Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum
segnalidifumo

Sergio Nelle Eterne Praterie

Messaggi consigliati/raccomandati

Vorrei tanto che non fosse una notizia vera....? morto Sergio Bonelli, l'editore di TexNato nel 1932, figlio di Gian Luigi, creatore del ranger. La sua casa editrice ha in edicola decine di personaggiMILANO - è morto Sergio Bonelli, l'editore di Tex, Dylan Dog e tanti altri dei più amati personaggi del fumetto italiano, è deceduto stamattina dopo una breve malattia. Nato nel 1932, figlio di Gian Luigi Bonelli, il creatore di Tex, è stato uno dei protagonisti della letteratura disegnata. A sua volta sceneggiatore, ha creato i personaggi di Zagor e Mister No. Da: http://www.corriere.it/cultura/11_settembr...=box_primopiano

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Mi spiace davvero sotto il profilo umano, e sotto quello di lettrice di Tex mi chiedo anche se la casa editrice continuerà ad avere cura di questa serie e di Zagor, cioè quelle che sono state il trampolino di lancio di un successo internazionale. Temo che con il passaggio delle generazioni si rafforzi l'interesse economico e scemi l'amore pionieristico che aveva caratterizzato GLB

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

E' una notizia che ha dispiaciuto molto anche me. Come detto, non ero per nulla al corrente della malattia e stamattina son rimasto un po' sbigottito. Come Cheyenne, mi auguro anch'io che i successori sappiano aver la stessa cura per i personaggi. In ogni caso, impariamo da Tex, che sa essere fattivo nel momento di sconforto: teniamo viva la persona continuando a leggere le sue storie: io comincio da "Sasquatch" !

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Mi spiace un sacco, avrei voluto tanto incontrarlo. Che la terra gli sia lieve! :indiano:

Condivido anche le virgole..... un grande dolore, e il rammarico di non aver potuto conoscerlo. Tristezza infinita, oggi! :snif:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Riposta in pace Sergio.  :_sigh Mi dispiace tantissimo.... era da poco che ho conosciuto tex!

Io penso che il miglior modo per ricordare una persona (senza troppe tristezze: prima o poi, che ci piaccia o no, si finisce tutti a dormire sotto un buon metro di terra zzzz ) sia proprio conservare le sue idee e i suoi racconti! Se hai appena cominciato a leggere Tex, Nino, magari non conosci storie come "El Muerto" (n.190-191), "Contro tutti" (n.236-239) o "Giungla crudele" (n.250-252). Il mio consiglio è recuperare gli albi e leggerti queste bellissime avventure: son convinto che il buon Sergio ne sarebbe contento! Modificato da Don Fabio Esqueda

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Avevo conosciuto Sergio personalmente e se molte volte ho criticato anche aspramente le sue scelte editoriali, per l'uomo Sergio Bonelli non avevo che rispetto ed affetto. Mi mancher?, questo è certo. Mi mancheranno le chiacchierate, gli aneddoti su una stagione irriopetibile del Fumetto italiano, la verve brillante che non mancava mai di mostrare agli incontri coi fans, il suo umorismo spesso pungente. Le storie di Guido Nolitta mi hanno tenuto compagnia per più di 40 anni e se oggi credo in certi valori è anche merito suo e di quelle storie. Credo anch'io che sia finita un'epoca,Francamente in questo momento non m'importa molto di come saranno gli equilibri interni alla casa editrice d'ora in avanti. Magari ci penser? domani. In questo momento il mio pensiero va a Davide, che ha perso suo padre ed a cui mi sento vicino, ripensando a come mi sono sebntito io quamdo è accaduto a me. Non ha altro da dire e scusate le parole in libertà.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Oggi se ne è andato un amico... No, non ho mai conosciuto Sergio Bonelli di persona ma un po' è come se lo avessi sempre conosciuto. Sono cresciuto con i suoi albi e le sue lettere che iniziavano amichevolmente con "Cari amici.." Avrei voluto scrivergli anch'io una lettera, una delle tante che ogni giorno migliaia di lettori appassionati gli inviavano e che lui leggeva personalmente ma non ho fatto in tempo.. Perciò oggi oltre che un grande autore e un professionista del fumetto sento di aver perso un amico.. Ciao Sergio...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Andar via dopo aver fatto sognare, distrarre e divertire milioni di persone, attraverso più generazioni, è un destino persino augurabile. Tocca a noi, adesso, far sè che le future generazioni sappiano ancora sognare, altrimenti non vi saranno più dei Sergio Bonelli capaci di modellare, ispirare e ricreare queste emozioni.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Riposta in pace Sergio.? :_sigh Mi dispiace tantissimo.... era da poco che ho conosciuto tex!

