• Avvisi

    • TexFanatico

      BUON NATALE   24/12/2017

      BUON NATALE e felici Festività a voi!
ymalpas

[603] Faccia Di Cuoio

Voto alla Storia?  

66 voti

  1. 1. Voto alla Storia?

    • 10 - eccellente
      0
    • 09 - ottimo
      4
    • 08 - buono
      14
    • 07 - discreto
      16
    • 06 - sufficiente
      10
    • 05 - mediocre
      4
    • 04 - insufficente
      4
    • 03 - scarso
      1
    • 02 - pessimo
      1
    • 01 - illeggibile
      3


Messaggi consigliati/raccomandati

Mi dispiace che il nuovo corso texiano non incontri pienamente il tuo favore, visto che io e te siamo stati in prima linea nel criticare un certo modo di gestire Tex negli anni passati ed auspicavamo dei cambiamenti. Se non altro è sempre un piacere avere un interlocutore civile e corretto come te. ::evvai:: P. S. Per la tua gioia ti dir? che negli oscuri corridoi della Redazione ho udito voci che sussurravano come lo spunto iniziale di questa storia sia stato suggerito a Boselli da un altro sceneggiatore bonelliano il cui nome e cognome hanno le sue stesse iniziali. -ave_  _ahsisi

Piacere mio... :trapper: P. S.: se tutto cio' che scrivi, circa le "voci", rappresentasse un primo passo, allora non potrei che confermarti la mia contentezza..... :D:D;)

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Appena finita di leggere... A caldo, dico che, pur non essendo un capolavoro o anche solo una "grande storia", questa è comunque una bella storia.... una bella storia di Tex!Dico "bella storia di Tex" perchè Boselli ci regala un Tex d'annata, che più "classico" non si può. Un Tex che magari non fa niente di eclatante, ma che domina la scena col suo carisma, il suo fiuto, il suo coraggio!Per quanto riguarda i disegni, uso questo termine:MAESTOSI... e in un certo senso commoventi.. Quindi:come si può fare a convincere Torricelli a rimanere su Tex?? -ave_

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Letta ieri sera: una storia carina, ma niente di più! Piacevole, scorre molto facilmente, con una trama molto classica che però ogni tanto non fa mai male riproporre, e non dispiace rileggere. Anche a me, quando è stato nominato Sutter, è tornato alla mente quel povero svizzero che nel Texone di Magnus e Nizzi ha poi fatto una fine ingloriosa!Ci sono alcuni passaggi che mi sembrano messi l' in fretta per dare una spiegazione logica alla vicenda, però è anche vero che in sole 110 pagine non è facile farci stare tutto!Per il resto non c'è moltissimo da dire: i disegni di Torricelli mi sembrano ben curati, e anche per me è stato come fare un tuffo nel passato!Ovvio che li ho apprezzati, ma forse sono troppo uguali a quelli di Galep, per quanto riguarda i volti dei pards... E ci sono anche alcune vignette in cui proprio l'inquadratura e la fisionomia di certi personaggi sembrano disegnate dal buon Aurelio!Le ambientazioni sono molto curate, però mi chiedo come mai ci sia una certa differenza di tratteggio, diciamo, tra i comprimari e i nostri due pards: spero che Torricelli non abbia adottato questo stile solo per "andare sul sicuro"... Detto questo anche a me sono piaciuti, ovviamente, e non credo che qualcuno possa esserne rimasto deluso!Nel complesso gli darei un 7!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Finito or ora di leggere la parte conclusiva ( ieri notte ero crollato per la stanchezza a pagina 80 circa ). Mi limito a riportare quelle che sono le prime impressioni e non so quanto saranno riconfermate da una rilettura. E' una buona storia. leggendola ho provato una sensazione di - d'j? lu - cosa che mi fa propendere per un alto indice di texianit?... questo può essermi stato suggerito forse anche dalle tavole di Torricelli, bravissimo in certe tavole ( quelle iniziali sono favolose ), meno bravo in altre, anzi la sensazione è che si sia lasciato un po' andare in quelle finali, non a caso è in queste che ritrovo tra l'altro un Carson dichiaratamente "muzziano". Lo spunto di partenza sembrerebbe invece nolittiano, curioso in questo senso l'aneddoto raccontato da Carlo, Boselli però ha imbastito una di quelle che secondo me è una delle sue storie più glbonelliane. E' vero che mancano veri e propri colpi di scena, ma la storia com'? stato ricordato è da considerarsi di quelle "minori". Voto: 8

