Vai al contenuto
il 17° Numero del TWF è online! Leggi di più... ×
TWF - Tex Willer Forum
Sam Stone

[18] [Almanacco 2011] La Città Del Male

Voto alla Storia?  

27 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

Il Tex nel saloon di Waco in versione ?manette? (certo, si dir?, è un Ranger), che intima a Frank Mason... sei in arresto per l'omicidio di Corvo Nero, un Navajo della mia riserva! è di una formalit? imbarazzante.


Addirittura si arriva a criticare il semplice fatto che Tex arresti Frank Mason.
La versione "manette" non l'ha di certo inventata Boselli, e neppure Nolitta (secondo me)!

Ma si può sapere una buona volta chi ha inventato il tex versione manette? e quando sono saltate fuori ste manette?

Almeno per sapere con chi prendercela

Comunque bella storia

Non mi piace fare la caccia alle scene, poi qui rischiamo di andare ancora una volta off topic.

Però riporto solo un classico esempio di una vecchissima storia, ma sempre mitica.
Albo n. 3 "Fuorilegge", pagina 82 (striscia "Una Trama Infernale").
Tex accompagnato da due soldati bussa alla porta della stanza di Steve e Lily Dickart:

Toc Toc
Lily: chi ??
Sergente: Sergente Mac Person da parte del comandante!
Lily: avanti!
Tex: "Non muovetevi! Steve Dickart, detto Mefisto, e anche voi signorina Lily: siete in arresto!
Lily: arresto? siete impazzito?
Mefisto: protester? presso il comandante per questo insulto.
Tex: protesterete presso i giudici del tribunale militare ove comparirete sotto l'accusa di spionaggio e tradimento... Sergente ammanettate questi due colombi..."

Ora non venitemi a dire che non vale solo perchè dice al Sergente di procedere con le manette.
Qui è Tex che dice chiaramente "Siete in arresto".... come un qualsiasi "sbirro".
Poi di esempi ce ne sono anche altri di GLB e ben prima dell'arrivo di Nolitta su Tex.
Ma vale la pena riportarli?
Tex è un ranger, porta la stella e tra i suoi compiti principali c'è quello di assicurare alla giustizia i criminali.
Sono d'accordo che la maggior parte delle volte preferisce, o non può fare a meno, di ricorrere alle pallottole delle sue colts, però non è stato certo Boselli ad aver messo per primo nella bocca di Tex: "Siete in arresto"! -_nono

Continuo a pensare che il commento di Baci e Spari sia "falsato" e orientato a cercare il classico pelo nell'uovo, ma è comunque solo la mia opinione, come sempre criticabilissima!! _ahsisi ;):trapper:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Mah, non credo francamente che il problema - nello specifico - risieda nella locuzione "sei/siete in arresto".
Per quello che ho capito io, la critica (condivisibile o meno) del sito B&S era diretta al tono formale ed un po' burocratico di Tex, stile...."lettura del capo di imputazione".
Il caso riportato da Sam Stone presenta - a dire il vero - un Tex dal linguaggio più diretto e colorito.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Non mi pare, Tahzay. Anche in quel caso Tex è sufficientemente formale (a meno che tu non voglia rimarcare l'espressione "due colombi"). Anzi, ancora più formale perchè formalmente (appunto) ordina al sergente che lo accompagna di procedere materialmente all'ammanettamento, senza contare la classica frase "protesterete davanti al giudice...."

