Vai al contenuto
il 17° Numero del TWF è online! Leggi di più... ×
TWF - Tex Willer Forum
TexFanatico

[623/624] Braccato!

Voto alla storia  

41 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

L0E0g3Nfzge3KCI6F32VnMsTXI1LQatRmsqwUCOB  L0E0g3Nfzgdwn6KGybKr41vvisYnBY32w8tcbvSj



 


Soggetto e sceneggiatura: Tito Faraci
Disegni: Pasquale Del Vecchio
Copertina: Claudio Villa

Periodicità: Ottobre e Novembre 2012
 

 

 

 

Tex si ritrova coinvolto in un sanguinoso conflitto a fuoco con un gruppo di banditi che ha appena compiuto un orrendo massacro. Ferito e sanguinante, il Ranger viene soccorso da un vecchio sergente in pensione e dal suo aiutante, il giovane Rufus. Il ragazzo si precipita immediatamente ad avvisare lo sceriffo Parker, non sapendo che proprio dietro la stella del rappresentante della Legge nella cittadina di Springville potrebbe nascondersi un insospettabile pericolo...

 

 

 

© Sergio Bonelli Editore

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Due osservazioni e una domanda:1) mi sembra che non ci sia Carson: questo mi rattrista molto. Per me, se non c'è il Vecchio Cammello, la storia già perde tanto. E' una mia debolezza, io Carson lo preferisco pure a Tex. Faraci conferma la sua scarsa dimestichezza col vecchio Kit, e questo è davvero un peccato. C'è da dire comunque che le sue ultime storie, pur senza Carson, non sono state affatto male, per cui speriamo che si confermi anche qui.2) la copertina: bellissima. D' proprio l'idea di essere BRACCATI, sia dagli uomini che dal maltempo3) DOMANDA: è una storia in quanti albi?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Questa storia, a dare retta alle prime anticipazioni, sembra abbia tutti gli elementi per essere un ottima storia. Fantastica copertina, molto espressiva, un gran disegnatore. Solitamente anche io preferisco Tex in compagnia dei pards ma in questo caso mi sono fatto l'idea che con una trama del genere sia più adatto un Tex in solitaria e che non sentiremo la mancanza dei pards. Spero di non sbagliarmi almeno.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Corretto il titolo, grazie Ym ! ;)

Dalla trama sembrerebbe interessante... spero che la sequenza del ferimento di Tex sia ben dosata !
Mi piacerebbe vedere una scena simile a quella del ferimento di Tiger ne "La Strage di Red Hill" :)

Vediamo cosa ci ha regalato stavolta il buon Tito :trapper:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

... aggiungo che la copertina si presenta bene ... anche se Tex è l'unico pi... stola a prendere acqua mentre gli altri sono al riparo delle palandrane ... con la sua bella camicia gialla in un ambiente grigio ... ci credo che sia "Braccato!" è come sparare sulla Croce Rossa ...


ilbor

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

La storia mi pare interessante: sicuramente il fattore che più attrae riguarda il ferimento di Tex (che, come accenna la trama, dev'essere comunque di entit? non trascurabile), sperando che non sia un fuoco di paglia (come, a volte, è accaduto). Sulla copertina c'è bisogno che commento? E' splendida, accresce veramente la voglia di gustarsi la storia.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

La trama, così come è stata anticipata, dice poco o niente, non è che solo perchè Tex è stato ferito ci si prospetta una grande storia; potrebbe promettere uno sviluppo interessante ma anche risolversi in un'avventura, come sono solito chiamare, di "transizione", cioè una storia normale in attesa di una più avvincente. Quanto alla copertina, mi pare un'altra ottima prova di Villa, bella l'atmosfera tesa e di "suspense" sotto la pioggia, Tex nascosto in attesa di essere scoperto da un momento all'altro, la posse in lenta ricerca nel bosco... Tutt'al più, trovo anch'io, come Ilbor, un poco stonato rispetto all'ambientazione il solito abbigliamento classico di Tex, meglio avesse avuto anche lui un bel trench, anche se, in questo caso, forse qualcuno avrebbe probabilmente avuto da ridire che la copertina sarebbe stata troppo somigliante a quella di "Pioggia!".....(vedi querelle "Nel rifugio di Espectro") laughing

