Vai al contenuto
il 17° Numero del TWF è online! Leggi di più... ×
TWF - Tex Willer Forum
ymalpas

[635/636] Il Segreto Del Giudice Bean

Voto alla storia:  

55 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

Ogni volta che mi ci imbatto non penso mai a un calco banale e senz'anima, ma alla quintessenza di Tex.

Che è il linguaggio che si vorrebbe leggere......, l'unica nota stonata è quel "senz'anima"..... ma quella è proprio l'anima del vero Tex...... perbacco!!
Usare MECCANICAMENTE e senza attenzione al contesto battute riciclate è un errore da qualsivoglia punto di vista. Questo vuol dire senz'anima. E non è certo da Tex. E mi riferivo alla battuta inventata da capelli d'argento. Portando al contrario l'esempio della mia. Ma che parlo a fa'? Non c'è peggior sordo...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Questa è una frase che hai rilasciato durante un intervista a UBC....."Il Tex di G. L. Bonelli e' il vero Tex. Non l'ho mai messo in discussione. Dialogo, caratterizzazione, ambienti e ritmo sono perfetti! Preferivo (come tutti!) le storie in cui l'eroe era un po' in difficolta', ma apprezzavo che fosse davvero un super tosto che non sbagliava mai!"A distanza di tempo ribadisci che il vero Tex è quello di G. L. Bonelli, quello caro ai vecchi lettori??E se sè, visto il dibattito che si è creato sul linguaggio del personaggio, ritieni che il tuo Tex sia il modello più vicino all'originale??Sarebbe una domanda da porti nel tuo spazio, ma vista la discussione in corso che finirebbe immancabilmente nelle differenze tra classico ed evoluto,(con eventuali litigate che voglio evitare), mi piacerebbe ad oggi sapere per quale motivo tu pensi di essere criticato, sopratutto da quella parte tradizionale dei lettori del forum....., te lo sarai fatto un ragionamento tra te e te, oppure pensi che siano tutte critiche pretestuose??.... Tanto per criticare.... :old:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Questa è una frase che hai rilasciato durante un intervista a UBC.....

"Il Tex di G. L. Bonelli e' il vero Tex. Non l'ho mai messo in discussione. Dialogo, caratterizzazione, ambienti e ritmo sono perfetti! Preferivo (come tutti!) le storie in cui l'eroe era un po' in difficolta', ma apprezzavo che fosse davvero un super tosto che non sbagliava mai!"

Ma chi ha affermato questo è Boselli o il suo... gemello...?! doubt


Sei sicuro, Pallino, di aver riportato le esatte parole è :old::trapper:

P. S.: "Il Tex di G. L. Bonelli è il vero Tex".
Ah meno male... Pensavo fosse quello di Borden..... >:azz::bandito:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Sei sicuro, Pallino, di aver riportato le esatte parole ?

S? certo Capelli le ho copiate e incollate virgolettandole,? anche vero che nella stessa risposta, si parla anche del Tex di Nolitta e di Nizzi . Tralasciando quello Nolittiano, su quello di Nizzi viene affermato "Il Tex di Nizzi e' sicuramente piu' gianluigibonelliano, ma e' pur sempre il Tex di Claudio Nizzi. Ha un ritmo rilassato, dialoghi piu' secchi. Le storie sono troppo lineari per i miei gusti di lettore texiano, ma hanno il giusto piglio western e di "tostaggine"! Complimenti, Nizzi ha davvero "salvato" Tex. "Quindi è quello di Nizzi al fine quello più vicino a G. L. Bonelli secondo Borden..... ho riportato anche questa frase, per non farmi poi riprendere e dire che ho tralasciato cose importanti ed ho trascritto solo quello che mi faceva comodo.... :old:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

La frase incriminata perchè non abbastanza bonelliana strizza tuttavia l'occhio, secondo i miei alzheimeriani ricordi, ad altre battute di Carson che in situazioni del genere diceva sempre cose del tipo "Quel tizzone d'inferno! Non lo sa che alla mia età non posso sopportare certe emozioni?" (questa frase non è una citazione e forse nemmeno esiste, era giusto per rendere l'idea)

Hai reso benissimo l'idea. :trapper: Soltanto che fa comodo guardare il dito ( una mezza frase ) e non la luna ( il sogno di un ritorno a dialoghi ironici, schietti, fulminanti che hanno contribuito in maniera determinante al successo del Personaggio Tex ). :old:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Sei sicuro, Pallino, di aver riportato le esatte parole ?

