• Avvisi

    • TexFanatico

      ! Perdita Dati !   23/09/2017

      I motivi dell'assenza sono elencati nella seguente discussione:   In breve:   Sono stati persi tutti i dati da inizio agosto ad oggi Chi si fosse registrato in quel frangente dovrà rifarlo   Scusandomi per il disagio, vi ringrazio per la comprensione, pazienza e, spero, indulgenza.
Carlo Monni

Commenti Alle Anteprime

Messaggi consigliati/raccomandati

<span style="color:red;">5 ore fa</span>, Carlo Monni dice:

Per  quel disgraziato miscredente, mallfidente, scettico, testone e pessimista: sono in preparazione due nuovi texoni, contento? :D

Dovrei risparmiarmi un bel: "Te l'avevo detto"? Ma perché dovrei? Te l'avevo detto! :P

 

«Se non vedo nelle sue mani il segno dei chiodi e non metto il dito nel posto dei chiodi e non metto la mia mano nel suo costato, non crederò»  :D:lol:

 

<span style="color:red;">5 ore fa</span>, Carlo Monni dice:

Sui nomi c'è stretto riserbo. Quando ho chiesto se fossero disegnatori dello staff mi è stato risposto: "Si e no".Cosa voglia dire, è aperto ad almeno un paio di interpretazioni.  ;) 

 

Si e no, cioè uno si e l'altro no, oppure disegnatori che si sono già cimentati con Tex pur senza essere entrati a tutti gli effetti nello staff :old:

 

<span style="color:red;">5 ore fa</span>, Carlo Monni dice:

In più vi informo che Nizzi ha inviato un soggetto per una storia breve. 

 

Bene, sto rileggendo attualmente Larry Yuma e le storie brevi sono nelle sue corde.:colt:

 

<span style="color:red;">5 ore fa</span>, Carlo Monni dice:

Basta così per ora.

 

 

:P

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">5 ore fa</span>, Carlo Monni dice:

Potrebbe ma non credo che lo sia.

Il mio sospetto, solo un sospetto badate, è che sia un'altra storia del giovane Tex e che la sua destinazione sia il Maxi o qualcosa di simile.

Lo penso anch'io . Del Vecchio ha pubblicato degli studi sul Tex giovane (periodo Totem Misterioso, il magnifico fuorilegge per intenderci).

 

Ribadisco che sarebbe cosa graditissima un "cartonato" disegnato e colorato da Ticci, per festeggiare i cinquant'anni con Tex!

E non mi dispiacerebbe un analogo lavoro per Ivo Milazzo!

Chiedo Troppo ? :P

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Vorrei chiarire una cosa, sperando che non renda invece le cose ancora più confuse: :D

Nessuno mi ha detto niente ma io mi sono fatta una certa idea di dove sono destinate le storie di Brindisi, Del Vecchio e Valdambrini ed a farmela venire sono state alcune mezze frasi captate qui e sulla pagina Facebook di Tex.. Ovviamente se Boselli vuole mantenere il mistero, io rispetto la sua decisione e stavolta non espongo nemmeno le mie congetture.

 

Ritornando a parlare dei Texoni, Boselli mi ha personalmente confermato ciò che avevo già scritto, ovvero che le cosiddette star internazionali il Texone non lo vogliono fare: 224  pagine sono troppe per loro. Discorso diverso per storie brevi o cartonati.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
<span style="color:red;">17 minuti fa</span>, Carlo Monni dice:

le cosiddette star internazionali il Texone non lo vogliono fare: 224  pagine sono troppe per loro

 

Ho l'impressione che oggi le cosiddette star internazionali siano diventate un po' troppo "primedonne".

Andatelo a dire ai Galep, Letteri, Ticci e Nicolò che 224 pagine sono troppe!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, pecos dice:

 

Ho l'impressione che oggi le cosiddette star internazionali siano diventate un po' troppo "primedonne".

Andatelo a dire ai Galep, Letteri, Ticci e Nicolò che 224 pagine sono troppe!

 

Tu commetti un errore concettuale che è tipico di un certo tipo di lettore italiano che magari legge solo Bonelli o magari anche solo Tex.(e magari non è affatto il tuo caso) e cioè applicare al resto del mondo i ritmi produttivi della SBE ma non è così. Negli Stati Uniti un albo mensile standard ha 32 pagine ed in genere solo 20/22 sono di fumetti. in caso di albi speciali si arriva a 40/48. Nell'area franco-belga lo standard è un cartonato di 48 pagine o in qualche caso 64, all'anno. i sudamericani viaggiano con episodi di 13 pagine settimanali o quindicinali. Gli autori che tu citi erano tutti già  nello staff e comunque per loro produrre la loro quantità di pagine mensile per una storia di 220 pagine piuttosto che di 100 o 80 era indifferente perché comunque era sempre una storia di Tex. e loro lì lavoravano.

Per gli esterni è diverso.

Prendiamo un disegnatore americano che a me piace parecchio, Steve Epting, che ha una media di 11 pagine all'anno. Se accettasse di fare un texone, che  tra prove e lavoro vero e proprio lo terrebbe impegnato per almeno 3 o 4 anni dovrebbe o rinunciare ai suoi altri incarichi per tutto questo tempo con il rischio di trovarsi fuori mercato al termine del lavoro perché il mercato americano paga bene (in media pare, dal 15 al 30% in più rispetto al minimo bonelliano) ma ha scadenze più pressanti ed è più aleatorio : oggi hai un incarico ma una volta finito, non hai garanzie che ce ne sia un altro.

Rinunciare per due o più anni a richieste di Marvel o DC è impraticabile. Se d'altra parte si alternano i due lavori, si finisce per dimezzare la produzione per entrambi e gli editori non sono contenti. D'altra parte, una storia di  32 o 46 pagine, specie se a colori, e quindi con meno segni da mettere sulla pagina, ti porta via circa tre mesi di lavoro e puoi dire  al tuo editore americano: "Quest'anno ti faccio due numeri in meno"., magari lui non è molto contento ma è meglio che  sentirsi dire: "Ti mollo per tre anni".

Quindi, per rispondere anche a francob,  non è questione di soldi, non come intende lui almeno 

Modificato da Carlo Monni

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
On 16/10/2017 at 14:56, Carlo Monni dice:

 

Villa che riesce a fare almeno 80 pagine in 5 mesi? Altro che sogno! :P

ogno!

Che saranno mai....16 pagine al mese :lol:, poi se esce a settembre 2018, qualche mese in più glielo possono dare. Metti che possa arrivare fino a giugno sono 10 pagine al mese.

Va be!...continuo a sognare :zzzzzzz:

 

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Il fumetto italiano nel tempo si è costruito una sua precisa identità, abituando i lettori

(magari non tutti) ma nello stesso tempo costruendosi una specie di recinto,

o gabbia (bonelliana appunto).

Chi è abituato allo schema che è diffuso all'estero resta spiazzato (autori compresi).

Eppure le storie Disney (semplici, colorate e di una ventina di pagine) sono state

praticamente per tutti la "palestra" per imparare a leggere e apprezzare i fumetti.

Col tempo la Bonelli ha capito il "trucco", e se le nuove iniziative terranno duro

e si faranno una reputazione, potrebbe succedere che parecchi autori vorranno

concedersi una "vacanza" dai supereroi in calzamaglia, dalle torbide storie noir

o semplicemente da storie western più cupe e violente.

Magari per una volta ci azzecco...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.