Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum
bressimar

[169/171] Sulle Tracce Di Tom Foster

Voto alla storia  

16 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

Immagine postata - Immagine postata


Soggetto e sceneggiatura: Gianluigi Bonelli
Disegni: Erio Nicol'


Tex e Carson accettano di aiutare l'agente della Pinkerton Rick Anders a rintracciare Tom Foster, rapito venti anni prima dagli indiani, quando era bambino. E il fratello minore, per poter mettere le mani sull'eredit?, deve accertarne l'avvenuta morte?Seguendo la pista di Tom Foster, i pards bloccano il trafficante d'armi Bud Randolph per ottenere informazioni sul pellerossa dai capelli biondi. Il gaglioffo crede però che i rangers abbiano fiutato il piano che sta mettendo in piedi con la sua cricca: una sanguinosa rivolta comanche da rifornire con i suoi fucili! Un piano che Tex e soci sono lieti di scombinare, sfasciando il saloon di uno dei complici e facendo esplodere il magazzino dei comancheros. Intanto, nel villaggio di Lone Wolf, l'indiano bianco viene a sapere che Aquila della Notte lo sta cercando... Prezzolati da Shafter, capo di una banda di comancheros, un gruppo di bandidos cerca di eliminare Tex e i suoi pards. Ma i nostri resistono con tenacia fino alla carica della cavalleria. Giunto infine al campo di Lone Wolf, dopo aver convinto il sakem a lasciare il sentiero di guerra, Tex incontra ?Yellow Hair? Foster: ma l'indiano bianco sceglie di restare fra i suoi fratelli rossi.


sergiobonellieditore.it



Ho appena riletto questa storia e mi ha confermato l'impressione che mi fece a una prima lettura: poco coinvolgente.. non mi è mai piaciuta molto.. un po' forzata forse, la parte dell'assedio ai due pards e all'agente pinkerton..

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Letta solo una volta, anch'io non ricordo la vicenda dell'indiano bianco così appassionante (per la media del Bonelli d'allora, beninteso). Però dovrei rileggerla.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ho letto la storia nella ristampa a colori di Repubblica. Non è un capolavoro assoluto, giacch? GLB si trova evidentemente a disagio in una situazione in cui Tex ( anche se non per colpa sua ) non raggiunge lo scopo che si era prefisso:

Tom Foster rimane con gli indiani
; forse proprio per questo , nel corso della vicenda, l'enfasi viene spostata, in maniera un po' forzata, sulla lotta ai comancheros e sul ruolo di mediatore e pacificatore che Tex assume tra indiani e "giacche azzurre". Piuttosto simpatica e graziosa ( pur se un po' a disagio in un ambiente inconsueto e con due compagni dalle maniere un po' sbrigative ) la figura dell'agente Pinkerton Rick Anders. I disegni di Nicol' sono buoniLa mia valutazione personale:soggetto 8sceneggiatura 7,5disegni 8

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Il rapporto tra i pards e l'agente Pinkerton durante questa storia viene reso un po' tormentoso per quest'ultimo dalla durezza di Tex e Carson verso i criminali: in un caso Anders protesta perchè un comanchero viene appeso a un albero dai pards; curiosamente, nel n. 404 si assister? ad un rovesciamento delle posizioni, con Tex che criticher? l'agente Pinkerton O' Bannon per aver agito nel modo in cui lui stesso aveva agito nel n. 169; paradossale , no ;) ?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
Guest Wasted Years

Nella serie ci sono diverse contraddizioni così, tipo quella dell'Amleto perfettamente riconosciuto dal ranger nella storia di sasquatch e ignorato con tanto di professione di ignoranza nella storia della tigre nera. Io ipotizzavo che gli autori successivi se lo fossero scordato, il passaggio precedente, oppure che non lo conoscessero. Sia in questo caso che negli altri, intendo, compreso quello da te citato. Ma visto che spesso anche GLB si autocontraddiceva, forse non è facile non farlo. La memoria falla e a volte una contraddizione palesissima porta a tra due bandiere. In ogni modo io preferisco il Tex che appendeva il tizio all'albero...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
Guest Colonnello_Jim_Brandon