S? certo Capelli le ho copiate e incollate virgolettandole,? anche vero che nella stessa risposta, si parla anche del Tex di Nolitta e di Nizzi . Tralasciando quello Nolittiano, su quello di Nizzi viene affermato "Il Tex di Nizzi e' sicuramente piu' gianluigibonelliano, ma e' pur sempre il Tex di Claudio Nizzi. Ha un ritmo rilassato, dialoghi piu' secchi. Le storie sono troppo lineari per i miei gusti di lettore texiano, ma hanno il giusto piglio western e di "tostaggine"! Complimenti, Nizzi ha davvero "salvato" Tex. "Quindi è quello di Nizzi al fine quello più vicino a G. L. Bonelli secondo Borden..... ho riportato anche questa frase, per non farmi poi riprendere e dire che ho tralasciato cose importanti ed ho trascritto solo quello che mi faceva comodo.... :old:
Direi che c'è poco da dire..... :old:Boselli deve proprio avere un gemello....

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

La frase incriminata perchè non abbastanza bonelliana strizza tuttavia l'occhio, secondo i miei alzheimeriani ricordi, ad altre battute di Carson che in situazioni del genere diceva sempre cose del tipo "Quel tizzone d'inferno! Non lo sa che alla mia età non posso sopportare certe emozioni?" (questa frase non è una citazione e forse nemmeno esiste, era giusto per rendere l'idea)

Hai reso benissimo l'idea. :trapper: Soltanto che fa comodo guardare il dito ( una mezza frase ) e non la luna ( il sogno di un ritorno a dialoghi ironici, schietti, fulminanti che hanno contribuito in maniera determinante al successo del Personaggio Tex ). :old:
Posso farti notare che il dito in questione non ero io che lo guardavo, in questo caso?Giusto cielo, non faccio che dire che quello che io riconosco come vero Tex era quello di Bonelli, ho perfino detto che una storia mediocre di GLB mi parla al cuore più di un capolavoro dei suoi successori, sono straconvinta che se Tex tornasse ai dialoghi di cui parli esploderei di gioia... ma piuttosto di vedere Boselli, o chiunque altro, copiare pappagallescamente lo stile e le espressioni del Grande Vecchio, e farne qualcosa di freddo e obbligato, giuro che preferisco che Borden rielabori a modo suo questo linguaggio, purch? lo usi. Per troppo tempo abbiamo dovuto lamentarci che non se ne trovava traccia, n° in lingua bonelliana n° in boselliano.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

... ma piuttosto di vedere Boselli, o chiunque altro, copiare pappagallescamente lo stile e le espressioni del Grande Vecchio, e farne qualcosa di freddo e obbligato, giuro che preferisco che Borden rielabori a modo suo questo linguaggio, purch? lo usi.

Ma se si afferma di "sentire" il Personaggio come si possono usare ( ma dove, poi ?! ) "pappagallescamente" certe tipiche espressioni "texiane", perdipiu' in modo "freddo" e "obbligato" ?

Giuro, non capisco: forse perchè, tra altri quotidiani, leggo "Il Giornale", quindi un po' bifolco ( agli occhi di qualcuno ) lo sono... :bandito:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

... ma piuttosto di vedere Boselli, o chiunque altro, copiare pappagallescamente lo stile e le espressioni del Grande Vecchio, e farne qualcosa di freddo e obbligato, giuro che preferisco che Borden rielabori a modo suo questo linguaggio, purch? lo usi.