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Mmmm... dalla trama ma spero di sbagliarmi, non mi aspetto nulla di particolare, al contrario della storia appena conclusa con Makua, ma dare giudizi prima sarebbe esagerato, aspettiamo e vediamo, la copertina di Villa è meravigliosa, non per Tex che in quella situazione sprizza colore come un pugno nell'occhio, visto che è ricercato dalla cricca sullo sfondo, ma sopratutto per i cavalieri con l'impermeabile l'inquadratura a scendere e le loro figure nella pioggia promettono meglio della trama...:)

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

... ma giustamente si tratta di un pour parler della copertina, che altro?
La trama è troppo nebulosa ...

Da appassionato di disegno mi piace guardare dentro il disegno stesso e carpirne i segreti che ogni Disegnatore vuol far trasparire ...(Marco, mi permetto di suggerirti quanto detto per il tuo prossimo futuro ...) e ... mi sono subito balzate all'occhio le osservazioni che ho riportato ... oltre alle finiture dei cavalli (l'unico colore "marrone" nello sfondo, a meno di un'erbetta dal colore "insignificante" e ... lupus in fabula ...Tex ferito (?) come da trama ... ma bello vispo in copertina . e apparentemente senza un graffio ... ma questo ci può stare ...

Alla prossima, ilbor

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Sulla trama non dico nulla, apetto di leggere l'albo ; per quanto riguarda la copertina, molto bella, ritengo anche io che Tex spicca un bel po' troppo, come lun reparto di giubbe rosse inglesi in un bosco pieno di trappers di Blek Macigno !

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Cari amici, come sapete ho deciso da tempo di non intromettermi nei forum. Non per dispetto (figuriamoci), ma, anzi, per rispetto. Prima che l'albo in questione arrivi in edicola, faccio - solo per voi - uno strappo alla regola, per poche informazioni. Diciamo che cerco di rispondere, prima, alle possibili domande. - La storia ha per protagonista Tex senza i pard. è una delle ultime in cui ciò avverr?. è stato un corso della mia carriera di autore che ritengo finito. (Questo non significa che io non sia soddisfatto di questa storia.)- è una storia d'azione, basata sull'idea che per una volta Tex fosse veramente in difficolt? "fisica", ferito e indebolito seriamente. Senza per questo essere sminuito. Lo spunto di base era questo. Una sfida semplice, ma dura da affrontare. - Pasquale Del Vecchio ha fatto un lavoro grandioso e l'ho messo a durissima prova. Lo voglio ringraziare nuovamente, qui. Un lavoro spettacolare. Non credo ci sia altro. Spero che vi divertirete. è importante. Ciao, passo e chiudoTito Faraci

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Tito,

in questo stesso topic ho sottolineato in un mio commento precedente quanto mi dispiaccia l'assenza di Carson nelle tue storie, visto che il Vecchio Cammello è il mio pard preferito, e quindi non possono che farmi piacere queste tue parole con cui dichiari ultimata questa fase di Tex in solitaria.

Nonostante questo elemento, per me non di poco conto, ho sempre apprezzato le tue storie (in particolare La preda Umana e Evasione, la prima bellissima per lo spessore dei personaggi, la seconda ricca d'azione e avvincente). Non mi aspetto di meno da questa tua "Braccato", e spero che queste aspettative siano confermate.

Non sono un amministratore del forum ma un semplice utente. Mi rendo conto anche che questo non è il Topic più adatto, ma visto che sei intervenuto qui, qui ti rispondo. Da semplice utente del forum, ti dico che il dialogo continuo che noi utenti abbiamo con Boselli sulle sue storie e sul personaggio Tex è qualcosa di bellissimo, perchè consente a noi utenti di gridare la nostra soddisfazione (o anche sottolineare le nostre critiche) a colui che fa muovere Tex, e che in definitiva E', per quella particolare storia, Tex, quel Tex che attendiamo con ansia tutti i mesi e che ci fa sognare, grandi e piccini indifferentemente.

