• Avvisi

  •  

    Banner-IT 70 anni Tex Willer 300by100.png
    Asta in allestimento
    Gli elementi sono in allestimento e saranno definitivi (e potrete puntare) a partire dalle 12:00 del 20.04.2018
    Remind: i membri del forum iscritti prima del 31 marzo 2018 possono beneficiare di un buono di 20€ (Presentazione asta e condizioni per il buono)

Sam Stone

[18] [Almanacco 2011] La Città Del Male

Voto alla Storia?  

27 voti

  1. 1. Voto alla Storia?

    • 10 - eccellente
      3
    • 09 - ottimo
      5
    • 08 - buono
      10
    • 07 - discreto
      6
    • 06 - sufficiente
      1
    • 05 - mediocre
      0
    • 04 - insufficente
      0
    • 03 - scarso
      0
    • 02 - pessimo
      0
    • 01 - illeggibile
      0


Messaggi consigliati/raccomandati

interessanti gli articoli e i dossier di questo almanacco, anche se più di qualcosa ci viene riproposto per la milionesima volta. e all'interno questa terza 'secca' del boselli che va a compendiare uno dei migliori almanacchi finora usciti. e, ma dico, dopo il bel 600 e faccia di cuoio, la città del male delle tre è quella più ben riuscita. c'è ritmo. c'è molto ritmo e al di la delle intenzioni dello sceneggiatore ho l'impressione che boselli stia mettendo a frutto ciò che si era ripromesso qualche tempo fa circa una narrazione meno ricercata. forse il termine 'ricercata' è improprio, ma non ricordo quale usè. buoni i disegni, ma secondo me danubio ha da lavorare molto sulle proporzioni.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Però io non capisco chi afferma che sarebbe stato meglio che questa storia fosse stata pubblicata sulla serie regolare, magari al posto di "Faccia di Cuoio"!Voglio dire: non è che nell'almanacco devono essere relegate storie che hanno qualcosa in meno, o comunque di secondo piano!

Beh, sicuramente penso che l'Almanacco sia acquistato da meno gente rispetto a un Tex della serie regolare che è acquistato da tutti i lettori. Inoltre penso che a questa collana venga data molta meno importanza rispetto ai Texoni, ai Maxi o agli inediti, quindi penso sia logico avere meno pretese. Anche se, personalmente, mi è piaciuta molto di più questa che altre storie come "Faccia di Cuoio" o "I Giustizieri di Vegas".

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Era ora ! Finalmente Boselli dall' introspezione psicologica passa all' azione pura con un Tex che era da molto tempo che non ci presentava così. :shock:
Una storia PIM PUM PAM. Finalmente parecchie sparatorie, ritmo, i pards in gran spolvero e su tutti Tex che, questa volta, non si fa "scrupoli" nel menare le mani e far "cantare" le colt.
Finalmente ! clap
Detto dei meriti, non posso pero' non tacere sui dialoghi, sicuramente piu' "duri" di altre volte ma poco "brillanti" quando ad es. Tex mena fendenti a Frank Mason nel saloon oppure quando si avvicina a Frank, legato al palo, "minacciando" di chiudergli la bocca a cazzotti e già frenato, contemporaneamente, da Kit che lo calma ( ?! ). Anche nella scena di Carson, che mima la colt con le dita puntando il pollice e l'indice verso la fronte di Frank, i dialoghi non li ho trovati efficaci.
Continuo a ritenere che Boselli non riesca proprio a prendere in "prestito" certe terminologie GLbonelliane che hanno reso famoso Tex ( perchè anche i dialoghi sono stati parte integrante del successo del Personaggio ). Si sforza ma, secondo me, gli riesce in modo "non naturale". -_nono
Poi tre cose "strane" che ho rilevato:
la prima è che questa città del male, popolata dalla peggior feccia, lascia andare i tre giovani indiani ( invece di, chesso', farli fuori tutti ) e, solo dopo che l'incauto Corvo Nero torna indietro per recuperare il fucile, inizia a sparare per mano di Frank ed i suoi scagnozzi.
La seconda è simile, in quanto, una volta catturato Frank, i nostri lasciano la cittadina senza la, seppur minima, reazione dei fuorilegge, foss'anche quella di una testa calda pronta a impiombare qualcuno dei nostri.
L' ultima quando Tex ( in perfetto stile GLB ) dice di voler radere al suolo tutte le baracche di sto' covo di manigoldi ma, qualche scena piu' in l', già se ne pente e minaccia di farlo la prossima volta ! Mah..... :malediz...