A dire il vero io non ho trovato questa storia poi così sotto la media, anzi, IMHO è una storia godibilissima, magari non pregna di momenti topici o particolarmente memorabili, ma contiene al suo interno bellissimi spunti oltre che dei personaggi ben caratterizzati. In particolar modo mi è piaciuto l'agente Pinkerton Rick Anderson, un vero "piedidolci" nel west convinto che per concludere certi affari il denaro sia tutto ma sbagliando clamorosamente ( soprattutto quando lo usa come metodo per convincere Tex e Carson ad aiutarlo ). Ho sempre trovato interessante la venialit? di questo personaggio, soprattutto perchè in contrasto con molti suoi comportamenti primo fra tutti l'atteggiamento che assume quando Tex "interroga" il comanchero al saloon e quando maifesta parecchi dubbi quando lo appendono all'albero...
Altro bel personaggio, anche se forse è più un deus ex machina è proprio Tom Foster alias Capelli gialli, il giovane rapito in infanzia dai comanche diventato oramai uno dei migliori guerrieri della tribù di lone wolfe che decide di rinunciare al denaro lasciatogli dal padre al solo scopo di mantenere la sua libertà e di poter continuare a vivere con le persone che ama.
Molto bella la sequanza in cui i comancheros danno fuoco alla prateria e Tex e pard utilizzano il ruscello per spegnerlo... forse un po' tirata per i capelli ma sicuramente originale!!!

Voto complessivo : 7

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Il rapporto tra i pards e l'agente Pinkerton durante questa storia viene reso un po' tormentoso per quest'ultimo dalla durezza di Tex e Carson verso i criminali: in un caso Anders protesta perchè un comanchero viene appeso a un albero dai pards; curiosamente, nel n. 404 si assister? ad un rovesciamento delle posizioni, con Tex che criticher? l'agente Pinkerton O' Bannon per aver agito nel modo in cui lui stesso aveva agito nel n. 169; paradossale , no ;) ?

Mi pare però che il tipo in questione avesse una pallottola nel fianco e si stessero divertendo a bastonarlo proprio dove aveva il buco... tanto che infatti muore poco dopo, non mi risulta Tex abbia mai causato la morte di chichessia negli interrogatori (al massimo la causava lo stesso interrogato tentando di ammazzare Tex subito dopo). La storia m'? piaciuta comunque, verissimo, Tex non riesce nella sua missione, ma proprio da come tratta i comancheros (nelle varie occasioni) si vede che è il solito Tex... insomma, mica potevamo pretendere prendesse a cazzotti Capelli Gialli fino a portarselo appresso, no?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Forse è una storia un p? minore rispetto alle altre del periodo, ma sicuramente ha un soggetto originale per l'epoca. Ho sempre trovato divertente la scelta di GLB, di affiancare a Tex e Carson un personaggio come Rick Anders. Personaggio che non brilla di luce propria, ma che messo a confronto dei due satanassi ne risalta le abilità. :DIn molte situazioni si mostra addirittura più pessimista del Vecchio Cammello, sottolineato varie volte anche da Carson che esprime tutto il suo stupore. Come ha detto il Colonnello nel suo intervento, Rick non è altro che un "piedidolci" non abituato ad affrontare situazioni così pericolose, nonostante sia comunque un investigatore della Pinkerton. Sarebbe stato gradito una sua ricomparsa in un'altra storia di GLB, anche Tex e Carson verso il finale se lo sarebber tirato dietro in una nuova missione a Matamoros "per sgominare una pericolosa banda di trafficanti di armi", ma a Rick ormai stanco e non abituato a quelle operazioni condotte dai due satanassi, non rimane altro da fare che alzare il cappello e pronunciare "Buona notte"!!. Venendo alla storia, la missione sembrerebbe tutta incentrata sul ritrovamento (già difficile) di Tom Foster, in realtà GLB inserisce parecchi intrecci e spunti: ritroviamo i pericolosi Comancheros, traffici di armi e Whisky, Indiani fuggiti dalle riserve, il pericolo di una nuova guerra indiana e anche qualche personaggio interessante come lo stalliere di colore che si gusta la scena della mega scazzottata tra Tex e Randolph :P . Come dicevo quindi, si tratta di una storia che non sarà un capolavoro, ma di certo non c'è da annoiarsi!! :DVoto: 7 :trapper:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

E' una delle prime storie lette e rilette nella mia infanzia e forse perciò non mi trovo d'accordo con voi. Ricordo i disegni del grande Nicol' con quel tratto caratteristico (disegnatore tra i migliori su Tex a mio avviso). Particolare anche la storia del ragazzo rapito tanti anni prima e della sua scelta, la collaborazione con l'agente della Pinkerton, le indagini, gli scontri, il traffico d'armi, l'assedio alla collina e il reparto di cavalleria giunto quanto occorreva... Insomma una gran bella storia che voglio rileggere appena possibile. Soggetto: 8.5Sceneggiatura:8.5Disegni:9