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Finito di leggere ora ora, dopo essere crollato nel letto alle 3:00 del mattino a pagina 52. Devo dire che la storia in generale mi è piaciuta, non esaltante come le ultima prove di Boselli, ma contando che la vicenda nasce e muore in un singolo albo è raccontata più che bene!Anzi, se la qualità del mensile fosse sempre con storie di questo di standard non mi lamenterei affatto. Tex mi è sembrato un po' in balia degli eventi, non tanto protagonista quanto spettatore della vicenda, ma non è un male... Quando c'era da menare le mani o investigare non si è tirato indietro. Sl capitolo disegni nulla da dire invece, davvero molto belli. Le tavole di anteprima non mi avevano esaltato, ma una volta aperto l'albo mi son dovuto ricredere. Spero di rivedere Torricelli alle prese con Tex il prima possibile!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

attenzione a chi non l'ha ancora letto perche' c'e' lo SPOILERindubbiamente questa storia e' piu' sul giallo o sul poliziesco alla nick raider che sul western puro e classico anche se vi sono anche esempi di questo tema come lo stampede o il basamento storico sulla nascita di sacramento . una storia molto gradevole e semplice , in cui boselli cerca senza ombra di dubbio la basilarita' e la linearita' nello svolgersi dei fatti, cosi' come aveva fatto con i giustizieri di vegas . simpatiche le figure dei cowboy del triple x e , mi tocca ammetterlo , non ho mai sospettato che ci fosse il bravo randy dietro lo stampede scatenatosi nella notte precedente all'arrivo a sacramento , m i dispiace anche un po' perche' mi era sembrato un personaggio alla horst buchholz dei magnifici sette , insomma un personaggio interessante da cui trarre ispirazione anche per altre storie. devo confessare che mi preoccupa un po' la semplicita' delle ultime storie boselliane perche' , ( forse mi sto facendo un film ) sto pensando che vi sia qualcuno che impedisce la lungimiranza e la capillarita' dei personaggi boselliani , facendo si' che il grande sceneggiatore scriva solo storie facili , spero che qualcuno meglio informato di me mi smonti questi oscuri pensieri ! voglio chiudere per quanto riguarda la storia con l'uomo senza volto ovvero jackson personaggi come lui , leali , generosi e focosi dovrebbero essere stampati in massa sulle pagine di tex . ah dimenticavo ! una cosa che non mi ha convinto molto e' stata la freccia che ha disarmato uno dei sostenitori del linciaggio di stinagaree , puo' una sola freccia mettere in fuga mezzo villaggio ?? :shock: disegni di torricelli ????che dire !!! tanto sono belli che lo proporrei come disegnatore definitivo del futuro ,( al pari di villa s'intende ) davvero belle le sue tavole che secondo il mio modestissimo parere rasentano la perfezione di quello che ci puo' essere in un fumetto come tex . kit carson e' praticamente uguale a quello che disegnava il vecchio galep , tex ha alcune differenze sopattutto di profilo o nei primi piani , ma di certo non lo disdegno , tutt'altro !!!per non parlare delle tavole iniziali in cui il paesaggio dei monti e' cosi' bello che sarei pronto a sborsare dieci euri per poterlo vedere a colori ( ma di quelli buoni s'intende _ahsisi ) perccio' :voto alla storia 7 voto ai disegni 10 con lode insomma se ad uno non piace tex inteso come fumetto questo e' un albo da comprare solo per i disegni !!!!!!! :trapper:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

devo confessare che mi preoccupa un po' la semplicita' delle ultime storie boselliane perche' , ( forse mi sto facendo un film ) sto pensando che vi sia qualcuno che impedisce la lungimiranza e la capillarita' dei personaggi boselliani , facendo si' che il grande sceneggiatore scriva solo storie facili ,

Beh, credo che basterebbe ricordare la recente "La mano del morto" per levarti ogni preoccupazione :trapper: ... addirittura qualcuno trova che quella storia sia troppo cervellotica!E comunque, per quanto mi riguarda, non è importante se la storia sia semplice o complessa:ciò che conta è che sia una bella storia, punto! ::evvai:: Comunque ecco cosa ne pensano su Baci&Spari ::evvai:: http://www.baciespari.it/

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

devo confessare che mi preoccupa un po' la semplicita' delle ultime storie boselliane  perche' , ( forse mi sto facendo un film ) sto pensando che vi sia qualcuno che impedisce la lungimiranza e la capillarita' dei personaggi  boselliani ,  facendo si' che il grande sceneggiatore scriva solo storie facili ,