I disegni di Danubio mi sono piaciuti ( belli dinamici, espressivi ) ma si vede che, lo stesso, è ancora alla ricerca di una precisa fisionomia, in particolare del volto di Tex ( un po' "montiano", un po' "ticciano" ecc. ).
Comunque, se Boselli ci presentasse sempre un Tex così mi leccherei i baffi ( che non ho... ). _ahsisi
Vedremo se una rondine non fa primavera, oppure..... :rolleyes::trapper:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

ciao capelli d'argento, quotanto anche i minimi respiri del tuo post, non mi trovo d'accordo sull'ultima frase'vedremo se una rondine non fa primavera oppure'che interpreto come se boselli si stia adeguando finalmente ad un modello. sbaglio?per par mio la città del male è frutto della 'stlistica' boselliana in una sua forma più godibile, a seconda dei gusti.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Mi riferivo semplicemente al Tex piu' "scavezzacollo e protagonista" che, in questa occasione, Boselli ci ha presentato, rispetto agli standard consueti che, per me, sono "al di sotto della norma". -_nono :malediz...
Percio' vedro' se continuerà su questa strada.... :old:
Hasta lu?go, amigo :trapper:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

SPOILER!voto 10! clap è una storia semplice e lineare, ma efficacissima, con i 4 pards in gran forma, duri, furbi, ironici, impavidi e implacabili, che fanno piazza pulita a Waco, cittadina di fuorilegge.. tra serpenti a sonagli, agguati tra le rocce e sparatorie serratissime a suon di colt e winchester, si respira l'aria rovente del puro west! stupenda la scena dei fantocci sui cavalli, o la sfida finale con i nostri che piombano a Waco a cavallo e imbottiscono gli avversari di piombo rovente.. Tex è superlativo quando spacca la finestra entrando a cavallo.. tanta godibilissima azione in 110 pagine riuscite! -ave_impeccabili anche le tavole dell'esordiente Danubio: precise e dettagliate sia nei volti che nelle ambientazioni! -ave_ riassumerei la storia con questo dialogo tra Carson e Tex: "Qual è il piano?" "Molto semplice. Si entra a Waco e si spara su tutti quelli che ci sparano addosso!" :colt:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

