempre di riportare il numero dell'albo e la pagina dalla quale la vostra citazione è stata tratta ), i moderatori penseranno a aggiornare il topic iniziale di questa discussione, che conterr? per l'appunto le due versioni.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

<div align="center">

VERSIONE PSEUDO-UFFICIALE
compilata da Carlo Monni


************************


1812
Nascita di Ken Willer, padre di Tex.
511 - Ritorno a Culver City - pagina 30

1814
Nascita di Mae Willer, madre di Tex.
511 - Ritorno a Culver City - pagina 30

tra il 1838 e il 1843
In un ranch nei pressi di Rock Springs, nella Contea di San Antonio, Texas, nascono Tex e Sam Willer.
83/85 - Il passato di Tex

tra il 1853 e il 1858
Gunny Bill, vecchio amico di Ken Willer, insegna a Tex l'uso delle armi da fuoco.
83/85 - Il passato di Tex

1858
Morte della madre Mae Willer. Tex decide di abbandonare il ranch paterno.
511 - Ritorno a Culver City - pagina 30

tra il 12 aprile 1861 e il marzo 1862
Tex, con gli amici Damned Dick e Rod Vergil, si trova coinvolto nelle vicende che vanno dallo scoppio della Guerra Civile americana alla sanguinosa battaglia di Shiloh. Tex e Dick si arruolano negli esploratori nordisti e Rod nell'esercito sudista.
113/115 - Tra due bandiere

tra il 26 e il 28 marzo 1862
Nel New Mexico, subito dopo la battaglia di Glorieta Pass, Tex e Damned Dick, stroncano un traffico d'armi e aiutano i passeggeri di una diligenza a sfuggire ad un attacco indiano ( ai quali queste erano destinate ), trovandosi fianco a fianco col tenente sudista Beau Danville.
Almanacco 1998 - Glorieta Pass

tra il 6 e il 7 aprile 1862
Nel corso della battaglia di Shiloh Tex e Damned Dick ritrovano morente il loro vecchio compagno Rod. Tex giura di non usare più un'arma contro un altro americano se non per ragioni di giustizia o legittima difesa..
113/115 - Tra due bandiere

autunno 1862
Su richiesta del loro superiore, Capitano Dark, Tex e Dick si aggregano agli ex guerriglieri nordisti del Kansas comandati dal capitano Jude West e non esitano a schierarsi contro di loro per difendere gli inermi abitanti di Glendale, Missouri, colpevoli agli occhi di West di essere simpatizzanti sudisti.
583/584 - Missouri

Novembre 1863
Nei pressi di Chattanooga, Tennessee, Tex viene salvato dalle sabbia mobili grazie all'aiuto del tenente sudista Johnny Butler.
Texone 10 - L'uomo di Atlanta

Tra il novembre 1864 e il maggio 1865
Tex salva il nero Tom da un linciaggio e conosce il ricco Howard Walcott con i suoi nipoti John e Leslie, uno nordista e l'altro sudista. Quando John viene catturato dal nemico e spedito nel campo di prigionia di Anderville, Tex superando mille insidie, riesce a liberarlo...
297/299 - Fuga da Anderville

Estate e autunno 1865
Ken Willer, padre di Tex, muore in uno scontro a fuoco con alcuni ladri di bestiame. Dopo averne vendicato l'uccisione, Tex cede la sua parte del ranch al fratello Sam e si unisce al Rodeo dei fratelli Corliss. Diventa quindi proprietario di Dinamite. Il fratello Sam viene ucciso da Tom Rebo, Tex ne vendica la morte e diventa così un fuorilegge.
83/85 - Il passato di Tex

Tardo 1865
Tex si rifugia in Messico e qui, per caso, sventa un attentato a Benito Juarez organizzato dalla Banda degli Irlandesi, di cui fa parte anche il suo vecchio amico Clarence Hutchenrider, detto Hutch. Dopo questa vicenda decide di ritornare negli Stati Uniti.
438 - Gli Invincibili

