Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum
bressimar

[403/404] Bande Rivali

Voto alla storia  

32 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

Questa storia è piaciuta anche a me, e se è vero che Tex- specie contro m? Chase- è un po' troppo "piccione", non credo che il personaggio n° soprattutto l' ambientazione texiana e western ne siano usciti stravolti.. In questa storia c' è spazio per i comprimari, e io apprezzo quella canaglia di Hawk, bandito davvero pericoloso che in più occasioni salva la situazione per i suoi compari (sgozzando la sentinella, poi al bordello avvisando Blake, accorgendosi della presenza di Addison nonchè in tutte le scene d' azione..)... purtroppo è destinato a una fine tragica e ingloriosa. Altro personaggio che mi è molto piaciuto è O' Bannon, e credo che i Pinkerton che agiscono con modi brutali e spietati siano un' interessante novità in Tex, nonchè la rivalit? con il "nostro". A tal proposito trovo assolutamente normale che Tex si infuri vedendo O' Bannon colpire con il calcio di un winchester proprio sulla ferita il bandito... è questo che Tex non farebbe mai, non l' appenderlo per in piedi in sè.. Detto questo, mi unisco a chi ha apprezzato l' esordio di Medda e vedrebbe di buon occhio un suo rientro tra gli autori della serie

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

L'impostazione di Medda mi è piaciuta molto, per quanto molto lontana dalla usuali. Questi salti di scena, l'intrecciarsi di vari filoni ha dato un ritmo molto avvincente e definito un Tex riflessivo, in nettissimo contrasto con il Ranger scanzonato e quasi caciarone di Nolitta. Peccato che la sua collaborazione sia stata di brevissima durata

Visto che ti è piaciuta molto ti segnalo che puoi trovare un articolo su questa storia corredato da interviste allo stesso Medda, a Boselli ed a Villa sul Tex Willer Magazine nr. 8 :trapper:
Grazie mille per l'informazione :trapper:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Attualmente in edicola nella recente ristampa, ho riletto questa storia e devo dire che l'ottimo  soggetto ben sviluppato da Medda è in parte "rovinato" dal confuso tratto grafico di Blasco (forse per i problemi di salute citati in un post precedente). Rimane la certezza che Medda potrebbe scrivere, in futuro, ottime storie per Tex, anche se attualmente è emarginato dal parco sceneggiatori del Nostro.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

la storia mi è molto piaciuta, ancha se "nasconde" al suo interno un errore grave: viene ambientata in arizona, anzichè in Missouri o in Georgia!

Mi spiego: Il conflitto tra Addison e i Chase, tra Jankees e "sudisti" sarebbe stato meglio ambientarlo in uno stato del Sud (al più in Texas) non certo nel territorio dell'Arizona che non aveva conosciuto una netta distinzione tra Nord e Sud durante la Guerra Civile. In Arizona non c'era alcun problema di carpetbaggers e speculatori.

Clayton Chase e Ma Chase sono dei gran bei personaggi, così come  il giornalista Addison.

Tex è tratteggiato abbastanza bene, e ha anche affiatamento con Carson

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">1 ora fa</span>, borden dice:

Queste osservazioni dovresti girarle a Kershaw... :Pù

 

Hai ragione, naturalmente. Io ci sto più attento. Anche Nizzi lo è stato. Ciò non toglie che Medda avesse fatto un lavoro piuttosto promettente,

Come avrai capito sono un amante della Guerra Civile.prima o poi ti proporrò un soggetto in cui Tex riesci a destreggiarsi dentro questo complicato perimetro :P

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">1 ora fa</span>, Carlo Monni dice:

Medda aveva scritto due storie di ottimo livello, peccato che non abbia continuato anche, se non soprattutto, a causa di certe critiche ottuse e retrograde.

 

 

Le critiche non c'entrano. Sergio Bonelli aveva posto il  veto dopo il bordello della seconda storia. E altro. Ma sarebbe bastato all'epoca un vero curatore.