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
Guest Aphrodite's Child

Addirittura si arriva a criticare il semplice fatto che Tex arresti Frank Mason. La versione "manette" non l'ha di certo inventata Boselli, e neppure Nolitta (secondo me)!Non mi piace fare la caccia alle scene, poi qui rischiamo di andare ancora una volta off topic. Però riporto solo un classico esempio di una vecchissima storia, ma sempre mitica. Albo n. 3 "Fuorilegge", pagina 82 (striscia "Una Trama Infernale"). Tex accompagnato da due soldati bussa alla porta della stanza di Steve e Lily Dickart:Toc TocLily: chi ??Sergente: Sergente Mac Person da parte del comandante!Lily: avanti!Tex: "Non muovetevi! Steve Dickart, detto Mefisto, e anche voi signorina Lily: siete in arresto!Lily: arresto? siete impazzito?Mefisto: protester? presso il comandante per questo insulto. Tex: protesterete presso i giudici del tribunale militare ove comparirete sotto l'accusa di spionaggio e tradimento... Sergente ammanettate questi due colombi..."Ora non venitemi a dire che non vale solo perchè dice al Sergente di procedere con le manette. Qui è Tex che dice chiaramente "Siete in arresto".... come un qualsiasi "sbirro". Poi di esempi ce ne sono anche altri di GLB e ben prima dell'arrivo di Nolitta su Tex. Ma vale la pena riportarli?Tex è un ranger, porta la stella e tra i suoi compiti principali c'è quello di assicurare alla giustizia i criminali. Sono d'accordo che la maggior parte delle volte preferisce, o non può fare a meno, di ricorrere alle pallottole delle sue colts, però non è stato certo Boselli ad aver messo per primo nella bocca di Tex: "Siete in arresto"! -_nono Continuo a pensare che il commento di Baci e Spari sia "falsato" e orientato a cercare il classico pelo nell'uovo, ma è comunque solo la mia opinione, come sempre criticabilissima!! _ahsisi ;):trapper:

che a forte tampico il ranger tex willer si comporti così è la cosa più ovvia. la sua era una missione di controspionaggio. Mica doveva malmenare Mefisto. l'aveva catturato e bastava affidarlo ai soldati del fortee quanti sono i criminali che ha lasciato andare liberi nelle storie di GLB? Mica pochiMa dopo lunga ricerca ho trovato finalmente le manette: Mingo il ribelle pagina 7la storia è di NOLITTA

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

che a forte tampico il ranger tex willer si comporti così è la cosa più ovvia. la sua era una missione di controspionaggio. Mica doveva malmenare Mefisto. l'aveva catturato e bastava affidarlo ai soldati del fortee quanti sono i criminali che ha lasciato andare liberi nelle storie di GLB? Mica pochiMa dopo lunga ricerca ho trovato finalmente le manette: Mingo il ribelle pagina 7la storia è di NOLITTA

Sapevo benissimo delle "manette" in Mingo il Ribelle (una tra le più belle storie di Nolitta imho), vengono sempre citate dai lettori criticoni del Tex - sbirro Nolittiano. Sinceramente non capisco cosa importa se Tex in quell'avventura era impegnato in una missione di controspionaggio?Tex si comporta da "sbirro" e dichiara in arresto Mefisto e sorella. L'ha fatto anche successivamente, con Nolitta, con Nizzi ed ora con Boselli, ma l'ha fatto anche in altre storie di Gianluigi Bonelli. Il commentatore di Baci e Spari può avere benissimo le sue idee, come io ho il diritto di non essere d'accordo. In passato molte recensioni (o come piace a loro: molti commenti) di quel sito mi hanno trovato d'accordo. In questo caso invece non ne condivido nemmeno una riga. Semplicemente perchè dire che quella scena è di una formalit? imbarazzante, io la trovo una critica ingiusta. Arrivare a criticare questa semplice scena, con Tex che dichiara in arresto (dimenticandosi che è un ranger), vuol dire vivisezionare tutto. Mi piacevano molto di più i commenti alle storie precedenti. Spero solo sia un incidente di percorso.... ma possono anche continuare così mica crolla l'universo solo perchè io non sono d'accordo! ;)Non vorrei passare per un difensore di Boselli o di Nizzi o di Pinco Pallino.... io valuto storia per storia e se c'è da criticare in negativo lo faccio. :trapper:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
Guest Aphrodite's Child

Sinceramente non capisco cosa importa se Tex in quell'avventura era impegnato in una missione di controspionaggio?Tex si comporta da "sbirro" e dichiara in arresto Mefisto e sorella.

certo che si comporta da sbirro. mica gli poteva sparare. ma nelle storie di glb tex si comporta spesso con un'indulgenza quasi gesuitica. sembra più incline al perdono verso certi criminali che non alla condanna pura e semplice. di conseguenza li lascia andare (a condizione che non si facciano più vedere). altro che sbirro.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Dico anch'io la mia sulla storia dell'Almanacco. Date le sue ridotte proporzioni, l'intreccio difficilmente avrebbe potuto risultare eccessivamente complesso, ma ( a differenza di quanto IMHO è avvenuto in "Faccia di Cuoio" ) la sua lineare semplicit? non è stata dissimulata con digressioni e diversioni, ma sfruttata per dare vita ad una vicenda magari non originalissima ( come si è ricordato, Tex si è dovuto confrontare coi soprusi patiti dai nativi ad opera dei bianchi fin dalle origini ) ma dal ritmo narrativo veloce, piacevolmente narrata e con degli antagonisti magari non eccezionalmente temibili sul piano individuale ( tranne - in parte - il navajo rinnegato Mechero ) ma numerosi e capaci di sfruttare le opportunità tattiche che la via scelta da Tex per portare a Gallup Frank Mason offre loro. Come è stato rilevato in questa discussione, qualche elemento criticabile non manca nella trama:

Tex mostra una certa ingenuità nel credere che un giudice possa credere alla parola di due Navajos per condannare a morte un bianco, e finisce per condurre alla morte anche Tonio e Manuel, dopo Corvo Nero, mentre nella sparatoria finale gli scagnozzi dei fratelli Mason si fanno impallinare e se la danno a gambe con discreta facilit?; si può peraltro osservare che la morte dei due giovani Navajos, un po' come quella di tutti i seguaci di Montales ne "Il ritorno di Montales" serva a mostrare la pericolosit? di Starkey e dei suoi scagnozzi, Mechero in primis, mentre pare difficile capire cosa avrebbe potuto fare Tex per salvare la pelle dei due giovani ( oltretutto esposti all'influsso iettatorio di Kit Willer ;) ) ; quanto poi al finale, a parte il limitato spazio a disposizione dello sceneggiatore, è facile rilevare, come fa Kit Willer a pag. 134, il numero relativamente ridotto e la mediocre qualità dei pistoleros a difesa di Waco
; non mi pare però che essi incidano più di tanto nell'economia della vicenda. Se i disegni di Torricelli in "Faccia di Cuoio" si rifacevano al modello di Galep, quelli di Danubio mi pare guardino in parte a Gamba, in parte a Sommer; i modelli non sono magari così affascinanti come quelli seguiti da Torricelli, ma i risultati mi sembrano molto efficaci e rispettosi della tradizione grafica del personaggio. In sintesi, IMHO:soggetto 7,5sceneggiatura 8disegni 8