tra il 1865 e il 1866
Dopo essere stato alle prese con Bill il Rosso, nelle gole del Rainbow Canyon, nei pressi di Calver City, Tex salva la bella Tesah, inseguita dal perfido Coffin. Affronta quindi la banda della "Mano Rossa" e quella di El Diablo, incontra Marshall, Kit Carson e Arkansas Joe ed entra a far parte del servizio dei Rangers del Texas. Appena sgominata banda di Bud Lowett che imperversa a Silver City, Tex corre a liberare Kit Carson dalle grinfie di Kid Billy, razziatore e trafficante. Salvato l'amico, il Ranger ritrova Tesah a Santa Fe, dove il vile Don Felipe Fuentes crea scompiglio facendo credere agli indios Blancos e alla principessa Yogar di essere il condottiero di cui parlano le loro antiche profezie... Qualche mese dopo, quando i messicani invadono i territori meridionali del Texas, Tex indaga sulle spie che fornirebbero informazioni al Messico. E' qui che trova un prestigiatore sospetto: Steve Dickart accompagnato dalla sorella. I due vengono catturati da Tex, ma riescono a fuggire e ad intrappolare il nostro, che si vede accusato di alto tradimento e condannato a morte. Per scagionarsi, si mette sulle tracce di Mefisto e dopo aver conosciuto il desperado Montales, lo cattura. Partecipa quindi alla giusta rivolta contro il governo centrale messicano e si conquista l'appellativo di "Eroe del Messico". Di ritorno dall'avventura messicana aiuta un certo Stanfield perseguitato dalla banda del Rosso... Quindi sulle tracce del misterioso Mister X, giunge a Maricopa, città dell'oppio, e si "intrattiene" con i sicari del Drago. Dopo un breve periodo di riposo, si dirige verso Yuma, sulle tracce della banda di Satania. Affronta quindi i fratelli Benton, "padroni" di Devil's Hole.
Da 01 - La Mano Rossa fino a 06 - Doppio gioco

Tra il 1866 e il 1867
Tex e Carson si scontrano con dei banditi e questo scontro sarà il prologo di una vendetta a Spokane Falls nel Territorio di Washington.
color Tex 1- E venne il giorno

tra il 1866 e il 1867
Giunto a El Paso, viene a sapere che Montales è stato rinchiuso in una prigione e in compagnia di Lupe Velasco, attraversa mezzo Messico per liberarlo.
Da 06 - Doppio gioco fino a 07 - il patto di sangue

1867
Tex viene infine inviato ad indagare sulla fuga di indiani Navajos e Piedi Neri dalle riserve, e su un presunto traffico d'armi nella zona. E' qui che, catturato dai Navajos, avverr? l'incontro e il matrimonio con Lilith. Riesce a sospendere la rivolta indiana, promettendo che in cambio farà rispettare gli impegni dell'uomo bianco. E ci riuscir? colpendo duro la banda di Bessie, aiutato da Carson.
07 - Il patto di sangue

1867
Tex e Lilyth vivono insieme un'avventura contro il giovane capo Apache Cuervo Malo.
575 - La missione assediata

1867 oppure 1868
Tex conosce Tiger Jack in tragiche circostanze... Taniah, la sua futura sposa, viene sequestrata dagli Utes e venduta ai comancheros di Cardenas in cambio di armi e whisky! Il Navajo bracca i carri dei trafficanti fino a Santa Fe e giustizia il laido don Liborio Torres. Tex, per lenirne il dolore convince il Navajo a seguirlo!
384/387 - Furia rossa

1868 circa
Tex, divenuto da poco padre, aiuta alcune famiglie di pionieri ed un gruppo di forzati a sfuggire ad un'orda di Comanches ed assieme a loro riesce ad arrestare una vera e propria invasione del Texas.
497/499 - La grande invasione

1869 circa
Dopo la morte di Lilyth, in compagnia di Tiger Jack, Tex si lancia in una missione di vendetta... La lunga mano di Tex si stringe come una morsa su Higgins e sui suoi complici butterati da una vecchia infezione di vaiolo: erano stati loro, ormai immuni alla malattia, a portare le letali coperte ai Navajos. Poi il cerchio si stringe intorno ai due mandanti: solo Brennan riesce a svignarsela!
103/106 - Il giuramento

tra il 1869 e il 1870
Stretta un'indissolubile amicizia con il Navajo Tiger Jack, Tex segue con lui le tracce della terribile Banda Dalton. Innamorata di Bob Dalton e spia al suo servizio, vista sgominata la banda del proprio uomo per mano di Tex, Eugenia Moore preferisce uccidersi. Intanto, gli Yaqui vivono nel terrore: il sanguinario Dio Puma pretende sacrifici umani! Ma Willer e Tiger Jack scoprono che, dietro l'arcano, si celano le brame di ricchezza dello stregone Toba.
08 - Due contro cento e 09 - L'ultima battaglia

