Vai al contenuto
TWF - Tex Willer Forum
Sam Stone

[621/622] Mezzosangue

Voto alla storia  

38 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

Un altro "mezzosangue" abile con la pistola è Mickey Finn, personaggio Boselliano della storia "I cercatori di piste" (numeri 417-418)!Forse ha diversi punti in comune con questo personaggio creato da Ruju, non ci resta che aspettare luglio :):trapper:

se dovesse avere molti punti in comune allora sara una grande storia, ovviamente IMHO ;) nel ricordo degli albi 417-418 che mi erano piaciuti assai ;)

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

se dovesse avere molti punti in comune allora sara una grande storia, ovviamente IMHO ;) nel ricordo degli albi 417-418 che mi erano piaciuti assai ;)

Io però parlavo del personaggio, potrebbe assomigliare dato che è un mezzosangue abile con la pistola, come pure lo era Mickey Finn!Sulla storia penso che Ruju abbia inventato qualcosa di assolutamente diverso rispetto alla persecuzione ai danni del sergente Torrence e della sua "gente"!Dalla trama sembra davvero interessante... e soprattutto dopo "La Prova del Fuoco" sono convinto che Pasquale farà ancora grandi cose su Tex! ::evvai:: :trapper:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Forse andr? controcorrente, ma a me i disegni di Font piacciono e sono sempre piaciuti! Sono poi molto curioso di vedere come prosegue l'avventura su Tex di Ruju (che potremo giudicare su ben due storie tra luglio e agosto) soprattutto alle prese con tutti e 4 i pards in contemporanea! Insomma, attendo con ansia l'albo, sperando di non vedere deluse le mie aspettative!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

La copertina la trovo di devastante bellezza, proprio perchè Tex è senza Stetson e Colt ed in (solo leggero)svantaggio rispetto al suo antagonista. Oltre allo "Sceriffo indiano", citerei anche Tiger, che, qualche volta, ha indossato il cinturone dimostrando di saperci fare. Anzi butto l' l'idea di rappresentare Tiger in futuro mentre si esercita con la Colt !

Con tutto il rispetto non ne sarei molto felice. A parte l'ultimo albo che felicemente ha visto la presenza, dopo tanto tempo, di membri del popolo navajo, la parte indiana è stata fin troppo fuori dal mondo di Tex perchè l'unico che è presente con una certa frequenza al suo fianco si "visopallidizzi" oltre certi limiti. Capace di usare la colt all'occorrenza, ok, ma vederlo magari di fisso con il cinturone, grazie no :colt:
Ho scritto "di rappresentere in futuro Tiger mentre si esercita con la Colt", non ho parlato di indossare il cinturone regolarmente. Magari potrebbe esclamare ."E' inutile Aquila della Notte, la pistola non fa per me !".
non ne sono sicurissima... perchè ho un po' di nebbiolina.. ma c'è stato un numero (che sia sul passato di Tiger?) in cui Tex insegnava anche al suo pard indiano l'uso della colt, ma lui scelse di specializzarsi nel fucile.(suppongo anche per ragioni... meno comiche... del fumetto stesso. Non riesco ad immaginare un Tiger che tira con l'arco nel deserto in mezzo di una sparatoria con dei banditi) Per il resto: Sulla bellezza estetica della copertina avete detto tutto voi, non ho da aggiungere altro, se non i miei complimenti a Claudio, soprattutto per il bel equlibrio chiaro/scuro che nonostante l'indiano sia in primo piano, mette al centro dell'attenzione Tex. Dal lato tecnico: Cheyenne parla di "capire la psicologia indiana", che condivido pienamente. Se ricordate, quando Tex lascia le sue pistole è perchè vuole far vedere chi comanda allo stesso tempo insegnare qualcosa all' avversario. Che sia questo il motivo?Non mi farei incantare dal fatto che manca il pubblico.... Altra cosa: la mano sinistra è nascosta.... non è detto che li non abbia qualcosa che possa essere importante per la storia... il wampum? una pistola?, un coltello?, un bastone?, un prosciutto?...:) Villa non fa le cose a caso, non credo sia stato un comune problema di spazio. Inoltre mi viene da supporre che sia senza pistole a posta per preparare la prossima copertina, dove nella storia (come è già stato anticipato) il nostro mezzosangue diventa padrone dell'arma. Disegni di Font: preferisco aspettare l'insieme prima di dire qualcosa di positivo o negativo, in quanto "ha uno stile" e in alcuni punti (vedi l'ambientazione) è davvero espressivo.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Che dire? Già attendevo questa storia con curiosità e fiducia, e quando mi sono ritrovato Kit e Tiger a sorpresa mi sono quasi commosso! haha Insomma, il soggetto, molto interessante, sembra ora promettere grandi cose: sono curioso soprattutto di vedere come Ruju gestir? l'entrata in scena di Kit e Tiger- comparsata nel finale come in "Evasione" di Faraciò O presenza più massiccia e importante in corso d'opera, magari già dalla metà del primo albo?Vedremo!Capitolo Font: queste tavole mi sembrano ottime!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Già a partire dalla copertina, la storia mi sembra promettere molto, molto bene! (ma visto che tutte le copertine di Tex sono splendide, forse non è un elemento attendibile :D ). Comunque, leggendo la trama, la vicenda dovrebbe assicurare una buona dose di azione e spettacolarit?: una sorta di "storia-nella-storia", con Tex impegnato a fermare Domingo, mentre Santos istruisce quasi inconsapevolmente Makua (che sarà, ovviamente, l'attrazione finale). Non sono uno dei più grandi ammiratori di Alfonso Font, però il suo stile mi è sempre piaciuto, in relazione a determinate situazioni ("Terre maledette e "Tornado" per me sono dei capolavori nella resa grafica). Per cui, sono fiducioso anche in questo caso. Non resta che aspettare! :)

