Jump to content
TWF MAGAZINE N°19 è online! Read more... ×
Segnalazioni bloccate per gli ospiti Read more... ×
TWF - Tex Willer Forum
Sign in to follow this  
Pedro Galindez

[587/588] L' Artiglio Della Tigre

Voto alla storia  

65 members have voted

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Please sign in or register to vote in this poll.

Recommended Posts

Un momento, però. Io - che anche ho mosso critiche, per lo più legate alla sceneggiatura - non ho tracciato un bilancio della storia nel suo complesso, n° della statura della Tigre Nera, n° della poca incisivit? del "sequel". Affermare che l'appeal della Tigre Nera si sia esaurito con le sue prime apparizioni, e fare paragoni con l'ultima di Yama, mi pare prematuro, visto che la storia è tutt'altro che conclusa o avviata verso la fine. Peraltro, la copertina del prossimo numero "suggerisce" addirittura che vi sia una conclusione con duello all'arma bianca tra i due protagonisti; tutt'altra storia - dunque - rispetto all'uscita di scena di Yama.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Noto con dispiacere che la discussione si sta polarizzando tra qui e TWO, dove i forum stessi sembrano allineati pro o contro Nizzi.

Si', credo che Wasted abbia ragione. Sarebbe meglio. parlare solo della storia in questione, tralasciando e ignorando i commenti fuori da questo forum. Pero' mi piace puntualizzare che questo non e' un forum pro Nizzi o faziosoAlcuni utenti si sono sentiti in obbligo di dire la loro contro un atteggiamento che dura da troppo tempo e che non fa bene sicuramente alla causa del nostro Tex. Detto questo, chiuso il discorso e andiamo avanti...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Wasted Years

Un momento, però. Io - che anche ho mosso critiche, per lo più legate alla sceneggiatura - non ho tracciato un bilancio della storia nel suo complesso, n° della statura della Tigre Nera, n° della poca incisivit? del "sequel". Affermare che l'appeal della Tigre Nera si sia esaurito con le sue prime apparizioni, e fare paragoni con l'ultima di Yama, mi pare prematuro, visto che la storia è tutt'altro che conclusa o avviata verso la fine. Peraltro, la copertina del prossimo numero "suggerisce" addirittura che vi sia una conclusione con duello all'arma bianca tra i due protagonisti; tutt'altra storia - dunque - rispetto all'uscita di scena di Yama.....

E con questo? Mica per forza il paragone deve reggere su tutti i fronti e deve provenire da te. Infatti non rispondevo a te ma parlavo in generale. Come l'ultima di Yama, che era IMHO ottima è stata criticatissima, anche questa storia correva lo stesso rischio A PRIORI. Tu ti sei mosso su un filone consolidato di critica, che si basa sulle incongruenze e sulla cattiva sceneggiatura di Nizzi e in subordine sulla presunta piattezza delle trame cioè del soggetto, metro che, se viene applicato come ho fatto diverse volte sulle storie di Boselli, da molti viene considerato un atto di lesa majestatis. obbiettivit? vuole che si misuri con lo stesso metro. Appena tenti questa operazione, e diverse storie di Boselli si prestano anche bene, subito si cambia registro, parlando di emozione, di epicit?, di capacità di coinvolgere eccetera. Le incongruenze non contano più nulla. Sono stato oggetto di critiche ferocissime su diverse piattaforme, ed ormai sono esperto. Mi fanno l'effetto di quelli che vogliono dimostrare che esiste DIO con argomenti razionali, se glieli smonti passano alle visioni mistiche ;).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cambiando discorso... Mi rendo conto che, in effetti, se ci troviamo una storia di due albi e non di tre, questo con ogni probabilità è dovuto alla lentezza estrema di Venturi, che sta lavorando attualmente su una sceneggiatura di Boselli, "sforbiciata" ampiamente anche quella! Una storia cittadina come questa, data in mano a un Civitelli, sarebbe stata di tre albi e l'avremo letta prima!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Noto con dispiacere che la discussione si sta polarizzando tra qui e TWO, dove i forum stessi sembrano allineati pro o contro Nizzi.