Parlare con Voi Autori significa parlare con Tex, perchè Tex fa, nelle vostre particolari storie, quello che Voi gli fate fare, dice quello che Voi gli fate dire, pensa quello che Voi gli fate pensare. Un Tex che a volte ci piace (spesso) e a volte no, e condividere questo nostro apprezzare o storcere il naso con altri appassionati Tex, e figuriamoci con gli Autori, oltre che bellissimo, consente a noi utenti di continuare il sogno e l'evasione dal mondo reale anche fuori dal semplice (e breve) momento della lettura. Il mondo parallelo in cui noi ci rifugiamo, quello della fantasia, della narrativa (anche i fumetti lo sono), grazie al Forum si dilata e diviene qualcosa di più grande e di più duraturo del poco tempo che ci vuole a divorare le 114 pagine mensili.

E penso, forse immodestamente, che possa essere utile anche per Voi Autori, tastare il polso ai lettori, o prendere spunto da qualche loro critica o apprezzamento. Certo, qui le opinioni sono le più disparate, ognuno vuole un Tex diverso, chi lo vuole bianco e chi lo vuole nero, ognuno a seconda del suo modo di vedere e vivere Tex, e dei suoi personali gusti. Districarsi nel bailamme di opinioni che ogni volta una nuova storia scatena non è agevole, ma chissà che anche da l' non possa venir fuori qualche buono spunto, perchè no?

Per questo, mi auguro che tu possa venire a trovarci più spesso sul Forum così da poter scambiare opinioni sul tuo, nostro, Tex.

Grazie per l'attenzione.

Ciao

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

- è una storia d'azione, basata sull'idea che per una volta Tex fosse veramente in difficolt? "fisica", ferito e indebolito seriamente. Senza per questo essere sminuito. Lo spunto di base era questo. Una sfida semplice, ma dura da affrontare.

Lo credo !Sono anche fiducioso ( viste le tue prove su Tex ) che il Nostro restituisca, con grande vigore e alla vecchia maniera, pan per focaccia a chi l'ha messo in difficolt? "fisica". :old::colt: Ci conto.... :trapper:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Anch'io sono d'accordo con quello che ha scritto Leo, il dialogo reciproco non può che far bene, specie se accompagnato da umilt? e rispetto da entrambe le parti. Bisogna comunque rispettare la scelta fatta da Tito, e poi il fatto che egli non intervenga nelle discussioni non vuol dire necessariamente che egli non le legga, quindi le critiche (sane) o i complimenti (sani anch'essi) dei forumisti possono in ogni modo arrivargli per aiutarlo a migliorare sempre di più il suo modo di scrivere e interpretare Tex, fine che credo (e spero) sia quello di tutti coloro che partecipano a questo forum!Detto questo, ritorno in-topic parlando della storia del prossimo mese. Dopo le precedenti prove di Faraci, quello che mi aspetto da questa storia, al di l' del soggetto in sè, è un Tex "faraciano". Il difetto principale delle sue storie precedenti ?, IMHO, un' eccessiva ricerca di un Tex classico, bonelliano; non è riuscita ad emergere la personalit? dell'autore, e il suo modo di vedere il personaggio; come una storia senz'anima. Io non credo assolutamente che Tito scriva Tex senza passione, ma solo perchè "deve", essendo il suo lavoro, mi aspetto perciò di vedere il Tex di Faraci.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

per quanto riguarda la copertina, molto bella, ritengo anche io che Tex spicca un bel po' troppo, come lun reparto di giubbe rosse inglesi in un bosco pieno di trappers di Blek Macigno !

Cito il commento di Havasu per comodit?, visto che raccoglie bene le "critiche" mosse al riguardo del Tex troppo "appariscente"; per quel poco che so, mi pare che il fatto riguardi soprattutto le direttive editoriali. Infatti, come riportato nel libro di Claudio, il titolare di testata deve essere sempre ben visibile e, dunque, credo che una colorazione troppo "limpida" del Tex di questa copertina sia dovuto a questo fatto. :)

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.