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Dopo averlo letto tutto d'un fiato le mie impressioni "a caldo" su "Mezzosangue" sono ottime, a partire dalla tanto vituperata copertina che, quando la si ha in mano, esprime tutta la tensione del duello all'ultimo sangue fra Tex e Domingo, con quei chiaroscuri che evidenziano ed esaltano il comportamento sleale del mescalero mentre impugna il secondo coltello. Tex e Carson alla grande, duri, spietati ed inesorabili come non mai. Mi è piaciuta quell'aura di invulnerabilità, alla Zagor per intenderci, che fa di Tex quasi un semidio agli occhi degli Apaches,... e non hanno torto, poich? Aquila della Notte qui è davvero "L'Implacabile" !Per una volta non c'è comprensione sui vituperati indiani, in questo racconto sono solo massacratori di innocenti e semplici banditi, tali da essere degni solo di essere spazzati via senza pietà. Domingo e Santos, due "duri"indubbiamente, hanno solo la sfortuna di pestare i piedi ai pards ! Non è male la caratterizzazione di Santos, tutt'altro che sprovveduto come pistolero (lo si vede quando da solo falcia tre mescaleros), un personaggio che sembra proprio abbia in serbo altre sorprese. Per Makua aspetto il prossimo alboI disegni non mi sono spiaciuti,Font ha l'abilità di farmi percepire la sabbia rovente del deserto, il sole che scotta, la pioggia sferzante, il sangue, il sudore, la polvere da sparo... non è poco. Un giudizio, quindi, molto positivo.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Bel primo albo con la storia che acquista interesse mano a mano che si procede con la lettura.

Quattro personaggi si ritagliano il loro spazio e Ruju fa in modo di toglierne dalla scacchiera due prima della fine del primo albo.


Domingo è la classica carogna, ben delineato, massacratore di innocenti, infido soprattutto con gli indifesi come Cuchillo, ma una mezza tacca di guerriero faccia a faccia con gli uomini veri, come si evince nel duello con Tex.

Santos, classico trafficante di armi ( dovrebbe essere messicano ma Font lo disegna come un comune pistolero yankee ) ha sette vite come i gatti e un ruolo da giocare nel secondo albo, che potrebbe rivelare qualche sorpresa.

