Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum
Sam Stone

[Texone N. 24] I Ribelli Di Cuba

Voto alla Storia  

35 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

Immagine postata





Texone n. 24

Soggetto e sceneggiatura: Mauro Boselli (il soggetto è stato abbozzato da Sergio Bonelli)

Disegni: Oreste Suarez

Periodicità annuale: in edicola dal 19 Giugno 2010.




Il giovane Matt Picard, figlio di un amico di Montales che lavora al Ministero della Guerra degli Stati Uniti, è stato rapito dai seguaci di una misteriosa setta che pratica il culto della santer?a. Montales chiede a Tex di seguirlo a Cuba in una delicata e difficile missione, ufficialmente non autorizzata: dovranno chiedere aiuto alla resistenza cubana, che combatte una guerra disperata contro lo spietato esercito spagnolo, per raggiungere la regione selvaggia dove l'ambizioso e folle Rayado, che crede di essere l'incarnazione del dio Shang?, tiene prigioniero il ragazzo. Ma Tex e Montales, scambiati per spie, saranno giocoforza coinvolti nella guerra di liberazione?



**********************




Questa la presentazione di Sergio Bonelli dal giornale online di Maggio/Giugno:


Il 19 giugno 2010 è invece il momento di cercare in edicola il nuovo, attesissimo ?Texone?. Dopo il viaggio in Patagonia, di cui il nostro Ranger è stato protagonista nell'albo speciale uscito un anno fa, lo sceneggiatore Mauro Boselli ha imbastito una lunga, drammatica vicenda ambientata nientemeno che nell'isola di Cuba, all'epoca in cui il popolo cubano combatteva la sanguinosa Guerra dei Dieci Anni contro il dominio spagnolo. Il non facile compito di illustrare questa storia, come vuole la regola dei Texoni, è toccato a un ?ospite? d'eccezione, ovvero quell'Orestes Suarez, che vive e lavora proprio nell'isola caraibica, per anni al lavoro sulle pagine del "mio" Mister No. I giudizi sulle sue tavole, non soltanto miei, ma anche dei lettori del pilota amazzonico, sono sempre stati talmente positivi che non ho esitato a manifestargli la mia fiducia, abbozzando il soggetto di questo "I ribelli di Cuba". Quale migliore possibilità di documentazione se non l'essere presente in quei luoghi, in quelle piantagioni, in quelle foreste che, in seguito, Boselli avrebbe inserito nella sua sceneggiatura? Insomma, come dice il titolo di un celebre romanzo di Graham Greene, anche noi abbiamo ?il nostro agente all'Avana?!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Mi aspetto molto da questa storia, anche perchè la vedo un p? come il seguito ideale di "Patagonia", storia che secondo me è un vero Capolavoro. Devo però ammettere che queste tavole in anteprima non mi riempiono di entusiasmo:specialmente il Tex dell'ultima vignetta mi sembra piuttosto brutto. Comunque si giudica solo dopo aver letto l'albo...vedremo :trapper:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Questa storia potrebbe essere anche superiore all'ultima disegnata da Frisenda, non tanto per i disegni ( che non mi entusiasmano molto ) quanto per la sceneggiatura. Mi spiego. Sono anni che Boselli non nasconde l'entusiasmo per il soggetto nolittiano e non vorrei sbagliarmi, ma già l'anno scorso, davanti ai commenti entusiastici rivolti a "Patagonia", l'autore lasciava intuire con le sue parole di nutrire speranze anche migliori per questo "Cuba libre!".

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Se Boselli tiene così tanto alla storia, direi che possiamo stare tranquilli :trapper: Credo però che a livello grafico questo Texone non vincer? il confronto con il precedente, almeno a vedere da queste poche tavole in anteprima(e quindi potrei anche sbagliarmi, e lo spero!!). In ogni caso mi incuriosisce molto l'interpretazione del nostro ranger data da Suarez, che mi sembra particolare e molto personale:guanti e giacca nera?-le tavole postate da Sam sono, secondo me, molto più belle di quelle pubblicate dalla Bonelli in anteprima(almeno per Tex credo sia così). Per tornare alla storia:? vero che sarà presente anche l'elemento magico?Se sè, ecco un altro buon motivo per attendere l'albo con curiosità! ^_^

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Avete notato che nelle tavole (ad eccezione della prima quando è sulla nave insieme a Montales), Tex indossa guanti neri?Chissà, che sia un omaggio alle primissime storie (quando ancora li portava), o semplicemente una rappresentazione personale di Suarez?Strana invece la giacca che porta sulla nave!! :trapper:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Riporto in questa discussione quanto disse Boselli in una vecchia intervista riguardo alla nascita del soggetto: "Quando Sergio mi ha detto che Suarez si liberava per e voleva fargli disegnare un Texone, è stato lui a dire: "Sarebbe bello ambientare una storia a Cuba!" e io ho risposto che sarebbe possibile, perchè c'è stata la guerra d'indipendenza cubana. Sergio, che ovviamente conosce bene la guerra tra Stati Uniti e Spagna, ha ribattuto che questa era a fine XIX secolo, mentre Tex vive 10 / 20 anni prima. Ma a me è venuta in mente una precedente guerra d'indipendenza, la "Guerra dei 10 anni", cominciata nel 1876, a cui Tex avrebbe potuto partecipare. A questo punto, mettendosi al lavoro con un po' di materiale, Sergio Bonelli stesso ha partorito un soggetto. Devo dire che ne avevo scritto uno mio in cui mi ero molto autocensurato, volevo fare una cosa semplice. Invece lui ha inserito un personaggio amico di Tex ( Montales ). Ed è stata un'idea geniale. E soprattutto ha messo dentro la "santer?a", che è la famosa religione cubana del genere di vudu e macumba. Io non ci avevo pensato, pensavo solo di fare una storia di guerriglieri, spionaggio e tradimenti. Il soggetto attuale, di Sergio Bonelli, è molto avvincente e spero di fare un buon lavoro, anche se mi tremano un po' i polsi. La scelta di Cuba, naturalmente, è legata alla possibilità di usare Suarez, che Bonelli apprezza molto. Tex viaggia poco, però Cuba è vicina e questa è un'idea geniale, come quella, che ebbe lui a suo tempo, di fare una storia a Panama".