Ma se si afferma di "sentire" il Personaggio come si possono usare ( ma dove, poi ?! ) "pappagallescamente" certe tipiche espressioni "texiane", perdipiu' in modo "freddo" e "obbligato" ?

Giuro, non capisco: forse perchè, tra altri quotidiani, leggo "Il Giornale", quindi un po' bifolco ( agli occhi di qualcuno ) lo sono... :bandito:

Forse non capisci perchè sei in malafede, citi IN MODO ERRATO e NON TI SCUSI NEPPURE! E vivvaddio se non ammetti almeno questo tuo errore (hai bellamente fatto finta di nulla), credo che smetter? di partecipare a questo dialogo tra sordi.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Questa è una frase che hai rilasciato durante un intervista a UBC....."Il Tex di G. L. Bonelli e' il vero Tex. Non l'ho mai messo in discussione. Dialogo, caratterizzazione, ambienti e ritmo sono perfetti! Preferivo (come tutti!) le storie in cui l'eroe era un po' in difficolta', ma apprezzavo che fosse davvero un super tosto che non sbagliava mai!"A distanza di tempo ribadisci che il vero Tex è quello di G. L. Bonelli, quello caro ai vecchi lettori??E se sè, visto il dibattito che si è creato sul linguaggio del personaggio, ritieni che il tuo Tex sia il modello più vicino all'originale??Sarebbe una domanda da porti nel tuo spazio, ma vista la discussione in corso che finirebbe immancabilmente nelle differenze tra classico ed evoluto,(con eventuali litigate che voglio evitare), mi piacerebbe ad oggi sapere per quale motivo tu pensi di essere criticato, sopratutto da quella parte tradizionale dei lettori del forum....., te lo sarai fatto un ragionamento tra te e te, oppure pensi che siano tutte critiche pretestuose??.... Tanto per criticare.... :old:

L'ho detto lo ripeto per l'ultima volta. Una cosa è il personaggio, un'altra è come si scrivono le storie. Il personaggio in questa storia c'è, i dialoghi pure. Chi non li sente è perchè non li vuole sentire. CHIUDO QUI. Questo forum si è tristemente ridotto ai soli tre o quattro gatti che miagolano le stesse cose trite e ritrite e io mi sono francamente rotto le balle! :indianovestito:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Forse non capisci perchè sei in malafede, citi IN MODO ERRATO e NON TI SCUSI NEPPURE! E vivvaddio se non ammetti almeno questo tuo errore (hai bellamente fatto finta di nulla), credo che smetter? di partecipare a questo dialogo tra sordi.

Per dialogo tra sordi intendi che i sordi sono solo alcuni forumisti è Oppure il "dialogo tra sordi" è reciproco ( e allora potrei anche convenire ) ?Riguardo ai quattro gatti ( grazie, il gatto è un nobile animale :old: ) che miagolano le stesse cose su questo forum "tristemente" ridotto ( ?! :shock: doubt ) penso solo che certe critiche diano fastidio perchè proprio su questo Forum si leggono ( legittimamente ) complimenti a go go e la definizione di "capolavori" alle tue storie non si contano..... :old:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

