Vai al contenuto
il 17° Numero del TWF è online! Leggi di più... ×
TWF - Tex Willer Forum
Sam Stone

[640/642] Giovani Assassini

Voto alla storia?  

81 voti

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Si è pregati di collegarsi o iscriversi per poter votare in questo sondaggio.

Messaggi consigliati/raccomandati

awgf5gV91cg=--.jpg  UpkPfA5XLjgKSLJlyF0TVdwoel233V4AaDrqEQY3
 

 

 

Soggetto e Sceneggiatura: Mauro Boselli
Disegni di:Alfonso Font

Periodicità mensile: Febbraio, Marzo e Aprile 2014
 

 

 

Tex e i suoi pards vogliono fermare la lunga scia di rapine che si lasciano alle spalle i fratelli Rainey, Durango e Kid Rodelo, cui si è aggiunta, imprevedibilmente, la gemella del Kid, Dallas, una bella e seducente cantante di saloon, non meno abile con la pistola. Ci dev?essere un motivo, per l'accanimento sistematico con cui i giovani banditi attaccano soltanto certe particolari banche del SudOvest... Ma quale può essere? Oltre a Tex, un nutrito numero di spietati killers è sulla pista di Durango, di Dallas e del Kid. Chi li paga?... E, per complicare le cose, il giocatore Mike Foster, socio, in affari e in amore, della ragazza con la pistola, pretende di essere della partita... Purtroppo per lui, il gioco si fa subito duro e violento...

 

 

 

 

© Sergio Bonelli Editore

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ho letto le prime pagine e bisogna ammettere che la storia è partita abbastanza bene.

Inoltre scommetto che quel ragazzaccio di Kid Rodelo con il fratello e la sorellina dar? parecchio filo da torcere a Tex e ai pard. Ho recuperato anche la prima apparizione di Durango e devo dire che non mi è sembrato molto caratterizzato mentre qui si riesce ad intravedere molto di più con le sue origini e i suoi segreti di famiglia.
Mi dispiace solo un po' che non ci sia stata una comparsata di Proteus, anche solo a livello di cameo, visto che si trova nello stesso carcere di Yuma a spaccar pietre se ben ricordo, ma chissà... Magari Boselli ce lo farà rivedere in qualche nuova storia. Per ora promette bene. Poi vedremo.



Ho messo una parte del commento sotto spoiler, non che ci siano rivelazioni esplosive ma credo che sia bello per il lettore avere anche "quella" sorpresa (almeno, per me lo è stata, ed ha alzato il pregio della storia, o almeno di questa prima parte)

Modificato da Cheyenne

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ho letto le prime pagine e bisogna ammettere che la storia è partita abbastanza bene.

Inoltre scommetto che quel ragazzaccio di Kid Rodelo con il fratello e la sorellina dar? parecchio filo da torcere a Tex e ai pard. Ho recuperato anche la prima apparizione di Durango e devo dire che non mi è sembrato molto caratterizzato mentre qui si riesce ad intravedere molto di più con le sue origini e i suoi segreti di famiglia
. Mi dispiace solo un po' che non ci sia stata una comparsata di Proteus, anche solo a livello di cameo, visto che si trova nello stesso carcere di Yuma a spaccar pietre se ben ricordo
Ma chi ti dice che Proteus sia ancora l'? Magari è evaso da un pezzo. :indianovestito:

ma chissà... Magari Boselli ce lo farà rivedere in qualche nuova storia.

Faraci (che di ladri abili nei travestimenti dovrebbe intendersene :lol2:) è stato incaricato di scrivere la storia del ritorno di Proteus ma pare che il buon Tito non abbia ancora consegnato il soggetto. :trapper:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Ho letto le prime pagine e bisogna ammettere che la storia è partita abbastanza bene.

