Jump to content
TWF MAGAZINE N°19 è online! Read more... ×
Segnalazioni bloccate per gli ospiti Read more... ×
TWF - Tex Willer Forum
Sign in to follow this  
Pedro Galindez

[587/588] L' Artiglio Della Tigre

Voto alla storia  

71 members have voted

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Please sign in or register to vote in this poll.

Recommended Posts

cavolo!!!!!!!!!!Da me queste fortune mai!!!!qui in calabria l'albo esce sempre con una puntualita allucinante... grrr grrr grrr :bisonte:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come faccio a dirlo, se nessuno/a di voialtri/e l'ha letta?

E chi ha detto ora? Quando l'avremo letta pure noi. Tra l'altro, è un piacere, sentirti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Più che altro, un piacere leggermi :P .

Share this post


Link to post
Share on other sites

certo che il quattro dato da Mister P non è certamente rassicurante come inizio.... il quattro , in termini scolastici, è insufficienza piena e rimando a settembre... spero che si sbagli di molto... :mellow:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh Mister P, ha anche detto che secondo lui è passabile come il Maxi dell'anno scorso (ovvero Lo Squadrone Infernale). Fosse così allora sarebbe una storia degna di nota, perchè a me quel Maxi piacque molto. ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ripeto quanto riportato da Bosellli: è una buona storia! Qualche difetto ci sarà ( e c'è sempre, in qualunque storia ) bisogna vedere quanto inficier? la valutazione finale di questa avventura. Non avendo letto nessuno dei spoiler di Mister P, inutile girarci intorno! Parto con due due considerazioni, disegni ottimi, ambientazione tra le migliori, personaggio di alto livello, un minimo di idee alla base della sceneggiatura, qualche risata, e dovremo essere ok.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh Mister P, ha anche detto che secondo lui è passabile come il Maxi dell'anno scorso (ovvero Lo Squadrone Infernale). Fosse così allora sarebbe una storia degna di nota, perchè a me quel Maxi piacque molto. ;)

Ho usato il termine "passabile" nel senso di "meno peggio" :rolleyes: .

Share this post


Link to post
Share on other sites

Su TWO due altri fortunati lettori... e due altri giudizi contradditori: per il primo è il solito obbrobrio, per il secondo la storia si lascia leggere, e aspetta serenamente il secondo albo, per il giudizio definitivo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Com' è disposto Two nei confronti di Nizzi?Se è come Ubc c'è da pensare al capolavoro!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Com' è disposto Two nei confronti di Nizzi?Se è come Ubc c'è da pensare al capolavoro!

E' ironica, la tua frase?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perchè ironica? No, son serissimo, Mister P !Visto che su Ubc anche 'Fuga da Anderville' è una storia così così, e appena si pronuncia il nome Nizzi piovono insulti, non mi fiderei molto dei giudizi negativi , se l'atteggiamento di Two nei confronti dello scrittore di Fiumalbo fosse analogo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Caro Giacomo, l'atteggiamento di TWO nei confronti di Nizzi è forse anche peggiore di quello di ubc... per quanto mi riguarda è incomprensibile e mi fa letteralmente girare i cosiddetti grrr

Share this post


Link to post
Share on other sites

La storia non è certo ai livelli di un capolavoro come FUGA DA ANDERVILLE. Se su UBC dicono che è una storia così così (passami il link, please) vuol dire che sono degli autenti ca**oni (eppure ci lavorano persone come Giorgio e Michela, che non mi sembrano intelletualmente disonesti, per quanto "antinizziani"). Comq, io non sono un antinizziano prevenuto: quando ho detto che l'episodio era deludente e ho motivato (anche negli spoilers) il perchè, lo stavo facendo con cognizione di causa, non secondo gusti personali.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco il punto:i "recensori" di ubc sono li stessi antinizziani di two... <_< Tutto ciò trasuda di onest? intellettuale :asd: :asd:

Share this post


Link to post
Share on other sites

io non sono un antinizziano prevenuto: quando ho detto che l'episodio era deludente e ho motivato (anche negli spoilers) il perchè, lo stavo facendo con cognizione di causa, non secondo gusti personali.

