• Avvisi

  •  

    Banner-IT 70 anni Tex Willer 300by100.png
    Asta in allestimento
    Gli elementi sono in allestimento e saranno definitivi (e potrete puntare) a partire dalle 12:00 del 20.04.2018
    Remind: i membri del forum iscritti prima del 31 marzo 2018 possono beneficiare di un buono di 20€ (Presentazione asta e condizioni per il buono)

Sam Stone

[color Tex N.4] L'uomo Sbagliato E Altre Storie

Messaggi consigliati/raccomandati

Immagine postata



Color Tex n.4 in edicola dal 20 - 11- 2013.
Periodicità semestrale




ll quarto numero della serie di Tex a colori è il primo di una nuova formula a cadenza semestrale, con quattro storie complete di 32 pagine. Le prime quattro avventure, tra intrighi politici, spietati assassini, cacciatori di taglie e valli sacre agli indiani, sono firmate da quattro sceneggiatori già esperti di Tex e da quattro disegnatori che si cimentano per la prima volta con il leggendario Ranger. Tex come non l'avete mai visto prima! E, ancora una volta, sapr? sorprendervi...



L'UOMO SBAGLIATO

Soggetto e sceneggiatura: Tito Faraci
Disegni: Giampiero Casertano
Colori: Oscar Celestini

Chi, tra i passeggeri della diligenza, è il sicario che si prepara a uccidere il senatore Roland'

UN COVO DI BELVE

Soggetto e sceneggiatura: Pasquale Ruju
Disegni: Sandro Scascitelli
Colori: Overdrive studio

Sulle tracce di Murray ci sono la sua ex-banda, Tex Willer... e la mano del destino!

L'ULTIMO DELLA LISTA

Soggetto e sceneggiatura: Gianfranco Manfredi
Disegni: Stefano Biglia
Colori: Oscar Celestini

Il cacciatore di taglie Scott Wannabe ha agguantato tutti i componenti della banda Dillon... gliene resta solo uno!

LA VALLE SACRA

Soggetto e sceneggiatura: Mauro Boselli
Disegni: Nicola Genzianella
Colori: Overdrive studio

Nella valle degli spiriti è nascosto un favoloso tesoro... ma solo gli indiani e i puri di cuore possono mettervi piede senza incorrere nella vendetta di Manito...

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Beh, che dire, l'idea di un color con più storie brevi inizialmente non mi aveva stuzzicato più di tanto, ma dopo aver visto e letto gli incipit della SBE e toccato con mano (anzi, con occhi!) il progetto definitivo, devo dire che sono decisamente più incuriosito. Voglio vedere come se la cavano i soggettisti alle prese con trame compresse, ma più ancora i nuovi disegnatori con il nostro sacro mito!Prego che i colori non rovinino il tutto ma anzi riescano ad impreziosirlo, a tal proposito è curioso rilevare che ci sono due diversi responsabili della colorazione, speriamo che almeno uno.... :rolleyes:Copertina molto evocativa, scarna ed essenziale ma proprio per questo facile da ricordare, una bella prospettiva e colori, luci ed ombre ben dosati. Sembra una copertina dei vecchi tempi, mi ricorda proprio il grande Galep dei primi 200 numeri.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Bellissimo!!Finalmente dei colori degni di questo nome, che valorizzano i disegni e sono per davvero il tocco in più!!Grandi, grandi aspettative per questo nuovo color e per i nuovi disegnatori che vedremo all'opera - e poi, la formula delle quattro storie brevi, novità assoluta, mi incuriosisce molto. Decisamente, l'uscita texiana di quest'anno che più attendo con curiosità!E la copertina della Zuccheri si riconferma bellissima, anche col logo e le altre scritte: gli ampi spazi del "vuoti" dello sfondo non la rendono soffocante e contengono "ariosamente" i loghi. I colori della seconda tavola sono uno spettacolo!Non vedo l'ora!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Sam, ho corretto il titolo e inserrito le immagini in un formato più grande!Colori fantastici, storie che sembrano tutte interessanti, disegnatori tutti all'altezza, non vedo l'ora di averlo tra le mie mani!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Finalmente le tanto attese anteprime sul color storie brevi! Ecco le mie prime impressioni:la prima cosa a risaltare è senza ombra di dubbio la splendida copertina che per l'occasione non è disegnata dal solito Villa. La cosa sorprendente è come pur essendo scarna e con pochi particolari renda perfettamente le sensazioni di spazio aperto e caldo. Peccato che la scritta centrale "Color Tex" occupi una cifra di spazio perchè altrimenti l'effetto sarebbe ancora maggiore. Per quanto riguarda le tavole in anteprima risalta subito la colorazione che sembra migliore rispetto a quella degli albi a colori usciti fino ad ora. Per la conferma bisogna aspettare di avere tra le mani l'albo. Attendo con ansia l'uscita dell'albo. Sono curioso di rivedere all'opera sceneggiatori che mancano da un po di tempo come Faraci, Ruju e Manfredi.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Venendo a un commento più articolato:



