Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum
bressimar

Tex Del Celibato

Messaggi consigliati/raccomandati

apro questa discussione su imbeccata di tex fanatico per sapere cosa ne pensate, più che del già trattato tema del rapporto tra tex e le donne, di quello che poteva pensare tex riguardo al mondo in generale degli indiani prima di trovarcisi a vivere dopo aver sposato sua moglie... come dice egli stesso, Lilith "non lo sposa certo per amore", ma salvandogli la vita con questo gesto, gli cambier? per sempre la vita... secondo voi è stato questa sorta di legame forzato a far capire a tex l'uguaglianza tra bianchi e rossi?senza quel matrimonio tex sarebbe ugualmente combattivo nel difendere i diritti degli indiani?...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Il matrimonio ha influito poco o niente. Rileggiti le prime pagine de la Mano Rossa dove compare una certa Tesah e scoprirai che il discorso Tex e gli indiani ( e tutte le genti col colore della pelle diverso dal bianco ), esisteva già da tempo. Nella saga l'incontro con Lilith non è stato senza conseguenze, ma non ha per forza rafforzato il senso di fratellanza col popolo rosso. Tex semplicemente ha cambiato domicilio: da fuorilegge girovago si è trovato la responsabilità della gestione della riserva e i doveri di capo supremo della nazione navajo ( nonchè quelli di padre di una piccola peste ). La riserva costituisce un microcosmo dove l'eroe affaticato da mille avventure può andare a rifugiarsi e sentirsi protetto come in una culla. Ma le vere grandi avventure avvengono tutte a miglia di distanza. Quindi riassumendo, l'esperienza del matrimonio non deve considersi formativa di una certa mentalit?. Tex è un giusto a prescindere da coloro che gli stanno attorno o dagli ambienti in cui è "costretto" a vivere.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Io la penso come Bressimar, perche' se Tex non avesse incontrato Lilith e quindi non vivendo insieme al popolo rosso, il suo pensiero riguardo a loro sarebbe stato diverso.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Mi compiaccio per la discussione. Diciamo... dal mio punto di vista dico che non è facile, leggendo quanto ci hanno proposto sin'ora gli autori di Tex, dare una risposta. Mi spiego. Sappiamo che Tex si è sempre battuto per i più deboli (logicamente che lo meritassero :D), cosa che lo f? reagire quando vede Tesah... indiana è vero, ma pur sempre bella e, come detto in una certa discussione (;)), gli autori ci danno anche l'impressione che potesse esser capitato qualcosa tra i due... (quindi non è poi così disinteressato magari tale aiuto). D'altro canto, è pur sempre vero che se proprio non gliene fregava niente di pellirosse, non avrebbe fatto niente.... o ha fatto qualcosa solo per fare quanto da alcuni di noi immaginato? (se i cowboy diventavano -certi!- omosessuali per mancanza di donne...)

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

voglio dire anche io la mia^^ quando tex viene catturato^^ e poi salvato da lilith se vi ricordate lui aveva già stretto fratellanza con un altra tribù di pellirossa^^ tex sarebbe stato così e basta sempre e comunque... solo ha trovato di nuovo una casa dove poter stare tranquillo^^

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Dice bene Tex Fanatico, Tex si è sempre battuto per i più deboli, schierandosi molte volte con gli indiani ( navajos, sioux ) quando erano attaccati da ufficiali ottusi dell'esercito, ma anche dalla parte dell'uomo bianco se invece erano i comanches i prevaricatori ( vedi la boselliana L'ultima invasione ). Quindi occorre fare una netta distinzione tra fratellanza con "i musi rossi" e senso di giustizia, le cose a volte si confondono l'una nell'altra, ma in realtà sono ben distinte. Quanto al discorso Tex e Lilith - non la sposa certo per amore -, è un'altra esagerazione che nasce da una singola frase pronunciata da Lilith che Bonelli voleva rendere più pudica ( ricordiamoci che impatto poteva avere una scena di questo tipo su certi moralizzatori bacchettoni degli anni cinquanta! ). In realtà Tex non ha mai detto una parola che potesse farci capire che il discorso fosse da intendersi: "il matrimonio o la morte". L'unica cosa che non si presta a nessun equivoco ?, al contrario, la nascita di Piccolo Falco nove mesi dopo. poi se questo non bastasse a provare il suo amore, ci sarebbe da rievocare un certo "giuramento". Se Tex ha scelto Lilith e il matrimonio in un momento di difficolt?, chi ci dice che non lo avrebbe fatto lo stesso è Nell'albo precedente è vero che a Lupe aveva detto no, ma bisogna anche dire che quest'ultima era molto ingenua e sarebbe stato immorale approffitare della sua momentanea debolezza.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Nel # 8 Tex a Carson confida d'essere contento di aver preso Lilith come moglie (seconda vignetta della striscia 21 di DUELLO SUL TRENO, nel Tex Gigante l'ultima striscia di pag. 73)

"E ti dir? di più, Kit! Lilith non è soltanto una bella ragazza, ma anche buona e coraggiosa, e sono contento di averla sposata."

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Concordo: Tex si è sempre messo dalla parte degli oppressi di qualunque etnia e condizione sociale. Sposando Lilith e diventando capo dei Navajos dopo la morte di Freccia rossa, si è vista crescere la responsabilità nei confronti del suo popolo. Diventando un capo, ha potuto rafforzare i legami con altre nazioni e capi indiani.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.