Scusa Mister P., spero di non venir fraintesa n° da te n° da altri, ma IMHO commenti come il tuo (e come potrebbe essere il mio o di chiunque altro) sono proprio derivati da gusti personali. E non lo dico certo con riprovazione. Cos'altro se non il nostro personalissimo gusto può farci piacere di più, putacaso, una storia di Nizzi che una di Boselli? O una disegnata da Letteri che da Civitelli? O comunque questa storia piuttosto di quell'altra? A meno che non si voglia fare una disanima su, se così posso chiamarle, regole di fumettistica... ma a me, personalmente, ricorderebbe l'emerito prof. Pritchard di "L'attimo fuggente", la cui prefazione il prof. Keating fa strappare dai libri perchè pretende di giudicare in un grafico la bellezza della poesia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Piccola notizia:A Sestola alla domanda di un lettore che gli ha chiesto se poteva parlare a proposito del nuovo ritorno della TIgre Nera, Nizzi ha risposto:

Sarà una storia di "ordinaria amministrazione"Mentre sul finale purtroppo non ci sarebbero più dubbi!! :(
Ciò non influenzer? comunque la mia lettura :);)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vorrei sbagliarmi ma secondo la mia personale opinione da quando si è deciso di far ritornare mefisto automaticamente si doveva far sparire di scena la tigre nera.... mi spiego meglio.. se pensiamo che dopo la morte di mefisto e la scomparsa di Yama le rendini di grande cattivo della saga erano passate nelle mani di questo personaggio, possiamo capire che la rinascita dopo molti anni del più acerrimo nemico di tex abbia oscurato non poco questo personaggio e per l'appunto il suo ritorno... Quindi non mi meraviglierei affatto, pensandoci bene, se questo ritorno fosse al d' sotto della sufficienza... ma come le grandi storie, come questa dovrebbe essere, viene sviluppata in soli due albi???e poi con tutto rispetto per venturi(che ha me piace)perchè far disegnare una storia così importante della saga di tex a lui e non a villa o civitelli???e poi perchè aspettare 12 anni (troppi) per far ritornare questo personaggio?????il perchè , ripeto per come la vedo io, e come se gli autori abbiano preferito dedicare più attenzioni alla rinascita di mefisto e non al ritorno della tigre nera.... io la vedo cosìSpero di sbagliarmi con tutto il cuore dando questi giudizi...vedremo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi pare di aver capito che oramai tutte, o quasi tutte le storie staranno in due albi. Su questa metodica ho già detto tutto il male che penso, perchè la fantasia dell'autore non può essere imbrigliata o dilatata da misure prestabilite. Premetto che non ho letto l'albo, ma nelle ultime storie continuo a vedere un limite costante, quello di dover affrettare racconti che sarebbero veramente interessanti se avessero il giusto tempo e spazio, o all'opposto di dover allungare brodi che, se più "ristretti", risulterebbero molto più saporiti. Come rimpiango i tempi in cui tra una grande avventura e l'altra potevamo godere di piccole gemme come "L'enigma della lancia" o "La corona dei sette smeraldi". Ma questo è il Tex di oggi. Forse ci tocca accontentarci

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per rispondere a Wappo: CVilla non torna alla serie regolare finch? ci saranno in edicola gli albi della "collezione storica a colori" che gli porta via molto tempo con le copertine. Tant'? vero che la sua ultima storia "in sospeso", forse, finir? in un texone nei prossimi anni.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per rispondere a Wappo: CVilla non torna alla serie regolare finch? ci saranno in edicola gli albi della "collezione storica a colori" che gli porta via molto tempo con le copertine. Tant'? vero che la sua ultima storia "in sospeso", forse, finir? in un texone nei prossimi anni.