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

E' una storia che non rileggo da molti anni, e magari questa è l'occasione per rispolverarla. Ma ricordo bene che all'epoca, quando venne pubblicata, non mi fece una grandissima impressione, come scrivono molti di voi. Penso che per quel periodo il grande GLB sfornasse di meglio... Tuttavia, come tutte le storie di Tex dell'epoca, appartiene al periodo della mia infanzia dorata e quindi penso proprio che la rileggerei volentieri.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Storia discreta e piacevole da leggere. Nel finale, durante l'assedio dei comancheros avrebbe avuto più phatos un salvataggio da parte dei Comanches di Lone Wolf e non dalla cavalleria dopo che il capo indiano aveva apertamente rifiutato l'invito di Schefer ad occuparsi di Tex. La figura di Tom Foster/Capelli Gialli alla fine è un cameo, però nel chiedergli di voler tornare a casa poteva anche fare appello alla madre che non aveva mai smesso di sperare in un suo ritorno facendole almeno sapere di stare bene. Magari era troppo melodrammattico, ma era stata proprio la lettera della madre di Tom Foster a spingere Tex ad accettare l'incarico.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Una storia che, ad una prima lettura svogliata, mi era sembrata "nolittiana".(soprattutto in alcune scene fatte di eccessivo spiegazionismo, quanto Tex ad esempio si sente in dovere di spiegare ad Anders il perchè spesso i suoi metodi siano "al di fuori della Legge"

Rileggendola poi in modo più approfondito ed attento, ho trovato caratteristiche tipicamente Glbonelliane...

La ricerca di "Capelli Gialli", il ragazzo bianco rapito dai Comanches, funge da pretesto per  creare una storia fatta di lotta a tutto tondo contro i Comancheros e i loro alleati. 

Da manuale, veramente magnifica, la scena in cui Tex e Carson, sotto lo sguardo di uno sbigottito Anders, radono al suolo un saloon appartenuto ad un socio dei Comancheros, solo per prendere le difese di un povero stalliere di colore.

Altrettanto avvincente sia l'attacco dei pard al campo dei trafficanti, sia il successivo contrattacco dei comancheros al campo dei Nostri con conseguente incendio della boscaglia.  l'arrivo della Cavalleria che salva la situazione ed elimina gli ultimi banditi è, a mio parere, un clichè sbiadito...

Il finale, con il rifiuto del ragazzo di tornare alla sua famiglia d'origine, è un fulgido esempio del modo in cui Glb rappresentava gli Indiani. Nei film degli anni '50 i Comanches rapivano i bambini bianchi e li facevano vivere da selvaggi (lo splendido "Sentieri selvaggi").

Nella rappresentazione di Glb invece "Yellow Hair" decide di rimanere coi Comanches rinunciando ad una vita fatta di ricchezze e di agi, perchè la libertà e l'onore che gode vivendo con gli Indiani è superiore nella sua scala di valori...epico

 

Modificato da Barbanera

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Molto divertente questo misto tra "Sentieri selvaggi" e "Comancheros".
Tex più duro che mai, aiutato in questo anche dal tratto di Nicolò che ce lo mostra sempre tenebroso. Non si contano le scazzottate sotto gli occhi esterrefatti dell'agente Pinkerton.
Da leggenda la fifa che prende il barista dopo le minacce di Tex.
Disegni sempre molto buoni e, soprattutto, molto chiari, con l'unico difetto, mai superato dall'Autore, delle facce, per
stereotipi, quasi tutte uguali.

Voto alla storia: 8

Voto ai disegni: 9

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Episodio che risente un po' dell'appannamento creativo vissuto da G.L. Bonelli in quel periodo. L'autore tutto sommato riesce con mestiere a "salvare capra e cavoli", facendo leva sui suoi punti di forza: i dialoghi brillanti e la funzionale caratterizzazione dei protagonisti e dei comprimari. La vicenda di Tom Foster funge da cornice al vero soggetto della storia, ovvero la losca opera dei comancheros e il loro soffiare sul fuoco del malcontento dei nativi, per indurli alla rivolta e riempirsi le tasche con i loro sporchi traffici. Un Tex molto deciso, ben coadiuvato da un ironico Carson e il simpatico agente della Pinkerton, riesce a sventare i piani dei banditi a suon di cazzotti e polvere da sparo. Alcune scene risultano ben scritte, altri passaggi appaiono un po' forzati e già noti, come l'intervento della cavalleria durante l'assedio dei comancheros. Forse un po' troppo verbosi i dialoghi, soprattutto nella seconda parte e lento il ritmo. Tutto sommato, la sceneggiatura si mantiene accettabile e la caratterizzazione del pensiero dei nativi, rende meno amaro il rifiuto di "Capelli Gialli" a far ritorno fra la gente dalla pelle bianca, vanificando così la missione dei nostri. Nella norma la parte grafica curata da Nicolò, sebbene anche il sottoscritto concordi con chi reputa troppo ripetitive le fattezze dei suoi personaggi.

Il mio voto finale è 7

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.