Si', credo che Wasted abbia ragione. Sarebbe meglio. parlare solo della storia in questione, tralasciando e ignorando i commenti fuori da questo forum. Pero' mi piace puntualizzare che questo non e' un forum pro Nizzi o faziosoAlcuni utenti si sono sentiti in obbligo di dire la loro contro un atteggiamento che dura da troppo tempo e che non fa bene sicuramente alla causa del nostro Tex. Detto questo, chiuso il discorso e andiamo avanti...
speriamo valga per sempre. ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

E con questo? Mica per forza il paragone deve reggere su tutti i fronti e deve provenire da te. Infatti non rispondevo a te ma parlavo in generale. Come l'ultima di Yama, che era IMHO ottima è stata criticatissima, anche questa storia correva lo stesso rischio A PRIORI.

Calma, calma :Dlo so che parlavi in generale; intendevo solo dire che anche coloro che, come me, hanno espresso rilievi critici, non hanno bocciato o stroncato in toto la storia, anche per il banale motivo che la stessa è ancora.... a metà per tracciarne un'analisi definitiva. Ciò non toglie che si possano già coglierne alcuni pregi o difetti, ovviamente. Insomma, mai come stavolta credo che i commenti (almeno il 90% di essi) siano stati alquanto equilibrati facendo un paragone tra i due forum, e che siano stati piuttosto motivati (sempre soggettivamente, come è ovvio che sia), non certo dettati da odio preconcetto verso Nizzi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Torniamo dunque alla storia in sè e per sè. O meglio, all'albo, perchè a stretto rigore la storia la si potr? giudicare nella sua interezza solo dopo aver letto il numero di ottobre.
E' ovvio che non è un capolavoro, tanto nei testi quanto nei disegni. Ad esempio, io rimango molto perplessa da un Tom Devlin imbrillantinato che mi d' l'idea del signorotto messicano, soprattutto alla prima comparsa.
Ho invece trovato, parlando di dialoghi, un errore (nel senso di lapsus) a pag. 14.
Nelle vignette centrali Tom prima dice "Il sindaco l'ha presa malissimo e mi ha dato un mese di tempo per scovare i bastardi che stanno gettando tutta questa droga sul mercato..." e prosegue "... e se allo scadere dei due mesi non sarà riuscito a venirne a capo, sulla mia poltrona verr? a sedersi qualcun altro"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho invece trovato, parlando di dialoghi, un errore (nel senso di lapsus) a pag. 14.
Nelle vignette centrali Tom prima dice "Il sindaco l'ha presa malissimo e mi ha dato un mese di tempo per scovare i bastardi che stanno gettando tutta questa droga sul mercato..." e prosegue "... e se allo scadere dei due mesi non sarà riuscito a venirne a capo, sulla mia poltrona verr? a sedersi qualcun altro"

L' avevo notato pure io.

Ecco, non vorrei ripetermi, ma la Redazione ?
Anche perchè certe piccole incongruenze nei dialoghi si potrebbero evitare con una piu' attenta supervisione. O no ?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cambiando discorso... Mi rendo conto che, in effetti, se ci troviamo una storia di due albi e non di tre, questo con ogni probabilità è dovuto alla lentezza estrema di Venturi, che sta lavorando attualmente su una sceneggiatura di Boselli, "sforbiciata" ampiamente anche quella! Una storia cittadina come questa, data in mano a un Civitelli, sarebbe stata di tre albi e l'avremo letta prima!!!

In effetti la lentezza cronica di certi nuovi disegnatori potrebbe, alla lunga, creare non pochi problemi. E già, forse, li sta creando. Ma questo, appunto, è un altro discorso. :generaleN:

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'avevo notato anche io, ma non lo avevo segnalato perchè - secondo me - non è un vero e proprio errore, ma solo un concetto reso un po' maluccio. Il senso "dovrebbe" essere il seguente: Tom Devlin ha avuto un mese di tempo per individuare i responsabili (a proposito: ma non li ha già individuati...:P?), e due mesi per risolvere in via definitiva l'intera faccenda (arrestarli, soffocare il traffico di oppio). "Allo scadere dei due mesi", in questa ipotesi, sarebbe stato adoperato in luogo di "allo scadere del secondo mese" o di "entro la scadenza di due mesi". Diversamente, si tratterebbe di svista piuttosto grave, visto che si sarebbe verificata nello spazio di due vignette tra loro consecutive.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Forse hai ragione, Thazay. Come ragionamento ci starebbe. Eventualmente, l'imprecisione potrebbe stare nell'espressione dei due mesi, che così definita farebbe pensare che chi ascolta - o chi legge - sappia già di questa scadenza. Era magari meglio di due mesi