1870 circa ( è )
Tex salva dai Comanches un giovane mezzosangue che si fa chiamare Mickey Finn.
417/418 - Cercatori di piste

1871 circa ( è )
Tex si trova coinvolto nelle vicende dell'Apache Natay e della sua famiglia.
548 - Documento d'accusa

tra il 1872 e il 1873
Carson convince Aquila della Notte a rientrare nei Rangers e a partire per una pericolosa missione in Canada: deve vendicare la morte di Arkansas Joe e bloccare la congrega della "Mano Rossa", aiutando così le Giubbe Rosse di Jim Brandon a impedire che il Canada torni sotto il monopolio della Compagnia delle Pellicce! Tex conosce il meticcio Gros-Jean e Kit Willer viene rapito dai Saks, complici della "Mano Rossa".
10 - Il tranello e 11 - Il segno indiano

tra il 1872 e il 1873
In compagnia del ranger Sam Donovan, Tex bracca e arresta nel Missouri il killer Frank Harris
572 - Il fuggiasco

1874
Tex e Carson affiancano Custer in una spedizione sulle Black Hills e sventano un attentato ai suoi danni.
490/492 - Congiura contro Custer

tra il 1874 e il 1876
Durante una visita in Messico Tex e Carson incontrano in Messico l'amico argentino Ricardo Mendoza.
texone 23 - Patagonia

aprile 1875
Tex uccide due dei tre fratelli Ordonez. Il sopravvissuto, sfigurato dalle fiamme del rogo, cercher? qualche anno dopo col nome di El Muerto di vendicarsi.
t190/191 El Muerto

1875 circa ( è )
Tex e Tiger partecipano ad una confernza di pace tra bianchi, Cheyennes e Pawnee e conoscono il Cheyenne Colpo Coraggioso ed il Pawnee Cavallo Bianco.
523/525 - I Lupi Rossi

Giugno 1876
Tex e Carson sono partecipi dell'ultima battaglia sul Little Big Horn, dove il vanaglorioso Custer e il settimo cavballeria trovano la morte.
490/492 - Congiura contro Custer

tra il 1878 e il 1879
Dopo aver frequentato per un certo periodo le scuole dei padri missionari di Santa Anita, l'adolescente Kit Willer fa ritorno al villaggio dei navajos. Da questo momento le storie che lo vedono al fianco del padre sono raccontate sostanzialmente in ordine cronologico.
12 - Il figlio di Tex e albi successivi

Modificato da ymalpas

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

<div align="center">

VERSIONE BONELLIANA



************************


Questa versione dei puristi, detta anche glbonelliana, tende a retrodatare la cronologia ufficiale, esposta sopra, di qualche decennio, in base a una serie di avventure texiane, scritte tra il 1948 e il 1954, che riportano eventi temporalmente incompatibili con le date sopra riportate.

Uno dei punti a favore della versione bonelliana è dato dal fatto che se si ritengono valide le date della versione "ufficiale" e quindi si fa risalire la nascita di Kit Willer al 1867 ( o al più tardi 1868 ), le attuali avventure di Tex dovrebbero svolgersi intorno ai primi anni novanta ( e non ottanta! ).


Quali sono i dati che emergono dall'analisi degli albetti a striscia incriminati ?


1) Le avventure contenute tra il numero 17 "Gli sciacalli del Kansas" e il 23 "Piutes!" si svolgono tra il 1861 e i primi mesi del '1862, quando la guerra di secessione è cioè palesemente agli inizi.

2) Durante la guerra di secessione, Kit Willer ha circa 14 anni ( dovrebbe essere quindi nato nel 1847, cioè circa venti anni prima rispetto alla data della versione "ufficiale" )

3) L'albo "Piutes!" inizia nell'estate del 1864, con l'esercito sudista in rotta, ma ancora non sconfitto, e i predoni di Quantrell che approfittano della confusione...