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

IMHO forse il Tex di oggi potrebbe definirsi ingenuo per la speranza di proporre due indiani come testimoni in tribunale. Il Tex di ieri probabilmente avrebbe invitato il giudice ad un cortese confronto privato, a seguito del quale un giudice cecato e con l'eloquio un po' deformato dalla caduta degli incisivi, avrebbe "spontaneamente" accolto la testimonianza pure del marziano della Valle della luna :lol:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Buona storia con buon ritmo, dove a sprazzi si rivede il Tex d'antan. Ottimo l'esordio di Danubio ai disegni, che effettivamente ricorda un p? Gamba. Concordo con Cheyenne sull'ingenuità del Tex di oggi, ma è già qualcosa di meglio di qualche tempo fa (ultimo Nizzi). Comunque ritengo impossibile raggiungere le v ette toccate da GLB nel periodo d'oro di Tex.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Un piccolo commento anche da parte mia alla storia di Boselli e Danubio. L'autore ha dato miglior prova di se in altri almanacchi e il disegnatore non mi è parso eccellere in queste pagine, tanto che mi chiedo quali siano le ragioni alla base del suo reclutamento nello staff dei successori di Galep. Lo spunto iniziale mi ha ricordato una storia recente di Nizzi ( "Un treno per Redville" ), poi i due autori hanno sviluppato la trama in maniera sufficientemente diversa. Tex si dimostra convincente nella spedizione a Waco agguantando Mason, ma mi sarei aspettato una strigliata in piena regola, che c'è stata solo in parte. Boselli insiste troppo sulla vigliaccheria degli abitanti della cittadina, però reazione c'è a dimostrare che è stato sbagliato sottovalutarli. Il viaggio verso Gallup presenta numerose insidie, tanto da spingerlo a scegliere comunque la pista più sicura sulle montagne, resta da chiedersi perchè non si sia premurato di farsi accompagnare da una buona scorta di Navajos piuttosto che dai due giovani guerrieri testimoni dell'assassinio. Comunque sia, la parte in cui subiscono l'attacco notturno, con i serpenti a sonagli liberati pericolosamente vicino al bivacco, è la migliore e la più emozionante. L'idea è originale, peccato che a mettere in guardia i pards sia però un occasionale sasso che ruzzola fortuitamente già per il pendio creando gran fracasso. Non avrà fatto piacere a chi criticava Claudio Nizzi per l'impiego di gatti o di uno squadrone della cavalleria a tirar fuori dai guai i quattro pards... La parte finale, prima il fallito agguato e quindi l'assalto alla città di Waco risultano convincenti fino ad un certo punto, il tutto sembra quasi un'esibizione circense più che una vera e propria dimostrazione di forza. Voglio dire che da un lato c'è lo strafare dei pards e dall'altro gli avversari dimostrano di essere poco più che macchiette incolori. Siamo sicuri che Starkey sia un personaggio di Boselli è Strana domanda rivolta a un autore che si è spesso segnalato per l'estremismo opposto. Il finale è da buttare. Waco è un insediamento illegale, probabilmente sorto all'interno della riserva. All'inizio il capo indiano si lamenta di essere stato costretto ad allontanarsi dalla valle in seguito alla nascita della città, la conclusione sarebbe dovuta immancabilmente essere Waco avvolta tra le fiamme. Il ranger e pards si limitano a eliminare qualche mela marcia e a lanciare un blando avvertimento ai cittadini "onesti" ( a proposito c'è da chiedersi cosa ci facciano in quel tipo di cittadina... ). Tra l'ammonizione e il fal' "riparatore" dell'ingiustizia vi lascio stabilire l'appropriata distanza. Tex ha sulla coscienza la morte di due giovani navajos che gli erano stati affidati. Siamo sullo stesso piano della responsabilità per la morte del figlio di Loman, nella storia di Ruju. Avrà dato fastidio a qualche lettore, ne sono sicuro, non ho letto i messaggi di questo topic, però se siete d'accordo se ne può parlare ( se non l'avete già fatto ). Passiamo ai disegni. Come dicevo mi sono piaciuti pochissimo. Se penso che i nuovi arrivi rispondono al nome di Suarez, Piccinelli, Frisenda, Filippucci, mi chiedo come si possano affidare delle storie di TEX ad un autore che sembra si parecchio veloce ma che mi disegna in maniera discutibole i personaggi ( sono inorridito visionando certi primi piani di Carson ): davanti alle tavole la mia mente è andata subito a certe produzioni erotiche degli settanta e ottanta: lo stile, giuro, mi è sembrato quello. VOTO ALLA STORIA: 6,5VOTO AI DISEGNI: 5

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Mi sembra che i pards, oltre che un blando avvertimento, abbiano anche fatto fuori tutte le mele marce del paese. E dato che i "buoni" in quel paese dovevano essere ben pochi,? facile pensare che per Waco si prospetti il destino della gost town.... e io credo che Tex non abbia sulla coscienza la morte dei due navajos, così come non aveva sulla coscienza quella del figlio di Loman. Per quanto riguarda i disegni, posso concordare sul fatto che abbiano un sapore retr?, ma io in questo non ci vedo proprio niente di male. E i pards tratteggiati da Danubio a me sono piaciuti molto (e non scordiamoci che questa era solo la sua prima prova!)...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Innanzitutto chiedo al Partito l'immediata espulsione di Ym da questo forum per aver mancato clamorosamente ai suoi doveri proletari. Non si proclama ai quattro venti uno sciopero del commento per poi vendersi alla borghesia in modo così spudorato per un piatto di lenticchie. Che Ym sia dunque indicato come "nemico della classa operaia", messo al bando e immediatamente radiato dal Partito, anche fisicamente!Metto ai voti la proposta di vaporizzazione.

Tex ha sulla coscienza la morte di due giovani navajos che gli erano stati affidati. Siamo sullo stesso piano della responsabilità per la morte del figlio di Loman, nella storia di Ruju. Avrà dato fastidio a qualche lettore, ne sono sicuro, non ho letto i messaggi di questo topic, però se siete d'accordo se ne può parlare ( se non l'avete già fatto ).