penso che sia un fatto di comunicazione. Una storia può piacere e non piacere. Per esempio la doppia Tombstone Epitiaph mostra un Tex onesto. Io ci credo a questo e quella non è stata una storia che mi ha fatto gridare al capolavoro e ci sta anche questo. Ne sono sicuro della sua onest? e posso dimostrarlo citando qualche passaggio di dialogo negli albi, o far riferimento allo sceriffo che Tex sbatacchia a inizio della prima parte... la sparatoria finale e altro. Sulla storia di frisenda e Boselli non parlo se prima non leggo tutto. E poi, forse, noi forumisti e gli autori stessi dovremmo concentrarci su altro, non trovate? E' una mia idea naturalmente.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Dico la mia anche se mi si potrebbe appuntare che non scrivo spesso (ma leggo tutto). In questo 2013 ho letto ottime storie (L'ultima di Nizzi (la mia preferita), Tombstone epitaph, Salt River). Ne ho lette altre mediocri. Per quest'ultima aspetto il mese prossimo ma il primo albo mi ha intrigato parecchio. Precisando questo capisco anche la "noia" di Borden nel replicare a sto punto... lo capisco perchè è la stessa sensazione che provo io a leggere commenti fatti con lo stampino... sempre uguali... e con profumo di "malafede" (virgolettato appositamente per sfumare una parola forse troppo forte). Anche per questo non scrivo cosa penso della storia... perchè molte volte i commenti positivi ricevono come risposta una faccina e una frase latina (de gustibus)... sinceramente non so come borden abbia resistito fino ad adesso... io mi sarei rotto molto prima... ci manca solo "copertina stupenda ma stuprata dalla colorazione" e poi si è letto tutto... :-)

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Forse non capisci perchè sei in malafede, citi IN MODO ERRATO e NON TI SCUSI NEPPURE! E vivvaddio se non ammetti almeno questo tuo errore (hai bellamente fatto finta di nulla), credo che smetter? di partecipare a questo dialogo tra sordi.

Per dialogo tra sordi intendi che i sordi sono solo alcuni forumisti è Oppure il "dialogo tra sordi" è reciproco ( e allora potrei anche convenire ) ?Riguardo ai quattro gatti ( grazie, il gatto è un nobile animale :old: ) che miagolano le stesse cose su questo forum "tristemente" ridotto ( ?! :shock: doubt ) penso solo che certe critiche diano fastidio perchè proprio su questo Forum si leggono ( legittimamente ) complimenti a go go e la definizione di "capolavori" alle tue storie non si contano..... :old:
Continui a non chiedere scusa per il tuo ignobile atto da falsario. Ti squalifichi da solo. Andresti bannato, ma poich? nessuno provvede. mi banno io. ADIOS!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Questo forum si è tristemente ridotto ai soli tre o quattro gatti che miagolano le stesse cose trite e ritrite e io mi sono francamente rotto le balle!

Bah io ho solo citato parole tue, cercando di sentire da te una spiegazione più articolata, e senza ripetere le stesse cose, tranne l'argomento di base, se poi non vuoi spiegare e ti rompi le balle liberissimo di farlo è nel tuo diritto, ma non addittare giustificazioni fuori luogo, per, come al solito non rispondere quando la cosa non rientra nei tuoi gusti,... se lo sapevo ci mettevamo d'accordo prima sulla domanda da farti e sinceramente mi spiace che te la prendi, il dialogo era partito bene questa volta.......

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Mah! Io penso che tutto questo "putiferio" sulle citazioni e critiche varie, sono frutto più di preconcetto verso un autore. Ormai qualcuno si attacca alle singole frasi e se non è identica allo stile di Gianluigi Bonelli butta via tutto l'albo. Certo non è facile oggi come oggi scrivere Tex, penso che qualsiasi persona che si accinge a scrivere qualcosa per questo personaggio abbia dei problemi o comunque non riesce ad accontentare tutti. Pensiamo solo che in altri contesti e un altro autore in una recente storia di Tex, è stato criticato ferocemente perchè aveva copiato in modo chiaro e forse davvero con metodo copia - incolla alcuni dialoghi ed espressioni Bonelliane. Ora c'è chi critica una frase perchè non è troppo GLB style, qualcun altro lo fa perchè è troppo GLB style, e c'è invece che se ne frega. Attenzione perchè chi se ne frega probabilmente legger? le storie più rilassato e con meno preconcetti in testa se le godr? di più e si divertir?. Ma questo è un discorso vecchio e so benissimo che c'è una categoria di lettori - forumisti che da quando nei tamburini non compare più la firma testi di GLB non fa altro che criticare e criticare. Con la speranza che Gl Bonelli risorga o scriva qualche altro Tex dall'aldil'?Imho certi lettori - forumisti incontentabili che non si divertono più o i cui giudizi sono totalmente intrisi e influenzati da preconcetti potrebbero risparmiare soldi e tempo e non comprare più Tex. Ma soprattutto alcuni incontentabili potrebbero comunque continuare a partecipare al forum, ma come persone civili e senza attaccare a destra e a sinistra. La storia non piace? bene scrivetelo, però non attaccatevi alle singole frasi soltanto per scatenare risse inutili e annoianti !Chiarisco prima che qualche malalingua salti fuori che questo forum è nato per essere libero non per difendere questo o quell'autore.!Del resto anche in passato e in parecchie discussioni (alcune polverose altre più recenti) dimostrano che pure Boselli viene criticato negativamente. Però sembra che in questo luogo ultimamente ci si stia divertendo a prendere di mira soltanto lui!Avete voglia di litigare?Ok scrivete a Borden in privato, oppure fate un salto alla SBE a Milano, così potreste parlarci di persona! :DMa non intasate le discussioni con queste crociate inutili !Grazie