letta! la storia mi è piaciuta e condivido nella sostanza il giudizio dei più. non mi trovo molto d'accordo sui disegni che giudico sufficienti ma niente di più. per es. in alcuni disegni uomini e cavalli sono sproporzionati , i cavalli sono un p? tozzi. sarà che leggendo tante testate mi passano sotto gli occhi disegnatori fantastici e mi sono abituato bene, ma per tex mi aspetto disegnatori di altro calibro. io vorrei vedere su tex alcuni disegnatori di dampyr come Lozzi, Bartolini,Bocci,Raimondo solo per citarne qualcuno che per stile sicuramente piacerebbe alla maggioranza dei lettori :bisontino:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Questa storia è splendida, un autentico gioiellino texiano!Una storia semplice, classicissima, tutta sparatorie? ma con un qualcosa di più complesso, che viene ad arricchirne la semplicit?:Tex soffre. S?, perchè il nostro non aveva solo il compito di portare la Giustizia in un paese senza legge, ma doveva anche salvaguardare le vite dei due ragazzi navajos che gli erano stati affidati. Inutilmente. I due giovani muoiono, e Boselli coglie al volo l'occasione di scrivere alcune scene memorabili:1)il funerale di Tonio sul Trono degli Spiriti, momento emozionante e che ci mostra quanto il rapporto con la morte, per gli indiani, fosse più semplice e diretto, e non meno spirituale del nostro.2)l'urlo di Carson a pag.130?il giovane navajo fa la stessa fine del figlio di Jack Loman:fa di testa sua, non ubbidisce agli ordini, e viene crivellato di colpi. La scena si conclude nell'emozione più pura, grazie anche alla magistrale resa grafica proposta da Danubio:il corpo del ragazzo tra le braccia di un Tex disperato e inerme.3)la scena successiva:Tex roso dal rimorso e dai sensi di colpa. Dunque, questa storia è sè semplice, ma Boselli la complica a livello psicologico e di stati d'animo dei personaggi. Ne esce fuori un Tex straordinario:e straordinario non solo per la sua maestria nello scazzottare e sparare. Ma la storia è anche altro, come dicevo. E? il Tex classico, il Tex che porta la Giustizia a suon di sganassoni e polvere da sparo:il Tex che buona parte dei texiani vorrebbero ogni mese. Perchè non c'è niente di meglio, per un texiano, che vedere i quattro pards incazzati che sfoderano i fucili e cominciano a camminare per le vie del paesello corrotto. E vederli poi entrare nel covo dei banditi da veri padri eterni e dettare la loro legge senza troppe chiacchiere! E vederli, poi, alla fine della storia, ritornare in quel paese per regolare i conti, strafregandosene della superiorit? dei nemici:?Qual è il piano??, chiede Carson,?Molto semplice. Si entra a Waco e si spara su tutti quelli che ci sparano addosso!??ecco, signori:questo è Tex Willer!E quindi anche i tre pards offrono la loro prova magistrale. Ogni tanto mi chiedo quale sia il pard preferito di Boselli, e non so mai rispondere, perchè tutti e tre i pards nelle sue mani sono ugualmente straordinari:forse gli piacciono tutti e tre alla stessa maniera;ma può anche darsi (e dico un'assurdit?) che gli stanno tutti e tre sulle scatole. Insomma, voglio dire:nel trattamento riservato ai tre pards Boselli dimostra di essere un professionista, un grande professionista. Tiger poi è ancora una volta straordinario, e la sua grandezza risalta per il fatto che questa volta si trova di fronte un nemico che sembra creato apposta per lui:un Navajo rinnegato,Machero, un osso durissimo da rodere. Lo scontro tra i due, risolto nell'arco di due pagine, è bellissimo! Io a questa storia do un 9 tondo tondo:me ne frego che ci siano decine e decine di albi più belli:questo è Tex, un grande Tex, e tanto mi basta. In tutto questo i disegni di Danubio hanno un ruolo importante, perchè questa new entry ha realizzato dei disegni stupendi:ottimo acquisto!, si merita un post tutto per sè!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ho deciso di non commentare più, neanche con mezza riga, le storie scritte da Mauro Boselli. Entro nel topic solo per segnalare la recensione scritta da Francesco Bosco e Sciurtato nel sito Baci & Spari, ancora una volta IMHO pregevoli portavoce di una bella fetta di silenti lettori di Tex.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

E vederli, poi, alla fine della storia, ritornare in quel paese per regolare i conti, strafregandosene della superiorit? dei nemici:?Qual è il piano??, chiede Carson,?Molto semplice. Si entra a Waco e si spara su tutti quelli che ci sparano addosso!??ecco, signori:questo è Tex Willer!