Io penso che il miglior modo per ricordare una persona (senza troppe tristezze: prima o poi, che ci piaccia o no, si finisce tutti a dormire sotto un buon metro di terra zzzz ) sia proprio conservare le sue idee e i suoi racconti! Se hai appena cominciato a leggere Tex, Nino, magari non conosci storie come "El Muerto" (n.190-191), "Contro tutti" (n.236-239) o "Giungla crudele" (n.250-252). Il mio consiglio è recuperare gli albi e leggerti queste bellissime avventure: son convinto che il buon Sergio ne sarebbe contento!
estar seguro amigo ! ^_^

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ho appreso la notizia appena sveglio e all'inizio mi sembrava uno scherzo. Sono veramente rattristato. Ho avuto la fortuna di conoscere e chiaccherare con Sergio Bonelli qualche anno fa' a Lucca. Oggi e' veramente un triste giorno.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Avevo avuto la fortuna di conoscere Sergio Bonelli durante un incontro fumettistico a Milano tanti anni fa. Ad immortalare quel breve ma intenso incontro speciale alcune fotografie che tengo da sempre custodite in un cassetto della mia scrivania di casa. Con Sergio ho avuto, nel recente passato, anche qualche "scontro dialettico" per via epistolare, causa la "mala gestione" della testata Tex. Ma questi "diverbi", in confronto all'uomo Bonelli e cio' che ha fatto per il fumetto italiano ( e non solo ), sono poco piu' del nulla. Questo gli riconosco e gli va riconosciuto. Finisce un' epoca "pioneristica" "famigliare" ( nel vero senso della parola ). Ad'os Sergio... Lassè ritroverai i tuoi genitori e Galep riformando così quell' "ambiente avventuroso" in cui la futura Casa Editrice mosse i primi passi, come spesso ci raccontavi... :(

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

C. Villa<embed width='640' height='380' align='middle' type='application/x-shockwave-flash' pluginspage='http://www.adobe.com/go/getflashplayer' allowscriptaccess='always' allowfullscreen='true' wmode='transparent' name='polyshowEmbed' quality='high' id='polyshowEmbed' flashvars='configId=4&configUrl=../content/conf/CorrierePolymediaShow_embedded_640. xml&autostart=false&configAdvLabel=embed&configNielsenLabel=embed&videoId=7e536d40-e82e-11e0-9000-0da152a6f157&videoUrl=http://static2.video. corriereobjects.it/widget/content/video/rss/video_7e536d40-e82e-11e0-9000-0da152a6f157. rss&logo=http://static2.video. corriereobjects.it/widget/img/logocorriere. png&channelName=CULTURA&advChannel=Cultura&nielsenChannel=Cultura&videoChannelLabel=Cultura&advTemplateUrl=http://video. corriere.it/widget/content/adv/advtemplate_108. xml&newsPaper=corriere&clickUrl=http://video. corriere.it/' src='http://static2.video. corriereobjects.it/widget/swf/CorrierePolymediaShow. swf'/>

Modificato da ymalpas

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

... da quei pochi e brevi incontri che ho avuto con lui ricordo esattamente quello che ha descritto Claudio Villa... lui era il fumetto e soprattutto sempre molto gentile e disponibile... non lo spaventavano le folle e riusciva a sostenerle in modo davvero elegante... da noi ha tenuto una lezione all'universit?... per storia del fumetto... è stato davvero la serenit? e il coraggio in persona in un momento in cui il fumetto sembrava davvero un mondo in declino... a quel tempo avevo deciso di mandargli qualcosina di mio, mi sono sentita davvero indietro (parlo a livello di maturazione artistica) per poterlo fare e adesso un po' lo rimpiango..... conto, se mai seguirò una strada fumettistica, di mantenere la sua genuinit?....

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.