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

l'intervento di Sam è condividibile. Certo sto ripensando (dopo aver letto ieri un'intervista a Michele Medda che la pensa più o meno così: l'autore non deve intervenire nei forum, l'autore deve starne fuori) adesso che questa discussione poi alla fine poggia sempre sulle solite cose. Tex vero, Tex falso, tradizione o innovazione... Ripeto fino allo sfinimento: criticate e critichiamo un'avventura ma non l'onest?. Una storia onesta la si vede il che non vuol dire che sarà un capolavoro. Anche GLB scriveva storie oneste, no? I Professionisti come storia ad alcuni non è piaciuta, ma mi sembra che quello sia un buon Tex. Non un capolavoro ma una buona storia. Non capisco perchè animarsi così. Le risposte spigolose del Borden, non se se davvero si è rotto le balle come dice lui... certo, mi dispiace tantissimo di non poter continuare a dialogare con gli autori. Allora ha ragione Michele Medda? Autori e lettori devono stare distanti? Nel senso che un autore deve rispondere alle domande solo se c'è un'intervista o altro ma non partecipare a dialoghi in presa diretta come in un forum, per così dire. Ormai qua c'è un sottile gioco tra parti e controparti... come se si fossero create delle fazioni idealistiche. Una marcia indietro nun se po' fa'?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

anzi colgo l'occasione per allungare la discussione spero su binari più comprensivi. Recensione UBC della doppia di Boselli Acciarino. Nelle lista delle incongurenze l'autore della recensione ne attribuisce una all'autore a pag 47 quando Tex fa "cantare" Elmer. Secondo il recensore precedentemente Tex non avrebbe voluto colpire un uomo legato mentre non si fa nessuno scrupolo nel legare Elemer e appenderlo per una corda. Per il recensore è un'incongruenza. Ecco a cosa siamo arrivati signori pards! Questo è il colmo! Allora Tex non colpisce mai un nemico legato, è un codice d'onore il suo. Però se deve incutergli timore cerca di utilizzare dei mezzi per farlo parlare, tipo fiammiferi nelle dita, o finte impiccagioni (per divertire il lettore). Tex sa che fa finta, la vittima no! E neanche il recensore e alcuni lettori del vero e unico Tex, mi sembra. Perchè dico questo? Perchè quando Tex interroga un uomo a mani nude gli d' una chance, il bandito può difendersi in un corpo a corpo. Tex non passa da nobile giustiziere a carogna come spiega l'autore dell'articolo... è solo un ranger che usa dei sistemi diversi in situazione diverse, tutto qua. Non c'è incongurenza. L'incongurenza sarebbe se Tex colpisse un uomo legato, impossibilitato di muoversi, e gli sferrasse un pugno. Ecco cos'è l'inconguerenza!Io capisco trovare gli errori, ma qua c'è una ricerca totale del pelo nel classico uovo. Sono sicuro che l'autore dell'articolo non fa parte di una crociata contro nessuno e argomenta come vuole le sue recensioni, ma la mia è solo un'osservazione sul fatto che, in fondo, si tratta di un fumetto, una storia per evadere e sognare, un racconto per intrattenerci, tutto qua e che certe discussioni nascono proprio perchè, come il recensore, molti stanno dimenticando che l'essenza di Tex sarebbe quella di divertirsi!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

La storia non piace? bene scrivetelo, però non attaccatevi alle singole frasi soltanto per scatenare risse inutili e annoianti !