4) In base a questa datazione, Tex dovrebbe essere nato intorno ai primi anni venti del XIX? secolo, cosa che spiegherebbe il suo odio per i messicani manifestato ad esempio nel numero 83, intitolato "Il passato di Tex" ( il ricordo di Alamo era ancora ben vivo! ).

5) La storia "Tra due bandiere" fu scritta da Gianluigi Bonelli in un momento in cui si era dimenticato che Tex aveva già partecipato alla guerra. Di questo errore si accorse, secondo la testimonianza del figlio Sergio Bonelli, solo a metà stesura, cioè troppo tardi ( la storia era, graficamente, già in lavorazione ). I puristi bonelliani considerano dunque questa storia un'incongruenza, nata da una dimenticanza e tendono ad affermare che lo stesso autore, l'abbia considerata nel corso degli anni un "unicum", datazione sulla quale non è mai voluto ritornare ( questa tesi però è tutt'altro che accertata ). Per Bonelli o per i puristi, dunque, la sua ultima avventura, intitolata "Il medaglione spagnolo", si svolgerebbe intorno al 1870, con un Kit più che ventenne e un Tex sulla soglia dei cinquanta.

6) Il lavoro degli altri sceneggiatori, e in modo particolare Nizzi e Boselli, si rif? generalmente alla versione "ufficiale" così come è stata compilata da Carlo Monni, senza tenere conto della datazione impressa alle avventure da G. L. Bonelli. In realtà, se da una parte è facile considerare ( e quindi escludere ) l'incongruenza di "Tra due bandiere", dall'altra è molto difficile mettere in discussione sessant'anni di storie, basandosi dopo 575 numeri, solo su una manciata di storie, comprese tra il numero 17 e il numero 24.

Entrambe le versioni, volendo, hanno la loro validit? incontestabile, al lettore prendere in considerazione quella preferita, senza dimenticare che la casa editrice, però, la sua scelta l'ha già fatta, ormai da parecchi anni!


.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Questo è vero; ma allora anche la morte di Kit Carson , che è del 1868, dovrebbe essere considerata allo stesso modo ( a meno che, come dice C. Paglieri in "Non son degno di Tex", Carson non abbia semplicemente "la funzione di ricordare un importante personaggio storico realmente esistito" ). Senza dire che, a quanto pare , nel n. 12, con Kit Willer sui 12 - 14 anni, si parla di un capo Apache che aveva fatto parte dei seguaci di Geronimo ai tempi in cui quest'ultimo combatteva contro le "giacche azzurre"; l'avventura sarebbe quindi posteriore al 1886, anno della resa di Geronimo e mal si salderebbe cronoligicamente con i numeri 17 - 23 ambientati tra il 1861 e il 1862 nella "versione bonelliana".