Inoltre scommetto che quel ragazzaccio di Kid Rodelo con il fratello e la sorellina dar? parecchio filo da torcere a Tex e ai pard. Ho recuperato anche la prima apparizione di Durango e devo dire che non mi è sembrato molto caratterizzato mentre qui si riesce ad intravedere molto di più con le sue origini e i suoi segreti di famiglia.
Mi dispiace solo un po' che non ci sia stata una comparsata di Proteus, anche solo a livello di cameo, visto che si trova nello stesso carcere di Yuma a spaccar pietre se ben ricordo
Ma chi ti dice che Proteus sia ancora l'? Magari è evaso da un pezzo. :indianovestito:

ma chissà... Magari Boselli ce lo farà rivedere in qualche nuova storia.

Faraci (che di ladri abili nei travestimenti dovrebbe intendersene :lol2:) è stato incaricato di scrivere la storia del ritorno di Proteus ma pare che il buon Tito non abbia ancora consegnato il soggetto. :trapper:
Beh, Carlo, se Proteus fosse evaso Tex lo saprebbe. Idem se fosse deceduto. Cmq sono contento che anche Proteus ritorner? prima o poi. Considera questo albo, anche se non esiste ancora, come già acquistato dal sottoscritto! Vai Faraci! Facci sognare! clap

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Come dice Carlo, Proteus potrebbe non solo essere evaso da un pezzo, ma molto più probabilmente potrebbero averlo trasferito in altro carcere. Poi se si doveva ragionare su questa logica, quanti altri "rubagalline" dovevano tornare in questa storia?Provate solo ad immaginare quante ne hanno mandati a spaccare pietre a Yuma, la lista sarebbe infinita! :trapper:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Guardate che in quella chain-gang non ci sono mica TUTTI i prigionieri di Yuma! L'evasione non avviene nel carcere, ma on the road... Secondo voi perchè ho fatto questa scelta?

Per non dover rispondere a osservazioni come quella in questione? :lol2: Scherzi a parte, mi permetto di far rilevare che se Yuma è la prigione territoriale dell'Arizona ed è quindi logico ch ci finiscano quelli catturati da Tex in quel territorio o che vi hanno commesso crimini (e non mi faccio domande sul perchè ci sia finito Kid Rodelo che i suoi crimini più recdenti li ha commessi in Nevada, dove presumo esistessero anche all'epoca dei penitenziari, solo perchè so come vanno le cose in narrativa. Diciamo che fuori scena, Kit Carson ha usato la sua influenza per far inviare l' il Kid), quanti di , loro meritano p? di un'apparizione? Non sono molto interessato a rivedere il bandito di terza fila di questa o quella vecchia storia. :lol2:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

molto bella la copertina di "Giovani Assassini". Villa sempre impeccabile. Nutro grande interesse per questa storia e per quanto riguarda Proteus beh... dopo le tre storie in cui è stato protagonista (due di GLB e una di Nizzi) io non ne sento davvero la mancanza... a meno che... a meno che Faraci non ci stupisca con un bel rispolvero. Disegni di Font buoni.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Appena ho preso l'albo mi è venuta l'idea di leggere prima "Il prigioniero di Yuma" e poi "L'isola della nebbia", non so perchè ma mi suscitava una maggiore curiosità. Spero che in futuro leggeremo ancora storie che non iniziano a pag. 5 e non finiscono a pag. 114 :indiano: In pratica è solo un'introduzione dove i nostri, per il momento, raccolgono informazioni utili alle indagini. Non credo sia necessario lo spoiler, tuttavia:SPOILERCarson dice che Donna Parker è la sua figlioccia... andr? a rileggermi "I sette assassini" per vedere se è una novità assoluta oppure mi sono perso qualcosa :malediz... In ogni caso io la preferisco figlioccia invece di figlia come "qualcuno" sostiene :lol2::indianovestito: ll fatto che Kit esprima una certa ammirazione, come la chiama Tex, per Kid Rodelo potrebbe non essere casuale. Forse Borden ha voluto farci capire che Kid non è una carogna come Durango, è un criminale ma ha delle attenuanti rispetto al fratello maggiore e probabilmente avranno un destino diverso. Dallas invece è ancora tutta da scoprire, almeno per noi :trapper: Nell'attesa vado a leggermi L'isola della nebbia.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Carson dice che Donna Parker è la sua figlioccia... andr? a rileggermi "I sette assassini" per vedere se è una novità assoluta oppure mi sono perso qualcosa :malediz... In ogni caso io la preferisco figlioccia invece di figlia

