Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum
Don Fabio Esqueda

Migliore Storia Di Guido Nolitta - Girone A - Primo Turno

  

20 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

Ed ecco che, dopo Gian Luigi Bonelli, Claudio Nizzi e Mauro Boselli, arriva il turno di Guido Nolitta, autore di venti storie texiane (compreso il texone cubano, in qualità unicamente di soggettista). Il primo turno si compone di quattro gironi da cinque storie, delle quali solo due superano il turno. A disposizione un voto (da due punti) e una preferenza (da uno). Validi solo i voti espressi in un messaggio. Beh, si comincia da un girone di ferro (così è andato il sorteggio...): buona scelta! :indianovestito:Edit: due settimane di tempo per il voto.

Modificato da Don Fabio Esqueda

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Lo potete intuire dal mio nick name: :trapper:
Voto Contro tutti
La mia preferenza è per Giungla Crudele

Estremamente incerto tra le due rivali, scelgo anch'io "Contro tutti", con preferenza per "Giungla crudele".
Per quanto riguarda "Caccia all'uomo", la trovo una storia dal tema profondo, ma "acerba" (spero che nel mio articolo si possa cogliere il senso della definizione) come storia di Tex.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Per quanto riguarda "Caccia all'uomo", la trovo una storia dal tema profondo, ma "acerba" (spero che nel mio articolo si possa cogliere il senso della definizione) come storia di Tex.

"Caccia all'uomo, storia dal tema profondo e un p? acerba" mi sembra proprio una definizione azzeccata. Per il resto anche Missione suicida è bella, ma tutta la prima parte con il tira e molla tra accettare la missione o meno, e lo scontro con Luke nel penitenziario è un p? slegata dal cuore della storia che prende corpo solo molto dopo.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Per quanto riguarda "Caccia all'uomo", la trovo una storia dal tema profondo, ma "acerba" (spero che nel mio articolo si possa cogliere il senso della definizione) come storia di Tex.

"Caccia all'uomo, storia dal tema profondo e un p? acerba" mi sembra proprio una definizione azzeccata. Per il resto anche Missione suicida è bella, ma tutta la prima parte con il tira e molla tra accettare la missione o meno, e lo scontro con Luke nel penitenziario è un p? slegata dal cuore della storia che prende corpo solo molto dopo.
Ho votato per "Contro tutti", con preferenza per "Giungla crudele". Desidererei sottolineare lo squilibrio esistente tra il girone A ed il B, con il primo che annovera, secondo me, tre storie memorabili ( "Contro tutti","Giungla crudele","Missione suicida") ed una notevole("Caccia all'uomo"), mentre nel secondo troviamo alcuni albi dimenticabilissimi. Riguardo a "Caccia all'uomo", non comprendo se "acerbo" si riferisca al racconto, al lettore o all'anno in cui è uscito l'albo... Io l'ho sempre trovata una storia avvincente, molto ben sceneggiata, lunga quanto basta, con un Tex in solitaria buggerabile ma ugualmente spietato ed efficace nelle sue vesti di "giustiziere". Non mi trovo in sintonia nemmeno con Ted riguardo a "Missione suicida", poich? la prima parte, che spiega ampiamente la pericolosit? della missione e le motivazioni per cui Tex e Carson rinunciano all' "aiuto" dei galeotti è complementare alla seconda parte, senza essere n° slegata, n° noiosa, n° inutile.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Havasu, sono consapevole anch'io dello squilibrio tra i due gironi (per quanto faccia mie le parole di Ted a riguardo di "Missione suicida", il cui inizio trovo tremendamente prolisso). Del resto, ho effettuato un sorteggio (con mitici bigliettini scritti a mano) e così ha voluto la sorte... Quanto alla mia definizione di un "Tex acerbo", penso che se ne possa ben cogliere il senso leggendo il mio articolo sul Tex Willer Magazine n.5. Intendo dire che è una storia dai temi profondi (il dubbio; la forza di liberarsi da certezze divenute catene; la scoperta dell'altro) ma che parte da una grossa difficolt? a cogliere il senso di un personaggio caratterialmente agli antipodi di Nolitta. Beh, se ti va leggi l'articolo :trapper:.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Il destino cinico e baro ! Non sapevo che la composizione dei gironi fosse affidata ad un sorteggio. L'articolo lo leggo volentieri, grazie.