Contrariamente a quanto detto per la storia di Ruju, non mi sembra che si possa imputare a Tex una responsabilità diretta per i due giovani Navajos. Ma potrei anche essere d'accordo e dire che sè, ha sull'anima anche questi due. La differenza abissale, e ripeto abissale, fra le due storie è che qui Tex si sente responsabile e agisce di conseguenza, mentre nell'altra se ne frega e basta. Se non ci vedete nessuna differenza, mi dispiace ma pur conoscendo il personaggio mille volte più di me non ne avete colto lo spirito di fondo, come secondo me non lo ha colto Ruju. Il suo Tex è uno schifo dal punto di vista etico, uno schifo punto e basta. Questo qui è un'altra cosa da questo stesso punto di vista.

davanti alle tavole la mia mente è andata subito a certe produzioni erotiche degli settanta e ottanta: lo stile, giuro, mi è sembrato quello.

che io non conosco :malediz... , non conosco :malediz... , non conosco :malediz...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Non vorrei andare off-topic, ma la penso in modo diametralmente opposto. Qui Tex si sente responsabile perchè ? responsabile, sulla gravit? di questa responsabilità si può discutere (ovviamente il ranger non aveva la sfera di cristallo per scorgere il futuro).
Nel caso di Loman, a Tex il "boy" viene praticamente sbolognato, la missione non l'ha decisa lui, il coinvolgimento del ragazzo nemmeno, il ruolo di retroguardia di quest'ultimo era praticamente forzato. E la mancata intrusione nelle faccende private di Jack Loman ?, a mio parere, un tocco di rara delicatezza e di virile complicità tra due uomini di legge ben tratteggiato da Ruju, quindi altro che strafottenza e etica..... Tex interpeta benissimo il suo ruolo, ed interviene quando deve intervenire! :indianovestito:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Innanzitutto chiedo al Partito l'immediata espulsione di Ym da questo forum per aver mancato clamorosamente ai suoi doveri proletari. Non si proclama ai quattro venti uno sciopero del commento per poi vendersi alla borghesia in modo così spudorato per un piatto di lenticchie. Che Ym sia dunque indicato come "nemico della classa operaia", messo al bando e immediatamente radiato dal Partito, anche fisicamente!

Quante storie! Se anche tu avessi ricevuto tutti i soldi che mi ha offerto Borden per (s)parlare della sua storia ( ... che neanche la beneficienza di un celebre uomo politico di cui si parla animatamente in questi giorni!!! ) ti saresti venduto anche prima al nemico :old:

Metto ai voti la proposta di vaporizzazione.

quanto alla proposta di "vaporizzazione"... è già in atto... sono sempre più lontano dal forum :fumo: ma cercher? di rimediare dandomi da fare ( e non solo a tavola ) come certi politici attaccatissimi alla poltrona haha quindi preparati al peggio!

Tex ha sulla coscienza la morte di due giovani navajos che gli erano stati affidati. Siamo sullo stesso piano della responsabilità per la morte del figlio di Loman, nella storia di Ruju. Avrà dato fastidio a qualche lettore, ne sono sicuro, non ho letto i messaggi di questo topic, però se siete d'accordo se ne può parlare ( se non l'avete già fatto ).

Contrariamente a quanto detto per la storia di Ruju, non mi sembra che si possa imputare a Tex una responsabilità diretta per i due giovani Navajos. Ma potrei anche essere d'accordo e dire che sè, ha sull'anima anche questi due. La differenza abissale, e ripeto abissale, fra le due storie è che qui Tex si sente responsabile e agisce di conseguenza, mentre nell'altra se ne frega e basta. Se non ci vedete nessuna differenza, mi dispiace ma pur conoscendo il personaggio mille volte più di me non ne avete colto lo spirito di fondo, come secondo me non lo ha colto Ruju. Il suo Tex è uno schifo dal punto di vista etico, uno schifo punto e basta. Questo qui è un'altra cosa da questo stesso punto di vista.
Responsabilità per responsabilità non si può negare: gli sono affidati dei giovanotti e tutti tirano le cuoia sotto il suo naso che neanche Piccolo Falco ( celeberrimo per la sistematica dipartita di baldi giovinastri suoi amichetti ). Risultato è tale figlio tale padre, anche Tex porta una sfiga tremenda agli imberbi adolescenti che si imbattono sulla sua strada! La storia texiana va riscritta alla luce delle recentissime scoperte _thia-

davanti alle tavole la mia mente è andata subito a certe produzioni erotiche degli settanta e ottanta: lo stile, giuro, mi è sembrato quello.

che io non conosco :malediz... , non conosco :malediz... , non conosco :malediz...
:indiano: beh non chiedermi di aprire un topic, si potrebbe anche fare, ma non sono più moderatore e non mi arrischio a sfidare le leggi degli orridi censori dello staff, li conosco troppo bene per sapere a che punizione andrei incontro :P