"Figlioccia" potrebbe essere semplicemente un appellativo affettuoso senza alcun riferimento a rapporti reali, tanto più che Carson non poteva certo conoscerla da piccola. La storia comincia col botto, spero solo che non si esageri con i pentimenti, i poveri ragazzi disadattati e magari le morti riscattatrici. Kid Rodelo l'ho sempre ritenuto un cattivo di grande spessore, più pericoloso dei mostri di Thunder, e se per qualche motivo dovr? rivelarsi un povero sventurato reso quello che è dall'ambiente familiare, spero che Boselli mi risarcisca con una storia del livello di quella appena conclusa. Piccola osservazione da moderatrice smoderata :lol: ho messo sotto spoiler un commento e un paio di quote del medesimo, perchè mi pareva che potessero togliere la sorpresa su un certo fatto. Ho poi letto bene il trailer della storia, e vedo che in qualche modo se ne parla, anche se il tutto poteva essere interpretato diversamente. Forse ci saranno altri post rivelatori, per me non c'è problema n° a spoilerarli tutti n° a togliere lo spoiler dove l'ho già messo. Vedete voi cosa è meglio :trapper:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

SPOILERStoria che, dall'inizio, non mi è piaciuta poi molto. Sarà perchè ancora sulle nuvole per il capolavoro che è El Supremo, ma in questa ho visto i principali difetti del grande Boselli... i bambini supremi (il ritorno di Durango non me lo apsettavo, ma che fosse pure parente di Kid Rodelo è un po' tanto tirata... mo che scopriamo che Castle è un cugino la prossima volta?), i cattivi che in realtà sembrano "buoni" (orribile come Carson debba ripetere ogni due per tre che si parla di spietati assassini a un Tex e un Kit quasi ammirati) e che spero davvero non si redimano perchè sarebbe una vergogna. Poi il destino ha voluto che sia uscita una storia in cui 7 poliziotti vengono ammazzati per un'evasione all'indomani di due feriti realmente per lo stesso motivo... ma diciamo che sarebbe disturbante vedere due assassini di poliziotti venire perdonati da quegli stessi Tex e Carson che hanno attraversato più volte l'America per vendicare i colleghi (ranger, sceriffi, mountie e pure rurales a volte) ammazzati. Purtroppo dalle tavole in anteprima e dal riassunto sembra che l'andazzo sia questo, mi auguro di sbagliarmi e di vedere tutti e 3 finire all'inferno, anche perchè n° Kid n° Rodelo arriveranno mai al carisma e alla caratterizzazione di un altro grandissimo killer boselliano: Mondego, che proprio nella sua fine ha trovato, per me, la sua consacrazione). Ottima invece la tendenza di Boselli nel dare una continuit? a Tex ripresentando i diversi personaggi in maniera continuativa, ripronendoci oggi il capitano/maggiore Morrow, dando a Tex quasi una continuity e comunque una sua coerenza (un grosso difetto dei vecchi tempi era che in base allo sceneggiatore gli sceriffi delle varie città cambiavano). Giudizio in sospeso insomma.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

L'inizio di questa nuova avventura mi pare assai promettente, anche perchè in essa dovrebbe emergere di più l'autentica personalit? dei due pericolosi pistoleri. La sola pecca, a mio avviso, è nella caratterizzazione anagrafica dei due: qualche anno in più ad entrambi, secondo me, non avrebbe guastato, specie se si guarda alla distanzxa delle loro precedenti apparizioni.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

L'inizio di questa nuova avventura mi pare assai promettente, anche perchè in essa dovrebbe emergere di più l'autentica personalit? dei due pericolosi pistoleri. La sola pecca, a mio avviso, è nella caratterizzazione anagrafica dei due: qualche anno in più ad entrambi, secondo me, non avrebbe guastato, specie se si guarda alla distanzxa delle loro precedenti apparizioni.

Allora Tex dovrebbe avere cinquant'anni e Kit Willer trentadue... :indianovestito:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

La sola pecca, a mio avviso, è nella caratterizzazione anagrafica dei due: qualche anno in più ad entrambi, secondo me, non avrebbe guastato, specie se si guarda alla distanzxa delle loro precedenti apparizioni.

