Jump to content
TWF MAGAZINE N°18 è online! Read more... ×
Segnalazioni bloccate per gli ospiti Read more... ×
TWF - Tex Willer Forum
Sign in to follow this  
Sam Stone

[643/644] L'indomabile

Voto alla storia?  

53 members have voted

You do not have permission to vote in this poll, or see the poll results. Please sign in or register to vote in this poll.

Recommended Posts

Beh, un paio di sganassoni alla Tex Willer se li prende, dunque una lezione - anche parecchio umiliante - se la prende...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rimanendo però l suo posto di comando nel forte e senza dover subire un processo.. per non parlare di possibili epiloghi pure più "cruenti"... No, la sorte riservata a Atwood proprio non mi convince.... 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Rimanendo però l suo posto di comando nel forte e senza dover subire un processo..
per non parlare di possibili epiloghi pure più "cruenti"...

No, la sorte riservata a Atwood proprio non mi convince....  

 

Io invece non credo sfuggirà al castigo. Il colonnello è chiaramente connivente e una volta che Marton farà il nome del suo complice, cosa credi che accadrà?

2l936f7.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites

A mio avviso, nelle vignette postate da Ymalpas Tex si esprime in quel modo perchè vuole provocare Atwood in modo tale che si tradisca o quantomeno perda le staffe in modo tale che il ranger stesso possa rompergli la mascella come si merita ( come si è visto, solo il secondo obiettivo è raggiunto ). A giudicare però da quanto dice Tex a Carson a pag. 112 ( "Marton potrebbe decidere di non parlare" ) e soprattutto dal dialogo conclusivo fra Webster e Nantan, le cose non sono andate come pensava Tex: l'inchiesta sul traffico di armi e whisky si è conclusa favorevolmente per Nantan ( Webster pag. 113: "Non solo sei stato completamente scagionato (..... )ma hai avuto una menzione d'onore e un aumento di salario" ), però, come dice Nantan stesso, "il colonnello Atwood è sempre il comandante di Fort Rucker" e Webster ammette che "la giustizia dei bianchi non è perfetta", segno che o Marton non ha parlato o , se ha parlato, non è stato creduto. Vero che Tex , sempre parlando con Carson, si mostra fiducioso nella possibilità che Atwood faccia un passo falso, una volta o l'altra, ma al momento la cosa non si è verificata e , dato che Boselli non ha intenzione di ripescarlo in storie successive, chissà se si verificherò mai.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi lascia perplesso il fatto che Tex non abbia "convinto" con i suoi modi "gentili" Marton a parlare... dopotutto, lo sceriffo lo avrebbe assecondato in un tale proposito. Forse però a Tex interessa fino ad un certo punto la testa di Atwood: ciò che per lui è importante è la riabilitazione di Nantan ed in seconda battuta l'arresto di Uday.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La storia è buona. L'unica cosa che mi fa riflettere è il finale. La scelta è legata al fatto di creare un seguito? sinceramente non mi vengono in mente storie dove Tex si fa tanti problemi per arrestare i colpevoli, soprattutto i potenti, solo per paura che poi possono farla franca in tribunale. Boselli mantiene il livello ancora alto delle storie.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La storia avrà sicuramente un seguito. I cattivi non vengono fermati perchè Tex attende il momento propizio come uno scorpione, per assestare il suo colpo velenoso! :)Attendiamo anche noi il seguito :trapper:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buona storia ma non eccezionale, basata su un tema che noi lettori abbiamo visto milioni di volte su Tex. Straquoto comunque chi, in precedenza, ha ipotizzato che ci possa essere prima o poi un seguito: non è assolutamente da Tex porsi troppe domande sul punire un prepotente, benchè goda di protezioni in alto loco.. In voti, 6 sia alla storia che ai disegni di Ortiz

Share this post


Link to post
Share on other sites

Storia che passerà alla storia di Tex più perché è l'ultima disegnata da Ortiz, che per il soggetto e la sceneggiatura. Interessante la psicologia dei personaggi sempre ben delineati, e ritengo interessante anche quel finale "aperto". Voto 7 (anche per i disegni, pur se Ortiz non è stato il mio preferito, il suo tratto era ben caratterizzante nei personaggi nelle storie da lui disegnate).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×

Important Information

Terms of Use - Privacy Policy - We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue.