Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum
Pedro Galindez

[09] Avventura Sul Rio Grande

Voto alla storia  

7 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

Immagine postata


Soggetto e sceneggiatura: G. L. Bonelli
Disegni: Mario Uggeri
Periodicità irregolare: Maggio 1960
Inizia nel numero 9 a pag. 99 e finisce nello stesso numero a pag. 162.

Tex e Tiger puntano su El Paso e liberano la città dal giogo di Don Cesare Ibanez e dei suoi scagnozzi.



? Sergio Bonelli Editore

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

ho votato 7, eppure, ogni volta che rileggo questa storia, c'è una cosa che non riesco a capire... tex incontra un minatore barbuto... i 2 si dicono vecchi amici, e a completamento di ciò viene citata in una nota a margine la storia LA MANO ROSSA... poi vado a riprendere il numero 1, e non trovo nessuna traccia del vecchio minatore barbuto con la pipa... POSSIBILE??che sia il primo caso su tex di amico conosciuto in passato, ma di fatto mai apparso sulla serie??

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Mi sembra di ricordare, di questa citazione che rimanda al numero 1, riguarda il ritorno di Tex ad El Paso. Dovrebbe essere circa, (correggimi se sbaglio Pippo, non ho il Tex sotto mano), un ricordo degli amici di Tex che si trovavano ad El Paso nel numero 1, che effettivamente non si sono mai visti, ma qui vengono nominati.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

allora allora... prendiamo il numero 9 di tex e andiamo a pagina 112, ultima striscia, vignetta centrale... tex e tiger sono seduti a un tavolo con un certo TOM BRADY(apprendiamo che si chiama così nella pagina precedente, seconda vignetta)così dice TOM a tex, a pagina 112:TEX! EL PASO E I SUOI DINTORNI STANNO DIVENTANDO UN INFERNO!RICORDI I TEMPI DI EL DIABLO?poi, se prendo le pagine di el diabo nel numero 1, non c'è traccia di questo TOM BRADY... e quando si sarebbero conosciuti??per un periodo ho pensato che questo tom brady fosse lo stesso tom che affianca tex nella storia di mefisto, sul numero 3... ma non può essere lui, per 2 motivi:la storia di mefsto non è quella di el diablo, e poi quel tom viene ucciso dallo stesso STEVE DICKART, sulla diligenza(durante la messa in atto del complotto di mefisto con la sorella per incastrare tex)quindi, ripeto:credo sia il primo personaggio re-incontrarto da tex senza essere mai apparso prima

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Forse la citazione riguarda proprio quel "I Tempi di EL Diablo", quindi rimanda al numero 1 per ricordarci di El Diablo e non di Tom Brady, che poteva essere ad EL Paso, anche se non si era mai visto nel numero 1.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

El Paso non porta fortuna a Tex: ogni volta che passa da quelle parti c'è un torto da raddrizzare e qualche sceriffo corrotto da sistemare.
La città stavolta è nelle mani di una cricca di loschi individui che vede nelle loro file lo sceriffo Amos Balder, il viscido Giudice Cronin e Don Cesare Ibanez, un ricco possidente di origine messicana. Tex non tarda a capire che ci sono loro a tirare le fila della banda dei cavalieri Neri e decide di ripulire El Paso dal marciume che la infesta 8° giudicare dai risultati che ottiene tutte le volte, sembrerebbe una fatica di Sisifo :lol2:). Accusato ancora una volta di omicidio (nientemeno uno sceriffo stavolta). Tex si trover? ad affrontare da solo quasi un intero paese, ma anche stavolta se la caver? grazie al provvidenziale intervento di Kit Carson e Tiger Jack arrivati all'ultimo minuto coi soldati.

Storia semplice, con una trama esile, ma tutto sommato godibile, in cui prevale l'azione frenetica.

Poco da dire.

1) Non si può non sottolineare ancora una volta come in sole 64 pagine (pari a sei volumetti a striscia) G. L. Bonelli in sole 66 pagine riuscisse a mettere un sacco di cose. Certo, in poco meno di tre strisce di conclude tutto, compresa la scoperta dell'identit? del misterioso Cavaliere Nero (su cui peraltro, non è che ci fossero molti dubbi :bandito:), ma così andavano le cose allora.

2) Effetto congiunto della brevit? della storia e dello stile di GLB molto istintivo, ma sta di fatto che i temibili Cavalieri Neri di cui si parla sin dall'inizio della storia, in realtà appaiono solo nella terzultima e penultima striscia dell'ultimo albo.

3) Da antologia la fuga di Tex per tutta El paso, con tanto di entrata ad effetto in un saloon con il cavallo, fuga per i tetti e lotta casa per casa coi suoi inseguitori. clap

4) Con questa storia si chiude un ciclo narrativo per Tex e la cosa è chiara sia all'autore che all'editore, perchè viene debitamente segnalata negli ?strilli? per l'episodio seguente.

5) Questa è la prima storia di Tex interamente disegnata da un disegnatore che non sia Aurelio Galleppini. Nelle storie precedenti, infatti, Galep era comunque presente od in veste di matitista od in quella di inchiostratore delle matite altrui. Qui, invece, per la prima volta, matite e chine sono del solo Mario Uggeri e di Galep nemmeno l'ombra. (anche se è possibile, se non probabile, che abbia effettuato, qualche ritocco ai visi di Tex).

6) Su Uggeri mi piacerebbe dire qualcosa. Disegnatore ingiustamente sottovaluto ed illustratore di notevole valore (giusto per farvi un'idea, guardate qui: http://www.sergiobonellieditore.it/news/co... r04/uggeri. htm). Quello per cui lo ricordo davvero è ?Yuma Kid' sulla ristampa che ne fu fatta sulla Collana Rodeo. Anche lui era vittima della catena di montaggio che lo costringeva a lavorare troppo in fretta. Incidentalmente, anche lui, come Galep era di evidente scuola raymondiana.

7) Uggeri realizzer? anche un'altra storia di Tex, ?Il mistero delle Montagne Lucenti?, che nelle intenzioni originali doveva uscire subito dopo questa, ma poi fu accantonata per essere, invece, proposta un paio d'anni più tardi, in un momento in cui Galep era in difficolt? con le scadenze. Tra l'altro, il problema delle scadenze deve essere il motivo per cui affidarono ad Uggeri la realizzazione di 9 albetti a striscia.
E con questo, chiudo,

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.