Beh, credo che basterebbe ricordare la recente "La mano del morto" per levarti ogni preoccupazione :trapper: ... addirittura qualcuno trova che quella storia sia troppo cervellotica!E comunque, per quanto mi riguarda, non è importante se la storia sia semplice o complessa:ciò che conta è che sia una bella storia, punto! ::evvai:: Comunque ecco cosa ne pensano su Baci&Spari ::evvai:: http://www.baciespari.it/
se lo hai scritto tu , complimenti sinceri perche' sei un grande oratore :indianovestito:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Comunque ecco cosa ne pensano su Baci&Spari ::evvai::
http://www.baciespari.it/

Recensione insolitamente positiva, visto l'orientamento spesso seguito da quel sitoi, che ha bocciato molte strie che io ho apprezzato senza riserve.
L'unico appunto che posso fare è escludo rimaneggiamenti per adattare la storia alla serie regolare. Essendo nata come stora da 110 pagine, non aveva bisogno di alcun adattamento, men che meno ai disegni interni.
La somiglianza notata da qualcuno con Muzzi o Gamba è probabilmente dovuta al fatto che la fonte di ispirazione di Torricelli è stato il Galep di un periodo in cui Francesco Gamba interveniva spesso alle matite e suo cugino Pietro era l'inchiostratore fisso di Galep nel periodo che copre i numeri da 12 a 26, mentre Muzzi fu l'inchiostratore di Galep in quasi tutte le storie dai numeri 32 a 45. Non è affatto improbabile, quindi, che questi autori abbaino operato uan suggestione inconscia su Torricelli. blablabla

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Comunque ecco cosa ne pensano su Baci&Spari ::evvai::
http://www.baciespari.it/

Recensione insolitamente positiva, visto l'orientamento spesso seguito da quel sitoi, che ha bocciato molte storie che io ho apprezzato senza riserve.

Io invece mi trovo quasi sempre in sintonia con le recensioni e i commenti di quell'ottimo sito.

Tornando alla storia, anche a me e' piaciuta, considerando che e' sempre difficile sceneggiare un avventura in sole 110 pagine. Forse si eccede un po' con i dialoghi, ma nel complesso abbastanza godibile e scritta con quel stile classico che non stufa mai. Certo nelle storie di Boselli c'e' sempre il tema del passato che ritorna, ormai secondo me un po' troppo abusato,I disegni hanno contribuito non poco nel risultato finale di quest'albo, facendo riassaporare quell'atmosfera degli anni '70.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

No no, non l'ho scritto io,Lupo!! :D Anche perchè se l'avessi scritto io non avrei mai sostenuto che in questa storia Tex e Carson sono defilati!! :trapper:

ah scusa avevo letto pensavo invece di pensano :generaleN: comunque per rimanere in topic mi tocca ribadire l'incomparabile bellezza delle tavole di torricelli , invidio molto i nostri " cugini " zagoriani sisi non c'e' un modo per strappare nuovamente il buon torr. ( orrido diminutivo ma non mi piace essere ripetitivo ( scusate per la rima ) ) ai seguacid dello spirito della scure ?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

invidio molto i nostri " cugini " zagoriani sisi non c'e' un modo per strappare nuovamente il buon torr. ( orrido diminutivo ma non mi piace essere ripetitivo ( scusate per la rima ) ) ai seguacid dello spirito della scure ?

Io ce l'ho:rapire Torricelli e costringerlo a disegnare Tex! :lol2: Scherzi a parte, a quanto pare è proprio il disegnatore che è voluto tornare su Zagor, e la cosa mi sembra strana, perchè a vedere i forums zagoriani non mi sembra amatissimo. Di certo mi sembra più bene accolto dai lettori di Tex!... e chissà che prorio l'ottima accoglienza riservata ai suoi disegni non convinca il disegnatore a tornare a disegnare il ranger (e magari Bonelli, data l'ottima accoglienza, potrebbe essere invogliato a insistere un p?!)!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Che dire? Sicuramente una storia tra il buono e il discreto, ma come avevo detto ho l'impressione che Boselli non riesca a dare il massimo in queste storie brevi. Comunque c'è di positivo che lo scorrimento è - per forza di cose - molto rapido, il che non lascia molto spazio a tutte quelle introspezioni che personalmente non riesco ad apprezzare. Non avendo particolari pregi, bisogna però dire che non ha nemmeno grandi difetti. Forse il fatto che dopo quel bel flashback iniziale, è praticamente impossibile non capire chi sia "Faccia di Cuoio" (in verità ho sperato fino alla fine in una sorpresa, ma senza illudermi troppo), il che è davvero un problema in una storia il cui interesse è proprio la scoperta dell'uomo misterioso. I disegni di sapore galeppiano di Torricelli mi hanno veramente rallegrato. Ricordo alcuni Zagor disegnati da lui, e qualche ricomparsa su Tex mi farebbe davvero piacere. Voto complessivo alla storia: 7