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Mi piace il fatto che Nolitta sia tornato a scrivere qualcosa per Tex, anche se è solo il soggetto!E voglio prendere questo fatto come un sicuro indizio dell'ottima qualità della storia!Inoltre Nolitta e Boselli insieme hanno già fatto qualcosa di più che buono:"Golden Pass"!-anche se, a dire il vero, la parte sceneggiata da Nolitta la trovai piuttosto noiosa...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Non vedo l'ora che esce in edicola, i disegni visti nelle tavole mi piacciono, solo che da come ho capito in questa avventura niente pards vero?.. Cioè dalla trama letta sul sito della SBE ne Kit Carson ne altro questa volta, sarà solo un duetto Tex e Montales.... mah... almeno il vecchio cammello lo avrei voluto dentro, in ogni caso vedremo dopo averlo letto!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Caro Proteus, le due tavole piccole postate da Sam anche a me sembrano belle-ma appunto sono troppo piccole per poter esprimere un giudizio fondato. Invece le due tavole grandi le trovo quasi orribili:il Tex dell'ultima vignetta non mi piace per niente, e vedo inoltre nel tratto di Suarez una pericolosa somiglianza con Ortiz( e spero di sbagliarmi su quest'ultimo punto!)...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

A me invece le tavole non sembrano male, soprattutto quelle più piccoline che erano già presenti qui sul forum!!Quello di Suarez mi sembra un Tex diverso dal solito canone, ha una linea più personale e sembra non ispirato a qualche altro modello classico. Ma forse mi sbaglio, sarebbe bene vedere altre tavole dal vero per poter giudicare!!La copertina invece, come ho detto altrove non mi piace... c'è qualcosa che non va nell'impostazione, ma soprattutto Tex è molto strano!!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Questa tavola in anteprima mostra finalmente il volto di Tex più in grande. Devo dire che il tratto di Suarez è originale, non riesco ad associarlo a nessun altro disegnatore che l'ha preceduto. Bella l'idea di mettere i guanti neri: un ritorno al look del passato?Per quel che mi riguarda ottimo acquisto grafico se il Texone sarà su questo livello!! :trapper:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Non vorrei prendere una cantonata, ma da queste poche vignette il tratto di Suarez mi ricorda un p? quello di Diso... Certo è che questa tavola è molto più pulita di quella d'azione, sporchissima, presentata sul sito della Bonelli. Il volto di Tex è particolare, credo che dovr? farci l'abitudine... speriamo in bene!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Devo dire che il tratto di Suarez è originale, non riesco ad associarlo a nessun altro disegnatore che l'ha preceduto.

Esattamente quello che stavo pensando!La tavola mi sembra ben fatta, e il suo Tex è personalissimo nell'interpretazione! Per ora sono soddisfatto di queste anticipazioni, speriamo che si confermi tutto quando avrà il Texone tra le mani!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Non vorrei prendere una cantonata, ma da queste poche vignette il tratto di Suarez mi ricorda un p? quello di Diso...

Sono assolutamente d'accordo con quello che dice Paco, e sopratutto nella quarta vignetta emerge tutto il viso di un Tex dai tratti abbastanza verosimili a quelli di Diso.... ci sarà stata mica un influenza o è casualit??.... :huh:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Vedendo questa tavola devo ammettere che il tratto di Suarez e' abbastanza gradevole. Non mi fa strappare i capelli, ma rispetto a certe pessime interpetazioni del ranger nei texoni passati, e' di gran lunga migliore. Il volto di Tex mi sembra un po' paffutello, specie nell'altra tavola presente nel blog di Zeca. Comunque per un giudizio finale non ci resta che attendere qualche settimana.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Uhm, a me non pare che ci sia una somiglianza con Diso, non riesco a trovare niente di altri disegnatori!!Venendo alla storia, pare che Tex sia in solitaria, nel senso che i pards dovrebbero rimanere alla riserva. Mentre ci sarà Montales, sicuramente avrà un ruolo maggiore rispetto a quello avuto in Patagonia, dove l'abbiamo visto in poche vignette addirittura in flashback!! :)

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Non vedo l'ora che esca.. :rolleyes: I disegni mi piacciono tantissimo, almeno a giudicare dalle tavole postate e dalla copertina..(anche se la seconda tavola sembra sia stata disegnata da Ortiz).. La trama mi sembra anche all'altezza dei disegni...vedremo

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.