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho cominciato anche io la seconda lettura della storia. Diciamo che sono un antinizziano nel senso buono del termine, anzi bisogna coniare un nuovo termine... antiultimidiecianninizziano :P. più che altro per il fatto che mi ricordo quanto mi ha fatto sognare e divertire in passato e per questo mi arrabbio molto quando leggo le sue ultime storie. Sono partito prevenuto e come ho spiegato in un post precedente la storia mi ha un poco deluso, soprattutto come dialoghi, forse troppo artificiosi nella parte iniziale. Ma un po' mi sono dovuto ricredere, molte trovate sono divertenti il vecchio cammello non fa una figura pessima come altre volte(anche se viene catturato). poi la scazzottata con fuochi d'artificio è molto divertente e resa graficamente molto bene. Ci sono molti spunti interessanti. Le critiche vanno bene e ci devono essere, ma secondo me devono restare nel limite della decenza e dell'educazione che al giorno d'oggi a molti manca soprattutto quando si è nascosti dietro l'anonimato di un computer. Ma quando una storia è brutta è brutta non si può dire il contrario rievocando il passato. Questa storia non è brutta, non è un capolavoro, ma comunque molto godibile e rientra nella media di molte storie di tex. Vedremo la seconda e ultima parte. Purtroppo. Era meglio almeno un mezzo albo in più.

Share this post


Link to post
Share on other sites

un rapido commento a questo primo albo, per poi darne uno più consistente a storia conclusa. la storia: premetto che non ho letto le altre due storie sulla tigre nera, e devo dire che questa primo albo non mi ha deluso. Una storia ricca e ben articolata, che ho letto con piacere e che non mi ha mai annoiato, in cui i colpi di scena non sono stati pochi. Anch'io come tex mi sarei aspettato che Craig si sarebbe schierato con i pards e l' agguato ai danni di tex non me lo sarei aspettato. Ho notato anche che la fortuna Nizziana aiuta Tex anche stavota. Senza il ritrovaento di quel coltello, i pards avrebbero impiegato più tempo per capire chi si celava dietro tutto. Ma forse è stato più per le poche pagine a disposizione che per atro che Nizzi ha indirizzato i pards subito sulla pista giusta. CAPIOLO DISEGNI:devo dire che a questo punto di vista la storia e godibilssima, con Venturi che rende bene sia le facce dei pards, che l'ambiente cittadino di san francisco, offrendoci una chinatown piena di vita e movimento. Una nota infine su Carson:in questo albo non sfigura non è la spalla comica di Tex, anzi , è lui che ha l'idea dei fuochi artificiali. aspetto con ansia il prossimo albo. TEX THE BEST

Share this post


Link to post
Share on other sites

E' una storia ben costruita e dal buon ritmo. Sapete qual è il vero problema? E' che ripropone la stessa dinamica dei due precedenti episodi (in particolare il primo) con la Tigre Nera ovvero: Tigre Nera che corrompe la borghesia mafiosa cittadina, Ticgre Nera si traveste e spia direttamente i complici, Tigre Nera che punisce i traditori, che fa seguire Tex e Carson, che fa ammazzare i tesimoni che essi dovrebbero interrogare. Poi Tex e Carson vengono catturati, rischiano la pelle ma riescono a liberarsi e a sconfiggere il principe malese. Voglio sottolineare con forza che il primo episodio fu un vero capolavoro, di un ritmo avvincente, che lasciava col fiato sospeso. Anche il personaggio di Tigre Nera è una delle più felici invenzioni del grande Nizzi (? un grande e io lo ribadisco tuttora). Penso però che questo personaggio sia ormai usurato e che si dovrebbe mettere la parola fine alla saga del principe malese. Spero che in quest'ultima storia lo facciano fuori una volta per tutte... magari tagliandolo a pezzettini, in modo che Tigre Nera non ritorni più a rompere i c******* ! :o l'Indio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Indio, il tuo punto di vista sulla storia e' degno di tutto rispetto, ma la prossima volta ti consiglio di adottare un linguaggio meno colorito. Si puo' sempre esprimere un parere usando degli eufemismi piu' puliti!

Share this post


Link to post
Share on other sites

la prossima volta ti consiglio di adottare un linguaggio meno colorito. Si puo' sempre esprimere un parere usando degli eufemismi piu' puliti!

Ok amigo, Okkay... OOOkkay! Stavo solo scherzando....