L'UOMO SBAGLIATO

Soggetto e sceneggiatura: Tito Faraci
Disegni: Giampiero Casertano
Colori: Oscar Celestini

Chi, tra i passeggeri della diligenza, è il sicario che si prepara a uccidere il senatore Roland'

I disegni Casertano, compresa l'interpretazione di Tex ( che qui non si vede) e Carson, sarà anche l'ambientazione cittadina, mi stuzzicano parecchio. La trama sembra una riproposizione del tex 393-95 di Nizzi e Civitelli "Intrigo a Santa Fe". Mi sembra l'unica storia a non contemplare Tex in solitaria e dalla tavola in anteprima, scopriamo anche un simpatico siparietto con Carson protagonista. Il titolo sembra un poco spoilerante, speriamo di no. Un'anteprima del "nuovo" Faraci in vista ?





UN COVO DI BELVE

Soggetto e sceneggiatura: Pasquale Ruju
Disegni: Sandro Scascitelli
Colori: Overdrive studio

Sulle tracce di Murray ci sono la sua ex-banda, Tex Willer... e la mano del destino!

Delle sceneggiature proposte, questa di Ruju sembra la più scontata. Caccia all'uomo e scontro finale nel covo è Attenzione, però.... Confido che il buon Pasquale sapr? spiazzarci come finora ha sempre fatto, ad iniziare proprio dal covo di cui parla il titolo e finendo con la bellissima tavola dell'aquila che ghermisce Tex ( è di scascitelli, se non sbaglio).





L'ULTIMO DELLA LISTA

Soggetto e sceneggiatura: Gianfranco Manfredi
Disegni: Stefano Biglia
Colori: Oscar Celestini

Il cacciatore di taglie Scott Wannabe ha agguantato tutti i componenti della banda Dillon... gliene resta solo uno!

Questa di Manfredi e Biglia è la storia di un un bounty hunter che si sposta nel deserto freddando i membri della banda, uno dopo l'altro. La curiosità è quella di sapere chi sarà l'ultimo superstite e in che modo Aquila della Notte interverr? nella vicenda. Grande curiost? anche di vedere Manfredi costretto sulle 32 pagine.




LA VALLE SACRA

Soggetto e sceneggiatura: Mauro Boselli
Disegni: Nicola Genzianella
Colori: Overdrive studio

Nella valle degli spiriti è nascosto un favoloso tesoro... ma solo gli indiani e i puri di cuore possono mettervi piede senza incorrere nella vendetta di Manito...

Questa di Boselli, sulla carta, sembra la più originale e dunque anche la più interessante. Insomma, valle degli spiriti... tesoro.... puri di cuore... Genzianella particolarmente ispirato... A vedere le due tavole, tuttavia, si tratta ancora di un inseguimento, non verso un covo ma verso un eden... Sarà sua la palma di migliore mini-storia?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Vedo scritto nella copertina "ANNUALE". Non è che è da correggere con semestrale, a questo punto ?

S?, secondo me è un errore. Anche perchè nella presentazione sul sito della SBE c'è scritto chiaramente "semestrale". Forse con annuale intendono che ogni anno avremo un color con storie brevi?

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Il lato più interessante di questa uscita si direbbe il mettere a confronto i quattro attuali sceneggiatori principali di Tex. Non so perchè ma ho la brutta sensazione che alla fine qualcuno si lamenter? sicuramente che le storie andavano sviluppate su più pagine. Certo Tex è partito da storie anche più brevi in certi casi; oggi con il formato classico che abbiamo sembra quasi impossibile una cosa del genere. Per i colori, saranno leggermente migliori ma a me non mi vanno molto a genio. Proprio nei fumetti il colore non riesco ad accettarlo da nessuna parte : si tratta sempre di appiattimento dei disegni. W il bianco e nero! :indiano: :S:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Il lato più interessante di questa uscita si direbbe il mettere a confronto i quattro attuali sceneggiatori principali di Tex. Non so perchè ma ho la brutta sensazione che alla fine qualcuno si lamenter? sicuramente che le storie andavano sviluppate su più pagine.

Ci puoi scommettere quel che vuoi. Cosè come in passato c'è stato chi si è lamentato ed in futuro ci sarà chi si lamenter? che certe storie potevano essere più brevi.

Certo Tex è partito da storie anche più brevi in certi casi;

Uhm... se ti riferisci alle primissime storie di Tex non ce n'? nessuna che abbia una lunghezza inferiore alle 32 pagine attuali. solo in tempi più recenti si sono prodotte storie più brevi e nessuna, finora, direttamente per la SBE

oggi con il formato classico che abbiamo sembra quasi impossibile una cosa del genere.