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Responsabilità per responsabilità non si può negare: gli sono affidati dei giovanotti e tutti tirano le cuoia sotto il suo naso che neanche Piccolo Falco ( celeberrimo per la sistematica dipartita di baldi giovinastri suoi amichetti ). Risultato è tale figlio tale padre, anche Tex porta una sfiga tremenda agli imberbi adolescenti che si imbattono sulla sua strada! La storia texiana va riscritta alla luce delle recentissime scoperte

non ci avevo pensato: che si apra forse un ciclo della saga con un Tex portasfiga? :shock: Riguardo le produzioni erotiche, stai attento, ymalpas, stai mooooolto attento. Sei già caduto sotto l'occhio della Procura di Milano, quindi occhio a come parli, a come di muovi, e soprattutto a cosa dici al telefono.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Non vorrei andare off-topic, ma la penso in modo diametralmente opposto. Qui Tex si sente responsabile perchè ? responsabile, sulla gravit? di questa responsabilità si può discutere (ovviamente il ranger non aveva la sfera di cristallo per scorgere il futuro).
Nel caso di Loman, a Tex il "boy" viene praticamente sbolognato, la missione non l'ha decisa lui, il coinvolgimento del ragazzo nemmeno, il ruolo di retroguardia di quest'ultimo era praticamente forzato. E la mancata intrusione nelle faccende private di Jack Loman ?, a mio parere, un tocco di rara delicatezza e di virile complicità tra due uomini di legge ben tratteggiato da Ruju, quindi altro che strafottenza e etica..... Tex interpeta benissimo il suo ruolo, ed interviene quando deve intervenire! :indianovestito:

se si ragiona in termini di intrusione in faccende private, perchè abbiamo visto Tex intromettersi mille volte in situazioni private anche familiari, capitandoci anche per caso, coi bianchi e con gl'indiani?

Non sarà che è parte del suo mestiere?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Però io non capisco chi afferma che sarebbe stato meglio che questa storia fosse stata pubblicata sulla serie regolare, magari al posto di "Faccia di Cuoio"!Voglio dire: non è che nell'almanacco devono essere relegate storie che hanno qualcosa in meno, o comunque di secondo piano!

Giustissimo! Alla fine non penso che l'almanacco sia qualcosa in meno della "serie originale" .. è sempre un albo da collezione!Comunque parlando di quest'albo posso dire.. Vorrei lasciare una riga solo per la frase : Ti apro un secondo ombelico... secondo me vale il prezzo del biglietto ( Abbastanza eccessivo direi..5.70.. che poi non è che le pubblicit? e gli altri racconti abbiano raccolto il mio interesse..)Il momento che si precipitano nella cittadina armati di Winchester e odio è stato un momento magnifico, ho riconosciuto il vero Tex vecchia sberla, sopratutto il momento che si butta nel negozio con tutto il cavallo.. Storia molto avvincente, sopratutto perche' argomentata in "poche" pagine... Direi che un 7,5 se' le guadagnato tutto!Ah dimenticavo.. Per Danubio puo' fare di meglio, ma sta sulla buona strada.. Ottimo innesto!Alex :old:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Per Danubio puo' fare di meglio, ma sta sulla buona strada.. Ottimo innesto!

ottimo innesto anche secondo me! :) per la storia riletta oggi in una mezz'oretta, piena d'azione e secondo me calza a pennello per un almanacco, che è inferiore di certo alla serie regolare! :)ma come storia un 8 se lo merita! :)

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Riletta ieri nel Tex Gold. Storia molto molto bella per gli standard dell'almanacco, con tutti 4 i pards gestiti molto bene da Borden. I Disegni di Danubio sono ottimi, un tratto fantastico sopratutto per i volti e le figure viste da vicino. Mi piacerebbe vedere Danubio sulla serie regolare!Voto: 9. Il miglior almanacco!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Riletta ieri nel Tex Gold. Storia molto molto bella per gli standard dell'almanacco, con tutti 4 i pards gestiti molto bene da Borden. I Disegni di Danubio sono ottimi, un tratto fantastico sopratutto per i volti e le figure viste da vicino. Mi piacerebbe vedere Danubio sulla serie regolare!Voto: 9. Il miglior almanacco!

Concordo in pieno, tra i migliori almanacchi della serie insieme a "Eroe per caso" e "La pista dei fuorilegge" ::evvai:: :trapper:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.