ehm... lo sapevo!! :generaleS: ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Odiosa l'idea di preconfezionare le storie in un numero preciso di albi: fossero almeno tre, ecco che la storia avrebbe respiro. Questa soluzione mi sta facendo davvero disinnamorare di Tex: mi pare di essere al supermercato, dove al posto della pasta compro un Tex già salato e inscatolato. Ma quant'? bello leggersi le storie che iniziavano a pagina 30 di un albo, e finivano a pagina 74 dell'albo dopo, o qualsiasi altra cosa? Quant'era più libera la fantasia degli autori?Ho tanta, ma tanta, nostalgia dei bei tempi....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quoto, riquoto e straquoto, Giacomo. Sto continuando la mia raccolta dei vecchi numeri, ma più mi allontano dal 300/400 meno sono entusiasta. Il punto, se posso ribadire, non è nemmeno: almeno tre albi, o almeno cinque o... No, il punto ?: tanto spazio quanto ne occorre all'autore. Naturalmente se l'editore non concorda con il soggetto non lo farà scrivere, ma questa sarebbe una sua responsabilità. Ma che duri cinque albi e un quarto, oppure venti pagine, l'importante è che sia godible e leggibile. Voglio dire: ve lo immaginate "L'uomo con la frusta" o "Il passato di Carson" chiuso in due albi?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eh già, altri tempi. Purtroppo però oggi i disegnatori sono molto più lenti del passato e le storie vanno adeguate con i tempi di uscita. Però qui siamo OT!!! :trapper:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusate il parziale off topic, ma devo ringraziare davvero la nostra Cheyenne per l'empatia che mi ha dimostrato!Concordo su tutto! Man mano che si va verso il numero 400 il mio amore per Tex diminuisce... Su Tex bisogna essere conservatori: le storie senza una durata precisa, la copertina in cartoncino e non in plastica, colorata ad acquerello e non al computer, la scritta 'Testo di G. L. Bonelli, le didascalie ( che Boselli ha annullato, distruggendo Tex), etc. etc. Questo è Tex: non la scatola di tonno in cui le sciagurate scelte editoriali lo stanno trasformando. Ma pensate se la prima Tigre Nera non avesse avuto inizio a pagina 75 de 'Il regno del silenzio' : sarebbe la stessa storia di cui siamo innamorati? No!Mi scuso dell'off topic, ma era troppo importante!Tornando sulla discussione, la scelta di Venturi non mi sembra male... Considerando che Villa non è (al momento, si spera! ) disponibile per la serie regolare, e che Civitelli ( che, come sapete, non amo ) non mi sembra adattissimo per un' ambientazione come San Francisco ( il tono chiaro dei suoi disegni mi pare poco conciliabile col tono cupo che dovrebbe pervadere la storia) , ecco che la scelta del disegnatore bolognese mi parrebbe buona. Peccato davvero per Villa, anche perchè la sua San Francisco ( 'La congiura') era veramente ai livelli del maestro Letteri !

Share this post


Link to post
Share on other sites

Caro capitano, il disegnatore principe è quello più presente sulla testata:vedi Galep o Zaniboni per anni su Diabolik, o Neil Adams negli anni '70 su Batman...
Quindi il disegnatore principe di Tex oggi certamente non è Villa!!

paco credo che tu stia prendendo una grossa cantonata...

il disegnatore principe non è quello che appare di più sulle testate, quindi non è ne civitelli ne ticci, ma lo ribadisco che oggi è Villa...

basti pensare che a preso le rendini di galep come copertinista...
e poi peraltro lo ha annunciato più volte nelle interviste e nelle rubriche il buon Bonelli. ;)

Ragazzi da qualche parte è uscito l'albo??????

perchè cantonata?

l'iconografia texiana, nel marketing e menate del genere, è riconducibile a Villa per volere dell'editore ma uno che disegna 5 storie in 20 anni non può essere considerato da me il disegnatore principe (... che poi, chiedo, che significa disegnatore principe?), senza contare che il Maestro Villa- e qui anche il Maestro Villa concorder?- deve ancora "inchinarsi", per tecnica, per produzione e per mille altri motivi davanti a chi il Tex lo fa da 45 anni: Giovanni Ticci.

nella propria serie bisogna PRODURRE O ESSERE MESSI IN GRADO DI PRODURRE, come nel caso di Villa che è li messo a fare quelle c... o di copertine metallizzate tipo carrozzeria a Repubblica invece che il fumetto :capoInguerra: , vedi Ferri Gallieno e Galep per essere poi incoronati disegnatori principe

dio mio, come dimentichiamo in fretta i Ticci, i Fusco, i Letteri, I Nicol' per improbabili disegnatori di Tex come Font :capoInguerra: , Mastantuono, Ortiz, Repetto :capoInguerra: :capoInguerra: , Sejas :capoInguerra: ed evidentemente non mi riferisco a questo forum ma a quell'altro dove in suddetto tema delirano

... sto andando a prendere l'Artiglio in edicola, ci sentiamo più tardi. Comunque vada, grande Venturi

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.