A meno di non usare la formula di quest'albo.

Per i colori, saranno leggermente migliori ma a me non mi vanno molto a genio. Proprio nei fumetti il colore non riesco ad accettarlo da nessuna parte : si tratta sempre di appiattimento dei disegni. W il bianco e nero!  :indiano:  :S:

Rispettabile, ma curiosa posizione, specie considerando che la stragrande maggioranza dei fumetti in tutto il mondo è prodotta a colorii. Anche qui in Italia la produzione a colori è stata preponderante per anni rispetto al bianco e nero. Inutile dire che non sono d'accordo con te. il fumetto è bello anche a colori ed i colori, quando sono ben dati, specialmente dall'autore dei disegni o sotto la sua diretta supervisione, può anche esaltare il disegno e valorizzarlo. Avete mai visto un disegno di Ticci acquarellato da lui stesso? Lo si può definire semplicemente stupendo. :inch:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Avete mai visto un disegno di Ticci acquarellato da lui stesso? Lo si può definire semplicemente stupendo. :inch:

A tal proposito mi chiedo se mai vedremo Ticci alle prese con una storia breve per il color Tex, magari colorata coi suoi magnifici acquerelli... :inch: io spero proprio di si... ciao

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Molta attesa per questo TexColor storie brevi se non altro per la colorazione che a prima vista sembra migliorata rispetto alle produzioni precedenti. Ed era ora. La copertina e' bella, cosi' come la colorazione in pieno stile western. Ma il Tex della Zuccheri non mi fa' impazzire malgrado l'affascinante posa. A proposito, qualcuno sa dirmi perche' questa volta non e' stata affidata a Villa?

Modificato da Anthony Steffen

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Dimenticavo.... certo, quel logo di Tex gigantesco, pluricromatico e piazzato proprio al centro..... malediz..... tanto per non far mancare una critica ...!!!

Logo arcobaleno a parte, che volendo ci si può anche chiudere un occhio... vogliamo parlare dell'orrendo font della scritta "COLOR"? Uno sputo negli occhi, insostenibile. Mi sembra di ricordare che Boselli avesse detto che sarebbe stato modificato, invece niente. Bah, a questo punto temo ce lo terremo così anche in futuro. Sono curioso di leggere la storia di Manfredi e tutto l'albo in generale, dal momento che la formula delle storie brevi mi trova molto scettico. Ben lieto di ravvedermi naturalmente. Anthony Steffen, considerata la natura particolare della pubblicazione, è normale che per una volta - ma nel caso del Color Tex con le storie brevi immagino sarà sempre così - Villa sia esentato dalla copertina. Per non parlare della mole di lavoro da cui è oberato.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

A proposito, qualcuno sa dirmi perche' questa volta non e' stata affidata a Villa?

Per non distrarlo dal texone è
Ma anche (e soprattutto secondo me) per sottolineare la novità seguendo lo stile del Dylan dog color Fest in cui la copertina è sempre fatta da un disegnatore ospite che non è uno dei quattro delle storie interne.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Quindi (se ho ben capito)se il color a storie brevi sarà semestrale, il prossimo numero dovrebbe uscire ad aprile?

Uhm... io da quel che ho capito si alterneranno Color con una singola storia di 160 pagine e Color con quattro storie di 32 pagine per un totale di 128 (nella copertina c'è scritto 132 perchè tiene conto anche della copertina stessa). Pu? anche darsi che semestrale sia un modo per dire che uscir? due volte all'anno. Il Dylan Dog color Fest, ad esempio esce ad aprile e ad agosto. quindi le date di uscita potrebbero rimanere invariate.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Avete mai visto un disegno di Ticci acquarellato da lui stesso? Lo si può definire semplicemente stupendo. :inch:

A tal proposito mi chiedo se mai vedremo Ticci alle prese con una storia breve per il color Tex, magari colorata coi suoi magnifici acquerelli... :inch: io spero proprio di si... ciao
Secondo me fai bene a sperare. Se vuoi il mio parere, se non ci pensano loro, prima o poi glielo chieder? lui. Per seguire quella che sembra essere la filosofia di questa pubblicazione, però, a scrivere la storia dovrebbe scrivergliela un esterno allo staff. Chissà se l'idea di avere Ticci non scuoterebbe finalmente dal suo torpore Giancarlo Berardi? sperare non costa niente. Ah... secondo me Boselli e/o Marcheselli sarebbero pazzi se non gli chiedessero di fare una copertina :generaleN:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

bellissima la cover, la Zuccheri la metterei come copertinista fissa al posto di Villa che riporterei sulle storie. i disegni con la scena dell'aquila sono di Genzianella, quelli di Scascitelli sono quelli più particolareggiati. attesa per questo speciale a 1000bravo Boselli ... una grande idea...!!!!!

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.