Vai al contenuto
TWF MAGAZINE N°18 è online! Leggi di più... ×
TWF - Tex Willer Forum
due

[220/223] Sasquatch

Voto alla storia  

31 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

Ah Nolitta Nolitta... con il suo stile mi ha fatto amare anche una storia non verosimile come questa. I suoi tempi dilatati, le sue didascalie, il suo pathos, il suo Tex salvato sempre da qualcun o da qualcos'altro, li ho sempre amati. Non è un caso che per lungo tempo la storia più amata dai fedeli lettori del ranger (El Muerto) non fosse del suo creatore ma dell'allora ghost writer Nolitta. I suoi elementi li ritrovi tutti, qui in Sasquatch, miscelati sapientemente ad un linguaggio meno esplosivo di quello del padre ma comunque molto texiano. Sasquatch è sempre una piacevole lettura, anche per i disegni di Nicolò, il cui stile è sicuramente datato ma sempre suggestivo.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Storia davvero bella, ottimamente  disegnata  da Nicolò  che rende a meraviglia sia i personaggi  sia l' atmosfera  del West. Sicuramente atipica, é  ricca di ottime sequenze, come l' attacco dell' orso , la sparatoria  iniziale  e quella  in cui si scopre  la verità sul Sasquatch. Ricche di pathos numerose sequenze, come sempre  in Nolitta. Ottimi anche  i suoi tipici  dialoghi. Eccellente  il finale con il saluto del Sasquatch  e le magnifiche, epiche e nostalgiche didascalie finali, che mi ricordano quelle finali, altrettanto magnifiche, del" Bisonte Bianco".

Voto: 8.5

P.S l' albo " Sasquatch" è  uno dei primi che lessi, e naturalmente  per un sacco di tempo cercai gli albi precedenti perché ero molto curioso di sapere bene cosa fosse successo prima.

P.P.S. Io amo le storie  lunghe, specie se scritte da Nolitta, perché  mi piacciono anche e soprattutto quando sono dilatate, ma nel contempo ben calibrate.

Anzi ADORO  le storie lunghe.

Modificato da Grande Tex

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Altra storia discreta di un Nolitta ispirato da un soggetto avvincente ma che al solito viene svolto in modo troppo diluito e a tratti soporifero.

Il Sasquatch, l' uomo dei boschi con poteri taumaturgici, assume in questa storia la valenza di un feticcio che i soliti bianchi assetati di soldi e gloria vorrebbero trasformare in un'attrazione da baraccone.Non si possono non vedere alcune analogie con la saga di King Kong.

La spedizione, composta da scampaforche e piedidolci dell' Est,oltre a Tiger e a Tex, si addentra nel territorio dei Klamath che venerano questo scimmione antropomorfo.lo svolgimento non è malvagio,ma c è almeno un mezzo albo di troppo.il finale è buonista ma necessario.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Altro capolavoro di Nolitta che, su Tex, continua a non sbagliare un colpo. Soggetto scopiazzato da King Kong, ma sviluppato in maniera diversa con un Tex zagoriano che più non si può, e devo ammettere che la cosa comincia a dar fastidio anche a me che sono un Nolittiano per tutta la vita. E' vero, le reazioni del Tex di GLB non sarebbero queste (per esempio, durante il primo scontro con i membri della carovana, Tiger viene colpito alla testa da uno di loro, ma nessuno gliela fa pagare. Il Tex originale gli avrebbe mollato un cazzotto da farlo saltare in aria), ma la storia é proprio bella. Avventura con la A maiuscola.

Voto alla storia: 9,2

Voto ai disegni: 9

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.