• Avvisi

    • TexFanatico

      BUON NATALE   24/12/2017

      BUON NATALE e felici Festività a voi!
ymalpas

Anteprime (Niente Commenti)

Messaggi consigliati/raccomandati

Parole di Lucio Filippucci a una mia foto: ""Vedo al centro la sceneggiatura dell’”Assedio di Mezcali” alla quale sto lavorando. Ho in mano solo la prima parte ma devo dire che promette bene: una solida storia Western che fila dritta come un treno. Per un disegnatore è una pacchia lavorare con Nizzi. Le sue sceneggiature non presentano contraddizioni e incongruenze e l’aria che si respira è quella dell’avventura pura!
Ah dimenticavo, sono a pagina 59. La cavalcata è ancora lunga…"

http://texwillerblog.com/wordpress/wp-content/uploads/2017/10/As-três-novas-histórias-de-Claudio-Nizzi-já-estão-na-redacção-da-Sergio-Bonelli-Editore-e-já-foram-aprovadas.jpg

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Le scarne notizie che riporto da Lucca aumenteranno il conto delle pagine attribuite a Nizzi mi sa, conto che mi suscita comunque qualche perplessità. Infatti se da 746 tolgo 440 pagine degli albi della serie regolare ed i 32 della storia in uscita tra poco (e che io ho già letto perché ho comprato il Color edizione variant :D), si ottengono 274. Due pagine in più del Maxi di quest'anno. Per gli ormai noti problemi tipografici gli albi sono composti ordinariamente da un numero di pagine multiplo di 16 o al massimo di 8. Anche tenendo conto del frontespizio, rimarrebbero almeno altre 4 pagine da riempire. Mah, vedremo.

Nel frattempo vi comunico che:

 

1) Nizzi ha completato altre tre storie brevi  per il  Color, affidate rispettivamente a Giuseppe Candita, dello staff di Julia, Riccardo Torti di Dylan Dog, figlio d'arte (il padre Rodolfo è una colonna di Martin Mystere) e da un terzo disegnatore di cui non sono riuscito a sapere il nome.

 

2) Luigi Mignacco è al lavoro su due storie: una da 160 pagine, presumibilmente per un Color estivo, ed una da 128 pagine, presumibilmente per un Maxi vista la lunghezza insolita. Entrambe per Ugolino Cossu.

 

3) Alessandro Bocci è arrivato quasi in fondo al primo albo della storia a tinte horror in due albi con la partecipazione di El Morisco che sta disegnando su testi di Manfredi.

 

4) Fabio Civitelli è a pag. 16 della storia breve a colori scritta da Chuck Dixon che colorerà lui stesso.

 

5) Confermato il raddoppio del Maxi forse già dall'anno prossimo,

 

Basta così per ora

 

1 ora fa, francob dice:

Zeca, mi sono perso certamente qualcosa (sarà anche l'età......) ma cosa sono le "nuove 746 pagine"'?

 

Presumo che sia la somma delle pagine delle storie che Nizziha scritto in questa sua seconda fase ma non è questa la sede per parlarne.

Modificato da Carlo Monni

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Un paio di notizie da facebook:

 

1 ) la storia di Boselli e Seijas riproporrà sulla serie gli indiani e i grandi spazi delle praterie.

 

2 ) Fabrizio Russo è al lavoro su un western cittadino per una storia breve destinata al Color Tex scritta per lui da Gabriella Contu, che dopo la breve già scritta per Filippucci, raddoppia quindi le sue storie scritte per Aquila della Notte. Per gli amici del forum ricordiamo che il bravo Russo è l'autore della copertina del Tex Willer Magazine n. 9 che il forum ha pubblicato tre o quattro anni fa (non so se siamo - anche  - noi ad avergli portato fortuna, ma fa piacere vederlo alle prese con Tex).

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

TEX 70 anni di un mito - "Le più belle storie di Tex - Sergio Bonelli Editore in una nuovissima collezione di volumi dedicati al mito del west!" Ogni uscita: 140 pagine, copertina cartonata, approfondimenti e curiosità dagli archivi Bonelli. Il primo volume, "Il patto di sangue", dal 29 dicembre in edicola con La Gazzetta dello Sport a € 1,99.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

-Le copertine di Tex gigante 1958-1978 - A cura di Gianni Bono - 18 x 25, 336 pagine a colori, cartonato olandese, € 26,00 - Una storia per immagini, curata da mani sapienti, ricca di aneddoti, curiosità e retroscena, per entrare nella “bottega” di un grande copertinista quale è stato Aurelio Galleppini.

 

2dtqaee.jpg

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Dal sito della Bonelli:

 

Tex 2018!

Apriamo la nostra ormai tradizionale carrellata sulla nuova annata bonelliana. E non potevamo iniziarla se non con Tex, che in questo 2018 festeggerà i suoi primi settant'anni!

A cura di Mauro Boselli e Giorgio Giusfredi

Tex ha settant'anni! Ma ne dimostra quaranta. Anzi, una ventina... Che cosa significa? In febbraio esce un nuovo albo cartonato a colori, di Boselli e Mastantuono, che concluderà la vicenda iniziata nell'albo "Il Vendicatore" e vedrà Tex, suo fratello Sam e il ranger Jim Callahan impegnati a sgominare la banda di razziatori che ha ucciso Ken Willer. Sul giovane Tex ci saranno altre grandi sorprese, ma le scopriremo quando - in settembre - festeggeremo il suo compleanno...

apiceSx.jpgapiceDx.jpg

Tex ha settant'anni! Ma ne dimostra quaranta. Anzi, una ventina...