Cuchillo è solo la spalla di Makua, ma è ben caratterizzato. Personaggio molto razionale, orgoglioso, riesce a tramettere meglio dell'amico la sua rabbia di - mezzosangue - contro il mondo circostante ne ne ha fatto due paria.

Makua è il vero protagonista della storia. In bilico, per ora, tra il bene e il male, con la scomoda eredit? di un padre che non camminava di certo sulla retta via e del quale ha un ricordo struggente, che gli ha lasciato in eredit? la bella pistola istoriata quasi a tracciarne il destino... Un padre di cui sappiamo poco, la cui identit? è avvolta nel mistero, con i fatti del passato che potrebbero emergere all'improvviso! Quanto potr? la su? ammirazione incondizionata ( e ribadita per ben due volte nel primo albo ) per Tex, che si appresta a sfidare, decidere del suo futuro è E' destinato a diventare solo il sicario del losco Santos è Bei punti interrogativi.

La sceneggiatura di Ruju convince con i rapidi capovolgimenti, per le sequenze che ci sono presentate spesse come rasoiate ( l'assalto ai coloni, l'assalto di Tex al campo mescalero, il duello con Domingo ), per la gestione dei due pards, molto affiatati, per il linguaggio sciolto, non troppo prolisso, che recupera in diversi frangenti frasi del repertorio storico bonelliano che fa sempre piacere rileggere.

Note dolenti di questo albo è I disegni inguardabili di Font che mi hanno rovinato la lettura dell'albo. Vignette raffazzonate, tratto sintetico e grottesco, anatomie prese a calci, paesagggi stilizzati ( alla Picasso ), personaggi non sufficientemente caratterizzati nelle loro fisionomie ( si distingue Nochero per il vistoso cappello piumato e Domingo per l'altrettanto vistosa bandana, altrimenti li confonderesti facilmente; Santos ha dei connotati anonimi; Makua è il classico bambino/ragazzo indiano che disegna sempre alla stessa maniera e che giureresti di aver visto decine di altre volte nei suoi albi ). I due pards, poi, sarebbero questi ?

Immagine postata

E dovrei farmi piacere queste due ignobili caricature ?

Por favor.

Mi dispiace per Ruju ma la sua storia, con disegni come questi, perde due o tre punti nella mia stima.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Bel primo albo con la storia che acquista interesse mano a mano che si procede con la lettura.

Quattro personaggi si ritagliano il loro spazio e Ruju fa in modo di toglierne dalla scacchiera due prima della fine del primo albo.


Domingo è la classica carogna, ben delineato, massacratore di innocenti, infido soprattutto con gli indifesi come Cuchillo, ma una mezza tacca di guerriero faccia a faccia con gli uomini veri, come si evince nel duello con Tex.

Santos, classico trafficante di armi ( dovrebbe essere messicano ma Font lo disegna come un comune pistolero yankee ) ha sette vite come i gatti e un ruolo da giocare nel secondo albo, che potrebbe rivelare qualche sorpresa.

Cuchillo è solo la spalla di Makua, ma è ben caratterizzato. Personaggio molto razionale, orgoglioso, riesce a tramettere meglio dell'amico la sua rabbia di - mezzosangue - contro il mondo circostante ne ne ha fatto due paria.

Makua è il vero protagonista della storia. In bilico, per ora,  tra il bene e il male, con la scomoda eredit? di un padre che non camminava di certo sulla retta via e del quale ha un ricordo struggente, che gli ha lasciato in eredit? la bella pistola istoriata quasi a tracciarne il destino... Un padre di cui sappiamo poco, la  cui identit? è avvolta nel mistero, con i fatti del passato che potrebbero emergere all'improvviso! Quanto potr? la su? ammirazione incondizionata ( e ribadita per ben due volte nel primo albo ) per Tex, che si appresta a sfidare, decidere del suo futuro è E' destinato a diventare solo il sicario del losco Santos è Bei punti interrogativi.