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Kit Willer "cresce" velocemente... Nel numero 10 ha un'età compresa tra i cinque e i dieci anni. Rispetto alle storie narrate nell'albo "L'ultima battaglia" dobbiamo supporre un grande salto temporale: i fatti si svolgono "dopo il 1871" e molto probabilmente prima del 1875... Nel 1880, se teniamo conto della versione ufficiale, Kit Willer ha circa tredici anni. Nel 1887 ne ha venti ed è l'età che più o meno oggigiorno possiamo attribuirgli. Quindi secondo questa versione le avventure di Tex narrate in contemporanea si svolgono tra questa data e i primi anni novanta... Siete favorevoli a questo tipo di datazione ?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Nei limiti ( ristretti; IMHO ci saranno sempre contraddizioni: come fare, ad esempio, ad inserire in un contesto cronologico coerente le storie dei nn. 393- 395 e 449 - 450, ambientate tra il 1869 e il 1877, al tempo della presidenza di Grant? ) in cui si può tenere conto della cronologia in "Tex", sono più favorevole alla "versione pseudo - ufficiale" che ne presenta meno.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ho trovato ancora un paio di storie che, nonostante siano anteriori a "Tra due bandiere", presentano una cronologia più conforme a quella "pseudo- ufficiale":1) In "Pueblo Bonito" ( n. 72 ), la prima storia con Zhenda protagonista, Carson fa allusione alla fine di Custer; siamo quindi dopo il 1876.2) "Morte di un soldato" si svolge tra il 1890 e il 1891, epoca dell'agitazione della Ghost Dance; la morte del tenente Casey, con cui si conclude la vicenda, è del gennaio 1891. Si potrebbe aggiungere ancora la storia del "Wild Bunch" ( il Mucchio Selvaggio ), che ha il suo epilogo intorno al 1910, ma sarebbe impossibile farla rientrare in qualunque cronologia.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ottimo lavoro di ricerca Pedro, è proprio il genere di informazioni che sono utilissime per valutare quale delle due versioni merita più credito. Personalmente io non credo che G. L. Bonelli avesse in mente una cronologia ben definita. Per lui i confini dell'avventura potevano spaziare in lungo e in largo: mettiamo per esempio la primissima apparizione dell'automobile guidata da Pat MacRyan ( n° 33 ) oppure il telefono ( n° 5 ) di cui si parla ampiamente in un'altra discussione... Spostandoci sul fantastico, la presenza dei lucertoloni e dinosauri oppure gli anacronistici vichinghi! Per questo motivo, come te, credo che la versione da ritenere più valida sia quella di Monni, anche se tutto non collima. P. S. Per quanto riguarda l'avventura del "Wild Bunch" possiamo dire che è una storia a se, difficilmente collocabile in entrambe le versioni della biografia texiana.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Un'altra storia collocabile in un anno preciso è "Il complotto" ( nn. 219 - 220 ): si parla infatti del "candidato presidenziale Hayes", che rischia la pelle a causa degli intrighi dei suoi nemici; orbene, Hayes vinse le elezioni presidenziali del 1876 ( sia pure dopo molte contestazioni e mercanteggiamenti ), succedendo l'anno dopo a Grant come presidente degli Stati Uniti; di conseguenza ( e a dispetto della continuty ) la storia dei nn. 219 - 220 ( di GLB ) sarebbe posteriore a "Intrigo a Santa Fe" ( nn. 393 - 395, con Grant che corre per la rielezione, evidentemente nel 1872 ) e a "Gli uomini che uccisero Lincoln" ( nn. 449 - 450; il presidente Usa di questa storia è ancora Grant ), scritte da Nizzi. Agli anni Settanta del XIX secolo potrebbe anche risalire "Sioux" (nn. 358 - 362 ): uno dei personaggi della storia è il giovane Bobby Wilson, presentato come nipote del presidente Usa: se si ammettesse un lieve lapsus di Nizzi, ( che avrebbe scritto "presidente" per "vicepresidente" ) il giovanotto dovrebbe essere il nipote di Henry Wilson, vicepresidente Usa con Grant dal 1873 al 1875, anni tra i quali potrebbe essere collocata "Sioux".

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

... orbene, Hayes vinse le elezioni presidenziali del 1876 ( sia pure dopo molte contestazioni e mercanteggiamenti ), succedendo l'anno dopo a Grant come presidente degli Stati Uniti; di conseguenza ( e a dispetto della continuty ) la storia dei nn. 219 - 220 ( di GLB ) sarebbe posteriore a "Intrigo a Santa Fe" ( nn. 393 - 395, con Grant che corre per la rielezione, evidentemente nel 1872 ) e a "Gli uomini che uccisero Lincoln" ( nn. 449 - 450; il presidente Usa di questa storia è ancora Grant ), scritte da Nizzi.

Alla luce di tutte queste tue nuove annotazioni, non è che per Nizzi la versione è quella retrodatata che ho definito, troppo frettolosamente "bonelliana" è :capoInguerra:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Forse è come dici, Ymalpas; è possibile tuttavia che Nizzi ( che del resto aveva direttamente collegato a "Tra due bandiere", la sua "Fuga da Anderville" ) si sia arreso all'impossibilità di avere una cronologia del tutto precisa in "Tex". Il problema comunque non riguarda solo lui o GLB, ma pure Nolitta: la storia "La grande minaccia" (nn. 276 -277 ), ambientata nello Utah tra i mormoni, ha come retroscena il massacro di Mountain Meadows del 1857 e si svolge non molto dopo la fucilazione dell'unico mormone condannato per tale crimine, John D. Lee, giustiziato nel marzo 1877.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ymalpas... dopo la Guerra di Secessione, dovresti aggiungere il flashback comparso nel tex n. 571, quando tex cattura Frank Harris.. credo sia un momento da citare nella biografia... ;) .. solo che non saprei dire la data di quando ciò avvenga.. potrebbe essere un anno dopo la fine della Guerra..