Share this post


Link to post
Share on other sites

a me personalmente la storia piace molto gia' dalle premesse vedremo il prosieguo. piace anche il fatto che sia ambientata a frisco e che i due pard hanno gia' capito come gira la vicenda vedremo come tex riuscira' a liberare il pard certo ci sara' ancora azione e chissa' forse il vero epilogo per la tigre anche se come avversario gli si potevano concedere altre chance come e' stato fatto col mefisto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

a me personalmente la storia piace molto gia' dalle premesse vedremo il prosieguo. piace anche il fatto che sia ambientata a frisco e che i due pard hanno gia' capito come gira la vicenda vedremo come tex riuscira' a liberare il pard certo ci sara' ancora azione e chissa' forse il vero epilogo per la tigre anche se come avversario gli si potevano concedere altre chance come e' stato fatto col mefisto.

giusto!!sono d'accordo con te antoine!!mi dispiace tantissimo che un personaggio come la tigre nera non verr? più riproposto in futuro negli albi di tex.... :( la tigre nera era un nemico perfetto per il nostro eroe...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Wasted Years

Sto iniziando a pensare che la Tigre Nera sia invece troppo monotematico, come avversario. Si conosce perfettamente il suo modus operandi, i pard devono cascare nelle sue mani per metterlo poi con le spalle al muro, adopera sempre lo stesso sistema per cercare di vendicarsi degli uomini bianchi sbarazzandosi degli anelli deboli della sua catena in maniera spietata eccetera. Il primo episodio è grandioso proprio perchè il nemico è sconosciuto e si palesa pian piano, il secondo, che è una bella storia, perde già parecchio solo per la mancanza di quello stupendo alone di mistero. Imho è a conti fatti un avversario come Proteus, che alla fine recita sempre lo stesso copione, pur con varianti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sto iniziando a pensare che la Tigre Nera sia invece troppo monotematico, come avversario. Si conosce perfettamente il suo modus operandi, i pard devono cascare nelle sue mani per metterlo poi con le spalle al muro, adopera sempre lo stesso sistema per cercare di vendicarsi degli uomini bianchi sbarazzandosi degli anelli deboli della sua catena in maniera spietata eccetera. Il primo episodio è grandioso proprio perchè il nemico è sconosciuto e si palesa pian piano, il secondo, che è una bella storia, perde già parecchio solo per la mancanza di quello stupendo alone di mistero. Imho è a conti fatti un avversario come Proteus, che alla fine recita sempre lo stesso copione, pur con varianti.

Anche essendo un personaggio monotematico e ripetitivo io credo che la tigre nera meritava qualche storia in più nella serie oltre questa trilogia... sopratutto per il fatto che era rimasto molto impresso nei cuori dei lettori. Io penso che ci sono dei nemici che in fatto di monotonia hanno il premio...

Share this post


Link to post
Share on other sites

La variante, questa volta dovrebbe riguardare la parte finale. Morta la Tigre, che fine farà Lohana ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest Wasted Years

Mah, sinceramente non credo ci sia da smaniare per conoscere questo che alla fin fine è un semplice dettaglio. La prima della Tigre Nera in effetti mi piacque assai, inserita com'era in un filotto di belle storie che faceva andare in edicola con un sorriso da orecchio ad orecchio. Altri tempi. A proposito di personaggi, anche Il Carnicero e Cobra Galindez piacquero molto, ed El Muerto anche di più, ma se fossero tornati ancora (almeno i primi due, il terzo non pot? ovviamente tornare) sarebbe stato molto difficile farlo davvero alla grande. Più luminose sono, certe stelle, e meno riescono a durare. Altre conciliano brillantezza e durata, ma spesso non è così.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Nulla togliere a personaggi(importantissimi)come el carnicero o cobra galindez... però credo, per me, che la tigre nera sia un gradino più sopra rispetto a questi personaggi... forse chi può batterlo, come gradimento ai lettori,? el muerto. Ricordo un altro grande nemico della serie scomparso "il maestro"ma questa è un'altra storia... :D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Penso che se la morte della Tigre Nera sarà una morte epica, in un certo senso gloriosa(quindi non una pallottola qualsiasi), il personaggio lo ameremo e rimpiangeremo ancora di più...vedendo la prossima copertina, penso che assisteremo a un qualcosa del genere:una morte onorevole in un'epico duello finale!!Quel che ancor più mi piacerebbe... sarebbe vedere la Tigre Nera, orgogliosa e indomita, suicidarsi...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.