La sceneggiatura di Ruju convince con i rapidi capovolgimenti, per le sequenze che ci sono presentate spesse come rasoiate ( l'assalto ai coloni, l'assalto di Tex al campo mescalero, il duello con Domingo ), per la gestione dei due pards, molto affiatati, per il linguaggio sciolto, non troppo prolisso, che recupera in diversi frangenti frasi del repertorio storico bonelliano che fa sempre piacere rileggere.

Note dolenti di questo albo è I disegni inguardabili di Font che mi hanno rovinato la lettura dell'albo. Vignette raffazzonate, tratto sintetico e grottesco, anatomie prese a calci, paesagggi stilizzati ( alla Picasso ), personaggi non sufficientemente caratterizzati nelle loro fisionomie ( si distingue Nochero per il vistoso cappello piumato e Domingo per l'altrettanto vistosa bandana, altrimenti li confonderesti facilmente; Santos ha dei connotati anonimi; Makua è il classico bambino/ragazzo indiano che disegna sempre alla stessa maniera e che giureresti di aver visto decine di altre volte nei suoi albi ). I due pards, poi, sarebbero questi ?

Immagine postata

E dovrei farmi piacere queste due ignobili caricature ?

Por favor.

Mi dispiace per Ruju ma la sua storia, con disegni come questi, perde due o tre punti nella mia stima.

Quoto Ymalpas per dirmi d'accordo e per dissentire.


Mi dico d'accordo per la prima parte, in cui parla dei personaggi e della sceneggiatura, ed anzi ti faccio i complimenti,Ym, è scritta davvero bene e rende la storia e i suoi protagonisti in maniera così perfetta che non mi resta altro da dire: hai già detto tutto.

Le aspettative che hai e le domande che ti poni sono le stesse che ho io. Speriamo che il prosieguo si mantenga all'altezza di questo bel primo albo e non ci deluda.

Dissento totalmente sui disegni. Font ha uno stile ultrasintetico, troppo stilizzato, e capisco che possa non piacere. Ma Tex e Carson sono duri come il ghiaccio, i personaggi di contorno sono ben delineati, e le ambientazioni sono come al solito molto suggestive.

Dici che disegna i personaggi sempre allo stesso modo? Hai ragione, ma sono tanti i disegnatori che lo fanno. Per citarne uno tra i più grandi, ne I Sette Assassini io credevo, all'inizio, che Kid Rodelo fosse il figlio segreto di Ray Clemmons... il giovane Clemmons e Rodelo sono praticamente identici. Ma Marcello resta Marcello.

A me la storia è piaciuta molto, sia per i testi che per i disegni. L'unico rammarico è che finiscono troppo presto, ed ora bisogner? attendere agosto...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Albo spettacolare, davvero spettacolare!Il miglior albo singolo di quest'anno, fin'ora, insieme a "Corsa verso l'abisso". Ruju è davvero una scommessa vinta: dopo la grande "Prova del fuoco" ritorna con una storia avvincente, tosta, classica e insieme insolita- insolita per il tema trattato e il personaggio di Makua. Un west duro e polveroso in cui si muore molto facilmente, con un Tex straordinario: qui siamo di fronte all'esaltazione del Mito!Carson, dal canto suo, è il gran pard che deve essere!Davvero siamo solo alla seconda storia di Ruju sulla regolare? Per come scrive, sembra che sceneggi Tex da anni e anni: di certo è evidente che col ranger si trova a suo agio e riesce a dare il meglio di se! Per cui penso che il ruolo di secondo sceneggiatore texiano Faraci dovr? spartirlo equamente con Ruju!Non vedo l'ora di leggere il secondo albo: questa storia ci riserver? ancora un sacco di sorprese, ne sono certo!Capitolo Font: straordinario!Vignettone magnifiche, personaggi "veri", e ambientazioni fantastiche. Oltre a questo, un Tex perfetto in quasi ogni vignetta- il che è anche un salto di qualità rispetto alla pur ottima "Deaddwood".