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

( Il mio nome è Nessuno@ Giovedì 7 agosto 2008, 16:18 )

QUOTE (jim Davis @ Venerdì, 18-Lug-2008, 23:50) ... A dire il vero ho sempre pensato/immaginato che il "nostro" Kit Carson fosse solo "un omonimo" del vero Kit Carson...  Anche io, e mi sembra di averlo pure letto/sentito da qualche parte...

Infatti il senso della frase di Paglieri che ho citato è proprio questo, e per farlo capire meglio Paglieri usa un esempio tratto da un altro fumetto bonelliano: Groucho, la "spalla" di Dylan Dog, che ricorda Groucho Marx pur non essendo Groucho Marx; anche se non si ammette questa teoria, comunque, Kit Carson era già stato usato in fumetti Usa ed italiani prima della nascita di "Tex", e probabilmente Bonelli riteneva che farlo comparire come spalla del suo nuovo eroe avrebbe giovato al successo della serie, anche a costo di qualche "licenza poetico - cronologica"

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

A giudicare da una vignetta di Galep nel n. 191 ("La collina degli stivali ) ( pag. 27 ), la morte dei due fratelli di Paco Ordonez ( El Muerto ) a opera di Tex sarebbe avvenuta il 12 aprile 1875 ( il giorno e il mese si leggono benissimo, ma anche l'anno è visibile abbastanza chiaramente ). Il duello tra Tex ed El Muerto sarebbe posteriore di qualche anno, ma non di molto.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ho trovato un'altra indicazione cronologica all'inizio della storia "Inchiesta pericolosa" ( nn. 262 - 265 ), che viene ambientata nell'autunno 1860 dalla didascalia iniziale. Tale indicazione concorderebbe più con la cronologia "bonelliana" che con quella "pseudo - ufficiale", tanto più in quanto Tex è affiancato soltanto da Carson. Vi è tuttavia un pesante anacronismo: Tex usa il Winchester, com'? noto prodotto soltanto a partire dal 1866. La data della didascalia potrebbe comunque essere considerata un refuso, così da rendere possibile datare la storia al 1870 o ( meglio ancora ) al 1880.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Nell'introduzione al vol. 87 della "Collezione storica a colori" di Repubblica, Sergio Bonelli ricorda di essersi ispirato ( sia pure con molta libertà ) alla rivolta dei franco - canadesi guidati da Louis Riel nel 1885 per la stesura de "I ribelli del Canada" ( mi pare se ne sia accennato anche nel topic sulla storia ). Di conseguenza "I ribelli del Canda" sarebbe databile a quell'anno, ma stranamente ( dato che la vicenda si inserirebbe benissimo nella cronologia "pseudo - ufficiale" ) Sergio Bonelli afferma che tale data sarebbe "un po' lontana dal periodo in cui Tex dovrebbe agire", giustificandola come "licenza cronologica".

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

La banda Border del Missouri, affrontata da Tex e Carson nella storia "I rapinatori del Missouri" ( nn. 326 - 328 ) presenta notevoli somiglianze ( due fratelli alla guida, richiamo alla causa confederata per ottenere complicità e protezioni, scontro con la Pinkerton ecc. ) con la gang di Jesse James, che operò nello stesso territorio. Ammettendo che il cognome "Border" sia semplicemente uno pseudonimo fumettistico di "James", la storia dovrebbe essere databile al 1882 ( anno della morte di Jesse James ).

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Vorrei fare una domanda: ma in quale albo Tex viene per la prima volta definito "agente indiano per i Navajo"? Io presuppongo che la famosa riserva di cui si parla sempre sia quella in cui i Navajo riuscirono a stabilirsi definitivamente dopo il disastroso "esperimento" di Bosque Redondo (la riserva-prigione in cui furono forzatamente condotti nella famigerata "Lunga Marcia" dal Kit Carson storico nel 1864 :capoInguerra: ). Inoltre, stando alla cronologia all'inizio della discussione, Tex e Lilyth si sposano tra il 1865 e il 1866 - quindi si dovevano trovare a Bosque Redondo? Perciò Tex allora non può esser stato ancora nominato agente indiano....

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.