Jump to content
TWF MAGAZINE N°18 è online! Read more... ×
Segnalazioni bloccate per gli ospiti Read more... ×
TWF - Tex Willer Forum
Sign in to follow this  
ymalpas

[635/636] Il Segreto Del Giudice Bean

Voto alla storia:  

60 members have voted

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Please sign in or register to vote in this poll.

Recommended Posts

tdXxH7g+JrnjMtZA=--.jpg  UpkPfA5XLjhOJMV6SJYQgDehT6QRaTejEktIdtkh
 

 

 

 

Soggetto e sceneggiatura: Mauro Boselli
Disegni: Pasquale Frisenda
Periodicità mensile: Settembre - Ottobre 2013

 

 

 

Roy Bean, noto come la legge a ovest del Pecos, si è fatto molti nemici. Alcuni di questi stanno arrivando dal Messico per recuperare ventimila dollari, il bottino di una rapina che il giudice si è intascato dopo averne impiccato il responsabile. Nel villaggio di Langtry, fortunatamente per Roy Bean, arrivano anche Tex e Carson, sulle tracce di un fuggiasco. Ma, purtroppo per Bean, questo è solo l'inizio dei suoi guai, che finiranno per coinvolgere anche la bella Lily Langtry, l'attrice inglese disperatamente amata dal giudice...




© Sergio Bonelli Editore.



S5tUySDet3aW0Tml8EsrLxW3cbZuiy3vpVj2oO77  S5tUySDet3ZcUUf7WHrHtIBRC7RGmfbobmXfmG9q

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma è proprio lui? Il Roy Bean che fece incatenare ad un albero Carson in attesa di giudicarlo e impiccarlo come ladro di cavalli? O dobbiamo aspettarci qualcosa di più seriamente storico?Ovviamente la sottoscritta, ma forse già lo immaginavate, preferirebbe la prima soluzione haha

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il misterioso personaggio storico protagonista di questa storia, la cui identit? è stata tenuta accuratamente nascosta fino ad oggi, ?, il famoso giudice Bean, già incontrato da Tex nell'albo # 117 "El Paso" e 118 "La legge del più forte".

Sarà interessante vedere quale caratterizzazione avrà il giudice nella storia di Boselli -che era famoso per le sue sentenze dal cappio facile tenute all'interno del suo saloon, con le foto di miss Lily appese dietro il bancone - tenuto conto che:

a ) nella precedente storia di Bonelli fa poco più di un'apparizione;

b ) Nolitta, invece, gli aveva dedicato un intero volume, in chiave umoristica, nella collana Rodeo, con disegni di Tarquinio.

Il titolo di lavorazione della storia è "Ai confini del Messico": si riferisce ovviamente all'ambientazione che fa da sfondo all'avventura, definita particolarmente briosa, che si svolge ai confini con il Messico.

Nella seconda delle due tavole postate nell'anteprima sul sito SBE, forse il vecchietto desccritto nelle anteprime "... con delle strane idee in testa".

Grande attesa per l'esordio sulla serie regolare di Frisenda, che ha impiegato diversi anni ( almeno tre ) per completare le 220 tavole, che sembrano però confermare le ottime impressioni che ci avevano dato quelle del Texone.

Edited by ymalpas

Share this post


Link to post
Share on other sites

Immagine postata

Tavola di Letteri

Share this post


Link to post
Share on other sites

Immagine postata

Il giudice nelle tavole di Tarquinio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Immagine postata

E qui ne parla MAURO BOSELLI...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il misterioso personaggio storico protagonista di questa storia, la cui identit? è stata tenuta accuratamente nascosta fino ad oggi, ?, il famoso giudice Bean, già incontrato da Tex nell'albo # 117 "El Paso" e 118 "La legge del più forte".

Sarà interessante vedere quale caratterizzazione avrà il giudice nella storia di Boselli -che era famoso per le sue sentenze dal cappio facile tenute all'interno del suo saloon, con le foto di miss Lily appese dietro il bancone - tenuto conto che:

a ) nella precedente storia di Bonelli fa poco più di un'apparizione;

b ) Nolitta, invece, gli aveva dedicato un intero volume, in chiave umoristica, nella collana Rodeo, con disegni di Tarquinio.

Il titolo di lavorazione della storia è "Ai confini del Messico": si riferisce ovviamente all'ambientazione che fa da sfondo all'avventura, definita particolarmente briosa, che si svolge ai confini con il Messico.

Nella seconda delle due tavole postate nell'anteprima sul sito SBE, forse il vecchietto desccritto nelle anteprime "... con delle strane idee in testa".