Certo, non si scappa dai bigliettini. Li ritaglio da un foglio di carta, scrivo sopra il numero, infilo tutto in una tazza di ceramica e estraggo: il rito è sempre lo stesso da quando organizzavo i tornei di Subbuteo alle medie :trapper: . P. S. Naturalmente, non volevo fare pubblicit? solo a me stesso. Leggi tutto il magazine! ;)

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

il rito è sempre lo stesso da quando organizzavo i tornei di Subbuteo alle medie :trapper: .

Per le trippe di Putifarre! Pensavo di essere stato uno dell'ultima generazione ad organizzare tornei di Subbuteo ed invece apprendo (con soddisfazione) che anche alla fine degli anni novanta (se ho fatto bene i conti) si giocava ancora al più bel gioco di calcio del mondo! Altro che PES o FIFA 2012! Io ritagliavo ancora i nomi delle squadre su striscioline di carta spessa da inserire nel mitico tabellone ufficiale finto legno del punteggio!!Che bei tempi....... mi sento quasi Carson..... ahi!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

il rito è sempre lo stesso da quando organizzavo i tornei di Subbuteo alle medie  :trapper: .

Per le trippe di Putifarre! Pensavo di essere stato uno dell'ultima generazione ad organizzare tornei di Subbuteo ed invece apprendo (con soddisfazione) che anche alla fine degli anni novanta (se ho fatto bene i conti) si giocava ancora al più bel gioco di calcio del mondo! Altro che PES o FIFA 2012! Io ritagliavo ancora i nomi delle squadre su striscioline di carta spessa da inserire nel mitico tabellone ufficiale finto legno del punteggio!!Che bei tempi....... mi sento quasi Carson..... ahi!
Io sono del 1983 e ho dedicato tutta l'adolescenza a giocare a Subbuteo :trapper: . Oltre al mitico tabellone (che bello quando si ritagliava il cartoncino...), mi ero provvisto anche delle tribune. Il fiore all'occhiello della mia collezione era (? tuttora, seppur giacente in soffitta...) la scatolina del Pisa, che - beninteso :trapper: - era dedicata unicamente alla compagine toscana, e non anche a Inter e Atalanta. Avevo organizzato un torneo in cui ogni giocatore sceglieva una nazionale: prima della partita, mettevo su il vinile con gli inni da ascoltare in religioso silenzio!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Mi rendo conto di essere totalmente OT ed ho paura che Paco mi lancer? un tomahawk algonkino fra le scapole, ma devo farti i complimenti per il Pisa e gli inni. Anch'io giocavo con gli amigos durante le medie ma, purtroppo per me, qui si parla degli anni '75/80 (ventesimo secolo, beninteso!!). :trapper: Tornei di tutti i tipi (nazionali, internazionali, campionato e coppe, per club o nazionali) con 3 fedelissimi, io avevo il campo montato su di un feltro teso sopra un compensato, steccato, porte fisse e tutto l'armamentario di contorno, grandissime soddisfazioni, vietatissimo usare il pollice come molla per il tiro!!!!!!!!!!! -_nono Ho tuttora la squadra del Qeens Park Rangers, Aiax e Twente, fra le meno note, ma ero arrivato a possederne una quindicina (alcune ovviamente servivano per più clubs). Una curiosità: ma tu giocavi con l'edizione originale (scatole verde chiaro chiuse sopra) o quelle successive con le finestrelle o addirittura con le ultime edite in Italia di quella ditta genovese (mi pare si chiamasse Xeogu o qualcosa di simile)?E qui chiudo o rischio il palo di tortura! :capoInguerra:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Non è un girone facile, ci sarebbero forti dubbi tra Caccia all'uomo e Giungla crudele. A me però ha sempre colpito il Tex "sotto copertura" di Contro tutti (a parte i disegni di Nicol' che non so perchè mi ispirano sempre una certa nostalgia). Quindi la voto, e d' la preferenza, tra le due citate prima, a Giungla crudele.(P. S. Vi raccomander? alla misericordia di Paco Ordonez :D:lol: )

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti
Ospite
Questa discussione da ora è chiusa.

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.