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Forse il fatto che dopo quel bel flashback iniziale, è praticamente impossibile non capire chi sia "Faccia di Cuoio" (in verità ho sperato fino alla fine in una sorpresa, ma senza illudermi troppo), il che è davvero un problema in una storia il cui interesse è proprio la scoperta dell'uomo misterioso.

Mah non sono molto d'accordo con quello che ho quotato, cara Cheyenne! :)Secondo me in questa storia non era molto importante arrivare alla scoperta dell'identit? dell'uomo senza volto. Nel senso che non ruotava tutto attorno alla sua identit? misteriosa, ma al contrario si è voluto sottolineare e mettere in risalto una "vendetta" che viene dal passato con i due personaggi arricchitisi con l'oro preso anche al compagno lasciato per morto in fondo al burrone. Alla fin fine "Faccia di Cuio" rimane un personaggio un p? in ombra, c'è ma non c'è. La sua minaccia è comunque presente e turba certamente la coscienza di chi ce l'ha sporca. Comunque è sempre il solito discorso: se la storia fosse stata spalmata su due o più albi.... blablabla blablabla Personalmente a me va benissimo così, ogni tanto mi diverto a leggere questo tipo di avventure meno caotiche e quasi rilassanti. Sono sicuro che se la storia fosse nata su due o più albi, l'autore avrebbe dato maggior importanza al misterioso personaggio, magari spiegandoci anche come ha fatto a diventare capo dei Modoc dato che gli aveva pure derubati dell'oro usando qualche sotterfugio. Insomma questo personaggio avrebbe sicuramente avuto maggiore spazio, insieme anche a tanti altri personaggi. Ma io non mi lamento, anzi mi è piaciuta davvero!! clap :trapper:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Quoto Sam!A me personalmente il fatto che si intuisse fin dall'inizio chi fosse l'uomo senza volto non ha dato il minimo fastidio. Questo anche perchè non leggo Tex con l'idea di leggere un giallo:al contrario, se questo fosse stato un fumetto scritto da Agatha Crishtie o Conan Dyle, ci sarei rimasto male. E anche il fatto che "Faccia di cuoio" rimanga un nemico appena appena svelato, secondo me gli regala un fascino maggiore.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

E anche il fatto che "Faccia di cuoio" rimanga un nemico appena appena svelato, secondo me gli regala un fascino maggiore.

Nemico o amico... boh ?! Caro Paco, non credo che questa sarà una storia che ci ricorderemo fra qualche anno e nemmeno di "faccia di cuoio" ed il suo molto presunto "fascino".... :mellow::rolleyes:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

ho votato discreto. Mi sono piaciuti i disegni, li trovo abbastanza classici nelle figure e nei volti, e ben caratterizzati gli ambienti, quasi sempre interni, cittadini e piovosi. Meno bella la trama, piuttosto semplice e direi scontata: si capisce sin dall'inizio chi e' faccia di cuoio. Nessuna sorpresa..... Mi associo a chi ha gia' scritto che il personaggio avrebbe meritato comunque un approfondimento, per spiegare gli avvenimento tra la caduta nel burrone durante l'incontro con l'orso e l'arrivo in citta' per la vendetta, al comando della tribu' Modoc, precedentemente derubata....

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Meno bella la trama, piuttosto semplice e direi scontata: si capisce sin dall'inizio chi e' faccia di cuoio. Nessuna sorpresa.....

Leggo in giro per il web che Tex non è una serie gialla e quindi sbaglia chi si sorprende della telefonatissima soluzione proposta in questo albo: a parte che in questa storia, viste le premesse ( poi afflosciatesi come un souffl' ) ci poteva anche stare una trama "yellow", perchè no è :malediz... In ogni caso il problema sta sempre, con Boselli, su cosa fa, come si atteggia, ecc. il nostro Tex: ebbene, anche in questa storia, paradossalmente, ma neanche tanto, ho trovato Carson il piu' in palla e così in altre recenti storie gli altri pards. Mi sto chiedendo se Boselli abbia veramente qualche difficolt? ( ultimamente ) nel rappresentare al meglio Tex ( sempre, come dire, troppo "perfettino" ). O ci accontentiamo di veder mollare uno ( dico uno ) sganassone ad albo ( a parte la scena finale: qualcosa il Ranger dovr? pur fare ! ) o già godiamo nel vedere un' unica vignetta dove il nostro con il fucile spianato intima ai "linciatori" di smammare ?Io no. :old: -_nono _thia-

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

ebbene, anche in questa storia, paradossalmente, ma neanche tanto, ho trovato Carson il piu' in palla e così in altre recenti storie gli altri pards.

