Vai al contenuto
il 17° Numero del TWF è online! Leggi di più... ×
TWF - Tex Willer Forum
bressimar

[417/418] Cercatori Di Piste

Voto alla storia  

33 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

L' ho riletta proprio poche ore fa... una bella storia, anche se con qualche caratteristica un po' troppo marcata e a mio personalissimo avviso un po' poco texiana.. Dico subito che apprezzo molto i disegni di Marcello!!Nella storia Boselli è bravo a caratterizzare i molti personaggi cui d' vita, però si lascia prendere un po' la mano dalla voglia di strafare... dettagli come Hoss guercio e il fazzoletto calato sul viso e gli occhi azzurri in chiaro contrasto col volto di Finn secondo me ridondano un po' troppo.. Il finale secondo me è un po' sbrigativo... Per il resto invece una bella storia western, un grande Tiger Jack e appunto tanti bei personaggi... Un ultima nota: "il disertore" è anche il titolo di un albo di Tex, non è proprio esatto dire che questo tema non fosse stato mai trattato precedentemente...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

L'ho riletta stasera a distanza di due anni, e non posso che confermare le mie impressioni di allora... che gran pezzo di bravura. Il dialogo iniziale con Finn, molto duro, molto texiano, è un vero gioiello, così come il dialogo finale, con Finn morente che riserva le sue ultime parole per il ranger.

Davvero la coppia Boselli-Marcello è stata una coppia d'oro, con il secondo grandissimo interprete delle visioni del primo. Tutti i suoi personaggi sono perfetti, azzeccatissimi: il gelo degli occhi di Finn, la solidit? e la lealt? del Sergente Torrence, un malinteso senso del dovere del Maggiore Craig. Tutte caratteristiche trasparenti dalla sublime interpretazione grafica del disegnatore.

So che l'idea non è realizzabile, perchè per Boselli sarebbe autocelebrativa, ma le marcelliane meriterebbero tutte di apparire su una collana a sè, o sugli Oscar Mondadori: Il Passato di Carson, Gli Invincibili, La Grande Invasione, Cercatori di piste, I Sette Assassini sono grandi capolavori di Tex, meriterebbero una ristampa tipo quella realizzata in questi giorni su Mefisto o su El Morisco. Io farei una collana intitolata: Le Marcelliane...

Credo che Marcello sia stato molto fortunato a trovare sulla sua strada Boselli, perchè un disegnatore che tutto sommato fino a quel momento non aveva lasciato il segno è diventato poi il realizzatore di capolavori indimenticabili, ritagliandosi un posto d'onore nel cuore di ogni texiano, al pari di disegnatori storici quali Galep, Ticci, Letteri o Fusco. Naturalmente la fortuna se l'? poi saputa meritare, perchè i suoi disegni sono stati veramente eccellenti: Ray Clemmons, Torrence e più di tutti Shane O'Donnell, sono figli sè di Boselli ma anche un po' suoi, suo è il merito di averli saputi tratteggiare in quel modo. L'unica loro storia che non mi è piaciuta (non tanto per i disegni quanto per la sceneggiatura, che ricordo mi appassion° poco), è stata quella della storia di Narvaez (il cui titolo ora non ricordo). Le altre sono capolavori, e ogni volta che le rileggo (come stasera con Cercatori di Piste) non posso fare a meno di dedicare un pensiero di gratitudine, oltre che al nostro Borden, anche a quello splendido artista che è stato Carlo Raffaele Marcello...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

ciao Leo. Penso che la storia con Narvaez, così come " I sette assassini", risentano del fatto di essere il seguito di storie bellissime, con le quali il lettore è portato a confrontarle. E' ovvio che se vai a paragonare la storia di Jack Thunder con il passato di Carson, la prima ne esce con le ossa rotte. Per il resto, completamente d'accordo con te sull'accoppiata Boselli/ Marcello: una ristampa di quelle storie sarebbe un'ottima promozione del personaggio Tex tra i giovani lettori che magari erano ancora in fasce a quei tempi ( vabb? che parlo io che quando è uscito il Passato di Carson avevo 11 anni). Eppure resto convinto, con tutto il bene che posso volere a Ortiz, che se " sulla pista di Fort Apache" fosse stata disegnata dallo stesso Marcello o da un disegnatore classico alla Ticci, avrebbe guadagnato tanti punti nella classifica dei capolavori...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Questa è una storia meravigliosa... ingiustamente poco menzionata dai boselliani, ma credo sia davvero bella. La figura di Finn inoltre è azzeccatissimi e mi piace vedere Tex e Tiger insieme, anzi, auspico in futuro ad altri episodi del genere in cui i due pard collaborino insieme. Marcello sempre sul pezzo.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
On 10/3/2014 at 20:20, shane o' donnell dice:

Storia bellissima. Splendido il personaggio di Mickey Finn ed il dialogo finale con Tex in punto di morte. Grandissimo anche il personaggio di Torrence ( mi piace molto l'idea dell'ufficiale che preferisce disertare piuttosto che ubbidire a degli ordini palesemente ingiusti). Buoni anche Hoss O' Brien e Craig. Insomma, non sarà il massimo capolavoro boselliano, ma questa storia è davvero bella. Marcello disegna questa storia ai livelli de" Il passato di Carson"Soggetto: 9Sceneggiatura: 9Disegni: 9,5Voto complessivo alla storia: 9

Uno degli episodi di Boselli che mi.è piaciuto di più.gli elementi per un capolavoro ci sono tutti,ottimo il personaggio di Finn,un rinnegato sia per i.bianchi sia per gli indiani.il sergente Torrence è un grande,coraggioso capo.un soldato valoroso,amatissimo dai suoi uomini e dotato di senso dell onore e del dovere.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.