Sulla serie regolare, il Tex che tutti conosciamo, nel pieno della sua maturità e in compagnia dei Pards, affronterà, come al solito, ogni genere di pericolo: dalla setta cinese delle Triadi, attiva nel porto di San Diego, agli Apache Chiricahua, dal ritorno dell'imprendibile uomo dai cento volti, il redivivo Proteus, all'altro grande ritorno del folle criminale conosciuto come il Maestro, che, dopo San Francisco e New Orleans, terrorizzerà nientemeno che la città di New York, costringendo Tex, Carson e Pat Mac Ryan, con la collaborazione di Buffalo Bill e Ned Buntline, a battersi tra canyon di alti palazzi e treni della sopraelevata, nella giungla urbana della più grande metropoli del mondo.

Tex parteciperà anche a una "Grande Corsa" attraverso il selvaggio West, ritroverà due vecchie conoscenze del suo passato, Tesah e lo sceriffo Mallory, e rievocherà per noi il suo amore per Lilyth e l'ultima avventura di Dinamite! Non è tutto, perché, come abbiamo detto prima, ci teniamo in serbo molte altre sorprese per l'autunno!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Un po' di novità apprese in una recente visita a Milano:

 

1) Il prossimo Maxi uscirà ad aprile e sarà di Ruju & Diso. Ad ottobre dovrebbe uscire quello di Nizzi & Alessandrini.

 

2) La storia di Dinamite scrita da Boselli che apparirà nel Magazine di settembre sarà disegnata da Maurizio Dotti

 

3) quella dedicata a Lilith, sempre sullo stesso Magazine e sempre di Boselli sarà disegnata da Fabio Civitelli.

 

4)il Color di agosto sarà di Ruju & Scascitelli.

 

5) Moreno Burattini sta scrivendo la sua quarta storia di Tex, disegnatore ancora da assegnare.

 

6) sono in preparazione altre storie brevi tra cui una di Diego Cajelli & Mario Jannì ed una dal titolo di lavorazione "Rotaie" di Ruju e di un tal Michelucci.

 

7) il titolo di lavorazione del Color di Rauch & Prisco è: "La fuga "

 

A questo punto ci si potrebbe chiedere dove sarà pubblicata la storia di Boselli &  De Angeliscon il giovane Tex di cui si è vista una tavola nelle anteprime di quest'anno. E chi lo sa? Io no . :P

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

In un'intervista recente a Mauro Boselli dove si parla dei 70 anni di Tex, che si può leggere a questo link: http://www.abruzzoweb.it/contenuti/fumetti-i-settant’anni-di-tex-boselli-andra-in-oriente-ma-sara-sempre-lui-/647675-393/

 

C'è una risposta curiosa ad una domanda, la riporto:

 

Tex è già uscito dai confini degli Stati Uniti, potrebbe mai vivere un’avventura nella vecchia Europa?

Credo di no. Già siamo stati criticati per averlo mostrato giovane, e quella è una critica che non ha senso, perché siamo dentro i confini del canone: Tex era giovane nelle sue prime avventure. Ma se lo mostrassimo anziano o, appunto, in viaggio in Europa, sarebbe come il “salto dello squalo” di Fonzie in Happy Days (nella terminologia della critica televisiva, considerato il momento in cui una serie, raggiunto il picco, comincia a declinare, ndr). Starebbe a significare che uno non ha più idee. Un’avventura di Tex con Giuseppe Garibaldi sarebbe come ammettere che non ci sono più spunti nel classico western texiano. Tutte le richieste del passato, che lo hanno portato in Bolivia, o a Cuba, erano venute da Gianluigi o Sergio. Posso comunque anticipare che, molto probabilmente, il ranger farà una puntatina nell’estremo Oriente, ma non credo che si spingerà più di così. Farà anche una trasferta più “civile” a New York, a fine anno, alle prese con il teatro, i telefoni, le ferrovie, personaggi come Buffallo Bill e così via.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">2 ore fa</span>, Sam Stone dice:

In un'intervista recente a Mauro Boselli dove si parla dei 70 anni di Tex, che si può leggere a questo link: http://www.abruzzoweb.it/contenuti/fumetti-i-settant’anni-di-tex-boselli-andra-in-oriente-ma-sara-sempre-lui-/647675-393/

 

C'è una risposta curiosa ad una domanda, la riporto:

 

Tex è già uscito dai confini degli Stati Uniti, potrebbe mai vivere un’avventura nella vecchia Europa?

Credo di no. Già siamo stati criticati per averlo mostrato giovane, e quella è una critica che non ha senso, perché siamo dentro i confini del canone: Tex era giovane nelle sue prime avventure. Ma se lo mostrassimo anziano o, appunto, in viaggio in Europa, sarebbe come il “salto dello squalo” di Fonzie in Happy Days (nella terminologia della critica televisiva, considerato il momento in cui una serie, raggiunto il picco, comincia a declinare, ndr). Starebbe a significare che uno non ha più idee. Un’avventura di Tex con Giuseppe Garibaldi sarebbe come ammettere che non ci sono più spunti nel classico western texiano. Tutte le richieste del passato, che lo hanno portato in Bolivia, o a Cuba, erano venute da Gianluigi o Sergio. Posso comunque anticipare che, molto probabilmente, il ranger farà una puntatina nell’estremo Oriente, ma non credo che si spingerà più di così. Farà anche una trasferta più “civile” a New York, a fine anno, alle prese con il teatro, i telefoni, le ferrovie, personaggi come Buffallo Bill e così via.

Grazie per la segnalazione Sam, tra l'altro nell'articolo (molto interessante) viene menzionato anche il nostro Forum!!:D

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.