Non sono d'accordo, soprattutto per quanto riguarda questa storia!1)E' Tex a intuire che a Sacramento c'è qualcosa che non va.2) Fatto importantissimo:? lui a dire a Carson di guardare nella tasca del giubbotto del soprastante-e questo perchè è lui ad avere l'occhio più fino.3)Quando affrontano i Modoc,Carson si "limita" a spezzare un'arco,Tex il suo avversario lo rende del tutto innouo.4)E' lui ad affrontare il cattivo. Da tutto ciò, la mia conclusione è che in questa storia nessuno è stato in gamba quanto Tex. Oppure, se in una storia Tex non ammazza una ventina di persone, dubitiamo della sua abilità? blablabla

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Caro Paco, non credo che questa sarà una storia che ci ricorderemo fra qualche anno e nemmeno di "faccia di cuoio" ed il suo molto presunto "fascino".... :mellow::rolleyes:

E se anche fosse? Se davvero tra qualche anno o tra qualche mese di questa storia non ci ricorderemo niente? Al limite avremmo la prova di avere scarsa memoria, non la prova che questa sia una brutta storia!"Faccia di cuoio" è un personaggio affascinante, lo confermo! Un'uomo giusto e coraggioso, vittima della sfortuna e dell'ingiustizia. Un'uomo che però non perde la sua umanit?, pur nascondendo il suo volto sfigurato (uno dei motivi del suo fascino) dietro una maschera di cuoio (altro motivo del suo fascino).

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Come forse sapete, cari Sam e Paco, ho sempre detto un gran bene di alcune storie incastonate non in un albo, ma addirittura in una piccola parte di un albo. Ho però l'impressione che lo stile di Boselli non vi si presti troppo e soffra un po' di questa limitazione, quando lo svolgimento e l'azione devono delinearsi con grande rapidit?. Per questo ho detto che il palesamento del mistero costituiva l'interesse principale dell'albo, e forse ho sbagliato, avrei dovuto dire che "avrebbe dovuto costituire". Certo è che la prima volta che si incontra un tale che ci si presenta come "Faccia di cuoio" (ammesso e non concesso che torni sulla scena) ci si potrebbe aspettare un po' di mistero, che invece non c'è stato. Comunque il 7 l'ho messo, quindi direi che la cosa non è così grave, no? ;):)

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Sai,Cheyenne, io credo che sia anche, e forse soprattutto, una faccenda di aspettative. E' chiaro che se io mi aspetto qualcosa da qualcuno, e questo qualcuno (nel nostro caso la storia di questo mese) non fa quello che io mi sarei aspettato da lui, questo ipotetico qualcuno mi deluderebbe (spero di essere stato chiaro, perchè data l'ora a un certo punto non ho capito più chi fossi io e chi fosse qualcuno haha ). Io da questa storia non mi aspettavo sorprese riguardo all'identit? di "Faccia di cuoio", perchè l'ho capita fin da subito:la zampata dell'orso sul viso del trapper toglie ogni dubbio-credo che Boselli questo lo sapesse, e credo che lui per primo non ha puntato sull'identit? del colosso per dare sale alla storia. Quello che mi aspettavo e che mi incuriosiva era:1)capire chi aveva colpito il più giovane del trio.2)cosa diavolo voleva "Faccia di cuoio"-perchè lo immaginavo che il "colpitore" non fosse lui.3)Capire (e questo è un elemento che ha aggiunto phatos alla storia) perchè i Modoc stavano seguendo quel giovane cowboy tanto simpatico.4) Vedere come Tex e Carson avrebbero sbrogliato la matassa. Siccome su questi quattro punti non sono stato deluso (e la performance di Tex secondo me è ineccepibile-come dicevo, non è che Tex per fare bella figura debba sempre e comunque ammazzare quantit? industriali di nemici!) il mio giudizio sulla storia non può che essere positivo. Dopodich?,? chiaro che non ci troviamo di fronte a un capolavoro. Se dovessi dare un voto, non andrei oltre l'8.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.