Grande attesa per l'esordio sulla serie regolare di Frisenda, che ha impiegato diversi anni ( almeno tre ) per completare le 220 tavole, che sembrano però confermare le ottime impressioni che ci avevano dato quelle del Texone.

Il titolo di lavorazione era " Piombo caldo per il giudice".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posso dire con orgoglio che avevo indovinato l'identit? del personaggio in questione grazie agli indizi dati da Boselli ovvero: personaggio storico diventato leggenda del West, apparso in poco più di un cameo in una storia di G. L. Bonelli e famo anche per i suoi amori. -ave_ Se c'è di mezzo Lily Langtry, allora la storia dovrebbe svolgersi all'epoca della tourn°e americana dell'attrice, che si svolse nel 1882/1883Che Boselli abbia o meno scelto di dare di Roy Bean un ritratto più realistico o più basato sulla sua leggenda, mi importa poco ma non mi stupirei se Borden avesse tenuto da conto il ritratto semiserio del giudice fatto da D'Antonio nella "Storia del West". Sicuramente si è ricordato della sua precedete apparizione e sono davvero curioso di vedere come reagiranno Tex e Carson, specialmente Carson, quando lo incontreranno di nuovo. :trapper:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ottimo, non vedo l'ora di leggerlo!I disegni di Frisenda sembrano spettacolari come al solito, la copertina di Villa è molto bella, e sono davvero curioso di capire in che modo Boselli ha tratteggiato questo personaggio - che, ricordiamocelo, rimane pur sempre un cialtrone! Non me lo vorrei veder trasformato in "buono" senza macchia n° peccato - ma non lo credo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ottimo, non vedo l'ora di leggerlo!I disegni di Frisenda sembrano spettacolari come al solito, la copertina di Villa è molto bella, e sono davvero curioso di capire in che modo Boselli ha tratteggiato questo personaggio - che, ricordiamocelo, rimane pur sempre un cialtrone! Non me lo vorrei veder trasformato in "buono" senza macchia n° peccato - ma non lo credo.

Beh... Roy Bean era più una macchietta che un cialtrone (almeno per come intendo io quest'ultimo termine) e comunque di sicuro non era un "cattivo".

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per "cialtrone" io intendo un ubriacone che si ubriaca durante i processi, che non punisce un colpevole d'omicidio ma che condanna (senza prove) a morte uno che ha rubato un cavallo, e che è sul libro paga del criminale di turno. Ora: ok, Bean non è un "cattivo", ma un "simpatico cialtrone", se vogliamo chiamarlo così. Spero quindi che Boselli abbia mantenuto queste caratteristiche, queste "criticit?", senza trasformarlo in un "buono" completo :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo vedrai. Ma di sicuro nella leggenda del West Roy Bean è un eroe, non un cattivo. Perchè dovrebbe esserlo? Era un GIUDICE: Al cinema lo hanno interpretato Walter Brennan e Paul Newman, e sempre come un eroe , pur non immacolato. Cialtrone sè, canaglia MAI! Cerchiamo almeno di partire dai dati giusti, prima che si apra la voragine del pregiudizio "buonista", che è la nuova moda degli pseudocritici.

Share this post


Link to post
Share on other sites

No, nessun pregiudizio, Borden: non prima, almeno, di aver letto la storia ;)Tuttavia, se posso essere sincero, a me di come Bean è stato nella realtà storica, o anche raccontato da altri, non interessa molto: per me è importante come è stato presentato da GL Bonelli ne "La legge del più forte" (capolavoro sottovalutato, per me): quello, dal mio punto di vista, è il Bean "di Tex" a cui faccio riferimento (un po' come Carson, insomma). Comunque sono molto curioso di leggere, e parto con "spirito positivo" ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo vedrai. Ma di sicuro nella leggenda del West Roy Bean è un eroe, non un cattivo. Perchè dovrebbe esserlo? Era un GIUDICE: Al cinema lo hanno interpretato Walter Brennan e Paul Newman, e sempre come un eroe , pur non immacolato. Cialtrone sè, canaglia MAI! Cerchiamo almeno di partire dai dati giusti, prima che si apra la voragine del pregiudizio "buonista", che è la nuova moda degli pseudocritici.