Non il mio, in ogni caso. Raramente ho visto su Tex un simile "show" finale per edulcorare una missione evaporata se non, in buona sostanza, fallita. Ma se alla maggioranza dei texiani basta lo schema "pallottole et circenses", dovr? adeguarmi: "showdown" nelle ultime dieci pagine di ogni albo, e via così.... :inch: La storia non mi è nel complesso dispiaciuta, intendiamoci, ma il finale ha un sapore beffardo e gratuitamente eclatante. Immagino la scena del ritorno da Freccia Spezzata:"Ugh.... Aquila della Notte è stato di parola.... ha catturato il colpevole della morte di Corvo Nero!""Ehm.... Freccia Spezzata, vedi.... non è proprio così... ti va bene lo stesso se ti ho portato il mandante dell'omicidio?""Ugh.... costui è dunque la mente alla quale è dovuta la morte del povero Corvo Nero?""Beh veramente.... parlavo dell'omicidio di Tonio e Manuel.... ma perchè fai quella faccia? Ho spazzato via un intero villaggio attaccandolo frontalmente, in pieno giorno e dalla parte più sorvegliata per catturare un bottegaio, e mi guardi così?" >:azz:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Questa storia ripropone quel che è successo con la storia di Ruju:la mia posizione è sempre quella. Comunque comincio a pensare che per Tex stia arrivando la fine:se nemmeno una storia come questa può soddisfare i lettori, allora mi chiedo che cosa si debba scrivere...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Anch'io ho deciso di non commentare più gli inediti, ma solo per motivi di tempo e per destinare i miei commenti altrove, non per polemica. A proposito di recensioni, segnalo quella di UBC Fumetti, con la quale, una volta tanto, concordo.
Ora vado a leggermi quella di Baci e Spari.

Su questa storia, in due parole mi è sembrato di trovarmi davanti al Nizzi dei primi tempi, solo con un montaggio più accelerato e dialoghi molto meno divertenti. Ma ormai credo si sarà capito che il linguaggio folle e sanguigno di GLB non è nelle corde di Boselli. Tuttavia, qualche pregevole tentativo in tal senso c'è. La carica finale più che una bonellata sembra molto una baracconata col solo scopo di far finire in fretta la storia, ma si tratta di un difetto veniale, secondo me.

Disegni di Danubio: STUPENDI!!! Ma com'? possibile che ci si lamenti di lui quando solo l'anno scorso ci sono stati offerti Font, Ortiz e Mastantuono in successione? :rolleyes:

Voto globale, direi che un VII pieno ci sta tutto.

Modificato da virgin

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Sulla recensione di ubc, per una volta, concordo anche io!... e, a livello puramente letterario, mi sembra anche ben scritta!L'unico problema è che questa recensione dimostra ulteriormente che quelli di Ubc trattano gli autori in maniera diversa a seconda del loro nome:due pesi e due misure.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

appunto !!! ad averne di Mastrantuono , Font e Ortiz !! Li ritengo nettamente superiori a Danubio che sinceramente non mi sembra granch?. I suddetti hanno un disegno che può o non può piacere ma hanno sicuramente un loro stile mentre trovo Danubio un p? indeciso e inpreciso nel suo tratto , forse un p? acerbo. Ma come si sa i gusti sono gusti!!!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ho appena letto la recensione sul sito di BacieSpari!

E devo dire che stavolta non sono per niente d'accordo con quanto è stato scritto.
Sembra quasi si voglia per forza criticare la storia solo perchè è stata scritta da Boselli, un p? come accadeva una volta per Nizzi.
Secondo me chi ha scritto quella recensione, ha semplicemente antipatia verso l'autore.
Magari la storia gli è pure piaciuta.
Poi per carit? ognuno può esprimersi come meglio crede e giudicare come più gli aggrada, ma quando sono arrivato in fondo all'articolo ho capito che c'era qualcosa che non funzionava.

Esempio:

Il Tex nel saloon di Waco in versione ?manette? (certo, si dir?, è un Ranger), che intima a Frank Mason... sei in arresto per l'omicidio di Corvo Nero, un Navajo della mia riserva! è di una formalit? imbarazzante.


Addirittura si arriva a criticare il semplice fatto che Tex arresti Frank Mason.
La versione "manette" non l'ha di certo inventata Boselli, e neppure Nolitta (secondo me)!
Francamente non ci vedo nessuna formalit? imbarazzante.