Bah! A prescindere dal fatto che io sia un "boselliano" convinto, questa cosa non mi pare affatto un difetto ma un'idea molto interessante per dare un po' di pepe alla serie rispetto alle storie piatte a cui ci aveva abituato l'ultimo Nizzi. La rivelazione della fratellanza tra i pistoleri da una continuit? e un legame tra le storie oltre che ai personaggi. L'età dei due fratelli è un dettaglio trascurabile. Di Boselli mi piace soprattutto il fatto che inserisce novità e legami nelle sue storie senza dimenticarsi in alcune di fare rimandi classici alle storie di GLB. Se vanno mosse critiche a Boselli, dal mio punto di vista, devono essere costruttive o per cose rilevanti e fino a questo momento non mi pare di averne notate.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

La verità sta nel mezzo. Ha ragione Borden quando afferma che non possono invecchiare i comprimari senza che inevitabilmente invecchino anche i protagonisti. Da diversi decenni l'età dei pard è cristallizzata, sia pure vagamente (intorno alla quarantina, ecc..) proprio per consentire il progresso temporale della singola storia. Poi siccome siamo comunque nel mondo della fantasia ogni singolo episodio fa storia a sè e questo consente che in un arco di tempo ristretto il personaggio possa vivere contemporaneamente diverse avventure anche geograficamente molto distanti. Però la storia deve mantenere un sua coerenza narrativo-temporale che richiede per essere vissuta un periodo ragionevole. Quando si affronta un sequel o è una storia a sè con gli stessi personaggi (e quindi si evitano riferimenti a storie precedenti e verosimilmente gli antagonisti non si conoscono) oppure si deve tener conto del tempo trascorso nella precedente e il lasso tra una e l'altra. Se poi il sequel raccoglie personaggi di diverse storie precedenti la riunificazione della trama esclude la contemporaneit? delle precedenti e determina di fatto un'ulteriore dilatazione del tempo dell'azione complessiva. Alternativamente come dice KitWiller79 ci godiamo la storia senza doverla a tutti i costi inserire in una gabbia spazio-temporale. In definitiva noi vogliamo mille storie di Tex, non la Storia di Tex. Il giudizio sulla storia in corso mi riservo di darlo dopo averne completato la lettura. Per il momento la parte finora pubblicata conferma la buona impressione avuta dalla ricca anteprima offertaci nell'altra discussione (anteprima Font febbraio).

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Allora Tex dovrebbe avere cinquant'anni e Kit Willer trentadue... :indianovestito:

Se Tex avesse cinquant'anni io non ci troverei niente di strano e Kit potrebbe benissimo averne 22, 23 o 25. L'obiezione potrebbe essere che Carson, di conseguenza, ne avrebbe circa sessanta, ma anche questo, secondo me, non è un problema. In generale, non mi sembra giusto considerare "vecchia" una persona di sessant'anni e sono sicuro che borden la pensa allo stesso modo :rolleyes::indianovestito:

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

Io propendo fortemente per la giovanilit? dei pards. Non ho mai sopportato quei disegnatori (e talvolta, anche qualche sceneggiatore) che tratteggiavano Carson come un vegliardo degno al massimo di stare in un ospizio - De La Fuente o lo stesso Font, per intenderci. Due raddrizzatorti del calibro di Tex e Carson, che hanno girato in lungo e in largo gli Stati Uniti e non soltanto alla caccia dei più pericolosi farabutti, dovrebbero a mio giudizio apparire fisicamente sempre in forma, caparbi e instancabili, granitici, più prestanti ed energici che mai, e risultare in tal senso credibili nella parte delle persone fuori dall'ordinario. Per cui, rivolgendomi agli autori in generale (escluso Boselli, beninteso!), andateci piano coi volti rinsecchiti, coi capelli bianchi e con i sermoni a base di crisantemi e suoni d'arpa...:D :D

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

In effetti ormai Tex dovrebbe essere sulla cinquantina e suo figlio sui trenta, come si evince da un sondaggio del Twf di qualche tempo fa. Inizio di storia folgorante e promettente, ci poteva anche stare un cameo di Proteus, non propriamente un "rubagalline", visto il suo prossimo ritorno. Ma "Fort Yuma" e l'omonimo penitenziario secondo voi sono la stessa cosa ?? Per me no .