Ricordando naturalmente che per scatenare le risse bisogna essere in più di uno, e sopratutto che la si pensi diversamente..... Non mi pare che si scatenino risse se tutti sono d'accordo, ma avvengono puntualmente quando non si è d'accordo....? la natura umana, nessun luogo ne può rimanere inviolabile, altrimenti questo mondo non sarebbe ciò che ?.....

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

L'ennesimo ottimo albo di Boselli, che continua sulla strada di una maggior classicit? narrativa senza tuttavia rinunciare a quelle che sono le sue caratteristiche essenziali: personaggi ben delineati, trame complesse (il secondo albo è tutto da scoprire!), nemici tosti. In questo caso, poi, la riproposizione del giudice Bean è riuscita alla grande, tanto da far venir meno i miei dubbi: nel senso che Boselli è stato bravo a a mantenere il lato

carognesco di questo personaggio, a non trasformarlo in un buono stucchevole
. Molto belle anche le scene d'azione, così come l'azione dei due pards - anche nei dialoghi, puramente texiani senza bisogno di scopiazzare frasi da Bonelli. Ribadisco quanto dico da parecchio: che quello a cui stiamo assistendo è il miglior periodo di Boselli su Tex, un gran periodo. Disegni: e che c'è bisogno di dirlo? Semplicemente grandiosi, western allo stato puro, che ti fanno sentire addosso la polvere e il caldo. Frisenda è maestro anche nelle scene d'azione e nelle ombre, nonchè nella caratterizzazione dei due pards: senza ombra di dubbio una delle punte di diamante dello staff.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

PERDINCIBACCO- che la citazione di quel cazzone avariato (citazione da "Notting Hill")di Capelli d'argento è SBAGLIATA!

la frase recita:


"Tex ce l'ha fatta!


Ma in questi cinque secondi il mio cuore ha cessato di battere! Quel satanasso dovrebbe sapere che alla mia età non posso più permettermi certe emozioni!"


con lo stupido e fuori luogo riferimento a Messer Satanasso (che si usa in ALTRI contesti). Asino! Vai dietro la lavagna!

Intanto cosa ho scritto tanto di diverso non lo so....

A me quella frase: " ma in questi 5 secondi il mio cuore ha cessato di battere" mi fa venire l'orchite. Non la sopporto. Posso è C'è scritto "Satanasso" : va bene. Per questo viene fuori tutto sto' can can°
Se gli autori partecipano al Forum devono sapere di rischiare di beccarsi anche delle critiche. Oh, ci fosse una volta che non rispondi per le rime a quei pochi che "osano". Possibile che sbagliamo sempre noi è Tex lo leggo da piu' di 30 anni, mi appassiona ( sempre meno, purtroppo ) e non è che ci goda a criticare. Ma proprio perchè vorrei (ri)appassionarmi critico cio' che ritengo uno stravolgimento del Personaggio al pari dei cinturoni calati o di altre amenit?. Punto. Hasta lu?go.