Just now, Barbanera dice:

Come avrai capito sono un amante della Guerra Civile.prima o poi ti proporrò un soggetto in cui Tex riesci a destreggiarsi dentro questo complicato perimetro :P

 

 

Mandamelo  pure. Come sai è difficile, dati i paletti imposti da GL. Uno a me è comunque venuto in mente. Ce l'ho da parte.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">10 minuti fa</span>, borden dice:

 

 

Le critiche non c'entrano. Sergio Bonelli aveva posto il  veto dopo il bordello della seconda storia. E altro. Ma sarebbe bastato all'epoca un vero curatore.

 

 

Mandamelo  pure. Come sai è difficile, dati i paletti imposti da GL. Uno a me è comunque venuto in mente. Ce l'ho da parte.

Io comunque ho sempre pensato che Tex,fermo restando la sua vicinanza alla causa unionista causa schiavitù,sia il prototipo del confederato.Ribelle,allergico alla gerarchia e alla politica,texano,"Democratico"nel senso ottocentesco del termine,si badi bene...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Mentre leggevo la prima metà della storia, mi chiedevo perché Medda si fosse fermato al numero 2 nelle sceneggiature di Tex.
Poi ho visto l'incontro di boxe contro l'uomo della Pinkerton - nel quale, addirittura, si fa dire a Tex, mentre le prendeva di santa ragione, la testuale frase "non ce la farei a fare un altro round", dopo neanche un minuto di lotta - e, successivamente Tex messo in difficoltà da una vecchietta (in questo caso, superato il peggior Toninelli), che lo avrebbe ucciso se non fosse stato per la volta bassa, ed ho capito il perché.
Non si può trattare Tex così!
Eppure la storia era interessante con il rapimento del ragazzo, che nel frattempo iniziava la sua storia d'amore con la bella indianina, ed il rapporto contrastante tra i nostri pards e gli uomini della Pinkerton, che ricordava quello più recente Polizia locale-F.B.I., le belle caratterizzazioni dei personaggi principali ed una trama, tutto sommato, avvincente, seppur troppo verbosa.
Voto alla storia: 6,8
Voto ai disegni: 8

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">9 minuti fa</span>, Andrea67 dice:

Poi ho visto l'incontro di boxe contro l'uomo della Pinkerton - nel quale, addirittura, si fa dire a Tex, mentre le prendeva di santa ragione, la testuale frase "non ce la farei a fare un altro round", dopo neanche un minuto di lotta

 

E invece io una volta tanto, durante la lettura di una scazzottata, mi sono drizzato sulla sedia, da spoltronato che stavo. L'ennesima scazzottata, bella, ci mancherebbe, è sempre un piacere, un po' come Trinità e Bambino. Aspettiamo che finisca la gustosa scenetta e andiamo avanti con la storia. E invece, ma guarda un po'! Stai a vedere che Tex è in difficoltà? No, non ci posso credere... ed ecco che sale l'adrenalina durante una sequenza altrimenti divertente ma ripetitiva. Tex deve vincere, siamo d'accordo, ma mettiamolo in difficoltà ogni tanto. D'altronde anche Nizzi, con i giganti malesi della Tigre Nera, aveva fatto qualcosa di simile (anzi, lì Tex aveva proprio perso). Medda è stato un coraggioso, ha proposto un Tex cinematografico, maturo. Personaggi tosti. Un esordio coi fiocchi, secondo solo a un certo "Il Passato di Carson". Peccato. Un altro grande rimpianto oltre a quello per Berardi.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Sono il primo a cui piace un Tex in difficoltà ogni tanto. E' una differenza che noto con Zagor, il quale invece ci si trova molto spesso. Però questa scena, secondo me, è forzata. Non si tratta solo di difficoltà, ma addirittura è lui che dichiara che potrebbe non farcela. Ma come? L'altro ce la fa a continuare, e tu no?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.