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

In effetti ormai Tex dovrebbe essere sulla cinquantina e suo figlio sui trenta, come si evince da un sondaggio del Twf di qualche tempo fa.

Come direbbe qualcun altro: "Non diciamo sciocchezze"- :capoInguerra:

Un sondaggio serve a sapere le opinioni dei lettori non certo a stabilire le verità della serie. Qualunque sia stato l'esito di quel sondaggio, non dimostra assolutamente niente e non è vincolante per nessuno (Kit sui 30? Ma per carit?).
Pare che ognuno abbia le sue idee sull'età di Tex e de suoi pards e c'è perfino chi si arrabbia se si suggerisce che Tex ha passato in quarant'anni da un pezzo.
Io non mi sono mai fatto di questi problemi.

Inizio di storia folgorante e promettente, ci poteva anche stare un cameo di Proteus, non propriamente un "rubagalline", visto il suo prossimo ritorno.

Che non sarà tanto prossimo visto che la storia deve essere ancora scritta e assegnata ad un disegnatore... ma poi era così importante vedere altre facce note in quella chain gang?


Ma "Fort Yuma" e l'omonimo penitenziario secondo voi sono la stessa cosa ??
Per me no .

Neanche per me. Credo che Boselli abbia fatto un po' di confusione.

Che io sappia, la prigione territoriale di Yuma non è mai stata chiamata Fort Yuma e del resto non era gestita da militari così come non lo sono le prigioni ordinarie di quasi tutto il mondo.
Esiste un Fort Yuma in California , sul lato opposto del fiume Colorado rispetto alla prigione, che ovviamente è in Arizona, che era un deposito militare e d' citato anche in "El Supremo", forse da l' deriva l'equivoco.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

ma poi era così importante vedere altre facce note in quella chain gang?

Importante? Assolutamente no, Carlo. Piacevole per i fan di Tex, senza dubbio si! :trapper:
Ragazzi, per i fan di Tex l'importante è che ci sia Tex e che Tex sia Tex, agisca come tutti ci aspettiamo da Tex e i disegni ci consentano di riconoscere Tex. Poi che sia solo, con Carson, con Tiger, con Kit o con tutti e quattro è un dettaglio ininfluente. Figuriamoci gli antagonisti; per me, meglio sempre nuove sfide, piuttosto che ritorni di vecchi e nuovi avversari frustrati dalla precedente avventura e immancabilmente destinati a nuova frustrante sconfitta. Per questo non mi associo al coro di entusiasti per il salvataggio di Nick Castle nell'episodio precedente di questo stesso albo. Quanto a Proteus ha già avuto l'onore del rientro e francamente non sento il bisogno di una nuova storia giocata sugli stessi binari. Confido in maggiori vene creative dei nostri autori. Ciao.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

@ Carlo Monni :1) I sette trucidati non sono militari, bensì guardie penitenziarie che indossano la solita divisa vista già parecchie volte. Sta di fatto che, anche secondo te,Fort Yuma e il classico penitenziario non sono la stessa cosa.2) Anche io non mi faccio problemi sulle varie età, però da lettore di antica data permetti che mi faccia un'idea quanto più realistica... e non rispondetemi che nel fumetto i personaggi non invecchiano mai.... lo so a memoria...? tanto per dire.

Condividi questo messaggio


Collegamento al messaggio
Condividi su altri siti

  • Recentemente attivi qui   0 Membri

    Nessun membro registrato sta visualizzando questa pagina.

×

Informazione importante

Termini d'utilizzo - Politica di riservatezza - Questo sito salva i cookies sui vostri PC/Tablet/smartphone/... al fine da migliorarsi continuamente. Puoi regolare i parametri dei cookies o, altrimenti, accettarli integralmente cliccando "Accetto" per continuare.