P. S.: per il forumista gualdo che tanto si scandalizza per commenti con faccine e citazioni latine ed intona un peana a Borden da buon avvocato difensore: come vedi anch'io mi son beccato le "faccine" precedute da termini "oxfordiani" quali cazzone avariato ed asino. Non mi son messo a... piangere... :capoInguerra:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

La storia non è affatto male, i colpi di scena si susseguono senza respiro, i disegni formidabili, la trama credibile e ricca di argomenti, forse fin troppi, che mi indurrebbero a pregustare un terzo albo, ma so già che la mia speranza è destinata ad andare in fumo. La figura di Roy Bean è tratteggiata molto bene da Boselli, direi anche molto meglio che GLB(sia lodato il Suo nome) : il Giudice non è l'ubriacone bifolco di "La legge del più forte", bensì un personaggio molto simile a quello che effettivamente fu, uomo di legge, la sua, a metà fra il mascalzone e l'onest'uomo, con un personale senso dell'onore e della giustizia, sempre border line, come molti illustri "colleghi" del tempo. Mi è sinceramente piaciuta la sua passione per la Langtry(grazie a Monni ho saputo che il villaggio NON porta il suo nome) e come questa farà sviluppare l'intreccio della storia a San Antonio, con tanto di donna(mio Dio, che orrore!!!) in copertina. Passiamo alle risse. Come scrissi temporibus illis, sono un fan di Star Trek, affezionato alla serie Classica come a quelle recenti, ai vecchi film come ai nuovi : capisco bene che lo "Star Trek" di Gene Roddenberry non è quello di JJ Abrams o di Dennis Okuda, comprendo che i tempi sono cambiati per tutti, non solo per i fans, ed accetto il prodotto nuovo, perchè ho fiducia nella professionalità e nel talento degli autori che non possono e non vogliono deluderci. Cosè è per Tex, il Tex di Bonelli, pur non potendo più essere quello, vivr? sempre, grazie alla bravura, alla passione, alla competenza ed alla... pazienza dei suoi autori e disegnatori, tutti quanti tesi a soddisfare i lettori e... le vendite, perchè, non dimentichiamolo,Tex è sè un'opera d'arte, ma che si deve vendere ! Ed un lettore stufo, annoiato, disgustato, arrabbiato, furente, demotivato può non acquistarlo più !Quindi, su con la vita, critichiamo pure, ma non a vanvera, e cerchiamo di comprendere, di riconoscere ed apprezzare lo sforzo non indifferente che gli Autori fanno per far uscire in edicola un ottimo prodotto con 65 primavere sulle spalle.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

PERDINCIBACCO- che la citazione di quel cazzone avariato (citazione da "Notting Hill")di Capelli d'argento è SBAGLIATA! la frase recita:"Tex ce l'ha fatta!Ma in questi cinque secondi il mio cuore ha cessato di battere! Quel satanasso dovrebbe sapere che alla mia età non posso più permettermi certe emozioni!"con lo stupido e fuori luogo riferimento a Messer Satanasso (che si usa in ALTRI contesti). Asino! Vai dietro la lavagna!

Intanto cosa ho scritto tanto di diverso non lo so.... A me quella frase: " ma in questi 5 secondi il mio cuore ha cessato di battere" mi fa venire l'orchite. Non la sopporto. Posso è C'è scritto "Satanasso" : va bene. Per questo viene fuori tutto sto' can can°
Qui ci andrei più cauto. Insomma, critichi una frase e non la riporti neppure correttamente?Qui l'errore è tutto tuo, ravvediti. Che la frase "Ma in questi 5 secondi il mio cuore ha smesso di battere" non ti piaccia, non ce ne può fregare di meno. Insomma voglio farti capire che il tuo discorso è prettamente soggettivo e da qui, a farlo diventare oggettivo ce ne passa di acqua sotto i ponti. E come se io scrivessi che i disegni di Frisenda non sono texiani perche gli occhi dei personaggi che disegna sono tutto pupille e niente iride. Permetti, è un aspetto questo che rientra nelle mie idiosincrasie personali, non ne faccio un affare di STATO e di lesa texianit?, tant'? che finora mi sono astenuto dal parlarne. Anzi grande Frisenda! Sono cose soggettive e a me piacciono SOLO le critiche oggettive, perchè solo quelle, alla fine, che hanno VALORE.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.