Insomma secondo me questa volta la recensione negativa è esagerata.
Non tanto perchè è negativa, ma soprattutto perchè si criticano aspetti che non si erano mai criticati prima.
Una critica "tanto per"... ma questo è solo il mio pensiero (anch'esso criticabile)!! ;):trapper:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Concordo totalmente con Sam. Quella di "Baci e Spari", a mio avviso,? una critica pretestuosa... così come è pretestuoso il paragone con "Sangue navajo". Semplicemente, come già detto da Sam,"Baci e spari" si sta comportando come a suo tempo si comport? Ubc con Nizzi. Peccato.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ho deciso di non commentare più, neanche con mezza riga, le storie scritte da Mauro Boselli.

Compagni! Compagne! Lavoratori! Studenti! Studenti-lavoratori! Fancazzisti!Non lasciamo solo il coraggioso compagno Ymalpas in questa fondamentale battaglia proletaria!Avvaliamoci orsè del sacrosanto diritto costituzionale allo sciopero!Boselli ti sta sulle balle per le trame troppo complesse e per i troppi personaggi, tanto che ti ci vorrebbe un riassunto ogni cinque pagine per non bestemmiare?Nizzi ti sta sulle balle per le trame da bambino di quinta elementare, tanto che quando le leggi provi un'irresistibile impulso alla defecatio intestinalisèSei stufo di questo Tex che non tromba ormai da cinquant'anni?Allora segui deciso il compagno Ymalpas nello sciopero del commento!Qualunque cosa significhi, seguilo! Non ti chiedere perchè-chi-dove-quando, seguilo!Questa è una battaglia sociale, una battaglia per la libertà!Questa è la direttiva del Partito, del tuo Partito!Saluti proletari. :shock:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ho deciso di non commentare più, neanche con mezza riga, le storie scritte da Mauro Boselli.

Compagni! Compagne! Lavoratori! Studenti! Studenti-lavoratori! Fancazzisti!Non lasciamo solo il coraggioso compagno Ymalpas in questa fondamentale battaglia proletaria!Avvaliamoci orsè del sacrosanto diritto costituzionale allo sciopero!Boselli ti sta sulle balle per le trame troppo complesse e per i troppi personaggi, tanto che ti ci vorrebbe un riassunto ogni cinque pagine per non bestemmiare?Nizzi ti sta sulle balle per le trame da bambino di quinta elementare, tanto che quando le leggi provi un'irresistibile impulso alla defecatio intestinalisèSei stufo di questo Tex che non tromba ormai da cinquant'anni?Allora segui deciso il compagno Ymalpas nello sciopero del commento!Qualunque cosa significhi, seguilo! Non ti chiedere perchè-chi-dove-quando, seguilo!Questa è una battaglia sociale, una battaglia per la libertà!Questa è la direttiva del Partito, del tuo Partito!Saluti proletari. :shock:
:lol2::lol2::lol2::lol2::lol2: Jack, dico davvero:sei un Grande!!!!Io però spero che qualcuno continui a commentare le storie nuove, perchè senn° il forum farebbe bene a chiudere bottega!! :lol2:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Il Tex nel saloon di Waco in versione ?manette? (certo, si dir?, è un Ranger), che intima a Frank Mason... sei in arresto per l'omicidio di Corvo Nero, un Navajo della mia riserva! è di una formalit? imbarazzante.


Addirittura si arriva a criticare il semplice fatto che Tex arresti Frank Mason.
La versione "manette" non l'ha di certo inventata Boselli, e neppure Nolitta (secondo me)!

Ma si può sapere una buona volta chi ha inventato il tex versione manette? e quando sono saltate fuori ste manette?

Almeno per sapere con chi prendercela

Comunque bella storia

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ho deciso di non commentare più, neanche con mezza riga, le storie scritte da Mauro Boselli. Entro nel topic solo per segnalare la recensione scritta da Francesco Bosco e Sciurtato nel sito Baci & Spari, ancora una volta IMHO pregevoli portavoce di una bella fetta di silenti lettori di Tex.