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Dopo una prima e rapida lettura posso dirmi davvero soddisfatta da questa nuova prova di Ruju, che potrebbe superare la già bellissima "Prova del fuoco". Non manca l'azione, che anzi pervade praticamente tutto l'albo, e Tex e Kit emergono nonostante la forte presenza di altri personaggi, che garantir? il mantenimento di tutta la storia ad altri livelli di interesse, più di quanto accadrebbe se i pards - ai quali si uniranno in seguito gli altri due - si confrontassero con qualche mezza calzetta.

Un lieve rimpianto, forse, per la rapida uscita di scena di Cuchillo. E' vero che Ruju ha avuto le sue ragioni, la morte del suo amico doveva essere la scintilla che accendeva la reazione di Makua contro Domingo, tuttavia se fosse stato possibile trovare un'altra soluzione e mantenere Cuchillo in vita, sarebbe stato interessante vedere come avrebbe saputo equilibrare le scelte di vita dell'amico Makua

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ottima questa prima parte, western e azione allo stato puro, situazioni e personaggi ben delineati, Carson e soprattutto Tex superlativi, spero che la seconda parte non cali d'intensit?. Da notare a pag. 77, prima e seconda vignetta, la presenza di Vladimir Bonito Luxuria, con una splendida tenuta direttamente dall'alta moda milanese, soprattutto la fascia legata davanti che fa molto glamour.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Bella storia , un mix promettente di azione e sparatorie . I disegni non mi hanno colpito così tanto , ma, a mio parere non sono poi così male . La copertina vista stampata su carta è veramente uno spettacolo , colori molto belli e sfumature suggestive creano un vero e proprio quadro . Se dovessi dare un voto alla storia le darei un 8 , ma penso che il secondo albo sia più avvincente del primo .

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Numero spettacolare, iniziando dalla copertina e poi la sceneggiatura di uno Ruju in forma smagliante che ciregala una storia di Tex... quello vero , classico, senza tante sottotrame e vari coprotagonisti che a volte annoiano.... I disegni di Font io li trovo ottimi , ti immerge nel west brutto sporco e cattivo... Grande attesa per il finale a questo punto, convinto che il Ruju tanto vituperato da certi espertoni che pullulano in altri forum ... non mi deluder?.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Finito di leggere il 1° albo; ottimo Ruju, la storia ingrana da subito e le vicende intrecciate sono ben narrate e con il giusto pathos, oltre che interessanti. C'è tanta ciccia per un ottimo 2° albo a mio avviso e credo non rimarremo delusi!Bella la caccia di Tex e Carson ed i vari scontri a fuoco, realistici è dir poco. Per quanto riguarda Font, comincio pian piano a farmelo piacere ANCHE su Tex, un grandissimo non c'è che dire... quelle sue pose rigide delle persone, quelle gambe stecche, quelle sue "deformit?" che sembrano di disegnatore alle prime armi sono invece l'espressione di uno stile unico, graffiante e mai banale nella ricerca dell'inquadratura o della resa globale della tavola. Stupende le tavole della caccia al buio con il temporale o l'assalto alla fattoria isolata, molto vivide!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

albo letto questa mattina e che dire se non MOLTO MOLTO BENE!!!! :) mi è volato via in un attimo. molto scorrevole, ricco di azione e molte premesse che IMHO se continuate in maniera buona porteranno ad un ottima storia, di quelle da TEX vero, ottimo il primo albo di Ruju, per i disegni di Font c'è poco da fare non mi sono mai piaciti ;) vedremo il proseguo.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Spesso quando leggo un albo non so neanche chi ne sia l'autore, apprendo quindi con piacere che questa è una storia di Ruju. Nella storia di Loman avevo criticato al 1000% il suo Tex, che non mi sembrava minimamente all'altezza della sua fama, qui devo dire che per ora è perfettamente centrato, senza una sbavatura ed esaltato dalla vicenda. Non mi sembra neanche lo stesso Tex, sembra scritto da due autori diversi, meglio così. Casomai sono alcune facce di Tex a lasciarmi un po' perplesso, però ci sono diversi ceffi dall'aspetto singolare, a partire da Domingo, comunque in generale i disegni non mi dispiacciono.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.