Attento Mauro, mi sono appena letto: "Il giudice", la storia in cui Morris fa incontrare Lucky Luke con Roy Bean e devo dire che come storia è simpatica... non vorrei dover dire che la versione di Morris è meglio di quella di Boselli :trapper: P. S. Sentivo mia figlia ridere mentre se la leggeva, ovviamente non farà votare lei... penso che, per il momento, perderesti in partenza. :lol2: Fra qualche anno chissà... te la potresti giocare se Tex gli piacer?... :trapper:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cerchiamo almeno di partire dai dati giusti, prima che si apra la voragine del pregiudizio "buonista", che è la nuova moda degli pseudocritici.

Molti nemici stanno arrivando dal Messico per recuperare ventimila dollari, il bottino di una rapina che il giudice si è intascato dopo averne impiccato il responsabile.



Il primo dato è questo, non d' indicazioni sulla personalit?, però diciamo che se il giudice in questione avesse anche solo un altro nome, l'aggettivo canaglia si sprecherebbe. Peraltro è proprio questo il punto, Roy Bean è un personaggio fuori dal comune. Una caratterizzazione buonista non mi dispiacerebbe, peraltro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

E così, il misterioso personaggio già apparso in una storia di G. L. Bonelli era il celebre Giudice Bean! Caspita, non lo avrei mai immaginato... :shock: Sono curioso di sapere che taglio avrà dato Boselli a questa figura storica del West e quale sarà il suo ruolo nella storia, elementi di cui non mi posso fare un'idea precisa prima di aver letto il prossimo albo... :trapper: Comunque sia, anche l'ambientazione ai confini con il Messico e la trama dal tipico sapore Western sembrano promettere piuttosto bene e lasciano intendere che l'atmosfera sarà alquanto calda e movimentata, specie ora che sappiamo il vero titolo di lavorazione, "Piombo caldo per il giudice". :colt: Molta attesa anche per il tanto sospirato esordio di Frisenda sulla serie regolare, artista di cui abbiamo già avuto dei notevoli risultati nel Texone. Anche le tavole postate in anteprima sul sito della SBE ci confermano la qualità e il dinamismo dei suoi disegni... _ahsisi Insomma, ce n'? abbastanza per farci dormire sonni tranquilli... :trapper: BK

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cerchiamo almeno di partire dai dati giusti, prima che si apra la voragine del pregiudizio "buonista", che è la nuova moda degli pseudocritici.

Molti nemici stanno arrivando dal Messico per recuperare ventimila dollari, il bottino di una rapina che il giudice si è intascato dopo averne impiccato il responsabile.



Il primo dato è questo, non d' indicazioni sulla personalit?, però diciamo che se il giudice in questione avesse anche solo un altro nome, l'aggettivo canaglia si sprecherebbe. Peraltro è proprio questo il punto, Roy Bean è un personaggio fuori dal comune. Una caratterizzazione buonista non mi dispiacerebbe, peraltro.

Bean era un tipo particolare, magari ha pensato che rubare ad un ladro non è reato (nn l'ho già sentita questa? :trapper:) oppure ha "confiscato" la somma come risarcimento per qualcosa o per faren un uso non esclusivamente personale.

Troppo presto per dirlo.
Una cosa è certa: Bean aveva un concetto personale della legge ma alla fine la applicava. :indianovestito:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Una cosa è certa: Bean aveva un concetto personale della legge ma alla fine la applicava. :indianovestito:

Stesso discorso per Tex Willer, uno che dei codici se ne è sempre altamente infischiato, dovute differenze a parte.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Immagine postata


Neanche uno sputo di commento per tavole come questa è Ragazzi, mi deludete!

Edited by ymalpas

Share this post


Link to post
Share on other sites

:shock: :shock:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho visto e letto le prime cinque tavole postate in anteprima e non nego che mi hanno abbastanza incuriosito. _ahsisi A quanto mi sembra di capire, Tex e Carson stanno dando la caccia ai banditi rapinatori della banca di Eunice, il cui cospicuo bottino finir? successivamente nelle tasce di Roy Bean... Sono curioso di sapere come li impiegher?, l'esimio giudice, quei famosi 20.000 dollari, anche se ho già una mezza ideuccia al riguardo... :asd:
Niente da dire, invece, per Pasquale Frisenda, che si riconferma uno dei maggiori disegnatori del Western a fumetti. Bellissima la prima tavola riproposta da Ymalpas, azzeccata nell'impostazione e nella resa della selvaggia ambientazione... ::evvai::

In conclusione: clap clap clap clap clap

BK

Share this post


Link to post
Share on other sites

'Mmazza che disegni e che inquadrature reg?... le chiacchiere stanno a zero. Non vedo l'ora che venga settembre :deserto

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.