Secondo me è sbagliato non commentare le storie di un autore solo perchè si sono creati dei dissidi con lui sul forum. Onestamente, trovo anch'io assurde e fastidiose le vere ragioni ( o che almeno ritengo tali: penso alle critiche esposte e non accettate da Borden) , ma non per questo rinuncio a dire la mia. Non penso neppure che siti come Baciespari e Ubc debbano essere portavoce di una fetta di lettori 'silenti' : ogni lettore deve essere portavoce di sè stesso: poi, può essere che si trovi a condividere un parere esterno. Per Jack65: non sempre condivido le tue idee, ma sei una sagoma :indianovestito:Aggiungo una cosa: ho appena letto l'almanacco e non mi è affatto dispiaciuto. Onestamente, anche a me sembra che gli argomenti della recensione segnalata da Ymalpas siano un po' pretestuosi. Cosè come succede su Ubc con certe becere recensioni anti-nizziane. Secondo me, non guasterebbe un po' di obiettivit? e un po' meno di pregiudizio. Modificato da Don Fabio Esqueda

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Sinceramente nemmeno io condivido la decisione di Ymalpas di non commentare le storie scritte da Boselli, così come non ho condiviso la decisione di Boselli di lasciare questo forum ed invito entrambi a ritornare sulle loro decisioni. Devo anche dire che non ho mai condiviso le opinioni di certi cosiddetti nostalgici che sembrano avere oltre al rimpianto per i bei tempi andati anche una sorta di visione negativa della situazione attuale, spesso condita da una rigida visione dei canoni texiani che trovo assolutamente ingiustificata. Se a questo aggiungiamo un'evidente pregiudizio nei confronti di un autore da criticare a prescindere, si arriva chiaramente a comprendere perchè io abbia ben poca considerazione per i giudizi di Baci & Spari con cui il mio disaccordo è sempfre più evidente. Premetto che da parecchi anni il mio giudizio nei confronti delle storie dci Claudio Nizzi e delle sue qualità di autore è sempre stato estremamenter severo., ma comunque, mai per partito preso, bensì perchè ble storie non mi erano piaciute. Se di pregiudizio si può parlare, c'era nel senso che, dati i preceedenti, mi aspettavo che ogni nuova storia Nizziana potesse non piacermi. paradossalmente quiesto mi portava a trovare in quielle storie dei lati positivi. Detto questo, vorrei solo ribadire che i bei tempi andati sono, per l'appunto, andati e forse non erano nemmeno come li ricordavate e rigirarsi in uno sterile rimpianto ede essere anche più realisti del re non serve a niente. I tempi sono cambiati e gli autori delle nuove generazioni hanno sensibilit? differenti. Per quanto mi riguarda Boselli, Faraci e perfino Ruju stanno facendo un ottimo lavoro nell'aggiornare il personaggio Tex ed il suo mondo senza snaturare n° l'uno n° l'altro. Non scrivono come Bonelli? Certo che no, ma nel senso che che hanno uno stile differente e questo per me è una cosa positiva,.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Se a questo aggiungiamo un'evidente pregiudizio nei confronti di un autore da criticare a prescindere, si arriva chiaramente a comprendere perchè io abbia ben poca considerazione per i giudizi di Baci & Spari con cui il mio disaccordo è sempfre più evidente.

Concordo su tutto il tuo discorso,Carlo!!Però lasciami dire che questo sport (il criticare a prescindere per partito preso) non è stato Baci&Spari a cominciarlo -e non faccio nomi, perchè sapete tutti a quali siti e forum mi riferisco. Detto questo, anche io, dopo avergli mandato un mp, invito pubblicamente Boselli a ripensarci... anche se capisco che per un autore sia più bello essere iscritto a forums in cui si vienne ossannati nel 90& dei casi.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.